Lavorare a Londra: il sogno di molti italiani

Hai deciso, vuoi andare a vivere in Inghilterra, hai scelto la città di Londra e sei preoccupato per il lavoro? Niente paura, cercare lavoro a Londra non è certo una passeggiata, ma nemmeno niente di impossibile, anzi. Con le informazioni e gli strumenti giusti, andare a lavorare a Londra ti sembrerà tutta un’altra cosa!

La prima domanda che sicuramente ti frulla in testa è: in quanto tempo si trova lavoro a Londra? Con un buon e scritto bene curriculum in inglese, un po’ di pazienza e la strategia giusta, potresti riuscire a trovare lavoro in 12 giorni o persino meno se concentri la tua richiesta tra i settori con i lavori più richiesti o più propensi ad assumere italiani.

Lavorare in Inghilterra, infatti, è una scelta che, ormai da moltissimi anni, tantissimi italiani hanno fatto e tanti continuano ancora a fare. Londra, in particolare, offre moltissimo a livello lavorativo e, soprattutto, è capace di offrirlo a quasi qualunque categoria professionale, motivo per cui tantissimi cittadini europei puntano a questa grande metropoli come prima scelta di espatrio.

Infatti, il lavoro a Londra per i giovani non manca di certo, ma diverse sono anche le possibilità per gli over 40 e persino 50, specialmente se si ha intenzione di fare impresa o avviare una nuova società.

Perciò, prima di scorrere il nostro articolo, per prima cosa ti consigliamo di dare un’occhiata qua: dove parliamo di una guida per vivere a Londra, utilissima per ricevere un valido aiuto relativo alla programmazione del tuo imminente trasferimento e cambio di vita. Dopodiché, ti invitiamo a leggere sotto, per vagliare le tue possibilità e, soprattutto, farti una idea di quale possa essere la migliore strategia per trovare lavoro a Londra e farlo con successo.

☞ Investimenti all'estero? Scopri come fare per aprire un'attività a Londra! ♕

Offerte di lavoro a Londra

Dove trovare i migliori annunci di lavoro a Londra per italiani?

Le offerte di lavoro a Londra per italiani senza esperienza o che hanno già una professionalità sono moltissime, più di quelle che possiate immaginare. Ovviamente, anche se si farà una ricerca abbastanza settoriale, ovvero quella delle offerte d’impiego per chi parla meglio l’italiano rispetto all’inglese, è sempre una buona regola arrivare preparati a Londra e quindi scrivere un curriculum in inglese e, nel caso in cui il vostro livello di lingua sia molto scarso, frequentare prima uno dei tanti corsi di inglese a Londra e togliervi il pensiero una volta per tutte.

Anche se la tecnica del consegnare il CV a porta a porta è sempre una delle migliori, specialmente se si ha intenzione di cercare un impiego in un bar, ristorante, negozio, etc., la lista dei migliori siti per trovare lavoro a Londra è questa qui sotto:

Nello specifico, se state cercando solo impieghi e offerte di lavoro a Londra per italiani (laureati, con o senza esperienza, o per fare lo stage), vi basterà collegarvi al portale di riferimento e scrivere nella barra di ricerca “italian” o “italian speaking” e vi risulteranno solo le offerte più adatte a voi ed alla vostra ricerca.

Infine, se volete tutto sotto controllo via smartphone, provate questa app per cercare lavoro a Londra, e unitevi anche voi al gruppo di italiani che hanno trovato lavoro in pochissime ore grazie a questa semplicissima applicazione.

Come cercare lavoro a Londra

Meglio rivolgersi ad agenzie di lavoro oppure fare da sé? In linea di massima, non esiste una risposta giusta o sbagliata a questa domanda perché, spesso, il segreto per trovare lavoro piuttosto velocemente è quello di utilizzare tantissimi canali diversi.

Come si scriveva sopra, un ottimo punto di partenza sono i portali online per cercare lavoro a Londra, le app e – ovviamente – anche le agenzie interinali.

