Lavoro e Turismo: un connubio vincente

Sogni una vita perennemente in viaggio? Sei un accanito viaggiatore e non vedi l’ora di organizzare itinerari perfetti per gli altri? Vuoi conciliare il mondo del lavoro con il mondo intero? Allora dovresti davvero pensare ad un lavoro nel turismo.

Come trovare lavoro nel mondo del turismo? È la domanda da un milione di euro che affolla la mente di tutti gli amanti dei viaggi.

Per darti una risposta devi partire domandandoti in cosa sei bravo, quale delle professioni oggi esistenti ti ispira di più e come cercare le offerte di lavoro nel settore turistico.

Ecco una guida con tutto ciò che avresti sempre voluto sapere per iniziare a lavorare nel turismo.

LAVORARE NEL TURISMO

Come iniziare a lavorare nel turismo?

Prendiamo il toro per le corna e iniziamo subito dalla problematica più scottante: come entrare nel mondo del turismo.

Abbiamo in serbo per te una buona notizia. Esistono tante strade diverse che puoi imboccare per lavorare nel settore turistico. Secondo il The World Travel & Tourism Council, il mercato dei viaggi in Italia vale 223 miliardi di euro e copre 1 milione e mezzo di posti di lavoro.

Il percorso classico prevede il conseguimento di un diploma o di una laurea in uno degli istituti presenti sul territorio nazionale o internazionale.

Tuttavia, essendo così tante le professioni a disposizione per lavorare nel mondo del turismo, sono diversi gli operatori che possono accoglierti nelle loro fila offrendo un tirocinio.

Infine, grazie ad una intensificazione dei lavori online nel settore del turismo, sono tanti coloro che sfruttano le competenze acquisite in anni di viaggio per dare vita a dei business innovativi.

Se vuoi trovare lavoro nel turismo, come prima cosa, devi avere ben presenti le professioni esistenti.

Le professioni del turismo

I lavori in ambito turistico non mancano. Quella del turismo è una delle più grandi industrie a livello mondiale e questi dati sono destinati a crescere sempre di più.

Quando parliamo dei lavori nel turismo possiamo rivolgerci sia alle professioni più classiche, che hanno da sempre caratterizzato il lavoro nel settore turistico, sia di professioni emergenti che stanno creando sempre più possibilità per coloro che desiderano lavorare con Internet.

Ecco i lavori nel turismo: professioni, competenze e opportunità.

lavorare nel turismo

Le figure professionali nel turismo

Analizziamo le professioni migliori che puoi svolgere se vuoi lavorare nel settore viaggi:

  • Agente di viaggio: gli agenti che popolano le agenzie di viaggio sono da sempre le figure professionali nel settore turistico, i fari nella notte pronti a organizzare un viaggio dalla A alla Z fornendo il massimo supporto ai propri clienti. Ecco perché è importante sapere come diventare agente di viaggio oppure come aprire un’agenzia di viaggi;
  • Tour Operator: queste figure professionali vendono i pacchetti vacanza inserendo tutta una serie di servizi e creando una rete con tutti gli operatori coinvolti, dalle guide locali ai trasporti;
  • Guida turistica: se conosci a fondo la storia e i segreti di una città o di una zona specifica, oppure se possiedi una laurea in un settore umanistico, puoi guidare direttamente i gruppi di visitatori;
  • Hotel manager: il direttore dell’hotel deve occuparsi di gestire tutti gli aspetti che girano attorno ad un hotel, dalla cucina alle pulizie, preoccupandosi di accogliere gli ospiti nel momento del loro arrivo;
  • Animatore nei villaggi turistici: tra i mestieri legati al turismo questo è quello che richiede le capacità relazionali più spiccate al fine di organizzare continue attività per gli ospiti;
  • Chef: tra i lavori nel settore turistico questa carriera non deve essere sottovalutata da chi ama il cibo. Lo chef è responsabile della cucina e del personale;
  • Organizzatore di eventi: vicini o lontani che siano, gli eventi ti consentono di soddisfare la tua voglia di viaggiare;
  • Hostess o steward: operatori delle compagnie aeree che lavorano a terra o a bordo, ma anche operatori che si occupano della gestione di aspetti burocratici legati ai viaggi incentive, un settore in continua espansione;
  • PR manager: nel lavoro di promozione turistica troviamo la figura responsabile delle pubbliche relazioni.

