Come investire in Moldavia

È uno dei paesi più economici al mondo, piccolo Stato dell’Europa Orientale situato tra Romania ed Ucraina. La Repubblica di Moldavia è una regione storica dell’Europa dell’est, con un passato difficile che si sta lentamente lasciando alle spalle. Dopo il crollo dell’Unione Sovietica, infatti, ha sofferto una grave crisi economica e purtroppo questo ha inciso sulla diffusione di una stringente povertà.

Tuttavia il paese è molto bello sia dal punto di vista paesaggistico, con colline, foreste e le bellissime vigne, sia dal punto di vista culturale, grazie alla sua ricca storia di tradizioni architettoniche, religiose e guerriere.

È in generale una nazione a basso costo, che offre alcuni dei prezzi più convenienti su generi alimentari e beni di consumo, perfetta ad esempio per quanti stanno cercando un posto dove andare a vivere in pensione. A Chişinău, la capitale, la spesa media mensile per una sola persona è di circa 330 dollari. A buon mercato anche affittare un appartamento: ci vorranno circa 200 dollari al mese.

☆ Vuoi investire o trasferirti fuori dall'Italia? Scopri come inviare soldi all'estero legalmente! ✔

MOLDAVIA INVESTIMENTI

☞ Hai un bel gruzzolo e vuoi farlo fruttare? Leggi la nostra guida su come investire 300000 euro! ♕

Perché conviene investire in Moldavia ?

Ma la Moldavia non è solo un paese dove vivere all’estero con poco è possibile. Rappresenta anche una destinazione interessante dal punto di vista degli investimenti. Bassi costi operativi e di gestione stipendi, aliquote fiscali basse (l’imposta sulle società è al 12%) e vicinanza geografica ai mercati UE rendono la Moldavia un paese attraente e competitivo in Europa.

☆ Vuoi investire o trasferirti fuori dall'Italia? Scopri i migliori metodi per trasferire soldi all'estero! ✔

Secondo l’ultimo rapporto “Doing Business 2020della Banca Mondiale dedicato ai paesi al mondo dove è più facile fare impresa, la Moldavia mantiene salda la sua posizione al 48esimo posto prima della vicina Romania e anche dell’Italia, a dimostrazione che investire qui conviene.

Proprio l’Italia è uno dei principali partner della Repubblica. Gli investimenti italiani in Moldavia riguardano prevalentemente il settore immobiliare, l’edile e le attività dei settori dell’abbigliamento, del tessile, della maglieria e delle calzature, con tipologie di lavorazione per conto terzi di materie prime o semilavorati provenienti dall’Italia. Un altro vantaggio, oltre alla facilità di impresa, è che in Moldavia si possono investire piccole somme.

In questo articolo ci soffermeremo su come comprare casa e aprire un’attività in Moldavia.

Comprare casa in Moldavia

Come è noto, comprare un immobile all’estero è un investimento che piace sempre molto. È possibile ottenere rendimenti favorevoli investendo in case da affittare a studenti oppure a turisti. La Moldavia, infatti, è una destinazione molto gettonata per il “turismo del vino”, grazie ai numerosi vitigni e alla sua Milestii Mici, la più grande cantina sotterranea al mondo, entrata nel Guinness World Record per la sua collezione di 1 milione e mezzo di bottiglie di vino.

Secondo gli esperti questo è un ottimo momento per investire in immobili in Moldavia, visto che i prezzi delle case sono fermi e soprattutto estremamente vantaggiosi. Non solo. Attraverso il programma “First Home” del governo moldavo si favorisce l’acquisto della prima casa da parte di giovani coppie, garantendo la copertura del 50% del costo presso le banche.

☛ Investire all'estero? Scopri tutto quello che devi sapere per evitare l'esterovestizione societaria

Investire in immobili, inoltre, offre rendimenti più elevati rispetto al mantenimento dei risparmi sugli interessi delle banche, ed è generalmente meno rischioso in confronto agli investimenti sui mercati azionari.

vigneti moldavia

Quanto costa comprare casa in Moldavia?

Comprare casa in Moldavia è molto conveniente: i prezzi sono contenuti e si trovano ottime occasioni ad appena 50 mila euro. Nella capitale Chişinău, per comprare un appartamento in un edificio nuovo in zona centrale, si parte da 800 euro al mq. Prezzo che scende se ci si sposta e si compra una casa rurale nella campagna moldava.

Oltre alla capitale, una città molto interessante dove comprare casa in Moldavia è Tiraspol, piccolo centro commerciale dove si trovano le statue di Lenin e i memoriali della Grande Guerra. Molti appartamenti però non sono finiti internamente, impianti compresi, per cui bisogna prevedere almeno altri soldi per la ristrutturazione.

