Lavorare come pizzaiolo in Italia e all’estero

Lavorare nella ristorazione offre sbocchi professionali molto interessanti. Tanti i ruoli da ricoprire nelle cucine di ristoranti e attività ricettive. Tra questi spicca il lavoro del pizzaiolo.

La pizza può ritenersi al giorno d’oggi il simbolo della tradizione gastronomica italiana e l’ambasciatrice della cucina italiana all’estero. Saper fare una buona pizza non è un’impresa facile.

I pizzaioli sono cuochi professionisti, formati in tutti gli aspetti della preparazione del cibo, ma specializzati nella preparazione della pizza. Tradizionalmente lavorano nelle pizzerie, ma trovano occupazione anche nelle cucine di alberghi, in pub, bar, locali e street food.

In questo approfondimento ti spieghiamo come diventare pizzaiolo e ti diamo tutte le informazioni su questo mestiere, dai requisiti agli stipendi, fino alle diverse offerte che è possibile ricoprire in Italia e all’estero.

Il lavoro del pizzaiolo

Fare il pizzaiolo è faticoso, soprattutto per ciò che concerne gli orari di lavoro. È anche un lavoro mentalmente impegnativo, poiché ci vuole tanta concentrazione.

Potrebbe interessarti anche → Tutto sul lavoro di assistente turistico: corsi, stipendi, orari e altro

Quante ore lavora un pizzaiolo? Secondo le normative standard, gli orari di un pizzaiolo sono di 40 ore settimanali, stimando 8 ore per 5 giorni.

L’orario di lavoro del pizzaiolo è, però, molto flessibile e dipende da dove si è impiegati. Potresti avere la mattinata libera e lavorare solo a cena, oppure lavorare sia a pranzo sia a cena, addirittura fino a notte inoltrata. In molti casi, infatti, le pizzerie sono aperte 6 giorni su 7 e si lavora con turni di 6 ore, oppure di 8 ore su 6 giorni.

I turni di lavoro di solito includono il weekend, dato che si tratta del settore della ristorazione, dove c’è molto lavoro proprio nei giorni liberi.

Lo stipendio da pizzaiolo 

Certo, quello del pizzaiolo non è uno dei lavori più rilassanti, ma dal punto di vista economico dà le sue soddisfazioni. All’inizio, lo stipendio sarà minimo sui 700-800 euro, (più o meno quanto un contratto di apprendistato o il lavoro di aiuto pizzaiolo) ma il compenso cresce velocemente.

Una pizzeria media paga i suoi pizzaioli almeno 1300-1400 euro e le più prestigiose arrivano senza difficoltà ai 3.000 euro.

Il pizzaiolo non è una professione riconosciuta con un Albo di iscrizione o normative particolari, per il contratto nazionale del lavoro pizzaiolo, si fa riferimento al Contratto Nazionale di Lavoro Pubblici esercizi, Ristorazione e Turismo in cui è  presente la figura dell’operatore pizza al quinto livello nel contratto delle aziende alberghiere e il pizzaiolo al quarto livello nei pubblici esercizi (ovvero ristoranti, pizzerie, pub, etc.).

Come diventare pizzaiolo: i requisiti 

Tra i lavori che si possono svolgere senza diploma, per fare il pizzaiolo non serve un attestato abilitante e non è necessario alcun titolo di studio, poiché si tratta di un lavoro prettamente pratico, dunque è fondamentale possedere solo tanta passione ed una grande dose di buona volontà.

Approfondimento consigliato: Scopri quali sono i migliori lavori senza laurea

A parte queste doti innate, i requisiti per fare il pizzaiolo sono diversi. Vediamoli insieme.

Cosa serve per fare il pizzaiolo

I pizzaioli devono conoscere gli ingredienti e le tecniche di cottura. Un pizzaiolo gestisce altri cuochi, segue le ricette, sa lavorare l’impasto della pizza e garantisce un prodotto di alta qualità.

