Canada: come trovare lavoro

Il Canada è una terra meravigliosa, con le sue vaste aree verdeggianti, le sue affascinanti zone rurali, le splendidi cascate del Niagara e le sue misteriose aree desolate tutte da scoprire. Ma è anche una terra che offre grandi opportunità lavorative, soprattutto grazie al mercato del lavoro in ottima salute.

Basti pensare che i posti di lavoro disponibili nel Paese sono sempre diverse migliaia e che, difficilmente negli ultimi anni, il tasso di disoccupazione del Paese è stato superiore del 6%.

Inoltre, consideriamo anche che è un Paese che – da sempre – ha accolto i nostri connazionali. Infatti, nel 2016 (ovvero l’anno dell’ultimo censimento canadese), gli italiani in Canada erano circa 500.000, su un totale di quasi 38 milioni di abitanti.

Ogni anno, poi, questo Paese accoglie circa 250 mila nuovi residenti, provenienti dai più disparati angoli di Mondo. Tutto questo grazie ad una politica dell’immigrazione che accoglie i lavoratori stranieri in cerca di un lavoro, soprattutto se qualificato.

Perciò, se stai cercando informazioni su come andare a lavorare in Canada, ecco tutto quello che devi sapere su come ottenere un visto ed un permesso di lavoro, come cercare offerte di impiego, quali agenzie per il lavoro contattare, che città scegliere per cercare un lavoro e molto altro ancora.

Infine, se stai cercando altre informazioni su come si vive e come si può emigrare in questo Paese in modo permanente, ti consigliamo di leggere la nostra guida per andare a vivere in Canada.

Documenti e visti

Per poter lavorare in Canada occorre un visto di lavoro che può essere permanente o temporaneo.

Per quanto riguarda il primo, non occorre ricevere alcuna offerta di lavoro, infatti, per poter fare domanda come Skilled Worker è necessario – in primis – rientrare in una delle categorie di lavoratori richieste dal mercato del lavoro canadese, step obbligatorio ai fini dell’eleggibilità sull’immigrazione in Canada.

In tal senso, consigliamo di consultare la lista NOC con tutte le professioni richieste in questo momento nel Paese e che quindi renderebbe molto più semplice la vostra ricerca di lavoro e, di conseguenza, l’ottenimento di un visto e permesso di lavoro adeguato. Consultando tale lista, infatti, cercare lavoro in Canada dall’Italia diventa non solo una delle scelte più sensate ma anche una delle modalità più facili.

LAVORO IN CANADA MAPPA

Relativamente alla tipologia di visto da Skilled Worker è comunque importante tenere bene a mente che è necessario, oltre ad aver prestato servizio in modo continuativo e regolarmente retribuito per il periodo di un anno in una delle professioni presenti in elenco, anche ottenere un punteggio minimo che, normalmente, viene assegnato a seconda di:

  • grado di istruzione;
  • conoscenza delle lingue;
  • esperienze lavorative;
  • età;
  • stato di arranged employment in Canada, ossia se è già stata concordata una possibilità di impiego nel Paese.

Quindi, possedere una buona istruzione accademica, esperienza lavorativa pregressa ed una buona conoscenza di più lingue straniere, aumenterà di gran lunga le possibilità d’ingresso nel Paese.

In tal senso, ricordiamo che recarsi in Canada per lavorare senza sapere la lingua è molto complicato e, oltretutto, anche un po’ “insensato”. Infatti, chiaramente la situazione e le richieste variano di molto in base all’impiego che si andrà a ricoprire e per quale Azienda, ma per lavorare in Canada – come minimo – è richiesto un B2. Poi, nel momento in cui si dovranno sostenere esami specifici di lingua per l’ottenimento di visti particolari, allora sicuramente sarà necessario almeno un livello di inglese C1.

Proseguendo con i documenti per lavorare in Canada, per quanto riguarda il visto di lavoro, il permesso di lavoro temporaneo si ottiene – normalmente – avendo già in mano una offerta di lavoro presso un’Azienda o un imprenditore canadese.