Le 7 figure professionali emergenti nel turismo

Ora tocchiamo delle note che probabilmente stuzzicheranno la tua curiosità. Sono diverse le nuove figure professionali nel turismo, ecco le più quotate:

  1. Travel designer: lavorare nel mondo dei viaggi è diventato ancora più divertente per questa figura che si occupa di creare pacchetti personalizzati al fine di soddisfare ogni desiderio del cliente;
  2. Travel blogger: chi ama scrivere di viaggi può aprire un proprio sito per offrire promozione alle destinazioni e ad altri operatori del turismo;
  3. Fotografo: i fotografi di viaggi sono molto richiesti da strutture, tour operator o aziende come le compagnie aeree;
  4. Youtuber: esattamente come i testi e le foto, anche i video di viaggio sono estremamente richiesti, soprattutto se riesci a creare un canale YouTube con molti follower;
  5. Destination manager: colui che ha il compito di valorizzare una determinata zona;
  6. Experience manager: turismo e lavoro vanno di pari passo per seguire le mode del momento, come quella dell’Experience manager, il cui compito è dare luogo a veri e propri viaggi esperienziali;
  7. Host per esperienze: sono sempre di più coloro che desiderano lavorare nel settore del turismo mettendo a disposizione esperienze, come quelle che si possono trovare sul noto portale online Airbnb.

travel blogger

I lavori più pagati nel turismo

Abbiamo nominato solo alcune delle carriere possibili e già hai potuto notare quante siano le porte aperte. Tuttavia, sono tanti coloro che, alla domanda perché lavorare nel turismo, rispondono per il compenso.

Ebbene sì, esistono dei lavori che accompagnano alla voglia di viaggiare anche un cospicuo guadagno. Tra questi troviamo i piloti di aerei, tutti coloro che si occupano di pubblicità per grandi catene alberghiere, i direttori sulle navi da crociera, gli hotel manager e i consulenti di viaggi di lusso.

☞ Approfondimento consigliato: scopri come lavorare sulle navi da crociera 

I lavori originali nel turismo

Finora siamo stati fin troppo seri, ma tutto il mondo si occupa di turismo e le persone si scoprono davvero creative quando si tratta di lavorare viaggiando.

Così è capitato di vedere offerte di lavoro per curare una biblioteca alle Maldive o per badare alle scimmie evitando che infastidiscano gli ospiti dell’hotel.

Ma esistono anche lavori come l’allenatore di surf per cani, i sommelier di acqua o gli ingegneri per la sicurezza delle noci di cocco.

Non stiamo scherzando, se vuoi cercare lavoro nel turismo devi essere creativo!

Lavorare nel turismo senza esperienza: 3 opzioni

Di tutti i lavori che abbiamo elencato, alcuni possono essere svolti senza esperienza? Assolutamente sì.

Ci troviamo obbligati ad escludere professioni, come quella del pilota d’aerei o dell’hotel manager, ma tante altre si possono imparare anche senza vantare un’esperienza pregressa.

La più semplice è quella della guida turistica. Se sei esperto di una città, hai una laurea in storia, arte o letteratura, il passo per lavorare nel turismo è breve.

Ma anche se non hai titoli, puoi recarti presso un’agenzia di viaggi e chiedere di poter svolgere un tirocinio per imparare la professione e trovare lavoro nel turismo.

Infine, una carriera che puoi intraprendere fin da giovane e senza esperienza è quella dell’animatore nei villaggi turistici.

GUIDA TURISTICA

Studiare per lavorare nel turismo

I corsi di formazione per lavorare nel turismo stanno iniziando a distribuirsi sempre di più nelle università italiane, interessando un gran numero di istituti da nord a sud.

Nello specifico, i corsi per lavorare nel turismo si dividono in lauree di primo livello, le quali rappresentano un primo step che può essere seguito successivamente da una laurea di secondo livello oppure dall’ingresso diretto nel mondo del lavoro.

Per coloro che, invece, desiderano specializzarsi ulteriormente, esistono dei master universitari che permettono allo studente di indirizzarsi verso un ramo ben preciso del turismo.

I migliori master nel turismo riguardano tanti ambiti quali: management, hospitality, food e digital.

