Lavorare come capo stalla in Italia e all’estero

Il mondo degli animali non è solo una passione, rappresenta uno stile di vita. E per molti è automatico scegliere una professione che li possa tenere sempre a contatto, tutti i giorni, con la loro più grande passione.

Fare il capo stalla e gestire una azienda agricola è un lavoro gratificante per coloro che amano stare con i cavalli, lavorare con gli animali e vogliono assicurarsi che siano ben curati. Si tratta di professionisti che possono guadagnare un ottimo stipendio mentre si dedicano ai loro animali preferiti.

Se hai sempre sognato di vivere in campagna e l’idea di diventare capo stalla ti alletta, in questa guida ti spieghiamo passo per passo come ottenere un posto da capo stalla con le principali mansioni, i requisiti e le offerte di lavoro più interessanti.

Cosa fa un capo stalla?

Il significato di capo stalliere è piuttosto ampio. Si tratta di chi ha cura dei cavalli e della stalla o scuderia in cui sono alloggiati. Un capo stalla ha diverse responsabilità: dall’assicurarsi che i cavalli e gli altri animali da allevamento siano curati, alla gestione delle operazioni quotidiane.

Potrebbe interessarti anche → Tutto sul lavoro di educatore in Italia e all'estero 

In qualità di capo stalla, lavorerai a tempo pieno e con orari spesso flessibili, come la sera, i fine settimana e i giorni festivi. Anche la partecipazione agli eventi può richiedere alcune ore di straordinario.

I capo stalla non esercitano necessariamente nelle fattorie o nelle scuderie. Alcuni lavorano in altri ambienti all’interno dell’industria agricola, pensiamo agli spettacoli ippici o alle pensioni per cavalli. Mentre alcuni capo stalla lavorano alle dipendenze di qualcuno, altri gestiscono autonomamente la propria struttura e azienda.

Le mansioni di un capo stalla 

Sebbene sia uno dei lavori senza laurea da poter fare, il capo stalla deve essere altamente qualificato e possedere una solida conoscenza operativa dei trattamenti medici di base, dei bisogni nutrizionali e delle tecniche di gestione comportamentale dei cavalli e degli animali da allevamento, di solito mucche e altri bovini.

È responsabile della supervisione della manutenzione generale e della manutenzione della stalla. I capo stalla possono anche essere chiamati a riparare recinzioni rotte e attrezzature agricole se la stalla non impiega lavoratori qualificati per questo lavoro.

Alcuni gestori di stalle sono specializzati nell’esecuzione di compiti meno comuni, come assistere con il parto e utilizzare macchinari agricoli.

Ecco le principali mansioni di un capo stalla:

  • Dare da mangiare agli animali e occuparsi della mungitura.
  • Aiutare con i trattamenti veterinari.
  • Supervisionare gli altri dipendenti.
  • Gestire l’azienda, occuparsi dei registri di stalla e delle paghe degli altri dipendenti.
  • Ordinare le forniture, le attrezzature e i mangimi.
  • Organizzare il trasporto per fiere o gare.
  • Programmare le lezioni, nel caso si tratti di un maneggio.
  • Gestire la pianificazione delle visite veterinarie di routine.
  • Riparare assi di recinzione rotte e attrezzature come gli irrigatori automatici.

Lo stipendio del capo stalla  

Chi decide di intraprendere questa carriera può guadagnare dai 1600 euro fino a 3mila euro netti al mese. Ha suscitato molto scalpore la notizia di qualche tempo fa di un annuncio di lavoro da capo stalla a Settimo Milanese con uno stipendio di 3000 euro al mese a cui nessuno ha risposto.

Lo stipendio del capo stalla dipende solitamente dall’esperienza e dalle dimensioni dell’azienda agricola. Altri vantaggi potrebbero includere un bonus di rendimento personale e/o aziendale, la possibilità di avere un alloggio, un veicolo e un telefono cellulare.

Requisiti per diventare un capo stalla  

Non è richiesta alcuna istruzione formale o licenza per diventare un capo stalla. Rientra, infatti, tra i lavori che si possono fare senza diploma. Tuttavia, è utile aver frequentato l’Istituto Agrario o essere laureato in Agraria e Veterinaria.

