Investire a Barcellona aprendo un’attività

Da sempre meta preferita dagli expat per trasferirsi all’estero, Barcellona pullula di italiani che qui hanno trovato lavoro e una nuova vita. Secondo i dati AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero) nel 2017 gli italiani in Spagna erano 180.000, mentre nel 2019 erano già 213.000. Di questi ben 114.000 a Madrid e 99.000 a Barcellona: gli italiani costituiscono infatti la più numerosa comunità straniera della città.

☞ Approfondimento consigliato: Come andare a vivere in Spagna 

Del resto la principale città della Catalogna, ​​con oltre 2000 anni di storia, è sempre stata una città mista, accogliente, tollerante e aperta. Affacciata sul mare, favorevole al commercio e agli investimenti, così come alle altre persone e culture.

☛ Tutto ciò che hai bisogno di sapere per aprire un'attività all'estero ☚

Vivere a Barcellona per reinventarsi è un’aspirazione comune, soprattutto per i giovani che vogliono investire su se stessi, magari per aprire un’attività. Grazie alla sua lunga tradizione industriale e commerciale, l’area di Barcellona è uno dei più potenti motori economici in Europa, con una forte presenza di società straniere che investono qui grazie a un’economia diversificata, con molti asset competitivi.

▶ Cerchi un'attività redditizia nella quale investire? Leggi la nostra guida per aprire una discoteca! ☜

Aprire un’attività a Barcellona: le cose da sapere

Uno dei modi per vivere e lavorare a Barcellona è sicuramente aprire una propria attività. La metropoli ha uno degli ecosistemi imprenditoriali più dinamici al mondo, soprattutto nelle nuove tecnologie, ed è classificata tra le prime 5 città più favorevoli per le start-up in Europa.

La popolazione è aperta e accogliente, e tutti questi aspetti la rendono una destinazione ideale per aprire un’attività all’estero. Senza dimenticare il flusso dei turisti: Barcellona ogni anno accoglie milioni di turisti che danno una forte spinta economica alla città.

Aprire un’attività commerciale a Barcellona, insomma, potrebbe essere l’idea vincente che stavate cercando. In questo articolo vi daremo una serie di informazioni e consigli utili su come aprire o rilevare attività commerciali in vendita a Barcellona, e su quale tipo di attività conviene avviare o comprare.

I documenti per aprire un’attività a Barcellona

Per investire a Barcellona aprendo un’attività sono necessari una serie di documenti, senza i quali non è possibile dare inizio al proprio business. Non esistono particolari requisiti personali per farlo, a parte un po’ di pazienza. Le tempistiche, infatti, possono richiedere diversi mesi, dipendendo anche dalla tipologia e dalla complessità della attività che si vuole intraprendere.

★ Ti piacerebbe investire in un'attività innovativa? Scopri come aprire un ufficio coworking! ◀

Per aprire una società a Barcellona è necessaria la residenza temporanea, chiedendo il NIE, Número de Identificación de Extranjero. Si tratta di una sorta di codice fiscale, che è possibile avere andando in una stazione di polizia con il passaporto. Il numero sarà pronto in circa tre settimane. Attenzione però: il NIE temporaneo dura tre mesi, dopo i quali si dovrà necessariamente richiedere quello definitivo (dimostrando di avere una partita IVA o un conto corrente spagnolo con almeno 5000 euro).

Per ulteriori informazioni su come aprire un’azienda a Barcellona, rimandiamo alla nostra guida per investire in Spagna. Un buon contatto, inoltre, è la Camera di Commercio Italiana per la Spagna, che offre assistenza e consulenza per l’apertura di attività commerciali a Barcellona.

aprire un’attività a Barcellona

Le attività commerciali in vendita a Barcellona

Prima di soffermarci sul tipo di attività aprire, vediamo dove trovare attività in vendita a Barcellona. Bar, ristoranti, negozi di abbigliamento, servizi: sono diverse le attività da poter rilevare nella città catalana.

Si trovano anche attività in affitto oppure in gestione. Si tratta di opportunità importanti, soprattutto per coloro che non se la sentono di partire da zero. Ecco dove è possibile leggere gli annunci più interessanti:

☞ Non sai in quale attività investire? Leggi la nostra guida per aprire una yogurteria! ☃

  1. Habitaclia: con oltre 66 attività in vendita a Barcellona, questo sito propone annunci di bar, ristoranti, ostelli e negozi di abbigliamento da poter comprare. Diverse anche le foto e le informazioni offerte.
  2. Idealista: piattaforma che aiuta a trovare attività in vendita a Barcellona in maniera molto dettagliata, con l’aiuto di mappe e di una serie di filtri per raffinare le ricerche. È possibile salvare le ricerche per ritrovarle in futuro, impostare avvisi personalizzati ed effettuare visite virtuali.
  3. Spagna Realigro: network immobiliare globale online ed offline, permette ai vari utenti di comprare attività in vendita a Barcellona suddivise in diverse zone. Potete consultare le immagini e la mappa virtuale.
  4. SpainHouses: il sito pubblica molti annunci interessanti di locali e attività commerciali da comprare a Barcellona.

Quale tipo di attività aprire a Barcellona?

Cosa aprire a Barcellona? Vediamo di seguito alcune idee interessanti per aprire un’attività commerciale nel capoluogo catalano.

► Leggi la Guida Definitiva per trasferirti a vivere a Barcellona! ◀

Gelateria

Aprire una gelateria a Barcellona potrebbe essere piuttosto conveniente. Tutti amano i gelati, e da aprile in poi è sempre il momento giusto per gustarne uno, grazie soprattutto a un flusso costante di turisti.