I bravi pizzaioli devono avere le seguenti abilità e competenze:

  • Capacità di gestire gli altri e lavorare in team: un pizzaiolo gestisce più processi insieme, dalla preparazione dell’impasto e degli ingredienti alla cottura della pizza nel forno a legna.
  • Sapere come preparare da zero l’impasto della pizza: un buon pizzaiolo fa ottime pizze e sa insegnare agli altri a lavorare l’impasto, preparare le pizze e cuocerle correttamente. Controlla, infine, la qualità delle pizze prima che vengano servite agli ospiti.
  • Progetta il menù e  ordina i prodotti e gli ingredienti richiesti: alcuni pizzaioli sono responsabili di compiti amministrativi legati alla gestione della cucina. Si assicurano che gli ingredienti siano messi in magazzino prima del servizio e ordinano le forniture garantendo ingredienti di qualità. Inoltre un ottimo pizzaiolo deve anche saper preparare pizze fuori dal menù e sulla base di ordini personalizzati.
  • Sa usare i forni a legna, a gas ed elettrici per la pizza, si assicura che la cucina sia pulita ed igienizzata ed esegue la manutenzione regolare delle attrezzature da cucina.
  • Attitudine per il servizio clienti: a seconda del tipo di ristorante, un pizzaiolo può occuparsi degli ordini telefonici e delle consegne da asporto. Dovrebbero essere in grado di comunicare bene e risolvere i reclami dei clienti con diplomazia.
  • Disponibilità a lavorare con orari flessibili: i ristoranti sono spesso più affollati di sera, nei fine settimana e nei giorni festivi. Il pizzaiolo deve essere in grado di lavorare durante questi turni.

Come diventare pizzaiolo professionista: i corsi di formazione 

Fare il pizzaiolo è difficile? La risposta è no, anche perché in Italia sono attivi ottimi canali formativi e l’offerta di lavoro si mantiene su livelli quantitativi buoni.

➤➤➤ Vorresti trovare lavoro a Roma? Leggi la nostra Guida Completa! ✔

Ovviamente la pratica è fondamentale, e quanto tempo occorre per diventare pizzaiolo dipenderà dalla tua abilità personale, sia che tu abbia 30 anni oppure 40 anni. Al tempo stesso è però possibile migliorare la propria tecnica, seguendo uno dei corsi per imparare a fare il pizzaiolo, organizzati da molteplici scuole.

I migliori corsi di pizzaiolo 

Di solito un corso per diventare pizzaiolo è suddiviso in una parte teorica e una pratica. Nella prima parte sono trattati gli argomenti inerenti le materie prime, i diversi impasti per la pizza, i suoi tempi di cottura e gli ingredienti che la costituiscono.

Nella parte pratica invece viene sviluppata la tecnica degli impasti e l’uso di diversi tipi di impastatrici, la stesura e la farcitura della pizza e infine le diverse tecniche di cottura.

Un sito interessante, in grado di dare un aiuto e ottimi consigli a tutti coloro che intendono avvicinarsi a questa professione è Pizza.it. Sul sito ci sono suggerimenti pratici su come avviare una pizzeria, come venderla o acquistarla, c’è la sezione riguardante gli annunci di lavoro e una sezione riguardante i corsi per pizzaiolo, corsi in grado di offrire una preparazione completa a 360°.

Di seguito, ecco altri siti per poter trovare un corso di formazione per pizzaiolo adatto alle proprie esigenze:

  1. Pizza Italiana Academy:  organizza corsi direttamente all’interno delle pizzerie affiliate, sia in Italia che all’estero, in modo tale che chiunque partendo da zero possa veramente imparare questo mestiere in un vero ambiente di lavoro, stando a stretto contatto con professionisti del settore.
  2. Accademia e Lavoro: il corso professionale per Pizzaiolo mira a fornire agli allievi una buona manualità attraverso una significativa componente pratica, con particolare attenzione alla velocità di realizzazione e alle modalità operative.
  3. Accademia Pizzaioli: con un’offerta molto ampia di corsi per pizzaioli, da quelli base al corso pizza al trancio e street food.
  4. Pizza Napoletana: ha varie tipologie di corsi rivolti a coloro che vogliono imparare le basi e perfezionare la tecnica della Vera Pizza Napoletana.
  5. Scuola Italiana Pizzaioli: organizza un corso per pizzaiolo base rivolto a chi desidera imparare il mestiere e non ha esperienza nel settore. Ai pizzaioli che hanno imparato “sul campo”. Ai professionisti e titolari di ristoranti. Ma non mancano corsi di specializzazione e avanzati.

Quanto costa un corso per pizzaiolo

Un corso per pizzaiolo ha un costo che parte da 500 euro per arrivare anche ai 1.200 euro per le scuole più esclusive, dotate di cucina e forno, in grado di accogliere partecipanti motivati a mettersi in gioco con impasti, lievitazioni, creatività nella farcitura e cotture perfette.

