Ecco come iniziare una nuova vita a Tenerife

C’è davvero bisogno di un “perché” per scegliere di andare a vivere in un paradiso al mare come l’isola di Tenerife? Noi pensiamo proprio di no, però, per tutti coloro che sognano una nuova vita e vorrebbero andare a vivere in Spagna o, più nello specifico, andare a vivere alle Canarie sull’isola di Tenerife, questa è la guida che fa per voi.

Trasferirsi a Tenerife non è un processo né complicato né troppo semplice ma, piuttosto, come per tutte le nuove avventure della vita, è sempre bene cercare di ottenere più informazioni possibili e, inoltre, farsi un’idea di quella che potrebbe essere la vostra nuova alle Canarie poiché queste isole sono un Paradiso ma non offrono opportunità proprio a tutti.

Come si vive a Tenerife? Quanto costa la vita? Come si fa a trovare lavoro sull’isola? E ancora, com’è vivere a Tenerife da pensionato? Per queste e moltissime altre domande, non vi resterà che leggere i prossimi paragrafi.

☞ Ecco la Guida per chi cerca lavoro alle isole Canarie

Scopriamo Tenerife: di che tipo di isola si tratta?

Le isole Canarie, provincia autonoma della Spagna, sono parte integrante della Comunità Europea ma godono di alcuni “privilegi” o legislazioni differenti, ad esempio in materia economica, poiché godono di un regime fiscale indipendente. Parlando poi di Tenerife, in particolare, l’isola ha un’estensione di più di 2.000 chilometri quadrati ed una popolazione di circa 900.000 abitanti, infatti, si tratta dell’isola più grande e popolosa di tutto l’arcipelago.

Geograficamente, Tenerife è anche la casa di Teide, la vetta più alta dell’intera Spagna ed il terzo vulcano al Mondo per altitudine dalla sua base. Con i suoi 3.718 metri, si erge maestoso al centro dell’isola, dividendola in due zone piuttosto diverse tra loro per clima e paesaggi.

La parte nord dell’isola è infatti più fredda e piovosa rispetto al sud, una differenza che si riflette anche nella conformazione del territorio, ovvero più verde rispetto all’altra parte. La maggior parte dei turisti, per tale motivo, si concentra nella zona meridionale dell’isola, in cerca di spiagge quasi caraibiche e paradisi da sogno. Il nord diventa quindi meta più ambita per gli appassionati di trekking e gli amanti della tranquillità.

In particolare poi, se si ha l’intenzione di andare vivere a Tenerife con i bambini e quindi trasferirsi sull’isola con la famiglia, una delle zone predilette è infatti quella nordica, meno battuta dai turisti e più tranquilla.

In generale, comunque, le famiglie con bambini trovano a Tenerife un luogo perfetto anche solo per una vacanza oppure una permanenza di alcuni mesi come, ad esempio, fanno tantissimi nomadi digitali più o meno stabili su questa isola delle Canarie.

Vivere a Tenerife: pro e contro

Tra i vantaggi:

  1. costo della vita: a Tenerife la vita costa meno rispetto agli standard italiani e del Nord Europa. Con 300 euro al mese e un po’ di fortuna, si può prendere un monolocale in affitto, ovviamente lontano dalle zone turistiche. Se siete in coppia e lavorate, vi potrete permettere tranquillamente un’abitazione più grande e valutare anche se comprarla o no con il tempo;
  2. le tasse: sono le più basse d’Europa. La Comunità Autonoma delle Canarie ha attuato, da diversi anni, un piano di basso gettito fiscale per rilanciare il territorio e permettere agli investitori stranieri di poter investire con profitto;
  3. il clima: a Tenerife il clima è perfetto per chi non ama né il freddo né il troppo caldo. Si può stare tranquillamente in T-shirt per quasi tutto l’anno e le temperature non sono mai né troppo alte né troppo basse, tra i 28/30° in estate e i 16/22° in inverno;
  4. la sanità: il sistema sanitario è gratuito e di buona qualità. I tempi d’attesa negli ospedali sono contenuti e le strutture sono moderne ed efficienti;
  5. la natura: spiagge bellissime, mare incredibile, percorsi da trekking, entroterra variegato. Grande vegetazione al nord, terra secca al sud ed il vulcano Teide.
  6. è vicina: Tenerife è a poco più di due ore d’aereo dall’Italia;
  7. la tranquillità: lo stile di vita di Tenerife è molto rilassato, perfetto per lavoratori, pensionati e anche famiglie con bambini.

