Lavori e professioni che hanno più mercato in Portogallo

A cura di Enza Petruzziello per Voglio Vivere Così  Magazine

 

Diventato il nuovo paradiso dei pensionati italiani, grazie al vantaggioso regime fiscale che per dieci anni non prevede tassazione sulle pensioni, il Portogallo strizza l’occhio anche ai giovani e agli adulti in cerca di lavoro.

Nonostante la crisi economica che ha colpito il Paese, molto simile a quella italiana, le nuove politiche fiscali del Governo degli ultimi anni hanno cominciato a smuovere in positivo l’economia portoghese tanto da attrarre molte persone in cerca di investimenti e opportunità occupazionali.

Un territorio affascinante e un clima mediterraneo rendono inoltre il Portogallo una destinazione lavorativa e di vita ideale per molti italiani. Gi stipendi sono simili ai nostri, in compenso il costo della vita è un po’ più basso. Vivere in Portogallo da pensionato italiano è senza dubbio conveniente.

Tra i requisiti principali per lavorare in Portogallo c’è quello di parlare un fluente portoghese e di conoscere anche la lingua inglese. Recentemente, però, molte sono le offerte dedicate al personale italiano per lavorare come customer care nei call-center e fornire assistenza proprio ai clienti italiani.

In generale la forza lavoro in Portogallo si concentra molto nel settore del turismo, che va per la maggiore nelle principali città e nella regione sud del Paese, l’Algarve, un luogo veramente meraviglioso e meta anche di molti pensionati. Bene anche il settore dei servizi e quello industriale, senza sottovalutare l’industria agraria che gioca un ruolo fondamentale su tutto il territorio.

Altri due settori che hanno una buona richiesta di lavoro sono quelli legati all’informatica (specialmente i programmatori) e alle telecomunicazioni (operatori di call center). Le aziende italiane in Portogallo potrebbero essere un altro punto di partenza per molti italiani: Calzedonia, Lavazza e Fiat sono solo alcuni degli importanti marchi italiani che producono beni e servizi in Portogallo.

▶ Scopri la guida per trasferirsi a vivere in Portogallo: tutte le cose da sapere sul paese lusitano

Insegnare italiano è un’altra ottima opportunità che possono sfruttare tutti i connazionali che conoscono bene il portoghese. Per ciò che concerne le nuove professioni in Portogallo segnaliamo: commessi e addetti alle vendite, operai del settore tessile, cuoio e pellicce, e addetti alle pulizie e collaboratori domestici.

Se poi siete alla ricerca di lavori a breve termine, magari estivi per fare una prima esperienza all’estero, allora puntate sulla ristorazione e sul turismo. Tra aprile e fine ottobre gli alberghi, i ristoranti e le diverse strutture turistiche site nelle principali città e lungo la costa hanno sempre bisogno di personale. Potrebbe essere inoltre un’occasione per conoscere meglio il Paese, approfondire la conoscenza della lingua, capire se il Portogallo può fare al caso nostro e prendere anche i primi contatti lavorativi.

Diversi i siti che vi aiutano nella ricerca di un lavoro. Tra questi uno dei più accreditati con interessanti offerte di lavoro in Portogallo è Indeed. Più istituzionali l’EURES Portogallo, l’equivalente dell’Ufficio di Collocamento dell’Unione Europea, e il Centro dell’Impiego in Portogallo che oltre a fornire molte informazioni davvero utili su come si lavora in Portogallo vi darà la possibilità di navigare tra le diverse professioni di cui le aziende sono alla ricerca.