Opportunità occupazionali alle Isole Baleari

A cura di Enza Petruzziello

Meta turistica, ma non solo. Le Baleari piacciono per il mare e per i divertimenti che, soprattutto d’estate, offrono ai più giovani e alle famiglie. Negli ultimi anni, però, sono diventate anche una destinazione per molti italiani che qui decidono di trasferirsi definitivamente in cerca di nuove opportunità occupazionali alle Baleari.

Tanti coloro i quali hanno aperto, ad esempio, attività come ristoranti, pizzerie, gelaterie ma anche centri di benessere e sportivi. Pensate, quasi 23mila connazionali le hanno già scelte come loro nuova residenza. Tra i vantaggi di abitare alle Baleari: uno stile di vita rilassato e i bellissimi paesaggi, dove mare e natura incontaminata si incontrano dando vita a uno spettacolo incredibile.

L’arcipelago è composto da quattro isole: Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera. Ognuna con le sue peculiarità. Maiorca è la più grande ed è qui che si concentrano le maggiori attività dell’arcipelago anche durante il periodo di bassa stagione. Minorca è l’isola più selvaggia, dove la natura regna sovrana. Ibiza e Formentera sono le più piccole ma anche le più mondane, con tantissimi locali disseminati lungo le loro coste e una movida estiva che attrae milioni di turisti. Tutte si presentano come luoghi incantevoli in cui vivere e trasferirsi per godersi gli anni della pensione, e magari per cercare nuove opportunità. In particolar modo per chi cerca lavoro, l’arcipelago spagnolo offre diverse occasioni.

Vediamo nel dettaglio quali, ad oggi, sono le professioni più ricercate alle Baleari.

Maiorca. Artigianato e turismo sono le attività principali dell’isola più grande delle Baleari, così come il settore della nautica di lusso. Se volete investire potete puntare sul telelavoro e marketing, su attività multimediali ed educative, servizi per il tempo libero e gli anziani. Maiorca ospita inoltre un parco di innovazione tecnologica, il Parc Bit, la cui costruzione è stata promossa dal Governo delle Isole Baleari e dove hanno sede aziende come Logitravel, Trivago Spain e Habitissimo. Richieste, dunque, anche figure professionali legate al mondo della tecnologia e dell’hardware, insegnanti di lingua, commesse, ed esperti di marketing. In generale, il momento migliore per trovare lavoro a Maiorca è quello appena precedente all’inizio della stagione turistica. Se si ha già esperienza nel settore della ristorazione, e se si conoscono le lingue, lavorare durante la stagione estiva qui sarà piuttosto semplice. Inglese e spagnolo sono obbligatori, se parlate anche il tedesco o il francese, ancora meglio dal momento che sono proprio tedeschi e francesi i turisti che affollano maggiormente l’isola. Non solo turismo. Soprattutto a Palma di Maiorca è possibile trovare un impiego anche in altri settori come agricoltura o allevamenti.

Minorca. L’economia di Minorca si basa quasi esclusivamente sul turismo e sui servizi a esso collegati. Trovare un’occupazione nel turismo e nella ristorazione non sarà dunque un problema. Nella maggior parte dei casi però il lavoro sarà stagionale, quindi preparatevi a lavorare molto durante la stagione turistica – da aprile a ottobre – e riposare negli altri mesi. Mesi che potreste però sfruttare per approfondire la conoscenza del catalano con i tanti corsi organizzati proprio per i nostri connazionali, oppure visitare le varie località dell’isola per capire se c’è la possibilità di investire e aprire qualcosa di proprio. Diversi, infatti, sono gli incentivi circa l’avviamento di una nuova attività che vi faranno venire voglia di trasferirvi subito a Minorca.

Ibiza e Formentera. Come abbiamo detto si tratta delle due isole più movimentate delle Baleari. La vita sociale di Ibiza e Formentera è attiva principalmente nel periodo che va da aprile a ottobre, anche se buona parte dei locali e ristoranti presenti funziona regolarmente tutti i mesi dell’anno. Niente paura, quindi. Avrete la possibilità di trovare piccoli impieghi già prima dell’inizio della stagione balneare. Anche qui, naturalmente, per poter lavorare la conoscenza delle lingue costituisce un fattore essenziale, con inglese e spagnolo come lingue più importanti, ma anche italiano, russo, tedesco e lingue arabe, per venire incontro ai turisti provenienti dai paesi emergenti. Le figure professionali più richieste sono sopratutto cuochi e pizzaioli qualificati, ma anche camerieri, lavapiatti e barman. Le due isole, infatti, vivono prevalentemente di turismo quindi lavorare in un hotel può essere una prima alternativa da seguire.

Le offerte di lavoro però spesso riguardano anche profili commerciali, come segretarie, tecnici e commessi per negozi. Per quanto riguarda la possibilità di investimento a Ibiza e Formentera, è la ristorazione ad offrire molte opportunità. Diversi gli italiani che ad esempio a Ibiza hanno aperto un ristorante. Il Comune di Ibiza, inoltre, fornisce servizi di consulenza per la creazione di imprese: si tratta del progetto “Eivissa Crea” diretto a tutti i residenti dell’isola che abbiamo progetti imprenditoriali innovativi.

Il nostro consiglio come sempre, soprattutto per quanti intendano trasferirsi definitivamente, è passare un periodo di tempo in una delle isole delle Baleari per capire se è effettivamente il posto giusto per noi.

Trovare lavoro a Maiorca

Trovare lavoro a Formentera

Trovare lavoro a Ibiza

Trovare lavoro a Minorca