Guadagnare affittando la propria casa

Casa dolce casa. Ma quanto mi costi? Tra tasse, mutuo e bollette il nostro immobile, tanto faticosamente conquistato, può diventare un vero fardello nel nostro bilancio famigliare.

Eppure, il mattone rappresenta ancora la risorsa più importante per le nostre finanze, un tesoro tutto da sfruttare. Basti pensare che in Italia esso rappresenta ben il 60% della ricchezza totale dei privati, pari a 9.000 miliardi di euro.

Per molti infatti l’immobile può diventare una fonte di extra-reddito: il bilocale in affitto è sempre stato tra le scelte d’investimento preferite nel nostro Paese. Molte persone sono riuscite anche a farne un business tanto da renderlo la loro principale attività.

come guadagnare affittando la propria casa

Approfondimento consigliato ☞ Le storie di chi è riuscito a guadagnare 100.000 euro in un anno ♕

Certo per poter guadagnare una discreta cifra bisognerebbe avere almeno tre camere a disposizione o magari affittare un’intera casa. Per chi ha una seconda abitazione, quindi, tutto è molto più semplice e fruttuoso.

Basta locare l’appartamento oppure, per coloro che vogliono mettersi in proprio e avviare un’attività commerciale, aprire un Bed&Breakfast perché no anche all’estero.

Ma sono tante le modalità per rendere casa propria, anche se piccola, una fonte di reddito. In che modo? Affittando una stanza appunto. Molti riescono con il solo affitto di una camera, di una tavernetta o di una mansarda trasformate in un monolocale, a pagare l’intero mutuo e le spese di manutenzione della propria abitazione.

C’è chi addirittura si spinge oltre le mura domestiche. Chi ha un giardino per esempio con il sito campinmygarden – letteralmente “campeggia nel mio giardino” – può mettere in affitto una piazzola per campeggiatori.

Affitti veloci. Se anche voi state cercando un guadagno supplementare e avete a disposizione una stanza libera allora lo “short rent” potrebbe fare al caso vostro. Si tratta di un affitto breve o brevissimo di qualche giorno, settimana o mese e promette di venire incontro alle esigenze di molti proprietari di casa soprattutto in città metropolitane come Milano, Roma e Napoli.

Pensate ai grandi eventi, come il Giubileo ad esempio. Diversi saranno i turisti che avranno bisogno di una camera per pochi giorni, ed ecco che la vostra abitazione diventa perfetta per loro.

I ricavi che si riescono a ottenere con questa formula sono anche quattro volte quelli tradizionali medi. Inoltre è possibile conoscere non solo persone provenienti da più parti del mondo ma anche di avere consigli utili su possibili mete di viaggio.

affittare casa

Attenzione però. Gli inquilini sono diventati sempre più esigenti. Non basta avere una stanza libera e affittarla. Le camere che più fanno colpo sui clienti sono quelle con una bella vista, arredate con gusto e che offrono dei prezzi concorrenziali.

Inoltre ogni ambiente deve essere dotato di wi-fi potente in quanto tutti i turisti desiderano avere nella propria stanza una connessione internet per comunicare a distanza. Pulizia e organizzazione sono altri due elementi fondamentali che non possono mai mancare. E naturalmente la pubblicità.

Approfondimento consigliato → Scopri come cercare l'oro in Italia ✩

Avrete infatti bisogno di uno spazio dove pubblicare il vostro annuncio. E quale mezzo migliore di internet? Ci sono moltissimi siti in cui potrete presentare la vostra offerta. Tra i più accreditati c’è Airbnb, portale online che mette in contatto persone in ricerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi con persone che dispongono uno spazio extra da affittare, generalmente privati.

Tantissimi gli utenti che ogni giorno affollano le sue pagine. Per battere la concorrenza – oltre a un annuncio efficace – di grande importanza saranno le immagini che andrete a inserire sul sito in quanto le foto più belle attirano di più i visitatori.