È possibile lavorare nel turismo senza laurea? Certe professioni richiedono la conoscenza di nozioni e di strategie acquisibili solo tramite un corso di studi.

Tuttavia, rimangono tantissimi altri lavori nel campo del turismo che consentono di viaggiare molto senza la necessità di un titolo di studio. Questo accade, per esempio, per gli agenti di viaggio, i fotografi, gli animatori, le hostess e gli stuart, gli organizzatori di eventi, ecc.

Lavoro e competenze nel turismo vanno di pari passo e queste ultime, spesso, rappresentano una qualifica superiore rispetto ad un percorso accademico.

Offerte di lavoro nel turismo

La fase più importante dopo aver deciso quale lavoro vuoi svolgere, e aver verificato quali caratteristiche servono per poter essere assunti, è la ricerca degli annunci di lavoro nel turismo.

Come cercare lavoro nel mondo del turismo? Ci troviamo nell’era di Internet e la soluzione più semplice arriva proprio dal web. Ecco i migliori siti su cui cercare gli annunci per lavorare nel turismo:

I siti appena visti sono specifici per il settore del turismo, ma questo non significa che tu non possa cercare gli annunci su altre piattaforme generaliste come LinkedIn, Indeed, ecc.

E per le offerte di lavoro nel turismo all’estero? Prima di tutto puoi modificare la posizione geografica nei siti appena visti per cercare annunci di posizioni all’estero. In alternativa, puoi cercare i siti in lingua straniera maggiormente utilizzati nella destinazione in cui intendi recarti.

Ad esempio, se stai cercando offerte di lavoro nel turismo in Svizzera esiste il sito lavoronelmondo.com.

Ma questo dei lavori all’estero rappresenta il sogno di tanti, quindi vediamo meglio come lavorare nel turismo all’estero.

Lavorare all’estero nel turismo

Il sogno di tanti ragazzi è quello di trovare lavoro nel turismo all’estero, sia per affinare una lingua straniera, sia per fare un’esperienza di vita.

Esistono 3 Paesi molto richiesti in cui lavorare all’estero, vediamoli insieme.

1. Lavorare nel turismo a Londra

Londra è una delle mete più agognate da chi guarda fuori dalla propria patria. Anche se per gli italiani è diventato più difficile entrare nel Paese rispetto ad anni fa, rimane uno dei luoghi migliori in cui lavorare e migliorare il proprio inglese.

La conoscenza della lingua, almeno in un livello di base, è necessaria per svolgere qualsiasi mansione. Più la conoscenza è approfondita, più si può sperare di ricoprire un incarico prestigioso.

Per trovare lavoro a Londra puoi consultare i siti che abbiamo appena nominato, oppure cercare nelle sezioni apposite dei principali quotidiani del Paese, come il The Guardian o il Time.

Se vuoi risparmiare tempo, puoi anche rivolgerti alle agenzie per lavorare nel turismo le quali ti avviseranno se dovesse presentarsi un’opportunità in linea con il tuo curriculum.

Per lavorare a Londra è necessario registrarsi al Jobcentre Plus, la sezione del Dipartimento per il lavoro e le pensioni che assiste i lavoratori del Regno Unito.

2. Lavorare a Dubai nel turismo

Una meta emergente sempre più ambita nel mondo del lavoro all’estero è Dubai.

La vita negli Emirati Arabi è molto particolare e devi essere ben consapevole di questo. Tuttavia, si tratta di una città che consente di guadagnare stipendi molto alti, rappresenta un punto strategico nel commercio mondiale e incarna un’esperienza senza paragoni da inserire nel curriculum.

Se ami il caldo, puoi approfondire come lavorare a Dubai.

LAVORARE NEL TURISMO A DUBAI

3. Lavorare nel turismo in Australia

Come entrare nel settore turistico in Australia? In questo Paese esiste un visto particolare per poter lavorare, il Working Holiday Visa.

Possono richiederlo i ragazzi tra i 18 e i 31 anni non compiuti. È stato pensato per i più giovani che vogliono fare un’esperienza all’estero da inserire nel curriculum. Per ottenerlo è necessario possedere un passaporto e dimostrare di avere 5.000 dollari australiani per mantenersi nel periodo iniziale di permanenza, mentre si cerca un impiego.

