Come trovare lavoro in Irlanda: quello che devi sapere

L’irlanda è uno dei migliori Paesi per vivere in Europa: ampiamente conosciuta per la sua natura e per il verde dei suoi prati, per le meravigliose scogliere e per i castelli da favola, questa Nazione viene scelta ogni anno da molti giovani per approfondire i loro studi, migliorare la conoscenza della lingua inglese e – ovviamente – trovare lavoro.

Di dimensioni più contenute e con un costo della vita più basso rispetto alla vicina Inghilterra, l’Irlanda offre diverse opportunità lavorative anche per quanto riguarda occupazioni part time e piccoli lavoretti così da mantenersi inizialmente e cercare poi con calma, sul posto, un lavoro in linea con il proprio percorso di studi e il proprio profilo professionale.

La tassazione più bassa ha inoltre portato molte aziende multinazionali a spostare le loro sedi italiane proprio in Irlanda, aumentando la richiesta di personale italiano e quindi le opportunità per tutti gli abitanti del Bel Paese.

Infine, ricca di storia e di interessanti miti, questo Paese è anche perfetto per tutti coloro che cercano atmosfere uniche a livello naturalistico ed un popolo davvero accogliente e divertente.

Perciò, se anche tu hai deciso e vuoi sapere come lavorare in Irlanda, leggi la nostra guida e scopri tutto su documenti e visti necessari, su dove cercare le maggiori offerte di lavoro, sull opportunità di impiego stagionale, sulle migliori città dove trasferirsi a livello lavorativo, su lavori più pagati e richiesti e molto altro ancora.

LAVORO IRLANDA

Documenti e visti

Cosa serve per lavorare in Irlanda?

Tra tutti i Paesi che si possono scegliere per andare a lavorare all’estero, l’Irlanda è sicuramente uno dei più semplici a livello di burocrazia, infatti, trattandosi di un Paese dell’Unione Europea, per andare a viverci e lavorare non si avrà bisogno né di visto lavorativo né di permesso di soggiorno.

Ad ogni modo, per poter andare a lavorare in Irlanda, è comunque necessario avere alcuni documenti tra cui:

  • il PPSN (Personal Public Service Number) ossia l’equivalente del nostro codice fiscale. Se non si è in possesso del PPSN nessun datore di lavoro potrà assumervi. Per richiederlo bisogna rivolgersi agli uffici del Social Welfare del Department of Social and Family Affairs, corrispondente al nostro INPS italiano;
  • codice fiscale e tessera sanitaria italiana;
  • il contratto dell’apertura di un conto corrente locale.

Per maggiori informazioni, rimandiamo anche al portale Citizens Information.

☞☞ Ecco tutto quello che devi sapere per trasferirsi a vivere in Irlanda

Professioni più richieste

Attualmente, i settori in cui è possibile trovare un’occupazione con maggiore facilità in Irlanda sono:

  • Marketing, Web ed IT in genere;
  • Design e grafica;
  • Ingegneria;
  • Settore turistico-alberghiero;
  • Settore tecnico-artigianale qualificato (un buon elettricista o idraulico);
  • Customer Care;
  • Vendite;
  • Finanza e Assicurazioni.

Tra i lavori più richiesti in Irlanda spiccano, certamente, quelli connessi al settore informazioni o high tech in genere. In particolare, i ruoli a cui ci riferiamo sono:

  • progettisti UX/UI;
  • sviluppatori di Frontend/Javascript;
  • ingegneri informatici.

Profili che, tra le altre cose, per via della scarsità di personale qualificato, ottengono anche stipendi piuttosto elevati.

Seguono, poi, le professioni del marketing collegate al Web come SEO & SEM Specialist, Social Media Specialist; infatti, più nello specifico del marketing, grazie alla crescita di start-up digitali, PMI e grandi imprese multinazionali si registra un’enorme domanda per esperti di marketing che possano valorizzare e posizionare nel Web le Aziende.

In aumento anche le professioni legate alla lingua, vista la presenza di numerose Aziende straniere in Irlanda, comprese quelle italiane, e che cercano tanti profili madrelingua che possano interfacciarsi con i clienti di ogni nazionalità.