Ad ogni modo, prima di richiedere il permesso di lavoro, consigliamo di capire bene se si ha diritto ad ottenerlo e come attivare la procedura di richiesta visto. In tal senso, consigliamo di controllare il sito web del Governo canadese e capire se hai davvero bisogno di un work permit o no perché, in alcuni casi, è possibile che non serva.

Sempre sul sito del Governo canadese si può poi capire se sei “eligible” per lavorare in Canada e quindi come ottenere il permesso di lavoro di cui avrai bisogno per recarti a lavorare nel Paese.

Ricordiamo nuovamente che, trovare lavoro in Canada dall’Italia è poi un ottima idea perché l’azienda che poi ti assumerà potrà inoltre aiutarti con tutte le pratiche burocratiche di richiesta visto e permesso di lavoro.

Infine, facciamo anche presente che non esiste un visto canadese specifico per gli italiani che vogliono recarsi in questo Paese a lavorare e, che, in linea di massima, conviene fare riferimento al sito web dell’immigrazione canadese ed a quello dell’Ambasciata canadese in Italia che, oltre tutto, non si occupa di trovare offerte di lavoro né di pubblicarle.

Come cercare lavoro in Canada

Per trovare lavoro in Canada è bene tenere a mente alcuni semplici ma fondamentali consigli.

  • specialmente in una fase iniziale, è bene accontentarsi di un lavoro qualsiasi, piuttosto che ricercare il lavoro perfetto;
  • è consigliabile cercare lavoro nel periodo che precede l’alta stagione turistica;
  • ovviamente è anche bene possedere una buona conoscenza della lingua ed informarsi sui diritti del lavoratore;
  • aggiornare il proprio curriculum, allegando la lettera di presentazione.

Chiaramente, poi, se si sarà entrati in Canada con un visto turistico o, ad esempio, uno studentesco, sarà poi abbastanza facile ottenere un colloquio di lavoro in tempi brevi se si sarà selettivi con l’invio della propria candidatura.

Per quanto invece riguarda la ricerca attiva delle offerte di lavoro in Canada, il consiglio è quello di cercare gli annunci direttamente online e, ad esempio, consultando questi portali di ricerca di offerte di impiego:

  1. Canada Jobs (sito a cura del Governo canadese e in cui è possibile trovare numerose informazioni su dove cercare offerte di lavoro, come scrivere un curriculum vitae e i criteri giusti per scegliere una carriera professionale);
  2. Monster Canada;
  3. Job Bank;
  4. Euspert;
  5. Eluta;
  6. Workopoli;
  7. Job Bank Canada (qui si possono visionare diverse offerte di lavoro, inserendo il proprio titolo occupazionale e il luogo dove si intende trovare lavoro);
  8. Canada Jobs – sezione giovani (qui si possono trovare preziosi suggerimenti sulla stesura del curriculum e delle lettere motivazionali per chi è all’inizio della propria carriera lavorativa e vuole fare esperienza in Canada);
  9. Canada top100;
  10. Craigslist;
  11. Hot jobs Canada;
  12. Indeed.

Da non sottovalutare anche i giornali locali, distribuiti gratuitamente un po’ ovunque, con una sezione interamente dedicata alle offerte di lavoro.

Infine, vi sono anche i numerosi centri per il lavoro e la carriera diffusi sul territorio canadese, alcuni sono associati agli istituti scolastici ed alcuni sono aziende private. Un importante aiuto è offerto anche dall’ESDC: un punto di riferimento per capire come muoversi nel mercato del lavoro canadese e che strumenti fare affidamento.

Le professioni più richieste e più pagate in Canada

Essendo un Paese in cui, potenzialmente, potrebbe non essere immediato ottenere un permesso di lavoro ed un apposito visto, se non si fa parte di determinate categorie lavorative richieste nella Nazione, conviene chiaramente partire a cercare un impiego dai lavori più richiesti e ricercati.

Inoltre, un altro fattore da tenere in considerazione è che il lavoro in Canada per gli stranieri spesso è riservato a quegli expat che possiedono un titolo di studio o una specifica certificazione; diversamente, infatti, trovare lavoro senza una laurea in questo Paese, ad esempio come pizzaiolo, cuoco, cameriere, commesso o altro, potrebbe essere più complicato a meno che non si stia cercando un impiego stagionale o part-time durante gli studi.