Tra i contro, ossia gli svantaggi di prendere la decisione di andare a vivere a Tenerife:

  1. gli stipendi: non sono altissimi, anzi, in media con un lavoro full time si guadagna tra gli 800 e i 1.000 euro, a volte poco di più. Tuttavia c’è da dire che, dato il basso costo della vita, con uno stipendio del genere si arriva a fine mese essendo abbastanza oculati;
  2. la situazione lavorativa: le statistiche dicono che a Tenerife non c’è una grandissima offerta di lavoro, quella che c’è è comunque più alta rispetto a molte zone dell’Italia, specialmente del sud;
  3. la lingua: a Tenerife si parla spagnolo e, anche se gli italiani hanno facilità ad impararlo, rimane comunque una lingua straniera da acquisire e, considerate inoltre, che potrebbe capitare di incontrare persone che non parlano assolutamente inglese.

Trasferirsi a Tenerife: documenti e permessi

Andare a vivere a Tenerife, a livello burocratico, non è un passo particolarmente complicato, questo specialmente perché facendo parte dell’Unione Europea, come per moltissimi altri Stati in Europa, non sarà necessario alcun visto o permesso particolare, nemmeno per lavorare.

Perciò, i documenti che saranno necessari per ufficializzare la vostra permanenza sull’isola saranno:

  1. Carta di identità o passaporto in corso di validità;
  2. Codice fiscale italiano (tessera sanitaria europea);
  3. Empadronamiento: questo documento è altrettanto importante come il NIE e viene rilasciato dal Comune in cui si andrà ad abitare poiché certifica la presenza sul territorio canario e spagnolo. Senza empadronamiento non si potrà accedere al NIE, quindi meglio procurarselo subito;
  4. NIE (Número de Identidad de Extranjero): si tratta di un numero d’identificazione per i cittadini stranieri ed è indispensabile per potere vivere a Tenerife e, in generale alle Canarie o in Spagna, per più di tre mesi. Se avrete un contratto da dipendente, sarà imprescindibile per il vostro datore di lavoro, quindi meglio ottenere subito anche questo documento. Per informazioni, collegarsi al sito della Polizia Nazionale canaria: https://www.policia.es/documentacion/oficinas/canarias.html. Ricordiamo inoltre che di NIE ne esistono 3 in Spagna, quello bianco e che ha validità 3 mesi, quello verde dalla validità di 5 anni e quello definitivo che è per sempre ed è una residenza ufficiale in Spagna;
  5. (Eventuale) assicurazione sanitaria privata e personale.

Quanto costa la vita a Tenerife?

Costo della vita e possibilità di vivere a Tenerife con 1000 euro al mese

Quanto costa vivere a Tenerife? È certamente la domanda che la maggior parte di noi si fa prima di pianificare un trasferimento all’estero da expat. Per quello che riguarda l’isola di Tenerife, avendo essa un regime fiscale agevolato, permette di non spendere di più di quanto spendereste in Italia, in quasi qualunque località.

✧✧✧ Scopri come investire a Tenerife: i requisiti e i documenti, i costi e molto altro! ✧✧✧

Infatti, sebbene le cose siano cambiate molto negli ultimi anni, soprattutto sul fronte affitti che sono diventati piuttosto cari, in linea di massima è ancora decisamente possibile vivere a Tenerife con soli 1000 euro al mese o poco più. In questo senso, però, sarà imprescindibile evitare le zone turistiche del sud e trovare casa e lavoro, possibilmente, nella parte nord dell’isola.

Quanto costa al mese vivere a Tenerife?