Una buona fetta del mercato del lavoro è poi occupata anche dai profili finanziari, dai promotori o gestori del credito a ruoli più amministrativi come esperti di paghe e contributi, e consulenti del lavoro o commercialisti.

Molto richiesti anche gli infermieri ed i tecnici di laboratorio e farmaceutici. Infatti, è proprio l’industria farmaceutica uno dei settori trainanti dell’Irlanda: una industria che si sta sviluppando rapidamente e che, di conseguenza, richiama moltissime persone. La domanda è alta e anche gli stipendi sono in aumento.

Un’altra area specializzata in forte espansione è quella relativa a ricerca e sviluppo nello spazio dispositivo medico con conseguente ricerca di ingegneri dei dispositivi medici.

Inoltre, non manca di certo lavoro per chef, autisti, insegnanti di lingua, addetti alle vendite, rappresentanti commerciali, macellai, autisti di camion e meccanici. Infine, essendo Dublino e tutta l’Irlanda una zona molto turistica, anche nel campo della ristorazione si aprono ogni giorno nuove opportunità.

Un aspetto quindi molto importante per i giovani italiani, magari appena usciti dalle superiori, e desiderano lavorare in Irlanda come cameriere, receptionist, personale delle pulizie in hotel o ostelli, pizzaiolo, barista o barman, lavapiatti, etc. In Irlanda troveranno tante possibilità di lavoro anche senza esperienza.

Lavorare come infermieri o medici in Irlanda

Come si specificava poco sopra, il settore medico-farmaceutico è molto quotato nonché appetibile per tantissimi expat che vogliono trasferirsi a vivere e lavorare in questo Paese.

Infatti, per chi desidera lavorare come medico o infermiere, le possibilità sono moltissime e questo proprio perché l’Irlanda non ha sufficiente personale specializzato per poter coprire tutti i posti di lavoro effettivamente disponibili.

La cosa interessante dello scegliere di lavorare in Irlanda come infermiere o medico è che gli stipendi sono piuttosto interessanti, ovvero circa 40.000 euro l’anno per un infermiere non specializzato e più o meno 70.000 euro l’anno per un medico alle prime esperienze di lavoro.

Inoltre, ricordiamo che – per svolgere queste professioni – il titolo italiano viene riconosciuto ma è necessario comunque iscriversi agli “albi irlandesi” di abilitazione a queste tipologie di lavori.

Stipendio medio e lavori più pagati in Irlanda

Gli stipendi irlandesi sono mediamente più alti di quelli italiani (ricordiamoci infatti che l’Irlanda è uno dei 10 Paesi con il salario minimo garantito più alto del Mondo) e inoltre – anche se non è possibile fare un vero e proprio confronto, poiché non esiste tredicesima né TFR ed i contributi e l’assicurazione sulla salute sono parzialmente a carico dell’assunto – in Irlanda ci sono moltissimi benefit come, ad esempio, bonus legati agli obiettivi, canteen, pension scheme, una minore pressione fiscale e meno tasse in busta paga, etc.

Volendo poi analizzare o, comunque, dare un’occhiata agli stipendi medi di questo Paese, possiamo dire che si assestano intorno ai 2300 euro; ma – tra i lavori più retribuiti in Irlanda – vediamo:

  • Chef pasticcere professionista: 82K
  • Contract Manager: 84K
  • Hotel Manager: 84K
  • IT Manager: 84K
  • Product Manager: 86K
  • Project Manager (a livello ingegneristico)): 86K
  • Medico: 90K
  • Dentista: 91K
  • Software Architect: 93K
  • IT Senior Project Manager: 96K
  • Software Development Manager: 101K
  • Sales Director: 130K
  • Direttore finanziario: 139K

Infine, relativamente alla tassazione degli stipendi, in Irlanda funziona più o meno come l’Italia e si viene tassati a seconda della propria RAL annuale e in base a tasse che possono essere riconducibili anche alle nostre IRPEF o addizionali provinciali e regionali.

