Una notizia per i giovani che stanno pensando al mondo del lavoro in Australia.

Il Governo australiano ha cambiato idea sulla tassazione dei possessori di visto vacanza lavoro. Per chi non lo conoscesse, il visto vacanza lavoro consente ai giovani con meno di 31 anni di vivere e lavorare in Australia per un anno. E’ possibile ottenere un secondo visto vacanza lavoro lavorando per 88 giorni in quella che viene definita Australia ‘rurale’ facendo determinati lavori.

✈✈✈ Trovare lavoro in Australia: ecco tutti i consigli utili da seguire ✔

☞ Leggi la nostra Guida Completa per trasferirsi a vivere in Australia

Il governo federale aveva portato alle recenti elezioni una promessa relativa alla tassazione sul reddito dei ‘backpackers’ del valore di 500 milioni di dollari australiani. L’intenzione era quella di tassare al 32,5% ogni dollaro guadagnato dai giovani stranieri. La nuova proposta limita invece il livello di tassazione al 19% fino a 37,000 dollari dopodiché verranno applicati i livelli di tassazione comuni per tutti gli australiani.

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

✎ Approfondimento: tutte le info utili per andare a studiare in Australia

Per sopperire ai fondi non raccolti in questo modo, il governo propone invece di innalzare la Passenger Movement Charge (PMC), tassa che si paga quando si lascia l’Australia da $55 a $60 dollari. Propone inoltre di aumentare al 95% il livello di tassazione sulla pensione obbligatoria.

I cambiamenti sono frutto della pressione da parte del settore agricolo, uno dei settori che beneficia maggiormente del lavoro da parte dei giovani con il visto vacanza lavoro.

Aldo Mencaraglia – Melbourne