Facciamo qualche esempio pratico del costo della vita a Tenerife:

  • Pasto, Ristorante Economico: 8,00 euro/mese
  • Birra nazionale (0,5L alla spina): 1,50 euro/mese
  • Acqua (bottiglia da 0,33L): 0,99 euro/mese
  • Costo della benzina al litro: 0,93 euro/mese
  • Internet: 37 euro/mese
  • Abbonamento mensile mezzi pubblici: 40 euro/mese
  • Affitto di un appartamento con una stanza in centro: 513 euro/mese
  • Affitto di un appartamento con una stanza fuori dal centro: 360 euro/mese
  • Bollette (calcolate sulla base di un appartamento di 85 metri quadri): 67 euro/mese

Quanto costa affittare una casa a Tenerife?

Ovviamente, come si sottolineava anche sopra, i costi variano moltissimo a seconda della zona scelta per vivere e dal tipo di alloggio ricercato. In generale, è ancora possibile trovare un appartamento da 200 euro/mese per arrivare anche a 500-700 euro mensili per un appartamento indipendente, spese escluse.

Considerate inoltre che lo stipendio medio è infatti di circa 800-1100 euro al mese e, per tale motivo, esistono sempre delle soluzioni abitative più economiche e la possibilità di ammortizzare molto i costi.

Quanto costa comprare una casa a Tenerife?

Infine, per quanto riguarda i prezzi delle case, purtroppo non sarà facile trovare immobili a buon mercato, questo un po’ in tutta l’isola. Comprare casa alle Canarie e, nello specifico, a Tenerife è una scelta fattibile ma non economicissima.

Infatti, i prezzi del mattone al metro quadrato si aggirano intorno ai 1400/2000 euro ma, un vantaggio, ancora una volta, è quello della fiscalità poiché acquistare a Tenerife potrà costarvi meno in tasse di quanto paghereste in Italia.

☞ Approfondimento: Come funziona la tassazione alle Canarie?

Dove vivere a Tenerife: qual è il posto migliore?

Santa Cruz de Tenerife, Las Americas, Los Cristianos, Playa San Juan, San Isidro, Tenerife sud o Tenerife Nord? Qual è la zona migliore?

Come si diceva all’inizio di questa guida, l’isola è divisa in due parti molto diverse tra loro, per paesaggi, clima e, soprattutto, soluzioni abitative. Scegliere di vivere a Tenerife sud significa poter avere vicino casa lunghe spiagge, godere tutto l’anno di temperature miti ma anche essere spesso circondati da un numero molto alto di turisti.

Al contrario, scegliere Tenerife nord significa anche scegliere la parte più tranquilla dell’isola, un po’ più fredda rispetto a quella sud, molto più verde ed anche più economica, specialmente per gli affitti.

La scelta su dove vivere non solo è quindi molto personale (se si ama o meno la folla e le zone più secche) ma dipende anche molto dalle proprie esigenze (trasferimento con famiglia o meno, location perfetta per nomadi digitali, lavoro, etc.).

Sicuramente, un buon compromesso per rimanere a sud e sfruttarne le potenzialità senza però essere travolti troppo dal caos del turismo è scegliere località come Candelaria o Guimar, piccoli paesini tipici canari che non hanno ceduto alla cementificazione e hanno mantenuto il loro fascino intatto nel tempo.

Il nord dell’isola, invece, è caratterizzato più da piccole cittadine affacciate sul mare che, escludendo Puerto della Cruz, che conta circa 26.000 abitanti, sono tutte piuttosto accoglienti ed economiche. Normalmente, se cercate una parte dell’isola che sia vera ed autentica, dovreste decidere di trasferirvi al nord, nella parte rurale di Tenerife.

vivere a tenerife

Case in affitto a Tenerife per viverci

Affitti, case in vendita e come trovare casa a Tenerife

Scegliere di abitare a Tenerife potrà forse essere una delle scelte migliori della vostra vita però, per metterla in pratica, dovrete cercare la vostra nuova casa alle Canarie.

✎ Cercare un lavoro a Tenerife: ecco come fare

Come farlo? Attualmente, la situazione degli affitti a lungo termine è un po’ complessa, più che altro per via del corposo flusso migratorio che ha investito tutte le Canarie negli ultimi anni. Spesso, infatti, la domanda supera l’offerta e gli immobili disponibili scarseggiano o i prezzi sono purtroppo molto elevati.

