Investire alle Canarie

La necessità di espansione e/o di diversificazione proprie sia dell’operatore della Piccola e Media Impresa, come anche ogni tipologia d’investitore, porta tutti questi soggetti a valutare l’opzione di investire all’estero.

Le opportunità che un mercato estero può offrire, unitamente anche ad un regime fiscale interessante, inducono da sempre forti interessi e stimoli.

Spesso però questi input positivi vengono controbilanciati da timori ed incertezze che si insinuano nel momento stesso in cui i soggetti in questione si prestano ad iniziare le prime verifiche in funzione di andare poi concretamente ad operare in un ambito che, comunque di fatto, è a loro praticamente sconosciuto.

investire alle Canarie

Le Isole Canarie, in quanto territorio Spagnolo, godono a tutti gli effetti dei riflessi positivi di essere parte dell’Unione Europea; oltre a questo in quanto “Regione Ultraperiferica” hanno da sempre beneficiato di un regime fiscale ridotto rispetto a quello in vigore in Spagna continentale e in moltissimi altri Stati Europei.

Come si vive alle Canarie da pensionato? Scopritelo nella nostra guida! ↤

Si evidenzia che le Isole Canarie NON sono località identificate come “Paradisi Fiscali” e NON sono quindi inserite nella famigerata “Black List” di riferimento utilizzata da parte di tutte le Autorità e Funzioni competenti in materia di fiscalità.

L’applicazione di meccanismi che prevedono deduzioni fiscali per le piccole realtà imprenditoriali che avranno la facoltà di poter reinvestire la stragrande maggior parte di quanto si dovrebbe versare all’Agenzia delle Entrate sino ad arrivare (realizzando Progetti Imprenditoriali più importanti che possano rispondere a particolari condizioni e requisiti da soddisfare) ad una tassazione pari al solo 4%, sono le migliori condizioni a livello Europeo che si possono realizzare.

Per questo oggi, ancor più di un tempo, le Isole Canarie rappresentano un luogo ideale per gli investitori e gli imprenditori alla ricerca di buone opportunità (sia di business che fiscali) ma che nel contempo vogliono tranquillamente operare in località facenti parte dell’Unione Europea caratterizzate da stabilità politica ed economica e che nel contempo possano offrire buone infrastrutture, servizi, collegamenti, ottime condizioni fiscali (senza incorrere in situazioni e posizioni ambigue) e climatiche molto particolari e favorevoli.

Riteniamo imprescindibile e fondamentale che qualunque persona che sceglie di mettere in discussione parte dei propri guadagni e/o del proprio patrimonio per investirli alle Canarie, debba essere adeguatamente assistita ed in maniera globale.

↦  Vado a vivere alle Canarie ! Leggi qui per sapere come fare ↤

Intendiamo una consulenza completa che inizia da una corretta pianificazione fiscale internazionale (questo vale sia per l’imprenditore che per il risparmiatore/investitore/speculatore) passando per le consulenze d’impresa e/o immobiliari per giungere eventualmente anche all’erogazione di servizi complementari ed accessori.

Solo così si potranno conseguire i 4 risultati fondamentali quali :

1) Informazioni certe, sicurezze e garanzie

2) Maggior beneficio economico ottenibile

3) Risparmio Fiscale mediate opportuna pianificazione

4) Pianificazione dell’investimento dei guadagni maturati e/o di nuove operazioni.

Non si vive di solo turismo”, proiettato verso la programmazione del futuro economico delle Canarie questo è il tema sul quale nei prossimi anni lavoreranno le Istituzioni locali e i nuovi e vecchi imprenditori ; le parole d’ordine saranno “potenziare” e diversificare”..

Per fare una dovuta analisi bisogna partire dal presupposto, senza dimenticarsene, che il particolare regime fiscale di cui godono le Canarie è in realtà uno strumento pensato e creato proprio per diversificare l’economia delle Canarie, combattere la disoccupazione e per compensare, in qualche maniera, il disagio determinato della distanza geografica dall’Europa, della quale fa parte, e comunque per incentivare gli investimenti che possono provenire dall’esterno.

 

Spazio a nuove attività legate :

A) All’implementazione e al potenziamento dei servizi (trasporti, infrastrutture, energia, ecologia, servizi alla persona, assistenza tecnica, farmaceutica, ottica ecc. ecc.) per rispondere sempre più alle vecchie e nuove esigenze degli abitanti delle Canarie (intendendo i vecchi e nuovi residenti come anche i “residenti stagionali”).

▶ Sogni le Isole Canarie? Scopri come investire o aprire un'attività a Fuerteventura! ☀

B) Alle attività produttive. Valorizzazione, potenziamento di quelle esistenti e la creazione di nuove iniziative; il tutto rivolto a soddisfare le esigenze primarie dell’arcipelago per poi indirizzare l’offerta al canale dell’EXPORT.

Come detto si cerca di diversificare e creare dei motori economici alternativi al turismo e all’indotto che questo crea.

Si vedono quindi con favore progetti ed iniziative imprenditoriali che possano rispondere ai seguenti requisiti:

1) Miglior sfruttamento e valorizzazione delle risorse (sia umane che non) che le varie isole possono offrire

2) Creazione di nuove attività produttive finalizzate al consumo interno come all’Export.

Le attività non possono essere però fonte e a loro volta origine di produzione di scarti di lavorazione o industriali dannosi per il territorio e l’ecosistema.

Per attività come quest’ultimo esempio citato può essere contemplata la loro presenza nel caso si preveda la finalizzazione e/o la rifinitura dei prodotti.

3) Le attività produttive potenzialmente più titolate sono inoltre quelle che possono introdurre e generare a loro volta nuove figure professionali. F

 

Fabio Chinellato

Responsabile di http://www.infocanarie.com/

Portale Italiano indipendente specializzato nella promozione e la valorizzazione delle Isole Canarie, Spagna. Guide complete con informazioni turistiche, culturali, economiche, fiscali e per investire.