→ Ti potrebbe interessare: la Guida con idee e opportunità per inventarsi un lavoro

Indipendentemente dall’istruzione, risulta fondamentale avere una buona conoscenza del settore, della gestione aziendale in generale ed essere in possesso di una serie di competenze e abilità. Tra queste ci sono:

  1. Abilità interpersonali: un capo stalla deve avere eccellenti capacità interpersonali, poiché interagisce professionalmente con proprietari, dipendenti e personale.
  2. Competenze tecniche: abilità con strumenti di base e attrezzature di riparazione si rivela utile per coloro che sono coinvolti nell’industria agricola.
  3. Resistenza fisica e mentale: i capo stalla potrebbero dover sollevare, riparare o manipolare attrezzature o macchinari pesanti. I cavalli e gli animali che sono malati, feriti o in travaglio avranno bisogno di persone concentrate ed efficiente per aiutarli.
  4. Capacità di gestione aziendale: un capo stalla deve essere abile nel gestire la stalla come un’attività di successo. Deve essere competente oltre che nelle sue mansioni quotidiane, anche nella gestione e pianificazione degli eventi e delle fiere, nella supervisione dei dipendenti e nella supervisione della manutenzione della proprietà.
  5. Profonda conoscenza dei cavalli e degli animali: il capo stalla deve anche avere molta familiarità con le razze di cavalli e degli altri animali di cui è responsabile, poiché ogni razza ha le sue peculiarità e la sua storia specifiche.

Le principali offerte di lavoro per capo stalla 

Cercasi capo stalla”. Sono diverse le società agricole che pubblicano annunci di questo genere. Si tratta soprattutto di grandi tenute, aziende produttrici di alimenti e prodotti freschi. A meno che tu non conosca proprietari di allevamenti, fattorie o maneggi, internet può aiutarti nella ricerca di un lavoro da capo stalla.

I principali siti con le offerte di lavoro da capo stalla sono:

  1. Adecco;
  2. Banca Lavoro;
  3. JobsOra;
  4. Jooble.org;
  5. Emprego.

Lavoro come capo stalla in Italia 

Le maggiori opportunità per fare il capo stalla in Italia provengono dal nord Italia: qui si concentrano, infatti, le maggiori industrie agricole e di allevamento.  Ecco le città principali dove poter trovare lavoro in Italia:

  • Brescia: le aziende agricole bresciane sono davvero numerose, tanto da essere la prima città della Lombardia per numero di imprese. Se ne contano circa 10 mila in tutta la provincia. Tra queste, ci sono quelle specializzate nella produzione del latte e nell’allevamento di animali. Su Banca Lavoro potrai leggere tutte le offerte di capo stalla a Brescia.
  • Milano: i settori di maggior peso nell’agricoltura milanese sono la produzione animale che incide per quasi il 60% del totale;  la produzione di latte è pari al 37,7%, quella di carne al 19%. Su questo sito ci sono i principali annunci di lavoro a Milano.
  • Bergamo: la città bergamasca vanta ben 5 mila imprese agricole. La maggior parte conduce un’attività mista con coltivazioni agricole associate all’allevamento di animali. JobRapido raggruppa tutte le offerte per capo stalla a Bergamo.

Fare il capo stalla all’estero

Trovare lavoro all’estero come capo stalla è un ottimo modo per trasferirsi e cambiare vita. Dalla Svizzera al Regno Unito fino all’Australia: sono diverse le realtà agricole che cercano capo stalla da impiegare nelle loro imprese.

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

  • Regno Unito: sebbene molti scelgano di lavorare a Londra, è tutta l’Inghilterra ad offrire numerose opportunità soprattutto nel settore agricolo. Un sito molto utile per iniziare a cercare lavoro come capo stalla è Agrifj.
  • Svizzera: lavorare in Svizzera nel settore agricolo come capo stalla può essere faticoso ma redditizio. Le fattorie che cercano dipendenti sono numerose. Su Agriviva sono pubblicati i principali annunci di lavoro stagionale nelle fattorie in Svizzera.
  • Australia: tante le farm dove lavorare in Australia. Le realtà agricole nella terra dei canguri rappresentano un importante motore dell’economia del Paese. Se sei interessato a un’esperienza in una delle farm australiane questo sito fa al caso tuo.

Considerazioni finali 

Le attività agricole di oggi stanno diventando sempre più orientate al business. L’agricoltura è più della semplice produzione di raccolti o di allevamento di animali, richiede doti e responsabilità importanti. La gestione della stalla è una delle attività cruciali.

Con l’esperienza, inoltre, puoi ambire a una maggiore responsabilità e gestione. Alla fine, potresti diventare responsabile della supervisione del lavoro di più stalle, tutte specializzate in diversi aspetti dell’agricoltura: una mandria da latte, un allevamento di bovini, un circolo di equitazione.