Tra le svariate agenzie interinali di Londra, te ne consigliamo qualcuna:

Oltre a queste, tra le migliori agenzie che trovano lavoro a Londra e che sono più concentrate sul mondo della ristorazione vediamo inoltre Abbey Recruitment, Admiral, Angel Human Resources e Solsbury Solutions.

Andare a lavorare a Londra dopo la Brexit

La situazione della Brexit è, nel momento in si riportano queste notizie, non del tutto chiara; infatti, quello che era certo era che – fino alla data ufficiale in cui entrerà in vigore la Brexit (inizialmente il 29 marzo 2019) – non era necessario nessun permesso di soggiorno o di lavoro per gli italiani o i cittadini europei in genere che desiderano trasferirsi a vivere nel Regno Unito.

Pertanto, se si sta valutando l’idea di andare a vivere a Londra e trovare lavoro, probabilmente il momento migliore per farlo è proprio adesso, in cui il Regno Unito non ha ancora definito chiaramente una serie di regole in merito e, comunque, dovrà sicuramente affrontare un periodo transitorio. L’opzione migliore è comunque quella di tenersi sempre aggiornati su tutte le “novità Brexit” di questi mesi e poi valutare.

In linea generale, comunque, lavorare a Londra dopo la Brexit potrebbe non essere così complicato, infatti, a differenza di quanto avviene ora, sarà necessario recarsi nel Paese solo con il passaporto valido (non più la carta d’identità valida per l’espatrio) e procedere poi a richiedere permesso di soggiorno e di lavoro. In parole povere, sarà necessario richiedere il settled status (inizialmente concesso a livello temporaneo e, poi, dopo cinque anni sarà permanente) per dichiarare la propria posizione nel Paese ed essere quindi immigrati regolari.

Lavorare a Londra nella ristorazione

Fare il cameriere a Londra o lavorare come cuoco, pizzaiolo, barman o lavapiatti, è una delle scelte più quotate per chi scegliere di trasferirsi nella capitale del Regno Unito e, inizialmente, fatica a trovare un lavoro in un altro settore (vuoi per la lingua o perché è necessario un po’ più di tempo), per chi ha desiderio di trattenersi in Inghilterra solo qualche mese o al massimo un anno o persino per chi sta frequentando dei corsi, universitari o meno, e cerca un modo semplice e veloce per mantenersi.

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

Non solo le offerte di impiego in questo settore sono sempre disponibili ma, vista la grande vastità di connazionali nel Regno Unito, moltissime sono infatti le offerte di lavoro in ristoranti e pizzerie italiane che cercano personale e, che spesso, non hanno alcun problema ad assumere italiani. Tante volte, infatti, il livello di inglese non è sufficiente e, allora, scegliere di lavorare a Londra come barman, pizzaiolo, cuoco o lavapiatti diventa una delle migliori scelte per cominciare da zero in questo Paese.

Lavorare come receptionist a Londra? Sì, certamente e, anzi, se si possiede un buon livello di inglese e si ha il desiderio di variare un po’ rispetto al settore della ristorazione, anche quello del turismo e, nello specifico, degli Hotel, Ostelli, B&B o quant’altro, può essere sinonimo di grande possibilità.

Lavorare in Hotel a Londra non è quindi affatto complicato e, solitamente, non sono nemmeno richieste altissime competenze, salvo che non si ricerchi lavoro in grandi e lussuose catene.

Anche in questo caso, la scelta migliore per cercare lavoro nella ristorazione è quello di stampare il proprio CV e consegnarlo direttamente nei locali, chiedendo di poter parlare con il Manager e fissare quindi una giornata o una serata di prova (trial) per poi essere assunti.

Se il porta a porta non dovesse portare ad alcun risultato, il consiglio è quello di recarsi presso agenzie interinali o controllare i portali online di annunci di lavoro, senza mai dimenticare di dare sempre un’occhiata a Gumtree.

