Investire in Marocco: i servizi offerti da “Liberi di Investire”

Ricerche di mercato, ricerche partner, analisi opportunità immobiliari, finanza agevolata, zone economiche speciali, temporary management, piani strategici di inserimento, ricerca di personale e consulenza organizzativa, piani integrati di marketing. Questi i servizi offerti dal GruppoLiberi di investire”, un team di professionisti esperti in business e consulenza aziendale internazionale, al servizio di coloro che intendono effettuare investimenti in Marocco, in una terra che al momento offre notevoli opportunità grazie alle recenti politiche del governo marocchino. Herbert Babetto, presidente del Gruppo, ce ne parla in questa intervista.

Herbert, come nasce “Marocco Liberi di Investire”?

“Liberi di Investire” nasce dalle molteplici richieste da parte di imprenditori che, in una fase di stallo economico, cominciarono a chiedermi come potessero affacciarsi oltreoceano con le loro aziende. Mi ponevano domande con interesse specifico verso il continente africano, informati del fatto che frequentavo il Paese da almeno 20 anni. Inizialmente da parte loro c’era solo curiosità, poi tale curiosità si concretizzava in progetti lavorativi. Fu allora che pensai: “Perché non mettere a disposizione delle aziende il know how acquisito negli anni?”. Ero convinto del fatto che anche loro, come me, avessero intuito e presagito alcuni fragili segnali del nostro sistema politico-economico. Che il continente africano sia la “Nuova Frontiera del Business” non è una novità, sono ormai 15 anni che nella sfera imprenditoriale se ne parla. Il nostro Gruppo “Liberi di Investire” si occupa di delocalizzazione aziendale, apertura di società, temporary management, prospettiamo piani di investimento, ricerca degli immobili, scelta delle locations, le modalità per ottenere finanziamenti e contributi pubblici. “Liberi di Investire” si occupa a 360° di tutte le procedure di cui un’azienda necessita dal momento in cui decide di aprire una società in Marocco e della sua assistenza con i migliori professionisti del Paese. Moltissime aziende italiane in questo momento sono in crisi, in quanto non riescono più a vendere nel proprio territorio le loro produzioni. “Liberi di Investire” è anche un Gruppo di Import-Export, esportare il Made in Italy in Marocco è una delle chiavi di salvezza nonché di business per moltissime aziende italiane. Da non sottovalutare anche l’esportazione dal Marocco verso l’estero che gode di enormi benefici. Inoltre lavoriamo con il privato, ad esempio un cittadino italiano intenzionato a trasferirsi in Marocco per cambiare vita può usufruire dei nostri servizi immobiliari e/o burocratici fiscali. Pochi italiani, ad esempio, sono al corrente che trascorrendo un definito periodo di tempo in Marocco percepiscono la pensione italiana lorda: esentasse.

✎ Leggi la nostra Guida Definitiva per andare a vivere in Africa

Cosa può offrire al momento attuale il Marocco?

Cosa può offrire il Marocco oggi? La sua definizione corrente è Germania d’Africa: può essere sufficiente questo epiteto che gli è stato dato a comprendere le potenzialità di questo Paese? Ciò che può offrire il Marocco oggi è inimmaginabile per gli italiani che sono immersi nel loro quotidiano, l’italiano è alle prese con i problemi del lavoro, problemi burocratici, problemi sociali, fiscali e potrei dilungarmi all’infinito nell’elencare tutte quelle problematiche che offuscano la tranquillità necessaria ad un imprenditore per potersi accorgere che, a poche centinaia di chilometri da casa sua, c’è un Paese dalle illimitate opportunità. Il Marocco è in grado di offrire business molto allettanti, irrealizzabili senza dubbio in qualsiasi Paese Europeo od occidentale. L’Italia unitamente all’Europa è un Paese vecchio, trascorso, ha vissuto un boom economico di tutto rispetto negli anni ’80/’90, attualmente è alle prese con problematiche così complesse ed inesplicabili che si riprenderà probabilmente tra 20 anni. Oggi è il momento del Marocco congiuntamente ad altri Paesi come il Quatar, che detengono i migliori PIL del mercato mondiale. Il Marocco sta cominciando ora la sua crescita economica più importante, con enormi investimenti commerciali in tutto il Paese. Lo Stato ha stanziato 10 miliardi di euro in costruzione di porti, aeroporti, autostrade, tunnel, ferrovie, dighe, ospedali, scuole, centri per il trattamento dei rifiuti e impianti elettrici. L’America, i Paesi Arabi, l’Asia, la Russia e l’Europa stanno investendo oggi in Marocco. Le società estere che vogliono investire nel Paese potranno beneficiare dell’esonero dell’imposta sulle società e da quella generale sul reddito, le corrispondenti delle nostre Ires e Irpef, e viene applicato solo un minimo dazio all’importazione di materiale, utilizzato per l’agroindustria del 2,5%, che comunque non è soggetto ad IVA. E poi ci sono molti aiuti dallo Stato: tra l’80 e il 100% per i progetti di irrigazione, e dal 30 al 70% sui materiali agricoli, dal 30 al 50% per chi apporti miglioramenti alla proprietà fondiaria. Teniamo oltretutto ben presente una cosa importantissima, il Marocco offre uno stile di vita europeo, occidentale, questo grazie ad un’offerta di servizi invidiabile. Da non sottovalutare è la vita socio-culturale che, vicinissima alla nostra, ci permette di integrarci con la massima facilità. La volontà del Governo marocchino è quello di favorire la libera impresa che produce prodotti e servizi in Marocco per l’export, ecco un riassunto dei benefici aziendali in esercizio per l’export:

1. esonero totale per i primi 5 anni dall’imposta sulle Società “IS”, normalmente applicata al 30% sugli utili societari.

2. Riduzione della IS del 50% per i successivi anni di esercizio

3. Esonero totale da Dazi doganali import- export

4. Esonero sulle imposte sui ricavi delle Azioni e sui redditi di non-residenti

5. Accesso privilegiato a Fondi governativi per gli investimenti

6. Esonero totale da imposte sull’acquisto dei terreni

7. Accesso privilegiato a Fondi governativi per la formazione del personale

8. Nessun limite di cifra per il rimpatrio dei capitali investiti e degli utili conseguiti (al 100%)

9. Contributi sociali e previdenziali con quota a carico del datore di lavoro tra il 7,50% e 8,60%

investire in marocco

☛ Investire all'estero? Scopri tutto quello che devi sapere per evitare l'esterovestizione societaria

In quali settori c’è maggiore possibilità di investimento? Ma soprattutto quanto conviene investire nel territorio?

Il settore delle costruzioni si è rivelato, negli ultimi anni, uno dei pilastri fondamentali dell’economia marocchina, registrando percentuali di crescita costanti, in linea con l’implementazione dei programmi governativi, a sostegno della crescita e modernizzazione del Paese. L’ampio ventaglio di progetti nel campo dell’edilizia abitativa, turistica e commerciale, insieme ai processi di riqualificazione urbana e infrastrutturale, offrono interessanti opportunità per tutto il comparto dell’arredo & design Made in Italy. Le opportunità per le aziende italiane riguardano sia il settore delle costruzioni, soprattutto in relazione a nuovi metodi di costruzione o nuovi materiali, ma anche i lavori ad alto contenuto di specializzazione, ad esempio in relazione agli impianti idrotermosanitari e climatizzazione, sistemi di allarme e domotica. Interessanti opportunità sono, inoltre, segnalate per i sanitari e accessori, serramenti di qualità interni ed esterni, pavimenti e rivestimenti, mobili e accessori per l’arredamento casa, ufficio e strutture ricettive, illuminotecnica e tessuti. Parliamo del settore turistico alberghiero e della ristorazione? Lo Stato del Marocco si sta adoperando per raddoppiare il turismo entro il 2020. Investendo in tutti questi settori non si può sbagliare. Per quanto riguarda i mobili, nel 2013 le esportazioni italiane in Marocco sono aumentate di circa l’11%, passando da 33 a 37 milioni di euro. Secondo diversi analisti, le esportazioni di articoli di arredo dovrebbero continuare a crescere anche negli anni a venire, si prevede che le forniture italiane di arredamento in Marocco aumenteranno di circa il 70% nel periodo 2014-2020. Quanto conviene investire? L’investimento in Marocco deve essere rapportato nel caso di un’apertura aziendale dai suoi volumi d’affari, nel caso di un semplice investimento immobiliare invece ci sono opportunità per tutte le tasche. Mettere a reddito un immobile in Marocco ti permette di guadagnare dal 7 al 12% l’anno. A mio parere non bisogna pensare tanto a quanto investire, bensì considerare di investire nel modo corretto, seguendo delle analisi di mercato, in modo da annullare qualsivoglia rischio d’impresa. Il consiglio più valido che mi sento di dare ad un imprenditore italiano oggi è: non aspettare. In Marocco gli affari vengono conclusi ad una velocità straordinaria, una stretta di mano è più valida di un contratto e può avvenire tranquillamente nel tempo di un caffè.

Quali sarebbero invece gli eventuali aspetti negativi?