Ad ogni modo, la soluzione migliore per cercare casa a Tenerife, che sia in affitto o in vendita, è quello di controllare online sui portali specializzati come:

Ovviamente, questi portali e siti sono solo l’inizio perché, a Tenerife, la strategia migliore per trovare casa è quella del passaparola. Una volta sull’isola, infatti, vi converrà fare subito quattro chiacchiere con locali o lavoratori stanziali, così avrete le dritte migliori e magari riuscirete persino a spuntare un ottimo prezzo!

Vivere da pensionato a Tenerife

Tantissimi sono gli stranieri pensionati alle Canarie e molti di loro hanno scelto proprio l’isola di Tenerife, ma come si vive su questa isola da pensionati?

Tenerife è entrata, già da tempo, nella top10 dei paradisi in terra per i pensionati italiani (e non solo), soprattutto grazie alle agevolazioni fiscali ed ai minori e diversi pagamenti delle tasse in Spagna. Questo, unito ad un clima invidiabile ed a un costo della vita minore che in Italia, Tenerife diventa presto una meta culto per tantissimi pensionati. Anche il servizio sanitario e l’assistenza medica sono decisamente buone su queste isole e, quindi, la scelta si prende quasi da sé.

Insomma, perché ingrigirsi in Italia o in un ospizio quando si può avere sole, mare, buon cibo, tantissimi amici diversi – specialmente se si parla spagnolo (la lingua ufficiale che si parla a Tenerife) – e uno stile di vita molto tranquillo?

Emigrare a Tenerife: lavoro, nomadi digitali e qualche consiglio su come vivere bene a Tenerife

Mollo tutto e vado a vivere a Tenerife!”. Quante volte l’hai pensato e poi hai anche pensato, “e cosa andrò a fare esattamente?”. A questa domanda esiste una ottima risposta ed una soluzione molto semplice: trovare lavoro a Tenerife oppure investire o, ancora, diventare freelance/nomade digitale e sfruttare la P.IVA e la tassazione spagnola e canaria.

Investire alle Canarie e anche lavorare alle Canarie è una scelta molto popolare negli ultimi anni, sia tra italiani sia tra stranieri di tutto il Mondo e, questo, principalmente per due motivi: fiscalità e tassazione agevolata ed un clima pazzesco unito all’idea di poter vivere in un vero e proprio paradiso. Ovvero, al di là di chi ha intenzione di andare sull’isola per investire, moltissimi vengono attratti da Tenerife stessa, dalla sua natura, le sue spiagge, la sua gente, la sua storia e anche dal suo ottimo cibo, ossia dal suo contesto più tranquillo e piacevole che rende più semplice creare un diverso e migliore stile di vita.

tenerife life

Come fare per trovare un lavoro a Tenerife?

Una premessa: vivere a Tenerife e lavorare sull’isola dell’eterna primavera non è la scelta ottimale per tutti, infatti, alcune categorie di persone e lavoratori ne possono trarre enorme vantaggio, altre meno. Ad esempio, se stai cercando lavoro come dipendente, alle Canarie i salari sono decisamente inferiori rispetto all’Italia e le condizioni di lavoro, potenzialmente, più complicate rispetto alla Spagna continentale. Inoltre, il tasso di disoccupazione è uno fra i più alti d’Europa.

Ad ogni modo, questo non significa assolutamente che trovare lavoro a Tenerife sia una missione impossibile, anzi, bisogna però fare una serie di valutazioni e cercare con criterio.

I settori più sviluppati per lavorare a Tenerife sono quelli del turismo, della ristorazione e di tutte le attività locali che ruotano attorno ai vacanzieri, come i negozi di souvenir, i centri diving e le scuole di surf. Ciò significa che scegliere di investire nel turismo a Tenerife è quasi sempre un evergreen.