Tra l’altro, ricordate che le offerte di lavoro a Londra con vitto e alloggio non sono assolutamente inusuali e, anzi, specialmente chi mette a disposizione impieghi nella ristorazione o nell’hospitality tende a proporle.

Inoltre, alcune catene che potrebbero fare al caso tuo, se stai cercando un lavoro nella ristorazione, sono:

  • Cafè Nero
  • MacDonald
  • Costa Coffee
  • Starbucks
  • Pret a manger
  • Nandos
  • Pizza express

E quando sarai in Inghilterra e sperimenterai una voglia di Italia improvvisa, ecco una caffetteria e pasticceria napoletana a Londra da provare assolutamente.

Stipendio medio a Londra

Quanto si guadagna e qual’è lo stipendio minimo per vivere a Londra?

Partiamo subito anticipando che il minimo salariale nel Regno Unito varia dai £7.83 ai £7.38 l’ora, ovvero uno stipendio minimo di circa 1300 sterline al mese.

Mentre, per quanto riguarda gli stipendi medi, la città di Londra si aggira intorno alle 2000 sterline, a seconda del settore e della quantità di ore lavorate a settimana.

Chiaramente, uno stipendio per vivere bene a Londra, ossia senza troppe preoccupazioni, riuscendo anche a mettere da parte e concedendosi svaghi e divertimenti, è più alto delle 2000 sterline e si aggira quindi intorno quasi alle 3000.

Infatti, come sarà intuibile, è molti differente ciò che guadagna un cameriere o un pizzaiolo da ciò che normalmente è lo stipendio di un sommelier, un infermiere o un avvocato che, in quest’ultimo caso, potrebbe arrivare ad aggirarsi persino intorno alle 85.000 sterline l’anno.

Diversa invece la situazione di un infermiere a Londra che potrebbe arrivare a guadagnare al massimo 35.000 sterline l’anno, come anche un richiestissimo sommelier. Ben diverso quindi da quanto guadagna un cameriere a Londra, ovvero un massimo di circa 16-18.000 sterline in un anno.

Se invece siete dei medici di base, dei data analyst, architetti, programmatori e manager, bè, sappiate che i vostri impieghi rientrano nella categoria dei lavori più pagati e che potreste arrivare a guadagnare persino più di 100.000 sterline l’anno senza troppi problemi.

☞ Come risparmiare vivendo a Londra? Dai un occhio al nostro articolo sul tema.

Lavoro a Londra per italiani che non parlano inglese

È possibile lavorare a Londra senza sapere l’inglese?

La risposta a questa domanda è, come potete immaginare, “ni”.

Chiaramente, anche per persone che non parlano la lingua locale è possibile trovare lavoro ma, ovviamente, la tipologia di lavori che vi si prospetteranno saranno molto pochi e meno pagati.

Esistono, infatti, tutta una serie di lavori a Londra per chi non parla inglese (ad esempio lavapiatti o uomo/donna delle pulizie) e che, volendo, possono essere un buon punto di partenza per chi ha intenzione di trasferirsi nel Regno Unito, studiare inglese e lavorare per mantenersi per, poi, fare un salto di livello.

Anche l’opzione di lavorare nel volantinaggio potrebbe essere una buona alternativa per chi ricerca un impiego dove non sia strettamente necessario l’inglese ma, in linea di massima, recarsi a vivere in Inghilterra e non imparare l’inglese, non risulterebbe un buon investimento per la vostra vita e la vostra formazione lavorativa quindi saremmo a sconsigliarvelo.

Trovare lavoro a Londra dall’Italia

Cercare lavoro a Londra dall’Italia non è una scelta né una strategia così anomala, anzi. Specialmente se hai esperienza in un settore particolare, infatti, sarà possibile trovare lavoro a Londra e nel Regno Unito in genere direttamente da casa tua.