Permette di lavorare in Australia per 12 mesi, ma non è possibile trascorrere più di 6 mesi sotto lo stesso datore di lavoro. Inoltre, permette anche di studiare per massimo 4 mesi. È rinnovabile.

Altrimenti, è molto più facile entrare se possiedi le competenze per svolgere una delle professioni specialistiche.

Lavorare nel turismo online

Chi non vorrebbe lavorare nel turismo da casa? Molte delle professioni emergenti ora permettono di lavorare nel turismo online da casa.

Tra quelli già citati ricordiamo il Travel designer oppure il Travel blogger, i quali possono fare consulenza e scrivere da qualunque luogo si trovino, a patto di avere una connessione Wi-Fi.

Ma esistono altre figure che permettono di lavorare online nel turismo e sono i Social Media Manager o gli esperti di Ads. Queste sono soluzioni perfette sia per chi vuole viaggiare, sia per chi vuole lavorare da casa.

Come fare per lavorare nel turismo online? Prima di tutto è necessario un laptop. Successivamente, hai bisogno di una piattaforma di promozione. Puoi appoggiarti ad una agenzia oppure creare un tuo personale sito web da ottimizzare su Google.

Come lavorare nel turismo? Scegli i settori in espansione

Il settore del turismo copre tantissimi ambiti più o meno in espansione. Lavoro e turismo evolvono in base alle esigenze della società e per questo, per entrare più velocemente nel settore, puoi orientarti verso gli ambiti che si stanno espandendo.

1. Lavorare nel turismo sostenibile

I clienti finali si sentono sempre più coinvolti nella difesa ambientale, per questo lavorare nel turismo responsabile è un’ottima opportunità per lavorare e fare del bene per la natura.

Lavorare nel settore del turismo sostenibile significa incentivare attività che non sfruttino il territorio e suggerire esperienze con uno sfondo socio-culturale lasciando il viaggiatore con un insegnamento importante.

Esistono enti e ONG che consentono di lavorare nel turismo sostenibile portando avanti una buona causa.

Servono particolari requisiti per lavorare nel turismo sostenibile? Sicuramente essere rispettosi dell’ambiente e delle culture locali che risiedono nelle zone di competenza.

Puoi trovare offerte di lavoro nel turismo responsabile sui siti ufficiali degli enti ma anche sui siti per la ricerca del lavoro.

2. Lavorare nel turismo di lusso

Un ambito intramontabile è quello degli hotel e delle esperienze di lusso. Oltre a poter ricoprire le figure professionali già analizzate, questo ambito dà spazio a figure inconsuete quale l’Experience hotel manager, che si occupa di curare nei minimi dettagli l’accoglienza, il soggiorno e i servizi della struttura per la quale lavora.

3. Lavorare nel turismo culturale

Insieme alla valorizzazione dell’ambiente, anche quella del territorio è in continua espansione. Questo aspetto sarà particolarmente sentito in Italia per permettere al turismo nazionale di riprendersi dopo il lockdown indetto dalla pandemia da COVID-19.

4. Lavorare nel turismo enogastronomico

Chef, sommelier ed Experience manager sono sempre più richiesti per offrire dei veri e propri viaggi nel gusto. Oggi i viaggiatori non cercano nella vacanza solo una distrazione, ma un’esperienza da portare con sé per la vita.

TURISMO GASTRONIMICO

5. Lavoro stagionale nel turismo

Chi sta ancora terminando gli studi può inserirsi grazie al lavoro intermittente nel settore del turismo. Esistono diversi lavori che prevedono l’occupazione per una stagione come gli animatori nei villaggi o il personale degli hotel.

All’estero, invece, sono molto diffusi i lavori manuali che consentono agli studenti di fare un’esperienza lavorativa e di migliorare la lingua.

Conclusione

Per gli amanti dei viaggi il più grande sogno della vita è riuscire a lavorare nel turismo. D’altronde, gli operatori del turismo rientrano in uno dei lavori del futuro.

L’ultimo consiglio che ti diamo è di indirizzarti verso la professione per la quale ti senti più portato e, se intendi lavorare all’estero, di fare un sopralluogo preventivo.

Detto ciò, tu quale lavoro sceglieresti?