I nostri consigli per investire a Cuba

Situata nel cuore dei Caraibi, tra il golfo del Messico e l’oceano Atlantico, nel corso della sua storia ha vissuto anni molto difficili soprattutto nelle relazioni con gli Stati Uniti. Eppure Cuba continua a esercitare un fascino notevole nell’immaginario collettivo del mollo tutto e vado a vivere ai Caraibi.

Molti sono gli italiani che coltivano da tempo il sogno di trasferirsi su quest’isola per aprire un chiringuito sulla spiaggia, avviare una propria attività commerciale o investire nel settore immobiliare. Fino a qualche tempo fa, tutto questo era davvero impensabile, a causa di politiche ostili nei confronti dell’estero che hanno sempre frenato l’autonomia e l’imprenditorialità cubana.

★ Curiosità! Scopri dove sono le case meno costose al mondo

Con l’apertura di Cuba all’estero e le riforme economiche intraprese dal governo di Raúl Castro la situazione è decisamente migliorata, e lo stesso governo sta accogliendo con piacere gli investimenti stranieri provenienti da paesi come la Cina e il Venezuela.

MAPPA DI CUBA

Investire a Cuba oggi è dunque possibile, anche se non è facile. Gli investimenti sono soggetti a particolarissime restrizioni. C’è da tener presente che il Paese sta ripartendo da zero. Quindi al momento i settori dove investire sono infrastrutture, trasporti e immobiliare. Vista l’impennata di turisti registrata negli ultimi 12 mesi, il paese ha capito che per accoglierli e trarre il massimo vantaggio dalla loro presenza, deve assolutamente costruire strutture in cui ospitarli e intrattenerli e potenziare la rete di servizi e trasporti nazionale.

Il crescente sviluppo del turismo, naturalmente, porta a privilegiare gli investimenti immobiliari. Comprare casa a Cuba adesso per poi poterla dare in affitto ai turisti è un’occasione piuttosto ghiotta.

Comprare casa a Cuba

Gli edifici fatiscenti che hanno sempre contraddistinto Cuba stanno ormai scomparendo. La popolazione locale, nonostante spesso venga costretta a trasferirsi altrove per lasciare spazio ad alberghi, ristoranti e centri commerciali lussuosi, ammette di essere contenta perché gli effetti del turismo a livello di sviluppo e ricchezza individuale sono già evidenti.

☛ Investire all'estero? Scopri tutto quello che devi sapere per evitare l'esterovestizione societaria

La capitale, L’Avana (La Habana), nell’ultimo decennio ha subito un’impennata nell’acquisto di case, e in particolare dal 2011, quando a Cuba è stata permessa la compravendita di case. Da quel momento è partito un vero e proprio boom nel mercato immobiliare, che oggi ha uno dei suoi picchi più alti. E sebbene gli stranieri non possano acquistare case direttamente, è risaputo che molti compratori ricorrono a un prestanome che risiede a L’Avana per concludere l’acquisto.

☆ Vuoi investire o trasferirti fuori dall'Italia? Scopri i migliori metodi per trasferire soldi all'estero! ✔

Chi può comprare casa a Cuba?

Secondo la legge cubana, i soggetti autorizzati ad acquistare case a Cuba sono:

  • i cubani residenti nel territorio cubano;
  • i cubani autorizzati a vivere fuori dal paese;
  • gli stranieri che sono residenti permanenti a Cuba;
  • gli stranieri che hanno sposato un cittadino/a cubano/a e intestano al coniuge la proprietà.

Come fanno gli stranieri non residenti a Cuba a comprare casa? Come accennato, la stragrande maggioranza ricorre a dei prestanome locali. Si tratta di soggetti cubani (amici, colleghi di lavoro o partner) che acquistano la casa a nome loro. Ovviamente è sempre un rischio, poiché chi ricorre al prestanome non è il legale proprietario di casa, e quindi in caso di problemi non può rivendicarla.

In alternativa, per gli stranieri è possibile acquistare casa in due quartieri di L’Avana: Miramar e Siboney, costruiti nella capitale proprio per permettere agli stranieri di acquistare il loro immobile. Qui i prezzi per una casa partono dai 120/150 mila euro. Si tratta di case di lusso, costruite e progettate per ospitare personale delle ambasciate, imprenditori, investitori e pensionati.

