I lavori che le donne fanno meglio

A cura di Roberta Amicucci

Non serve nemmeno citare ricerche e statistiche: a rifletterci bene ci sono molte cose che le donne sanno fare meglio degli uomini in ambito lavorativo e professionale e, no, non sono quelle più ovvie.

La capacità di mettere impegno e dedizione nel lavoro, conciliando questo con la vita privata, è certo prerogativa più femminile che maschile.

La gestione dello stress, anche per motivi ormonali, riesce meglio alle donne che agli uomini. Comunicare e provare empatia, dare il giusto valore al denaro, elaborare le informazioni provenienti contemporaneamente da più parti (il cosiddetto multitasking), memorizzare dati: ecco le caratteristiche che fanno eccellere le donne in alcune professioni e in alcuni ruoli.

Potrebbe interessarti anche → 👔 Come capire il tuo lavoro ideale 🛠️

Gender gap? Sì, ma senza vincitori né vinte

Capita che le donne siano penalizzate nel mondo del lavoro, che non vengano assunte in ruoli di spicco o ricevano retribuzioni inferiori ai loro concorrenti maschi.

Il gender gap, e il relativo divario retributivo, spesso sono dovuti al fatto che il datore di lavoro è preoccupato del minor rendimento legato a fattori come la maternità e l’assistenza ai figli, essendo anche quest’ultima ancora considerata una prerogativa femminile, che potrebbero portare la lavoratrice ad assentarsi dal lavoro più di quanto facciano gli uomini.

Eppure, sul lungo termine, la lavoratrice donna è in grado di produrre di più e meglio in confronto agli uomini, soprattutto in alcuni settori lavorativi.

Vediamo quindi dieci campi in cui primeggiano le donne in quanto a capacità e risultati, analizzando e riassumendo i dati di molte statistiche e ricerche degli ultimi anni.

La lista potrebbe essere più lunga, ma i dieci settori elencati rendono una panoramica esauriente delle capacità delle donne, lasciando intuire in quali campi la donna può dare il meglio di sé ed eccellere, anche in competizione con i colleghi maschi.

La guida

La donna autista è più affidabile dell’uomo? Al di là delle battute grossolane sulle donne al volante, basta pensare al fatto che nei paesi membri dell’Unione Europea le donne pagano cifre inferiori per le polizze auto a loro intestate. Un caso? Certamente no: pare che le donne siano meno impulsive e meno propense a correre rischi quando sono alla guida, questo spiegherebbe in parte perché l’80% degli incidenti stradali mortali sono causati da uomini.

Potrebbe interessarti anche → Come inventarsi un lavoro: le migliori idee💡

La gestione del denaro

Una donna “Money Manager”? Sì, anche in questo caso superando i luoghi comuni. A giocare un ruolo importante per le capacità di gestione del denaro, oltre alle competenze specifiche, sono gli ormoni. Il testosterone che rende i maschi più aggressivi alla guida li rende anche più impulsivi negli investimenti. Le donne, più riflessive e razionali, seppure amano spendere, non amano rischiare di perdere il denaro in un investimento azzardato.

La politica

La donna in politica dà il meglio di sé: capace di gestire il gioco di squadra, di scendere a compromessi, di essere convincente, di usare l’arte della diplomazia. Un vero peccato che ancora ai giorni nostri si eserciti un certo ostracismo e si manifesti una certa diffidenza da parte degli elettori nel promuovere figure femminili in politica. Ma i tempi stanno cambiando per fortuna, e le donne in politica ottengono, in Italia e all’estero, un riconoscimento sempre crescente.

Il management

La manager, più del suo pari di sesso maschile, saprà essere empatica e comprensiva verso i dipendenti dell’azienda; sfruttando al meglio le possibilità di ognuno. Come una mamma, saprà legare gli impiegati alla famiglia allargata dell’ufficio, coordinandone le capacità per il bene dell’impresa.