Cerchi un corso per pizzaiolo gratis? Niente paura, di solito le Regioni ed altri Enti organizzano corsi di pizzaiolo gratuiti. Rientrano nel programma Garanzia Giovani e sono rivolti ai cosiddetti “Neet”, ovvero giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, che non sono iscritti a scuola né all’università, non seguono corsi di formazione e sono disoccupati.

Anche online è possibile trovare un corso di pizzaiolo gratis. È il caso di “Pizza Revolution”, il primo corso online universitario tematico e gratuito a cura di Luciano Pignataro. Si tratta di un corso teorico e online, aperto a tutti gratuitamente, che consentirà di immergersi nel mondo del famoso impasto tondeggiante.

Un altro corso online per pizzaiolo molto interessante, ma a pagamento, è quello dell’Associazione Verace Pizza Napoletana. Grazie alla sua AVPN WebSchool è possibile frequentare un corso di formazione per pizzaiolo comodamente da casa.

Le offerte di lavoro per pizzaiolo  

Per diventare un bravo pizzaiolo non è necessario solo un buon corso, ma serve anche tanta esperienza, che si può acquisire solo con anni di pratica e vivendo esperienze lavorative in luoghi differenti.

La figura del pizzaiolo è molto ricercata e sono tanti gli sbocchi professionali garantiti dai numerosi villaggi turistici, dalle grandi catene alberghiere, dai fast food e dalle navi da crociera. Un ottimo punto di partenza per pubblicare il tuo annuncio e visionare le diverse offerte di lavoro come pizzaiolo è il sito della Federazione Italiana Pizzaioli.

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

Il lavoro del pizzaiolo può essere a tempo indeterminato o part-time, può essere un lavoro con vitto e alloggio, oppure stagionale. Per te abbiamo selezionato una serie di offerte di lavoro che variano in base alle diverse tipologie contrattuali.

1. Offerte di lavoro per pizzaiolo con vitto e alloggio

Gli annunci di lavoro per pizzaiolo con alloggio provengono di solito da strutture alberghiere, che al loro interno hanno anche un ristorante. Il lavoro in hotel per pizzaiolo è una soluzione molto comoda, soprattutto per quanti si trasferiscono in una nuova città. Poter contare su un alloggio è fondamentale i primi tempi.

Su Indeed ci sono molte offerte di lavoro per pizzaiolo con vitto e alloggio.

2. Annunci di lavoro come pizzaiolo stagionale 

Sono tante le strutture alberghiere e i ristoranti che necessitano di personale in più durante i mesi di alta stagione, sia in inverno (pensiamo alle strutture di montagna e alle località sciistiche) che d’estate. Molte offrono anche vitto e alloggio. I principali siti dove poter trovare annunci di lavoro stagionali per pizzaioli sono:

  • Libero: qui è possibile leggere le offerte di lavoro stagionale come pizzaiolo comprese di vitto e alloggio.
  • BancaLavoro e Subito: pubblicano diversi annunci di lavoro come cameriere per la stagione estiva con vitto e alloggio.
  • Indeed: portale che raggruppa offerte di lavoro come pizzaiolo per la stagione invernale.

3. Lavoro di pizzaiolo sulle navi da crociera  

Per lavorare sulle navi da crociera come pizzaiolo è importante conoscere le lingue, in primis l’inglese, e preferibilmente anche saper parlare una seconda o terza lingua.

Inoltre per tutto l’equipaggio è richiesto il libretto di navigazione, che sarà possibile ottenere previo corso in cui verranno insegnati gli interventi di primo soccorso in mare, igiene e nuoto.

Per trovare lavoro come pizzaiolo sulle navi da crociera ti consigliamo di tenere d’occhio i siti delle più importanti compagnie di navigazione turistiche.

4. Offerte di lavoro pizzaiolo part-time

Fare il pizzaiolo è un’ottima opportunità anche per quanti stanno cercando un lavoro extra e un’entrata in più, oppure vogliono imparare il mestiere partendo come apprendisti.

Sul Jobbydoo vengono raggruppate tutte le principali offerte di lavoro in cui si cercano pizzaioli part-time.

Lavorare come pizzaiolo in Italia 

L’Italia, lo sappiamo, è la patria del buon cibo e il settore delle pizzerie è in continua espansione. Vi sono ancora grandi possibilità per chi desidera inserirsi in questo mercato con idee nuove, un pizzico di fantasia ed un grande spirito di intraprendenza.