【 Scopri i nostri consigli su come investire 10.000 euro

Dove comprare casa a Cuba

Per quanti possono comprare casa anche al di fuori dei due quartieri destinati agli stranieri, ci sono molte zone interessanti dove poter investire nell’immobiliare a Cuba.

  • Santiago de Cuba: è la seconda città per importanza dell’isola di Cuba. Posizionata al sud dell’isola, è perfetta per quanti desiderano comprare casa sul mare, vista la bellissima baia che la circonda. Lo stile delle abitazioni è coloniale, e ci sono opportunità per acquistare ville o case indipendenti.
  • Moron: piccolo comune conosciuto come Città del Gallo, si trova nella zona nord della provincia di Ciego de Ávila nel centro di Cuba. Si trovano diverse occasioni a prezzi interessanti.
  • La Habana. Capitale di Cuba, qui si trovano diverse case in stile coloniale ma anche quelle più costose. L’Avana è ovviamente una delle zone più popolari tra i turisti e gli expat di tutto il mondo e i suoi quartieri più in voga sono Siboney (dove per gli stranieri è possibile comprare cas)a, Guanabo, Santa Maria, Vedado e Miramar.
  • Trinidad. È una città coloniale e colorata. Meta di molti turisti, qui il tempo sembra essersi fermato. Proprio per la sua anima turistica, i prezzi delle case sono piuttosto alti.
  • Varadero. Famosa località turistica situata sulla costa nord della provincia di Matanzas a Cuba, Varadero richiama ogni anno turisti di tutto il mondo. Comprare casa a Varadero è un ottimo investimento, soprattutto se si vuole affittarla.
  • Cienfuegos. Soprannominata la Perla del Sud, si trova nella parte meridionale di Cuba. Patrimonio dell’Unesco, Cienfuegos è una cittadina poco turistica ma sicuramente più moderna di altre.
  • Matanzas. Situata nella parte settentrionale della costa di Cuba, capoluogo dell’omonima provincia, Matanzas è conosciuta anche con l’appellativo di “città dei ponti”: ne esistono ben 21. Qui è possibile comprare casa a prezzi piuttosto bassi.

CUBA

☛ Ecco tutto ciò che devi sapere per comprare casa all’estero

Quanto costa comprare casa?

Acquistare casa a Cuba non è così economico come si pensa, anche se i prezzi restano piuttosto contenuti. In zone turistiche, dove di cubano si respira veramente poco, la quotazione di un immobile si aggira tra i 120.000 e i 150.000 euro: sono appartamenti di nuova costruzione in quartieri residenziali, con tanto di piscina e palestra.

In media, per acquistare un appartamento in un residence nuovo di due camere, 1 bagno, una cucina e una sala, servono circa 180 mila euro.

Alcune ville lussuose e in stile coloniale nelle zone più ambite della capitale L’Habana possono raggiungere prezzi superiori a quelli di Miami. Si parla anche di un milione di dollari.

Siti dove comprare casa a Cuba

Sul web si possono trovare vari portali che raccolgono gli annunci di case in vendita a Cuba, o annunci di agenzie specializzate nel mercato immobiliare cubano. Pertanto, il processo di ricerca non è molto diverso da quello in Italia.

☆ Vuoi investire o trasferirti fuori dall'Italia? Scopri come inviare soldi all'estero legalmente! ✔

Tra i siti per chi vuole comprare casa a Cuba, ammesso che abbia un prestanome locale o una residenza, i due più importanti sono:

  1. Revolico è il sito di annunci online per comprare casa più popolare di Cuba. Su Revolico si trovano anche alcune ville, nei quartieri di lusso di Miramar o El Vedado, che superano addirittura il milione di euro.
  2. Point 2 Cuba raccoglie annunci di case in vendita che possono essere acquistate anche dagli stranieri. È molto semplice scegliere casa per i turisti stranieri: basta cliccare, all’interno del portale, sotto la voce: “Foreigners”. Si vedranno, in questa sezione, le case dedicate proprio agli stranieri, con occasioni interessanti.