Gli affitti veloci e turistici sono un’ottima soluzione per chi dispone di una sola stanza libera ma anche per chi non vuole rischiare di avere degli inquilini insolventi. Inoltre se si sa come e cosa fare è possibile guadagnare più che con gli affitti a lungo termine. E anche l’iter burocratico è molto più snello e semplice.

Questo tipo di locazioni (non si devono superare i 30 giorni di affitto), infatti, hanno un contratto diverso: non è obbligatorio registrare il contratto d’affitto ma solo compilare un modulo con scritto le date di entrata e uscita dell’ospite, i dati fiscali per intestare la ricevuta di pagamento ed eventualmente due righe per il trattamento per la privacy.

Se invece si utilizza un sito di booking online tutto questo procedimento è computerizzato: quando un cliente prenota il tuo alloggio, gli verrà spedito via e-mail il modulo/voucher con tutti i dati, l’importo pagato e le date del soggiorno. Ogni volta che un cliente effettua il pagamento il portale vi invierà una fattura che poi porterete al vostro commercialista per la dichiarazione dei redditi.

Fai della tua casa un set cinematografico. Un altro modo per affittare temporaneamente la propria abitazione è metterla a disposizione come set cinematografico per film, fiction, videoclip o pubblicità.

Non bisogna necessariamente avere una casa di lusso e le agenzie che si occupano di location spesso cercano ambienti normali e quotidiani. Si può guadagnare anche 3.500 euro al giorno e spesso non ci si deve allontanare nemmeno dall’appartamento. Oppure lo si può lasciare momentaneamente alla troupe magari durante le vacanze.

Esistono molte agenzie che mettono in comunicazione gli artisti con coloro che hanno un immobile da affittare. Molte quelle specializzate nella selezione e ricerca di location per creare le atmosfere che richiedono le produzioni: dalla villa esclusiva al ristorante popolare, passando per moderni loft a monolocali per studenti.

Uno spazio di lavoro condiviso. È il cosiddetto coworking un modello di business che spopola negli Stati Uniti e in molte realtà europee, e che pian piano si sta affermando anche in Italia.

Si tratta di condividere uno spazio in comune con altri lavoratori, di solito freelance. In base alla grandezza dei locali a disposizione si possono allestire una decina di postazioni con scrivania, computer, connessione internet, armadietti, una sala relax, un angolo cucina.

✍ Scopri i metodi più seri ed efficaci per guadagnare 5 euro al giorno online

Se avete uno spazio del genere e anche voi lavorate da casa, allora questa potrebbe essere una buona idea per guadagnare con internet  e suddividere le spese delle utenze con altri lavoratori. Un nuovo modo di lavorare che può inoltre facilitare i contatti, consente di conoscere altri professionisti e scambiare opinioni ed esperienze.

La postazione può essere prenotata per tutto l’anno, un mese o anche una sola giornata, con tariffe variabili.

E ancora: trasformare il proprio salone in una location per feste ed eventi, scambiarsi la casa per le vacanze, ospitare cartelloni pubblicitari nel proprio condominio e ripagare così le spese annuali. Sono davvero numerose le possibilità che si nascondono dietro un semplice immobile.

Come tanti sono i motivi: c’è chi possiede una casa in città e vuole metterla a reddito senza affidarsi alle forme di affitto tradizionale. Chi ha una seconda abitazione che sfrutta pochi mesi l’anno, magari al mare o all’estero, e decide di guadagnare qualcosa per pagarsi le spese. C’è chi deve partire per motivi di lavoro e non vuole lasciare il proprio appartamento improduttivo.

O chi per arrotondare è disposto ad affittare una stanza della propria casa in occasione di eventi particolari. Le soluzioni possono essere infinite. Non perdete altro tempo dunque, e studiate il modo migliore per guadagnare con il vostro immobile.

Di Enza Petruzziello