Potete avviare la vostra gelateria in due modi: il primo è attraverso il franchising, affiliandosi a un marchio affermato; il secondo è aprendo una gelateria artigianale in proprio. Se si avvia l’attività senza esperienza, il franchising è sicuramente la decisione più prudente.

Bar

L’offerta di bar in città è davvero ampia. Per aprire un bar a Barcellona è fondamentale trovare un’idea nuova e diversa. Solo così potrete sperare di catturare la clientela.

Si potrebbe pensare di aprire un locale specifico, come ad esempio una caffetteria in stile italiano, dove sia residenti che turisti possano fermarsi per un coffee break o un bicchiere. La creazione di un bar in una zona affollata attirerà molti clienti durante le pause dagli uffici e la mattina prima di recarsi al lavoro.

Potete aggiungere ciambelle, croissant e altre piccole delizie da pasticceria tipicamente italiane come accompagnamento a caffè, bevande e cocktail.

Chiosco o negozio di street food

Un’altra idea interessante nel settore gastronomico è avviare un’attività di street food, magari ambulante come un chiosco. Il food truck è in forte espansione, e siamo certi che non avrete problemi a farvi apprezzare proponendo una delle tante specialità del nostro Paese.

Potete aprire un chiosco a Barcellona, oppure una tavola calda, una panineria o una piadineria, meglio se nelle vicinanze della spiaggia o del centro turistico.

Negozio

I negozi sono in genere più facili da aprire rispetto a bar e caffè. Per aprire qualunque tipo di negozio a Barcellona (negozio di ottica, negozio di abbigliamento, gioiellerie ecc.), non dovrete affrontare molte delle pratiche burocratiche richieste invece per un bar o un ristorante.

Non avrete bisogno di pensare ad alcuni aspetti come l’insonorizzazione e la rigida normativa antincendio. Inoltre, è improbabile che il consiglio comunale richieda una licenza di progetto per le attività. Dovrete semplicemente fornire i dati giusti, compilare i documenti e preparare un business plan per il vostro negozio.

Ristorante

Aprire un ristorante a Barcellona è ciò che gli italiani riescono a fare meglio. La nostra cucina è infatti apprezzata in tutto il mondo. Ovviamente, anche a Barcellona ci sono moltissimi connazionali che hanno aperto un ristorante.

Anche in questo caso per distinguersi è necessaria un’idea nuova: può esserlo, ad esempio, il cibo salutare o vegano/vegetariano, una tendenza che sta arrivando pian piano anche nella penisola iberica.

I documenti per aprire un ristorante a Barcellona sono diversi. Oltre a quelli standard, bisognerà avere l’autorizzazione della ASL dove richiedere il “carnet di manipulador”, ovvero il nostro Haccp, e tutte le dispense con le informazioni relative al modo di conservazione e trattamento degli alimenti.

Pizzeria

Bene anche per quanti stanno pensando di aprire una pizzeria a Barcellona, classica o al taglio. Se c’è una cosa che tutto il mondo ci invidia è proprio la nostra pizza.

☞ Ecco tutto quello che devi sapere per trovare lavoro in Spagna

Studiate la ricetta della pizza napoletana, fate pratica e poi aprite una vera pizzeria italiana a Barcellona: i clienti non mancheranno!

Le altre attività da aprire a Barcellona

Naturalmente ci sono tantissime attività da aprire a Barcellona. Le altre che vanno per la maggiore sono:

  • B&B: Barcellona ha un afflusso di turisti consistente. Non sarà difficile trovare clienti pronti a soggiornare nel vostro B&B.
  • Cartoleria: penne, quaderni, zaini e tutto ciò che è necessario per studiare e lavorare. Individuate un punto strategico vicino a scuole ed uffici e il successo è assicurato.
  • Ostello: alternativa ancora più economica del B&B, aprire un ostello è un’ottima idea per i viaggiatori low cost.
  • Parrucchiere: tutti hanno bisogno di un taglio di capelli e di sentirsi bene. Proponete qualcosa di un unico, magari aggiungendo specifici trattamenti.
  • Pasticceria: i dolci italiani sono molto apprezzati in Catalogna. Aprire una pasticceria con specialità italiane è un’ottima idea per far conoscere anche agli spagnoli le meraviglie della nostra arte pasticcera.
  • Cannabis social club: nuova frontiera dell’imprenditoria, aprire un cannabis social club è una delle attività preferite dagli italiani. Ce ne sono infatti numerosi aperti proprio da nostri connazionali, soprattutto a Barcellona. Tantissimi sono anche i growshop presenti in città.

Consigli finali su come aprire un’attività a Barcellona

Bella, cosmopolita, con un clima caldo e affacciata sul mare, Barcellona attrae ogni anno tantissimi giovani italiani desiderosi di dare una svolta alla propria vita. Il consiglio come sempre in questi casi è prendersi del tempo, per valutare bene se investire in un’attività a Barcellona e quale tipo di business avviare (se un bar piuttosto che un ristorante o un altro tipo di impresa).

Magari un viaggio esplorativo, una specie di lunga vacanza, potrebbe esservi di aiuto per valutare innanzitutto dove investire e poi per capire quale tipo di attività commerciale avviare. Affidarsi a un buon consulente sul posto e un’agenzia seria è sempre un’ottima mossa per evitare errori e perdersi tra la burocrazia.