Potrebbe interessarti anche → ⚡ TOP 25 lavori che nessuno vuole fare 🔨

Lo yoga e le altre discipline meditative

La Yogini, o Jogini (questo è il nome della praticante yoga di sesso femminile), con la naturale maggiore flessibilità del corpo rispetto a quello maschile, rapprenta l’insegnante ideale delle discipline meditative; a differenza dei maschi che tendono a prediligere sport competitivi ed esercizi più attivi. Anche se i grandi maestri orientali del passato sono per lo più di sesso maschile, è proprio la donna che nel mondo occidentale contemporaneo ha la pazienza necessaria per incoraggiare e motivare i suoi seguaci alla disciplina e alla meditazione.

La ginecologia

La ginecologa non è necessariamente più brava e capace del ginecologo; bisogna ammetterlo per amore dell’onestà. Ma quello che rende vincente la donna nella ginecologia è il fatto che le pazienti si affidano con meno pudore alle cure di una dottoressa dello stesso sesso e sono più disponibili a raccontarle i propri fatti privati.

L’assistenza amministrativa e organizzativa

La segretaria: la professione “perfetta” per la donna, al punto da essere collegata ad un gran numero di stereotipi. Ma, lasciando da parte minigonna e pettegolezzi, la verità è che le donne sono perfette segretarie grazie alla capacità innata di tenere sotto controllo e memorizzare un gran numero di dati, anche quando provengono all’unisono da più parti.

Prendere un appunto mentre parlano al telefono, e al contempo rispondere alle domande di qualcun altro, è sicuramente qualcosa che le donne sanno fare meglio degli uomini. Sarà per la struttura del cervello, sarà per l’allenamento delle capacità cerebrali dovuto al desiderio di compiacere lo stereotipo, le donne, di fatto, sono più multitasking degli uomini.

La progettazione – dall’architettura ai videogame

La donna, dotata di fantasia per sua natura e di capacità di astrazione, sa progettare, sa creare. Architettura, arredamento, moda: con la progettazione può spaziare in tutti i settori, dalla letteratura alla pittura, alla musica, compresi i più moderni, come il web design. Ma il meglio di sé, tra le professioni creative del nostro tempo, le donne lo danno nella progettazione di videogiochi.

Potrebbe interessarti anche → Qual è il lavoro più bello del mondo?

Non sono ancora molte le donne che svolgono questa professione, ma il loro numero è destinato ad aumentare. Saranno le donne che dovranno creare qualcosa di avvincente per il maggior numero di appassionate che si dedicano ai giochi elettronici. Ebbene sì, il 52% dei fruitori di videogame sono in realtà fruitrici.

L’agricoltura

Quello della contadina è un lavoro duro, un lavoro manuale, ma anche un lavoro di organizzazione e lungimiranza. Non basta avere le braccia, bisogna avere capacità di abnegazione e di programmazione. Se la logica non basta a capire come le donne possano primeggiare nell’agricoltura, basta vedere le statistiche: soprattutto nella coltivazione dell’uva e della vinificazione le donne si stanno facendo strada a passi da… gigantesse.

La pubblicità

Le donne nel marketing e nella pubblicità mettono a frutto quelle caratteristiche che la società ha per secoli imposto loro di sviluppare: la capacità di prestare attenzione e immedesimarsi negli altri per prevederne le esigenze e i desideri. Di necessità facendo virtù, una donna sa dove colpire per vendere una merce o un prodotto; individuare un target o addirittura creare un bisogno, con la sua capacità di persuasione.

Per concludere: le donne sono meglio degli uomini?

La risposta è no. Ovviamente. E il divario di genere è una questione ben più complicata dello stabilire chi è più o meno bravo in una attività o nell’altra.

Ma ancora ai nostri giorni è bene riflettere sul fatto che ci sono delle professioni in cui le donne sono più adatte di quanto la società continui ad ammettere e che sarebbe davvero un bene se il divario tra i generi venisse colmato in tutti i settori.