Molti ristoranti, pizzerie, pub, bar e alberghi cercano pizzaioli esperti soprattutto durante la stagione di maggior afflusso turistico.

Ecco le città principali dove cercare lavoro come pizzaiolo in Italia.

1. Roma 

La Capitale è una delle città con il maggior numero di pizzerie, ristoranti, forni, pizzerie al taglio e alberghi. Il lavoro di pizzaiolo a Roma può essere piuttosto impegnativo per la sua natura cosmopolita. Tra i requisiti sicuramente più apprezzati c’è la conoscenza di almeno una seconda lingua come l’inglese.

Tanti i siti di offerte di lavoro come pizzaiolo a Roma. Tra questi segnaliamo Indeed, portale con diversi annunci di lavoro per pizzaiolo a Roma.

2. Milano 

Importante centro economico, città della moda e dell’industria, il lavoro come pizzaiolo a Milano può dare molte soddisfazioni. Le opportunità non mancano, così come non manca il lavoro anche a Lecco e in generale in tutta la Lombardia.

Su questo sito è possibile visionare le principali offerte di lavoro come pizzaiolo a Milano e in Lombardia.

3. Campania

Patria della pizza, la Campania è una delle regioni dove la richiesta di pizzaioli è sempre alta. Da Napoli a Caserta, da Avellino a Benevento fino a Salerno. È proprio nella città che ospita l’incantevole Costiera Amalfitana che si concentrano le offerte più interessanti.

→ Ti potrebbe interessare: la Guida con idee e opportunità per inventarsi un lavoro

Su JobbyDoo vengono pubblicati diversi annunci di lavoro come pizzaiolo a Salerno e in Campania.

4. Torino 

Il capoluogo torinese è un’ottima città per lavorare come pizzaiolo. Diversi gli annunci di lavoro in cui si cerca un aiuto pizzaiolo e pizzaioli esperti.

Ecco tutte le principali offerte di lavoro come pizzaiolo a Torino.

5. Bologna

Capoluogo dell’Emilia Romagna, città di cultura e commercio con un’efficiente struttura fieristica e una rinomata tradizione manifatturiera e motoristica, Bologna è nota anche per la sua offerta gastronomica. Oltre alle tipiche trattorie e piadinerie, ci sono anche molte pizzerie e non sarà difficile trovare lavoro come pizzaiolo.

Qui puoi trovare numerosi annunci e le offerte di lavoro come pizzaiolo a Bologna.

Per quanto riguarda il lavoro di pizzaiolo in Italia, non mancano offerte di lavoro anche a Perugia, in Toscana, a Venezia, Latina, Bolzano, Palermo e Taormina. 

Fare il pizzaiolo all’estero

La pizza in Italia è sinonimo di cultura e tradizione, e saperla fare è un grande punto di forza per tutti coloro che desiderano trovare lavoro all’estero, poiché in tutte le nazioni del mondo si mangia la pizza e gli italiani sono maestri in questo campo.

I pizzaioli italiani sono apprezzati ovunque, dall’Inghilterra alla Svezia, dal Giappone agli Stati Uniti, dalla Spagna ai Caraibi: attualmente può essere considerato uno dei lavori più richiesti al mondo.

Se desideri fare il pizzaiolo fuori dalla tua terra d’origine, potresti prendere in considerazione l’idea di cercare un lavoro stagionale all’estero, un’ottima occasione per vivere un’esperienza nuova, per trasferirsi e per capire se quel Paese fa proprio al caso tuo.

Ma vediamo insieme i Paesi migliori dove lavorare come pizzaiolo.

1. Svizzera 

Scegliere di lavorare in Svizzera è per molti italiani un’occasione per cambiare la propria vita e guadagnare molto più che in Italia.

In Ticino sono diversi ristoranti, pizzerie e alberghi che cercano pizzaioli. Ottime opportunità si trovano anche a Lugano e Zurigo.

Su questo portale è possibile visionare le offerte di lavoro per pizzaiolo in Svizzera.

2. Germania

Trovare lavoro in Germania come pizzaiolo non è difficile. Particolarmente alta è, infatti, la richiesta di personale da impiegare nei diversi ristoranti, alberghi, pub e locali che animano le principali città tedesche.