Per farsi un’idea delle professionalità più richieste in Canada non è complicato, infatti, è sufficiente controllare la famosa lista NOC (National Occupation Classification) e capire subito se si fa parte del ranking di professioni richieste nel Paese.

Un secondo modo, poi, è quello di aprire qualche motore di ricerca di annunci di lavoro e dare uno sguardo alle offerte più inflazionate e quanto tempo queste impiegano per essere “riempite” (filled).

In linea di massima, ci sono professioni che in Canada vanno “sempre di moda” come:

  • ingegnere (ricordiamoci infatti che il Canada è uno dei 12 Paesi con gli stipendi più alti per un ingegnere informatico);
  • architetto;
  • autista di camion o di mezzi pesanti;
  • boscaiolo;
  • operaio edile o specialista nelle costruzioni;
  • personale sanitario in generale;
  • addetti alle vendite specializzati (come account o sales managers).

Poi, ecco altre professionalità particolarmente ricercate in Canada specialmente nell’ultimo anno (fonte Trade Schools):

  • infermiere/a altamente qualificato (guadagno: circa 37$ l’ora; infatti il Canada è uno dei 5 Paesi dove guadagna di più un infermiere);
  • insegnante al college o tutor “vocazionale” (guadagno: circa 37$ l’ora);
  • consulente di business management (guadagno: circa 38$ l’ora);
  • saldatore (guadagno: circa 25$ l’ora);
  • fisioterapista (guadagno: circa 23$ l’ora);
  • ingegnere elettronico o sviluppatore di software (guadagno: circa 44$ l’ora);
  • ingegnere aerospaziale (guadagno: circa 43$ l’ora);
  • elettricista industriale (guadagno: circa 34$ l’ora);
  • pilota (guadagno: circa 38$ l’ora);
  • farmacista (guadagno: circa 50$ l’ora);
  • psicologo (guadagno: circa 40$ l’ora);
  • idraulico o tubista specializzato (guadagno: circa 37$ l’ora);
  • veterinario (guadagno: circa 25$ l’ora);
  • ottico (guadagno: circa 18$ l’ora).

Alcune di queste professioni, poi, sono anche tra le più pagate di tutto il Canada che, insieme ad alcune già elencate, fa rientrare nei lavori meglio retribuiti del Paese anche:

  • analista finanziario ($58.000);
  • ingegnere delle energie alternative ($60.000);
  • responsabile logistico delle risorse ($64.000);
  • analista e responsabile della sicurezza ($66.000);
  • minatore ($69.000);
  • avvocato ($76.000);
  • dentista ($104.000);
  • medico ($116.000).

Per candidarsi a queste posizioni molto specializzate, potrebbe venirti richiesto di dimostrare il possesso di certificazioni o determinati titoli di studio (ad esempio la tua laurea in giurisprudenza, in medicina, in architettura, etc. o alcuni documenti legati alle abilitazioni professionali) e quindi ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento sul riconoscimento del titolo di studio all’estero.

Trovare lavoro in Canada dall’Italia

Prima di tutto, ricordiamoci che il Canada è uno dei Paesi con maggiore emigrazione italiana e che, proprio per la grande quantità di expat italiani che vivono nel Paese e che hanno aperto dei loro business o che lavorano per Aziende nostrane sul territorio canadese, si tratta anche di una delle migliori Nazioni al Mondo dove tentare di giocarsi la carta del trovare un impiego che permetta di lavorare all’estero per aziende italiane.

In tal senso, è chiaro che le offerte dedicate solo agli italiani in Canada siano piuttosto rare ma, certamente, è sì possibile prendere contatti con le Aziende italiane presenti sul territorio ed inviare la propria candidatura (spontanea o meno).

Un punto di riferimento, se vorrete intraprendere questa strada, è certamente il sito della Camera di Commercio italo-canadese dove, alle volte, potrete anche trovare delle offerte di lavoro specificatamente indirizzate ad italiani.

Diversamente, per trovare lavoro in Canada direttamente dall’Italia, valgono comunque i riferimenti di cui sopra per la ricerca di lavoro e che, anche a distanza, se il vostro CV sarà pertinente alle richieste dell’Azienda e se avrete le giuste qualifiche, potrà darvi delle soddisfazioni.

