Ventimila euro disponibili? Ecco come investirli

Hai 20000 euro da parte e ti piacerebbe investirli, magari aprendo un’attività tutta tua in Italia o all’estero, oppure tentando un investimento in Borsa? Bene, questa guida su come investire 20000 euro è proprio ciò che fa al caso tuo. Tanti i consigli e le opportunità che cercheremo di illustrarti.

Ventimila euro, infatti, sono una bella cifra per pensare a un investimento sia a breve che a lungo termine. Sono numerose le idee interessanti per investire, dalle più conosciute e sicure fino alle forme di investimento più originali e rischiose, con possibilità di rendita più elevate.

Come investire al meglio 20000 euro

Quali sono le opportunità per chi ha 20000 euro da investire? Diverse, ma bisogna seguire delle regole per evitare colpi di testa e scelte avventate. Una delle prime regole è sicuramente: non avere paura. Gli italiani preferiscono, infatti, mantenere i propri risparmi in banca senza maturare interessi perché credono che questo sia il modo più tranquillo per tutelarli. Investire però potrebbe essere la soluzione migliore, non solo per accrescere il proprio capitale ma anche per mettere al sicuro i propri soldi.

Approfondimento consigliato → Scopri come trovare l'oro ✩

Altra regola importante è diversificare, magari pensando di investire una parte dei nostri 20mila euro in azioni, un’altra parte in materie prime o valute e un’altra ancora in obbligazioni.

Approfondimento consigliato → Scopri come investire 30000 euro

Ma vediamo nel dettaglio quali sono le diverse opportunità, per determinare qual è il miglior investimento in base ai nostri obiettivi e a quanto vogliamo rischiare.

Dove investire 20000 euro

«Ho 20mila euro, come li investo?». Questa è una delle domande che ti sarai posto e a cui di seguito cercheremo di dare una risposta. Investire 20000 euro oggi è possibile in diversi modi, senza doversi sobbarcare spese e rischi eccessivi.

Se la tua idea è di iniziare investendo una cifra simile, è bene ipotizzare un piano di risparmio di medio-lungo termine, cercando di limitare al minimo i rischi e i costi di commissione.

Sono diverse le opzioni per investire 20mila euro senza rischi eccessivi. Vediamole tutte.

Investire in banca

La più comune forma di investimento è attraverso la banca. Si tratta del metodo ideale per chi non ama rischiare troppo. Conti deposito, libretti di risparmio e BFP offrono rendimenti compresi tra lo 0,75% annuo lordo ed il 3% annuo lordo a seconda dello strumento, dell’ente e del vincolo applicato alla somma. Decidere di utilizzare questi strumenti potrebbe risultare più remunerativo di un investimento vero e proprio, e senza dubbio ci espone ad un rischio quasi irrisorio. Rientra, infatti, tra le forme di investimento più sicure per il 2020.

I rischi dell’investire 20000 euro in banca in conti deposito sono praticamente nulli, perché tutti i depositi presso banche che operano in Italia sono coperti dal Fondo Interbancario, che copre fino a 100.000 euro per conto e per correntista.

☞ Hai un piccolo capitale da investire? Scopri come fare per aprire una yogurteria! ☃

Si tratta in sostanza di un conto corrente bancario, limitato nelle proprie funzionalità, che ha l’unico scopo di fruttare interessi elevati sul patrimonio investito. Buona parte dei conti di deposito esistenti non hanno costi e prevedono un tasso d’interesse fortemente superiore rispetto ai conti correnti tradizionali.

Quali sono gli istituti più interessanti con cui investire 20mila euro?

  • BNL

Molti avranno sentito parlare degli investimenti in BNL, la Banca Nazionale del Lavoro, che offre la possibilità di sottoscrivere fondi presso qualsiasi filiale dell’istituto. Sono disponibili diverse tipologie di fondo, tra le quali è possibile scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Per ulteriori informazioni si rimanda alla sezione del sito di BNL dedicata agli investimenti.

È importante sapere che le banche operano gli investimenti per conto dei clienti tramite delle società separate. Queste si occupano di creare o selezionare prodotti finanziari, proponendoli poi agli investitori.

  • Fineco

Nata come broker online, oggi è una banca diretta che offre tutti i servizi di banca, investimento e credito di una banca normale. Banca Fineco ha ad esempio pensato di collegare automaticamente al conto corrente il conto deposito CashPark Save, su cui è possibile depositare liquidità per ottenere degli interessi. L’importo minimo depositabile su CashPark Save di Fineco è 5mila euro.

  • Allianz

Con Allianz è possibile aprire un conto corrente e un fondo di investimento in una soluzione combinata, con flessibilità sia d’investimento che di durata. Per vedere tutte le forme di investimento Allianz è possibile visitare la pagina dedicata nel sito ufficiale.

▶ Stai pensando ad un investimento importante? Scopri come e perché investire in diamanti! ♕

Investire in immobili

Da sempre investire nel mattone è considerato un metodo sicuro. Con 20mila euro non è possibile acquistare grandi case o immobili costosi, ma può essere comunque una buona soluzione per far fruttare il proprio capitale.

Si può ad esempio comprare un bungalow o un box auto, per avere così una rendita extra mensile. In alternativa, con questa cifra, si può valutare di accedere a un mutuo per acquistare una seconda casa, magari un bilocale da affittare a single o a giovani coppie.

Ventimila euro possono bastare anche nel caso di multiproprietà o del cosiddetto “real estate crowdfunding”, la raccolta sul web di fondi per finanziare, a titolo di capitale, progetti di natura immobiliare.