Dall’informatica ai dentisti, tantissime sono le probabilità di trovare lavoro se hai almeno due o tre anni di esperienza. Ovviamente, in questi casi, ti toccherà fare qualche colloquio su Skype e poi recarti almeno una volta in loco, ma avresti il plus di poterti trasferire a Londra con un lavoro sicuro e, ovviamente, già con un budget di riferimento con cui cercare casa ed organizzarti al meglio.

D’altro canto, non avere quasi esperienza in nessun campo diventerebbe un po’ un ostacolo per la ricerca del lavoro a distanza, motivo per cui ti consigliamo – in questo caso – di andare direttamente a Londra e cercare poi con i vari strumenti elencati sopra.

Stage e tirocinio a Londra

Gli stage lavorativi, generalmente noti come internship, sono inclusi tra quelli che, in Inghilterra, vengono chiamati work experience. Tale termine, infatti, si riferisce ad un periodo di tempo specifico e in cui una persona entra in un’azienda per imparare qualcosa di più sulla sua futura professionalità e sull’ambiente di lavoro.

Trovare una stage a Londra in marketing, in ingegneria, in architettura o specificatamente per italiani non è così complicato, anzi. Tantissime sono infatti le opportunità di trovare un tirocinio a Londra e, la stragrande maggioranza di queste possibilità di formazione e lavoro, sono anche retribuite. Ovviamente non si parla di stipendi pieni, come quelli di un lavoratore più o meno esperto, ma comunque delle ottime possibilità per chi si vuole formare in ambienti più grandi di quelli che troverebbe in Italia, per chi vuole migliorare il proprio livello di lingua straniera e, ovviamente, per chi vuole fare una esperienza all’estero.

Approfondimento consigliato → Tutto sul lavoro di magazziniere: corsi, offerte di lavoro, ecc.

Per trovare un tirocinio a Londra, ti consigliamo di fare una occhiata a questi link:

Decidere di fare richiesta per un tirocinio è molto utile, ad esempio, se ti interessa provare a lavorare nel marketing oppure se il tuo desiderio è quello di formarti a Londra come avvocato, geometra, architetto, esperto di finanza o altre professioni simili.

Infatti, lavorare nella finanza a Londra oppure lavorare in banca, non è assolutamente impossibile, specialmente se possedete una laurea in economia, volete fare un’esperienza di livello internazionale, proprio in uno degli hub del fintech mondiale, e vi inserirete in questo settore tramite un tirocinio.

Lo stesso vale per tutti coloro che sognano da anni di lavorare come architetto o anche come ingegnere poiché moltissimi sono gli stage retribuiti in questo settore.

Più complicato potrebbe essere invece trovare un tirocinio nel settore dell’avvocatura ma, nel caso in cui ci si specializzi in diritto societario internazionale, scegliere di fare il praticantato in UK e lavorare a Londra come avvocato vi aprirà poi le porte ad una delle professioni più pagate del Regno Unito e non solo, rendendo quindi la scelta dello stage a Londra un ottimo investimento.

Documenti per lavorare a Londra

Che documenti servono per lavorare a Londra?

Tra i documenti necessari per lavorare in Regno Unito abbiamo:

  1. NIN: per lavorare a Londra questo documento, una sorta di codice fiscale, è imprescindibile. Ottenere il NIN è semplice e gratuito ed è sufficiente chiamare un numero (0800 141 2075), fissare un appuntamento presso il Job Centre più vicino a casa tua e poi recarsi all’appuntamento. Durante la chiamata, normalmente, vengono fatte alcune domande riguardanti i tuoi dati personali e la motivazione per cui si sta richiedendo il NIN. Generalmente, tra la telefonata e l’effettivo giorno del colloquio, passano circa 2 o 3 settimane e quindi è consigliabile chiamare appena si arriva a Londra o nel Regno Unito;
  2. Conto corrente inglese: raramente si viene pagati in cash, quindi è sempre bene recarsi tempestivamente ad aprire un conto corrente in una Banca locale e, per farlo, è sufficiente il proprio documento di identità ed un indirizzo di riferimento per le comunicazioni postali della Banca;
  3. Settle Status: post Brexit, come si scriveva sopra, sarà necessario fare richiesta del permesso di soggiorno e lavoro anche se si è cittadini UE.