Infine, per gli italiani che cercano lavoro in Canada e che hanno un’età compresa tra i 18 ed i 35 anni è disponibile il programma Working Holiday Visa il quale consente di poter viaggiare e lavorare nel Paese per un periodo al massimo di sei mesi.

Questa opportunità è perfetta per tutti coloro che vogliono provare a cercare un impiego permanente in Canada perché avranno a disposizione quasi un anno per farlo e, nel frattempo, potranno cercare un lavoro temporaneo oppure in cambio di vitto ed alloggio (ad esempio utilizzando il sistema del Wwoofing).

Lavoro temporaneo in Canada

Come anticipato poco sopra, per tutti i giovani (dai 18 ai 35 anni) che sono alla ricerca di un permesso di lavoro temporaneo per il Canada, magari anche per fare una esperienza di lavoro di 6 mesi all’estero o nel mondo dell’agricoltura o dell’allevamento, come nelle farm o nei ranch, è disponibile l’opzione visto vacanza-lavoro (Working Holiday Visa).

Il programma Working Holiday del Canada (vacanza lavorativa), nato nell’ottobre 2006 da un Memorandum d’intesa concluso tra Italia e Canada, rende infatti possibile l’ingresso di un determinato numero di giovani, stabilito annualmente, per un periodo massimo di dodici mesi, di cui sei di lavoro.

Possono beneficiare del Working Holiday (International Experience Canada) tutti i cittadini italiani con l’età compresa nei limiti sopra ricordati (18-35 anni) e, per ottenerlo, è necessario seguire tutto l’iter espresso a questo link: https://www.canada.ca/en/immigration-refugees-citizenship/services/work-canada/iec/about.html.

Questa si tratta di un’ottima opzione per recarsi in Canada con un permesso di lavoro che è molto più semplice da ottenere rispetto ad altre tipologie di visti e, soprattutto, per farlo in maniera legale, poiché – come certamente molti di voi sapranno – lavorare in questo Paese con un visto turistico o, peggio, senza un visto non è consentito ed è considerato un reato grave.

Tutti gli anni, da quando esiste questo programma di scambio, moltissimi giovani italiani hanno infatti trovato un impiego in Canada grazie ad offerte di lavoro specifiche per chi possiede questo visto, come opportunità di lavoro con vitto ed alloggio o – in generale – altre tipologie di lavoro temporaneo e quindi perfetto per chi non ha intenzione (quantomeno in un primo momento) di rimanere nel Paese per più di 12 mesi.

Tra i settori in cui è più facile trovare un lavoro temporaneo c’è quello turistico, quello alberghiero e quello della ristorazione, poiché in Canada il turismo rappresenta una notevole fonte di reddito. Da considerare anche il lavoro temporaneo nel settore agricolo, infatti la produzione agricola per il Canada rappresenta la seconda fonte di esportazione dopo il legname.

Un’altra possibilità di lavoro temporaneo è offerta dai tirocini e dagli stage formativi, come anche dal lavoro alla pari, cioè un lavoro temporaneo che prevede la cura dei bambini e lo svolgimento di piccoli lavori domestici, presso una famiglia ospitante, in cambio di vitto, alloggio ed un contributo minimo.

Alcune offerte di lavoro temporaneo in Canada possono essere rintracciate nei link sottostanti:

Infine, chi non può rientrare nel programma vacanza-lavoro, allora dovrà richiedere un permesso di lavoro temporaneo “standard” e quindi dovrà essere già in contatto con un datore di lavoro canadese e seguire tutto l’iter descritto a questo link: https://www.canada.ca/en/immigration-refugees-citizenship/services/work-canada/permit/temporary.html.

≫≫ Leggi la nostra guida con tutte le info utili per trasferirsi a vivere in Canada

Dove cercare lavoro

Il Canada è un Paese di una estensione davvero immensa, però, come spesso succede, la maggior parte della popolazione si concentra nelle maggiori città della Nazione perché sono anche quelle più ricche di servizi e di opportunità lavorative.

Le maggiori città del Canada sono infatti Toronto, Montreal, Vancouver, Ottawa e Quebec City ma, oltre a queste, tra le migliori città dove cercare un impiego in questo Paese spuntano anche le città di Calgary e di Alberta (soprattutto per chi vuole lavorare nel settore petrolifero).