Investire 20000 euro in posta

I buoni fruttiferi postali rientrano tra le altre forme di investimento sicure. Investire i nostri 20000 euro alla Posta è però sconsigliato a chi sogna di diventare ricco: si tratta infatti di un investimento con guadagni piuttosto scarsi.

Tre le tipologie di buoni:

  • Ordinari
  • A scadenza di 18 mesi
  • Indicizzati all’inflazione

I buoni fruttiferi postali più remunerativi sono gli ordinari che, nella migliore delle ipotesi, ti garantiscono un rendimento inferiore all’1%.

Investire in oro

Da sempre considerato il bene rifugio per eccellenza, l’oro rimane ancora una delle forme più sicure di investimento, soprattutto a lungo termine. Chi decide di investire 20mila euro in oro fisico lo fa come un’assicurazione sul futuro, proprio perché mantiene il proprio potere d’acquisto nel tempo. A comprare oro non sono solo i piccoli risparmiatori spaventati dalle borse, ma anche i grandi investitori istituzionali dei fondi. Insomma, investire in oro potrebbe essere un modo sicuro per far fruttare i propri soldi un domani.

Investire 20mila euro in Borsa

Investire in Borsa potrebbe essere un’altra idea vincente per far fruttare un capitale di 20000 euro. È possibile, ad esempio, comprare azioni di una società quotata in Borsa e diventarne proprietario insieme agli altri azionisti, partecipando alla distribuzione annuale degli utili.

In questo caso meglio puntare su diverse azioni e non focalizzarsi su una sola società. Si tratta infatti di investimenti rischiosi, perché non è detto che una società realizzi sempre utili. Può succedere anche che il management societario decida di non distribuirli per uno o più anni, perché si è deciso di usarli come copertura di debiti o di investirli in altro modo.

Titoli di Stato

Un’interessante opzione per investire 20000 euro, in modo sicuro e con la garanzia dello Stato, è comprando Buoni del Tesoro Poliennali (BTP). Per ottenere rendimenti interessanti, è comunque necessario investire con una prospettiva di scadenza lunga.

Anche i pronti contro termine (PCT o p/t) sono una buona opzione di investimento. Investendo 20.000 euro in pronti contro termine si fa un accordo con una banca, acquistando titoli ad un determinato prezzo e con l’impegno della banca di riacquistarli entro un anno ad un prezzo superiore. Questo permette alla banca di avere liquidità immediata e all’utente privato di far fruttare la somma investita.

☞ Hai un bel gruzzolo e vuoi farlo fruttare? Leggi la nostra guida su come investire 300000 euro! ♕

Investire nell’agricoltura

Investire 20mila euro in un terreno agricolo può essere una scelta ad alto potenziale: puoi decidere di affittarlo, oppure di aprire tu stesso un’attività nel campo dell’agricoltura. Le attività legate alla terra sono infatti tantissime. I prezzi dei terreni inoltre sono ancora piuttosto bassi: si va dai 5 ai 6mila euro all’ettaro.

Non per forza si deve diventare imprenditore agricolo: si può sfruttare il terreno anche in altri modi. Ad esempio, creando un orto didattico, affittando gli orti, creando parcheggi per camper oppure affittando il terreno per feste.

Aprire un’attività con 20000 euro

Un’altra possibilità per far fruttare i nostri risparmi è quella di investire aprendo un’attività, realizzando qualcosa in proprio. Con 20000 euro, infatti, possiamo far partire un piccolo business trasformando in un lavoro il nostro hobby.

Che attività aprire con 20000 euro?

Le attività da aprire con 20000 euro non sono moltissime. Con questo budget ci sono diverse possibilità soprattutto nel settore del commercio al dettaglio, degli alimentari e della piccola ristorazione. Dimenticatevi di aprire un bar con questa cifra: meglio piuttosto puntare a piccoli negozi di accessori oppure di prodotti locali, che non richiedano eccessivi costi di apertura.

In ogni caso la soluzione migliore resta affidarsi a un franchising. Con 20000 euro si può infatti aprire una gelateria affiliandosi a un marchio già esistente. Un’altra idea è aprire un noleggio di bici, sempre con la formula del franchising. La casa madre si occuperà di dotarvi di tutta l’attrezzatura necessaria e della formazione adeguata.

➟ Approfondimento consigliato: Cosa sono e come funzionano le criptovalute

Numerosi sono anche i franchising italiani da aprire all’estero, legati soprattutto alla nostra gastronomia. Per conoscere altre possibili opportunità di investimento in franchising con un capitale massimo di 20mila euro, vi consigliamo di visitare questa pagina.

Aprire un’attività all’estero

Molti scelgono di lasciare l’Italia e di mettersi in gioco in Europa piuttosto che in America o in Australia. Pensiamo a quanti hanno deciso negli anni di aprire un’attività all’estero, oppure agli expat che hanno lasciato tutto per aprire un ristorante all’estero.

Se ben studiata infatti, la scelta di investire 20000 euro all’estero può portare a degli ottimi risultati. Partire all’avventura è sempre sconsigliabile: meglio un viaggio esplorativo e qualcuno che conosca bene le leggi e le regole burocratiche del paese prescelto. Puoi pensare anche di cercare un socio per la tua attività all’estero, così da sentirti meno solo nella scelta e nelle responsabilità.

Uno dei vantaggi di aprire un’attività all’estero è che si può facilmente diventare il punto di riferimento nel territorio di competenza, soprattutto in quelle località scoperte da certi servizi. Per questo occorre studiare bene la zona prima di investire. L’improvvisazione non è mai una scelta saggia soprattutto se non abbiamo altri “paracadute” a cui affidarci.