Trovare lavoro a Londra a 40 anni

Lavorare a Londra a 50 anni o anche meno, in Inghilterra, non è così poco comune come invece succede in Italia. Infatti, a differenza del Bel Paese, il Regno Unito non ha delle pessime statistiche in fatto di ricerca e ottenimento di un nuovo lavoro anche per le fasce 40-50 anni.

Se poi vi state chiedendo a che tipo di lavoro si possa aspirare se si hanno più di 40 o 50 anni, la risposta a dire il vero è qualunque tipo di lavoro; infatti, nel Regno Unito e in particolar modo anche a Londra, l’esperienza viene premiata e molto. Dunque, se si è qualificati e con un’ottima conoscenza della lingua, si può aspirare ad avere anche posti importanti.

Ovviamente, se poi si ha l’expertise e un budget, un’ottima idea è quella di fare impresa e quindi scegliere di avviare la propria impresa direttamente a Londra, dove la burocrazia è snella e avviare una società semplice e veloce.

Per i profili senior, poi, su www.multilingualvacancies.com si trovano alcune offerte interessanti, specialmente per madrelingua italiani.

Lavori estivi a Londra

Lavorare a Londra in estate è un’ottima opzione per tutti gli studenti che vogliono migliorare il loro inglese e, allo stesso tempo, guadagnare qualche soldo e fare una esperienza in una delle città più internazionali del Mondo.

Il lavoro estivo a Londra per studenti e non solo infatti non manca affatto e, tra l’altro, sarà possibile trovare ottime occasioni di lavoro ad agosto proprio perché ci saranno tanti turni di vacanza da coprire e quindi le aziende saranno spesso alla ricerca di personale a cui fare un contratto temporaneo (uno o due mesi o persino meno), perfetto per mantenersi mentre, ad esempio, si sta frequentando un corso di lingua o una Summer School.

Per trovare qualche offerta di lavoro per un impiego estivo a Londra, leggi il prossimo paragrafo sulla ricerca del lavoro temporaneo.

Lavoro temporaneo: lavorare a Londra per un mese o poco più

Trovare lavoro a Londra per un mese, due mesi o anche tre, non è assolutamente complicato e, esattamente come per i lavori che possono essere svolti durante la stagione estiva, si tratta solo di mettersi d’impegno e cercare.

Tra i migliori portali e siti web per la ricerca di lavori temporanei consigliamo:

Lavorare a Londra conviene?

Il principale vantaggio di cercare lavoro a Londra è che questa capitale è sempre in costante movimento e quindi trovare un impiego non è complicato, come invece potrebbe essere in altre città del Mondo.

✔ Come si vive e quanto costa vivere a Londra? Ve lo raccontiamo nella nostra guida! ✔

Nonostante ciò, è comunque corretto ed onesto anticipare a tutti coloro che sognano di vivere a Londra che il lavoro non pioverà certo dal cielo, anzi, è da cercare e per farlo bisogna metterci impegno.

A Londra, però, le esperienze precedenti ed una buona formazione sono molto apprezzati poiché si ricerca professionalità e si ha sempre il desiderio di farla crescere, permettendo a moltissimi di fare carriera velocemente.

Un altro vantaggio che il mercato del lavoro di Londra offre, rispetto a quello italiano o di altri Paesi del Mondo, è la possibilità di ricevere stipendi più alti. Trovare lavoro a Londra significa infatti essere pagati di più per lo stesso tipo di lavoro che si può svolgere in Italia e, soprattutto, farlo con molte più prospettive.