Dopodiché, possiamo anche consigliare alcune località del Paese meno come note come, ad esempio:

  • Burlington: specialmente per chi ricerca un lavoro nel settore industriale e manifatturiero (alimentare, farmaceutico, elettronico, del packaging, etc.);
  • Oakville: specialmente per chi cerca nel settore automotive ed aerospaziale;
  • Boucherville: per chi cerca un impiego nei settori dei servizi, industriale ed aerospaziale.

Il mercato del lavoro in Canada: stipendi medi, contratti e tasso di disoccupazione

Come si diceva, il mercato del lavoro in Canada è molto attivo, dinamico e vario.

Infatti, proprio per via della sua economia piuttosto stabile, questo è considerato il Paese dove si vive meglio nel Mondo, oltre che uno dei 10 Paesi con il salario minimo garantito più alto del Mondo.

Le opportunità di lavoro, in Canada, non mancano affatto e una dimostrazione piuttosto lampante viene data dalla grande quantità di expat che, ogni anno, tentano di andare a lavorarci e dai tanti che, effettivamente, hanno successo nella ricerca di lavoro. Senza poi contare che il tasso di disoccupazione di questo Paese non ha niente a che vedere con quello italiano ed infatti, a fine 2019, si assesta intorno al 5.7%.

Parlando poi di stipendi medi, in Canada si può arrivare a guadagnare circa $26.83 l’ora e quindi, per un lavoro di circa 40 ore settimanali, un totale di $55.806 all’anno, ovvero più o meno 39.000 euro.

Oltre ad avere quindi ottime prospettive di lavoro, non solo per via di uno stipendio minimo garantito ed un salario medio comunque piuttosto soddisfacente, il Canada possiede anche un livello contrattuale abbastanza buono che, in linea di massima, è simile a quello italiano ed offre possibilità con contratti di lavoro temporanei (anche di sei mesi o meno) oppure permanent, ovvero a tempo indeterminato.

Ovviamente, lo scoglio più grande per un expat a livello lavorativo in questo Paese è la burocrazia e quindi possedere e dimostrare di avere tutti i requisiti necessari per lavorare in questa Nazione a livello di istruzione e di lingua ma anche, chiaramente, di visto e permesso di lavoro.

Agenzie per trovare lavoro in Canada

Chiaramente, per tutti coloro che vogliono tentare anche la via delle agenzie per il lavoro e quindi ottenere un impiego tramite agenzie di recruitment specializzate, consigliamo di controllare i siti web che elenchiamo di seguito:

Studiare e lavorare in Canada

Chiunque voglia fare una esperienza di studio all’estero, ad esempio studiando inglese, oppuro per chi desidera fare in investimento formativo per il proprio futuro, il Canada è un Paese perfetto a questo scopo.

Infatti, il Canada è leader mondiale in fatto di ricerca accademica e, nel suo territorio, possiede ben 8 Università classificate tra le prime 200 al Mondo e 5 Master MBA inseriti tra i primi 100,

In Canada, poi, si può sperimentare la vita del Campus e – chiaramente – avere la possibilità di entrare (eventualmente) in un mercato del lavoro dinamico, forte e comunque difficilmente in crisi, quanto meno negli ultimi anni.

Chiaramente, studiare in Canada può presentare qualche piccola difficoltà, come lo studio in lingua inglese od i costi che, però, possono essere sostenuti anche lavorando e studiando part-time grazie al visto studentesco che permette comunque di lavorare mentre si studia e si seguono i corsi.

Per avere maggiori informazioni, consigliamo di leggere la nostra guida su come studiare in Canada.

Opinioni, consigli e altri suggerimenti

In conclusione, se ancora non sei deciso o stai cercando informazioni ulteriori su come fare per lavorare in Canada, ti consigliamo di leggere le nostre interviste e di iscriverti ai seguenti gruppi Facebook:

Italo: vivo in Canada dal 1964

Marcello ed il suo sogno di lavorare in Canada

Gioele e la sua storia di lavoro in Canada

Michela e la sua esperienza a Vancouver