In linea di massima, in Irlanda si paga la PAYE (Pay As You Earn) che viene pagata appunto a seconda di quanto si guadagna in un anno; dopodiché è prevista una tassa chiamata Universal Social Charge for Employees (anche in questo caso variabile a seconda di quanto si percepisce in un anno) e, inoltre, anche una tassa che il Governo irlandese chiama Pay Related Social Insurance (PRSI, una – tassa relativa all’assicurazione sociale) pari al 4% per redditi da 18.512,00 per salire fino al 10,05% per redditi maggiori di € 18.512,00.

Come cercare lavoro: agenzie e portali web

Relativamente alla ricerca di lavoro, è possibile affidarsi ad agenzie per l’impiego sparse per tutto il Paese o nelle maggiori località di ricerca di lavoro come, ad esempio, Dublino, Cork, Belfast, Galway, etc.; oppure direttamente al portale istituzionale del Governo irlandese Welfareed.

Dove andare a vivere in Irlanda? Leggi la nostra guida per trasferirsi a Dublino ☜☜

Tra le maggiori Agenzie per il lavoro in Irlanda segnaliamo:

Invece, per i portali di ricerca di offerte di lavoro in Irlanda, consigliamo di controllare i seguenti:

Dove lavorare in Irlanda

Dove andare a vivere in Irlanda se si sta cercando lavoro (ma non solo)?

Tra le diverse città irlandesi, è sicuramente la capitale la meta preferita dagli expat italiani che, ogni anno, scelgono quindi di trasferirsi a Dublino piuttosto che in altre città della Nazione.

Infatti, sia la scelta di studiare a Dublino sia quella di andare a viverci per trovare lavoro è piuttosto inflazionata e, principalmente, per tali motivi: si tratta di una città divertente che contribuisce con la percentuale più alta al PIL nazionale. Non è cara e ben collegata con gli aerei. Nonostante le piccole dimensioni è comunque una città cosmopolita e multietnica.

Proprio per tali motivazioni, anche l’idea di lavorare e studiare in Irlanda spesso si traduce con un trasferimento nella città di Dublino che, per l’appunto, raccoglie ogni anno moltissime opportunità sia per studenti sia per lavoratori.

Nella capitale, inoltre, si concentrano le più interessanti opportunità di lavoro per Aziende di grandi dimensione. Qui, infatti, ci sono tantissime multinazionali come Apple, Amazon Irlanda, Ebay, Microsoft, Kellogs, Facebook, Starwoood solo per citarne alcune, che danno vita a un mercato del lavoro in continuo fermento ed evoluzione. In tal senso, sono moltissime le opportunità anche per chi desidera lavorare per Paypal in Irlanda oppure per chi da sempre nutre il sogno di lavorare per Google Irlanda.

Quindi, per chi ha già fatto la sua scelta e vorrebbe trovare un impiego nella capitale irlandese, consigliamo la lettura della nostra guida per trovare lavoro a Dublino.

Al contrario, per tutti coloro che invece vorrebbero una località diversa dalla capitale, possiamo consigliare di prendere in considerazione sia l’Irlanda del Nord sia quella del Sud e nello specifico:

  • Cork: lavorare a Cork significa trovare un impiego in una delle città più interessanti del Paese. Come location non ha davvero nulla da invidiare alla capitale e, anzi, moltissimi italiani la preferiscono al caos della grande città. Particolarmente amata anche dagli studenti, è perfetta per i giovani che vogliono trovare un primo impiego o che magari vogliono mantenersi durante i corsi universitari o di inglese;
  • Belfast: nota per le sue vicende relative alla questione irlandese ed alla importante storia di questo Paese in connessione con il Regno Unito, questa città è perfetta per chi cerca impieghi nel mondo dell’industria e del commercio;
  • Galway: situata più nella parte centrale del Paese, questa città è famosa soprattutto per il suo porto e per essere una città architettonicamente molto interessante nonché ricca di eventi e manifestazioni.

Lavoro in Irlanda per italiani

L’Irlanda è un Paese che, ogni anno, richiama moltissimi italiani. Sia con esperienza sia alle prime armi e con la voglia di imparare un nuovo mestiere, gli italiani che già hanno scelto questa Nazione sono quasi 12.000, senza contare quelli che – ogni anno – transitano per periodi medio-lunghi.