Aprire un’attività a Cuba

Un altro modo per investire a Cuba è aprire un’attività. Aprire un’attività all’estero è sempre molto allettante: se poi è in un luogo incantevole come Cuba, tanto meglio. Ma non mancano le problematiche. Qui non esiste la proprietà privata, si è in pieno socialismo reale: ciò vuol dire che il Governo può effettuare accordi per l’uso o per la proprietà, ma sempre a tempo determinato.

☞ Hai un bel gruzzolo e vuoi farlo fruttare? Leggi la nostra guida su come investire 300000 euro! ♕

Per fare impresa bisogna realizzare una società mista con investitori locali, e gli investimenti richiesti sono notevoli. Impensabile iniziare con un capitale inferiore a 100 mila euro. Meglio cercare un socio per dividere le spese.

Prima di pensare di avviare qualsiasi cosa, è sempre consigliato rivolgersi alle istituzioni cubane. L’ambasciata cubana a Roma, per esempio, organizza periodicamente incontri di presentazione delle opportunità di investimento del Paese. Un ente che ricopre un ruolo fondamentale nel favorire le relazioni economiche, commerciali e culturali tra il nostro Paese e l’isola caraibica è la CCIC, Camera di Commercio italo-cubana. Uno dei compiti della CCIC è proprio quello di supportare le aziende nella preparazione di tutta la documentazione necessaria, e condurle quindi agevolmente sulla buona strada per il business.

Un sostegno agli imprenditori è fornito dall’associazione Piccola Isola, che oltre ad occuparsi dell’agevolazione nella richiesta di visti da parte dei cittadini italiani per risiedere a Cuba, offre anche servizi burocratici generali e relativi alle opzioni di investimento e business a Cuba.

MACCHINE CUBA

▶ Stai pensando di trasferirti al caldo? Leggi la nostra guida e scopri come andare a vivere a Cuba! ☀

Cosa ci vuole per aprire un’attività a Cuba?

Per aprire una società a Cuba in qualità di privati, bisogna innanzitutto munirsi del visto lavorativo o della cittadinanza cubana. Il visto lavorativo è provvisorio e va rinnovato ogni anno, mentre la cittadinanza è permanente. Esiste anche un visto per coloro che si recano a Cuba per affari, ma dura solo 60 giorni.

A Cuba è possibile solamente creare una società di capitale e non di persone, in quanto la legislazione cubana non lo consente. Inoltre bisogna chiedere l’autorizzazione direttamente al Governo cubano tramite un’apposita domanda scritta.

Come ultimo documento, non prima di aver ottenuto l’autorizzazione da parte del Governo, bisogna richiedere la licenza per il tipo di attività lavorativa che si intende svolgere. Questa licenza ha una validità di 5 anni. Va quindi rinnovata periodicamente se avete intenzione di investire a lungo termine nella vostra società. Infine è indispensabile l’iscrizione presso il Registro delle imprese, compilando degli appositi moduli che permettono di avviare l’attività.

Che tipo di attività aprire?

  • Bar. Aprire un bar a Cuba conviene soprattutto nelle zone più frequentate dai turisti. L’ideale è un locale con musica dal vivo.
  • Gelateria. I cubani vanno pazzi per il gelato, e ovviamente anche i turisti. Anche aprire una gelateria, dunque, è un’ottima idea per un investimento. .
  • Pizzeria/ Ristorante. Come abbiamo detto, il comparto del turismo e dei settori ad esso collegati sta crescendo rapidamente, ed è sicuramente uno dei più promettenti. Per questo aprire un ristorante italiano potrebbe essere un’idea vincente.

In conclusione

Cuba è un paese che, per quanto si stia aprendo, mantiene ancora forti limitazioni nei confronti degli stranieri e della proprietà privata. Proprio per questo, se la vostra intenzione è di investire, comprare casa e aprire un’attività, meglio informarsi presso le istituzioni cubane, soggiornare per un po’ in una delle località dell’isola e decidere se si vuole vivere e investire qui.