☞ Non sai in quale attività investire? Leggi la nostra guida per aprire una yogurteria! ☃

Al costo dell’immobile bisogna aggiungere anche le tasse. Il costo massimo per la registrazione della proprietà è solo del 2,30% del valore della proprietà. Tuttavia, l’IVA del 20% sull’acquisto di proprietà aumenta notevolmente i costi di transazione.

Come comprare casa in Moldavia

Non ci sono restrizioni per gli stranieri che acquistano proprietà in Moldavia, ad eccezione di terreni agricoli e terreni di fondi forestali.

Tutte le transazioni immobiliari devono essere autenticate e registrate nel registro immobiliare della Moldavia. La registrazione del trasferimento di proprietà rende valida la transazione.

Una volta scelta la proprietà, il procuratore legale dell’acquirente deve ottenere dal Catasto un certificato di non ingombro e viene quindi redatto e autenticato un contratto di vendita/acquisto per la registrazione. Ci vogliono dai 4 ai 30 giorni per concludere l’affare. Come sempre il consiglio è di affidarsi ad avvocati specializzati nel settore immobiliare.

Molte anche le agenzie presenti sul web, dove poter vedere gli immobili in vendita in questo momento in Moldavia. Tra queste segnaliamo Moldavia Realigro, dove trovare diversi annunci sia di vendita case che di attività.

【 Scopri i nostri consigli su come investire 10.000 euro

omprare casa in moldavia

Aprire un’attività in Moldavia: le zone franche

Un altro modo per investire in Moldavia è aprire un’attività. Non tutti sanno che anche qui esistono zone franche (FEZ), aree di libero scambio istituite nel 1996 che offrono ai residenti assistenza da parte delle autorità centrali e locali e vari agevolazioni fiscali.

All’interno di una zona franca possono essere svolte le seguenti attività:

  1. Produzione di beni per l’esportazione;
  2. Smistamento, imballaggio, marcatura e altre operazioni simili, per il transito convogliato attraverso il territorio doganale della Moldova;
  3. Altre attività di supporto, come i servizi di pubblica utilità, deposito, costruzione, catering ecc.

Gli investitori sono garantiti e protetti contro i cambiamenti della legislazione per un periodo fino a 10 anni, e la normativa prevede ulteriori incentivi, garanzie e privilegi per gli investitori della zona economica libera. I residenti delle zone franche godono di un regime doganale e fiscale speciale. In particolare, essi beneficiano di:

☛ Ecco tutto ciò che devi sapere per comprare casa all’estero

  1. Esenzione dall’imposta;
  2. Esenzione dai dazi doganali sulle merci importate nella FEZ e successivamente riesportate;
  3. Esenzione dalle accise per le merci importate nella zona franca e successivamente riesportate.

Secondo le informazioni fornite dal Ministero dell’Economia moldavo, dalla creazione delle zone franche il volume totale degli investimenti nel Paese è stato di 305,3 milioni di dollari di cui oltre 150 milioni negli ultimi anni.

Del volume totale degli investimenti, il 36,4% è stato investito nella ZF “Balti”, il 23% nella ZF “Ungheni” e il 22,1% nella ZF “Expo-Business Chisinau”.

★ Curiosità! Scopri dove sono le case meno costose al mondo

Quale attività aprire in Moldavia?

Aprire un’attività all’estero ha naturalmente le sue regole. Nella legislazione della Repubblica di Moldavia sono previsti i seguenti tipi di società: S.r.l., Spa, Snc (società in nome collettivo), SC (società in accomandita).

Le forme più diffuse sono comunque le S.r.l. e le Spa, per motivi legati alla limitata responsabilità patrimoniale. Le S.r.l. e le S.p.a. si registrano presso la Camera di Registrazione delle Organizzazioni e Imprese; dopo l’omologazione, è necessario ottenere anche la registrazione fiscale presso la Commissione Nazionale della Piazza Finanziaria.

L’imposta sul reddito di impresa è solo del 12%. Se invece la società è piccola o media e non ha il codice di partita IVA paga solo il 3%. Sotto i 600.000 Lei moldavi (29.000 euro) l’impresa non ha bisogno di aprire partita IVA e riceve importanti esenzioni fiscali.

Quale attività aprire in Moldavia? Le attività più consigliate sono quelle nel settore dell’IT, che ha delle grosse potenzialità. Il mercato IT moldavo è ancora in una fase iniziale di sviluppo, ma si è dimostrato efficace e competitivo. Si tratta, inoltre, di uno dei settori più dinamici dello sviluppo dell’economia nazionale.

Investire in Moldavia: informazioni e siti utili

Per approfondimenti si rimanda al sito dell’agenzia del governo moldavo dedicata agli investimenti, che offre informazioni e assistenza ai potenziali investitori.

Un altro ottimo strumento per approfondire le opportunità di investimento in Moldavia è il sito della Camera di Commercio e Industria, www.chamber.md.

Questo infine il sito dell’ambasciata d’Italia in Moldavia: www.ambchisinau.esteri.it.