Le opportunità di lavoro come pizzaiolo e aiuto pizzaiolo si concentrano, oltre che nella capitale Berlino, anche ad Amburgo.

Su questo sito puoi leggere gli annunci di lavoro per pizzaiolo in Germania più interessanti.

3. Spagna 

Lavorare in Spagna come pizzaiolo è facile, dal momento che la Penisola Iberica vanta numerosi ristoranti e strutture ricettive. In particolare è Barcellona ad offrire le migliori opportunità di lavoro per pizzaiolo.

Il sito spagnolo Trabajohosteleria è specializzato in annunci di lavoro dedicati alla ricerca di chef e maestri pizzaiolo in Spagna.

Molto interessanti anche le offerte di lavoro come pizzaiolo a Ibiza, Palma di Maiorca nelle Baleari e Tenerife nelle Canarie. Si tratta di località molto frequentate nella stagione estiva con una forte richiesta di pizzaioli stagionali.

4. Inghilterra 

Lavorare a Londra come pizzaiolo è un’esperienza che hanno già fatto tantissimi italiani. Qui abbondano ristoranti e pizzerie (anche italiane) dove poter trovare una prima occupazione. Ma se prima della Brexit era più facile farsi assumere una volta arrivati in città, adesso meglio trovare un lavoro a Londra già dall’Italia, così da avere tutti i documenti in regola.

Per iniziare a cercare, su questo portale trovi le offerte di lavoro per pizzaiolo a Londra.

5. America 

Lavorare nella ristorazione in America è da sempre la scelta preferita degli expat italiani. Tanto negli Stati Uniti come in Canada e America del Sud. La città USA più gettonata e dove si trovano le maggiori opportunità come pizzaiolo è New York.

Potrebbe interessarti anche → Tutto sul lavoro di geometra ✔️

La Grande Mela vanta un gran numero di ristoranti, anche italiani, e alberghi. Qui puoi leggere alcune offerte di lavoro come pizzaiolo a New York.

6. Francia

Chi ha voglia di trovare un lavoro come pizzaiolo all’estero può tentare la sorte nella capitale francese. Lavorare a Parigi come pizzaiolo può essere entusiasmante.

Su questo sito ci sono alcune offerte di lavoro come pizzaiolo in Francia.

7. Dubai 

Lavorare a Dubai come pizzaiolo offre prospettive interessanti. Dubai nei prossimi mesi ospiterà l’Expo, e di sicuro ristoranti e alberghi cercheranno pizzaioli esperti. Le offerte più interessanti le trovate su questo sito.

8. Malta

Grazie al suo turismo, lavorare a Malta come pizzaiolo è una grande opportunità. L’estate è il momento perfetto, perché l’isola è invasa dai turisti e ristoranti e alberghi sono sempre alla ricerca di personale da impiegare nelle cucine.

CareerJet è un ottimo sito per dare un’occhiata alle offerte di lavoro a Malta come pizzaiolo.

9. Olanda

Lavorare in Olanda come pizzaiolo non è così complicato. La soluzione migliore è quella di orientarsi verso le attività come ristoranti, strutture turistiche e alberghi che propongo soluzioni con vitto e alloggio e che, essendo gestite da italiani, cercano personale nostrano.

Glassdoor è un sito molto interessante per prendere visione di tutti gli annunci di lavoro per pizzaiolo in Olanda.

Consigli finali: mettersi in proprio e aprire una pizzeria  

Sono tanti gli italiani che hanno deciso di aprire una pizzeria all’estero e portare quest’arte fuori dai confini nazionali. In questo caso, uno dei primi passi da affrontare è quello di ottenere la licenza abilitativa alla vendita di prodotti gastronomici, conseguimento regolato da normative che variano da Paese a Paese. È importante anche e soprattutto pianificare bene tutte le fasi dall’avvio alla gestione, studiando anche un business plan dettagliato.

È fondamentale inoltre affidarsi ad un commercialista di fiducia, che saprà calcolare con esattezza l’importo delle spese da sostenere per affrontare l’avviamento dell’attività, le spese riguardanti l’affitto, i costi delle tasse annuali e non da meno, le condizioni legali da rispettare, diverse da quelle previste dalla legislazione italiana. Questo, naturalmente, vale anche per quanti vogliono aprire un ristorante all’estero.

Se ti senti un pizzaiolo abbastanza esperto e vuoi lanciarti in un’attività tutta tua, perché non provare?