In linea di massima, infatti, il lavoro per italiani in Irlanda non manca affatto e – come specificato – sia che si stia cercando un lavoro temporaneo oppure uno fisso, le probabilità di successo sono molto più alte che in Italia.

Ovviamente, prerogativa quasi imprescindibile per chi sceglierà di cercare lavoro in Irlanda è quella della conoscenza della lingua, infatti, lavorare senza conoscere l’inglese sarà molto difficile nonché decisamente sconsigliato.

Diverso, invece, il caso di chi desidera provare a trovare lavoro in Irlanda dall’Italia. Infatti, le offerte di lavoro specifiche per italiani possono essere rintracciate sia su gruppi Facebook oppure (saltuariamente) all’interno del sito web della Camera di commercio italo-irlandese che, però, può essere utilizzato come fonte per rintracciare delle offerte specifiche in aziende italiane in Irlanda.

Se poi si vuole lavorare per italiani in Irlanda ma a livello “meno specializzato” è possibile provare a cercare un impiego nei tanti ristoranti e bar presenti in questo Paese e, in caso, tentare anche la carta del lavoro per vitto ed alloggio che, però, è una formula che viene solitamente utilizzata per tutti coloro che vogliono fare esperienze di lavoro in modalità WorkAway o AuPair.

Nello specifico, infatti, la formula di impiego in cambio di vitto ed alloggio viene utilizzata moltissimo anche per chi cerca un lavoro stagionale che, in Irlanda, è spesso nel campo agricolo o nell’allevamento.

Per chi ha desiderio di fare questa specifica esperienza, oltre alla piattaforma di WorkAway è infatti possibile utilizzare anche la famosa piattaforma Woofing Irlanda dove è possibile trovare le migliori offerte di lavoro in agricoltura all’estero (in cambio di ospitalità).

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

Lavoro stagionale in Irlanda

Continuando a parlare di lavoro con vitto e alloggio, molti scelgono questo Paese per realizzare un’esperienza lavorativa durante il periodo estivo o per solo qualche mese. Per questi casi è bene considerare che le maggiori opportunità si concentrano nel campo turistico-ricettivo, quindi presso Hotel, Ostelli, B&B, Ristoranti, Bar, locali di svago in genere, oppure presso delle farm.

L’Irlanda è infatti una meta piuttosto amata per il lavoro stagionale all’estero e, in generale, tra i tanti che scelgono questa tipologia di impiego optano proprio per le fattorie del Paese per poter lavorare con gli animali, ad esempio con i cavalli o con altri animali domestici.

Per lavorare in una fattoria in Irlanda o per cercare annunci di lavoro stagionale in generale, consigliamo di controllare questi portali web:

Studiare e lavorare in Irlanda

Ovviamente, anche se si è studenti, è possibile procurarsi un lavoro in Irlanda. Infatti mediante l’Università è possibile ottenere un work placement, una sorta di alternanza scuola lavoro, organizzato direttamente dall’Università d’Irlanda.

Tra i maggiori lavori in Irlanda, per studenti, sono disponibili diverse posizioni che spaziano dal turismo all’accoglienza od alla ristorazione. Infatti, gli studenti – normalmente – cercano impieghi che possano svolgere durante il tempo non dedicato allo studio (quindi la sera) oppure che possano essere temporanei.

Per trovare offerte dedicate agli studenti, consigliamo di controllare i seguenti siti web:

Scopri i pacchetti Studio&Lavoro EazyCity

Opportunità imperdibili!

Esperienze e consigli su come trovare lavoro

Per avere maggiori informazioni su come cercare lavoro in Irlanda e su altri consigli utili, vi segnaliamo i seguenti gruppi Facebook:

Inoltre, per chi volesse conoscere un po’ di esperienze di chi già ci lavora, ecco le nostre interviste:

  • Laura e Claudio: un B&B in Irlanda
  • Una ricercatrice pugliese nel Nord dell’Irlanda
  • Serena e la sua vita a ridosso dell’Oceano irlandese
  • Vincenzo e la sua esperienza di lavoro a Cork (Irlanda)
  • Laura e Tancredi: due italiani a Galway