Ovviamente, il costo della vita è più alto ma gli stipendi di molte categorie professionali sono ampiamente commisurati a questo costo. Tanti sono infatti i lavori ben pagati e fare carriera in pochissimi anni non sarà assolutamente un miraggio ma bensì un sogno possibile.

Non sei convinto di Londra ma vuoi comunque andare a vivere in UK? Ecco a te 5 alternative a Londra per trasferirsi a vivere nel Regno Unito.

Come trovare lavoro a Londra: consigli utili per cominciare da zero

Il periodo migliore per trovare lavoro a Londra non esiste, o meglio, ogni periodo è buono per trovare un impiego nella capitale del Regno Unito e avere successo. Infatti, le opportunità di lavoro a Londra non mancano affatto e lo stesso vale per il riuscire a fare carriera, un obiettivo comprensibile ed assolutamente raggiungibile.

Vediamo quindi insieme quali possono essere i consigli utili ed i primi passi semi-obbligatori per trovare efficacemente un nuovo impiego nella capitale inglese:

  1. metti insieme le idee e parti con coraggio: lavorare a Londra o in un’altra città significa abbandonare tutte le paure e i vari “se” e “ma”. Cercare lavoro a Londra è una grande esperienza e non sarai né il primo né l’ultimo a farlo, buttati e ci riuscirai;
  2. parti con un buon inglese o punta su di esso come prima cosa: che puoi trovare lavoro a Londra senza conoscere l’inglese già lo sai ma ciò non significa che tu non debba provare a raggiungere un buon livello d’inglese prima di iniziare a cercare lavoro. La velocità con cui puoi trovare lavoro e la qualità dei primi impieghi è proporzionale al tuo livello di inglese, tienilo sempre bene in mente;
  3. fatti subito una SIM britannica: questo passaggio è fondamentale per ottenere più velocemente un lavoro. Nessuno ti chiamerà se vedrà un numero straniero, anche se adesso esiste Whatsapp ed il roaming europeo. Puoi comprare una sim inglese con GiffGaff già dall’Italia se vuoi e il costo è contenutissimo;
  4. prenota un volo economico: i prezzi dei voli low cost sono bassissimi per Londra, con meno di 50 euro te la cavi e sarai a Londra in due ore;
  5. prepara un buon curriculum e lettera di raccomandazione: questo è uno dei punti fondamentali per trovare lavoro a Londra e quando cerchi lavoro nella capitale britannica è indispensabile avere un buon CV, scritto bene in inglese e che faccia focus sulle tue esperienze ed abilità;
  6. fatti il passaporto se già non ce l’hai;
  7. prendi contatti per ottenere il NIN: appena arrivi a Londra, fissa l’appuntamento con il Centro dell’Impiego locale per il NIN;
  8. acquista la Oyster Card: una volta arrivati è fondamentale la Oyster card, la carta dei trasporti di Londra che è indispensabile per usufruire di metropolitana, treni e autobus a prezzi ridotti;
  9. cambia i tuoi euro con i pounds: nel Regno Unito circola la sterlina quindi è necessario ottenere subito la valuta locale;
  10. apri un conto in banca: è consigliabile andare in banca quanto prima per aprire un conto ed essere quindi già pronti per fornirlo ad un datore di lavoro o all’agenzia immobiliare o a chi vi affitta casa per pagare l’affitto;
  11. registrati in un GP: anche se i cittadini dell’Unione europea hanno l’assicurazione sanitaria in Inghilterra (quanto meno per ora che ancora la Brexit non è entrata in vigore), se non fai richiesta al centro medico più vicino, potrai andare solo in pronto soccorso e non usufruire di altre cure mediche;
  12. trova un alloggio: una volta trovato un posto di lavoro ma anche prima, se si hanno dei risparmi, si dovrebbe cercare un appartamento in cui vivere;
  13. goditi il soggiorno: nuovi amici, nuove culture, crescere come persona, migliorare la lingua, provare cose nuove, tutto del decidere di lavorare e vivere a Londra sarà eccitante, cercate di godervelo al meglio!