Allo stesso modo, con un po’ di esperienza in questo settore e la conoscenza dello spagnolo ed altre lingue straniere, trovare lavoro come cameriere, cuoco, in un Hotel o in un Ostello, o come lavapiatti o, ancora, in un villaggio turistico, assolutamente possibile, specialmente durante la stagione estiva. Per lavorare nel turismo e ristorazione, la zone migliori dove dirigersi sono a sud: Los Cristianos o Playa de las Américas, ma anche Santa Cruz e Puerto de La Cruzoffrono. Lo stesso vale se hai deciso di aprire un chiringuito a Tenerife, dirigiti a sud senza nemmeno pensarci!

Per cercare lavoro ci sono due possibilità: consegna dei CV porta a porta e controllare le offerte online. Tra i migliori portali ci sono:

Inoltre, non dimenticare di cercare ed iscriverti a gruppi su Facebook, specifici per Tenerife, come:

» Dove vivere alle Canarie? Andiamo alla scoperta dell'arcipelago «

Infine, se sei un freelance o un nomade digitale, Tenerife potrebbe decisamente essere il tuo prossimo paradiso. Perché? Perché Tenerife, come quasi tutte le isole delle Canarie, rappresenta una delle destinazioni più interessanti in cui scegliere di andare a vivere e sicuramente meno inflazionata dell’isola di Gran Canaria.

Se sei un freelance o puoi gestire da remoto il tuo lavoro da dipendente, qui troverai il tuo luogo ideale, infatti, potrai lavorare e vivere a Tenerife sfruttando il clima meraviglioso dell’isola, un basso costo della vita e delle agevolazioni fiscali molto interessanti (sia che tu scelga di aprire la P.IVA spagnola sia che tu mantenga la tua P.IVA italiana e continui a lavorare con Clienti italiani annullando quindi il pagamento dell’IVA). Inoltre, nell’isola, la fibra ottica è presente quasi ovunque e si contano anche numerosi coworking. La maggior parte di essi si trova a Santa Cruz, la capitale, e Puerto de la Cruz. Eccoti alcuni riferimenti:

Meglio Tenerife o Gran Canaria per vivere?

Gli italiani che vivono a Tenerife sono molti, perciò viene da chiedersi come mai abbiano scelto quest’isola piuttosto che la inflazionata Gran Canaria. In realtà, sia Gran Canaria sia Tenerife sono una ottima occasione ed opportunità, per investire, cambiare vita, trasferirsi con la famiglia, essere nomade digitale oppure andare a passare la pensione.

Quello che però differenzia le due isole è sicuramente:

  1. costo della vita: il costo della vita nelle due isole è simile, ma il boom registrato a Tenerife negli ultimi anni, ha fatto lievitare i prezzi, anche degli affitti, rendendola non più tanto conveniente rispetto a Gran Canaria;
  2. maggioranza di italiani a Tenerife: se fino a pochi anni fa la presenza di italiani nelle due isole era simile, nell’ultimo periodo a Tenerife ci sono stati molti più arrivi che a Gran Canaria, specialmente di italiani e pensionati;
  3. movida e divertimenti: l’offerta è molto ampia, sia a Tenerife sia a Gran Canaria; Tenerife però ha il Teide, uno spettacolo unico;
  4. lavoro o avviare un’attività: la situazione lavorativa delle isole è molto simile, in entrambi i casi, al sud la maggioranza degli impieghi sono offerti dal settore turistico, alberghi e ristoranti. Per aprire un’attività, in entrambe le isole c’è possibilità ma si deve avere un buon business plan.

Vivere a Tenerife per vivere felici: storie e recensioni sul com’è vivere a Tenerife da italiani

Sei alla ricerca di altre dritte per sapere come trasferirsi a Tenerife e consigli utili direttamente da chi ce l’ha fatta a cambiare vita? Leggi le nostre storie ed interviste!

  • Bina e i miei 6 anni di vita alle Canarie
  • Riappropriarsi dei propri tempi e vivere felici con la famiglia alle Canarie
  • Vitto Castoldi: San Cristobal de la Laguna (Tenerife Nord)
  • Ho aperto un ostello low-cost a Tenerife
  • Nuova vita a Tenerife: un pensionato a Tenerife
  • Lou Bertolotti: ricominciare e cambiare vita a 50 anni a Tenerife