Montecarlo e le opportunità di lavoro che offre

Il sogno di tutti è quello di trovare un lavoro che possa farci sentire realmente realizzati e soddisfatti, magari in un luogo che tutti ci invidiano. Come non parlare, allora, di Montecarlo e dell’opportunità di spostarsi a vivere e lavorare nel piccolo Principato? Ecco allora alcuni consigli utili per chi vuole tentare il trasferimento nella piccola città-stato.

MONTECARLO LAVORO

Montecarlo, il simbolo del lusso in Europa

Quando pensiamo a Montecarlo e al Principato di Monaco, le prime immagini che ci vengono in mente sono quelle del mare con gli enormi yacht ormeggiati sulla costa, delle auto e dei palazzi di lusso, del gran premio di Formula 1, dei casinò e, ovviamente, quelle dei membri dei Grimaldi, la famiglia di origine genovese che regna su Monaco dal XIII secolo.

Insomma, nonostante le piccole dimensioni territoriali (solo Città del Vaticano ha un’estensione inferiore), il principato può essere considerato un vero e proprio simbolo europeo del benessere e dello sfarzo, un luogo ambito e amato anche da tantissimi vip che lo scelgono come località per le vacanze o, addirittura, per trasferircisi.

Trattandosi di uno Stato così “esclusivo”, ovviamente non è semplice pensare di fare i bagagli e di emigrare a Montecarlo, pur con tutte le buone intenzioni lavorative. In ogni caso, con un’ottima preparazione e una buona dose di fortuna, non mancano le opportunità per realizzare questo sogno.

Quali lavori è possibile svolgere a Monaco?

Per avere un’idea di quelle che sono le migliori opportunità lavorative rintracciabili nel Principato di Monaco, è utile conoscere bene le caratteristiche di questo Stato dal punto di vista economico e territoriale. Monaco poggia infatti in particolare su alcuni settori, che gli consentono di mantenere un elevato livello del tenore di vita generale e di sfruttare al massimo le risorse a disposizione.

Considerando una superficie di appena 2,02 km quadrati, è facile intuire che Montecarlo e il Principato di Monaco non possono basare la propria economia su attività come l’agricoltura e l’industria, che richiedono invece ampi spazi per garantire grossi numeri. Al contrario, qui si è puntato fortemente sul mare e sugli scenari naturali per creare una valida offerta turistica, affiancandola proprio all’idea del lusso che, presente praticamente ovunque, rende questa città-stato una meta ambita e dai costi elevati.

Grand Casino Monte Carlo, Monaco

Proprio il turismo rappresenta dunque il primo settore a cui rivolgere lo sguardo se si desidera lavorare a Montecarlo. Parlare di questo comparto significa fare riferimento a tutta una serie di servizi che vengono offerti a chi raggiunge il Principato: dagli hotel ai ristoranti, dai locali notturni alle società che offrono servizi nautici, ovviamente il tutto nell’ottica di una proposta che sia sempre eccellente e in grado di soddisfare i clienti più esigenti e facoltosi.

Ecco allora la possibilità di rivolgersi a coloro che operano nella gastronomia e nella ristorazione, per lavorare per esempio in sala, come camerieri o maitre, o in cucina, oppure di candidarsi a ruoli di vario genere all’interno di alberghi e strutture ricettive a 5 stelle, come l’Hermitage Monte-Carlo e il Metropole, due hotel di altissima classe siti nel centro cittadino.

☞ Approfondimento consigliato: scopri la nostra Guida su come lavorare nel turismo 

Lavorare nei casinò

L’economia del Principato di Monaco, come ben sappiamo, punta poi fortemente sulla presenza dei casinò, simbolo della città-stato e forte attrattiva per molti facoltosi turisti. Sebbene oggi il web permetta di provare l’esperienza dei principali giochi anche da PC e smartphone, fornendo sempre più strumenti per gli appassionati (come le regole delle Slot Machine online e altri contenuti per approfondire le loro conoscenze),  l’attrazione per i casinò resta sempre altissima, ancor di più se parliamo di una location che già di per sé racchiude l’immagine della “bella vita” sognata da tutti.

Per chi sogna di lavorare a Montecarlo, lavorare in un casinò può essere un’opzione davvero interessante. I casinò, infatti, impiegano tantissimi addetti, per le mansioni più varie: si va infatti dai croupier ai bartender, dai receptionist ai guardarobieri, fino ad arrivare agli addetti alle pulizie o al parcheggio, con paghe molto interessanti se rapportate a figure simili in contesti più tradizionali e se si considerano, in molti casi, le mance elargite dai facoltosi ospiti.

Cosa occorre per lavorare nel turismo a Montecarlo

Inutile dire che, per lavorare a Montecarlo nel settore turistico, occorre avere una preparazione impeccabile sotto ogni punto di vista per la posizione a cui si ambisce, conoscere perfettamente l’inglese e il francese (e magari anche altre lingue) e dimostrare capacità relazionali elevatissime, al fine di saper gestire anche le situazioni più complesse, a prescindere dal ruolo eventualmente occupato.

Requisiti per lavorare a Montecarlo

Ovviamente lavorare nel Principato di Monaco non è così semplice, ma esistono requisiti ben specifici che pongono limitazioni all’accesso nello Stato. Se si cerca uno sbocco professionale qui, senza tuttavia pianificare un trasferimento ma lavorando come frontalieri, sono comunque fondamentali la conoscenza delle lingue e la preparazione specifica per il ruolo da svolgere: poiché si parla sempre di ristoranti, hotel e casinò di lusso, le figure assunte devono rappresentare il top assoluto.

Se invece il desiderio è quello di vivere a Montecarlo, a questi requisiti già stringenti bisogna aggiungere un certificato penale assolutamente pulito e la possibilità di dimostrare di essere economicamente indipendenti dai sussidi statali. Da non sottovalutare, infine, è il costo della vita che, a fronte di stipendi sicuramente medio-alti, si mantiene in linea con il lusso generale del Principato.