Mi sono posto molte volte questa domanda nelle mie permanenze in Marocco. Aspetti negativi importanti nell’intraprendere attività in Marocco non ce ne sono, è forse un aspetto negativo lavorare per sè stessi anziché essere straziati da una tassazione italiana che non riusciamo più nemmeno a conteggiare? Altro ancora: Hanno un’amministrazione che non funziona? No, funziona. Hanno assenza di servizi? No, ci sono e funzionano bene. Manca l’assistenza sanitaria? No, c’è ed è efficiente come nel sistema americano. Mancano le scuole o sono inefficienti? No, ci sono e sono scuole internazionali. Manca la sicurezza? Assolutamente no, potete passeggiare alle 3 del mattino per Casablanca senza timore. Insomma, questo a dimostrare che non ho mai riscontrato aspetti negativi, come ogni paese anche il Marocco avrà i suoi difetti, ma sicuramente trascurabili.

Investire senza una presenza come la vostra sul territorio, quali rischi comporterebbe?

Se si è valenti conoscitori del Paese, investire nel territorio del Marocco non comporta nessun rischio, l’unico in cui si potrebbe incappare, potrebbe essere quello di non essere all’altezza della richiesta di mercato. Qualsiasi articolo, prodotto, merce si voglia produrre o vendere avrà successo in Marocco, in quanto c’è bisogno di tutto, soprattutto del nostro rinomato Made in Italy. Ma se parliamo di investire senza avere cognizione della cultura, delle abitudini, della mentalità, senza conoscere i professionisti giusti, avere i contatti giusti, non avendo maturato la giusta esperienza nel territorio che vale per qualsivoglia nazione al mondo, allora sì, dei rischi si corrono senza ombra di dubbio. Per acquisire competenza sul Marocco e potersi muovere con destrezza e sicurezza, ci vogliono mesi di soggiorno, di vita quotidiana, come in un qualsiasi altro Paese. Il Gruppo “Liberi di Investire” è nato per far risparmiare tempo, denaro e raggiri. Voler andare a fare un viaggio in Marocco senza avvalersi almeno di una piccola rete di contatti significa aver fatto quasi sempre un viaggio a vuoto. Un viaggio a vuoto costa molto, ma molto di più di una nostra consulenza. Affidarsi poi al contatto sbagliato in un Paese straniero può costare a volte molto caro.

investire in marocco

Sono molti gli italiani che decidono di investire in Marocco?

Gli italiani che sono residenti in Marocco secondo le stime sono all’incirca 2.500, di questi 2 mila hanno costituito delle attività, gli altri sono qui a godersi questo meraviglioso Paese dal clima invidiabile tutto l’anno. Il numero di italiani presente in Marocco non è enorme se paragonato alla presenza francese, spagnola o araba, per un semplicissimo motivo: gli italiani non sanno nulla del Marocco, l’idea ricorrente di un italiano del Marocco è: “deserto e cammelli”, perché purtroppo non conosce, non è informato del fatto che questo Paese ha già sviluppato un benessere invidiabile a qualsiasi Stato europeo lo si voglia confrontare. Si è mai sentito parlare dai nostri mass media dell’economia del Marocco? Mai! I giornali e le televisioni in Italia ti rendono noto tutti i giorni che ci sono Stati economicamente messi peggio di noi o come noi, ma non ti informano che a poche centinaia di chilometri abbiamo un Paese che dal 2007 sviluppa un PIL medio annuo del 7%, 2,6% solo nel primo trimestre 2014. Il numero di italiani che investe in Marocco oggi cresce ad un ritmo del 15/16% l’anno, ma ritengo che nel prossimo futuro queste percentuali siano destinate a crescere in modo considerevole. Purtroppo l’italiano tende a ponderare un po’ troppo le sue scelte imprenditoriali, ci pensa troppo e questo gioca a suo svantaggio. I francesi, gli spagnoli, gli arabi, i russi, sono imprenditori molto più dinamici, veloci nelle decisioni, non rimangono a riflettere troppo, discutono il business e lo portano a termine in modo molto più rapido degli italiani che, mentre stanno ancora a valutare se quel business sia da fare o meno, la concorrenza straniera chiude l’affare. Purtroppo mi è capitato molte volte di assistere direttamente a queste situazioni.

Cosa ricercano maggiormente?

Questo è facile a dirsi, tutti gli italiani ambiscono in primo luogo ad uno stile di vita lavorativo più umano, uno stile di vita professionale che permetta loro di lavorare in serenità, senza essere vessati tutti i giorni da incombenze gravose, burocrazia insensata, controlli irrazionali, decretati da uno Stato purtroppo fallito. Gli italiani ricercano una forma di vita più appagante, richiedono che il frutto del proprio lavoro non sia destinato come in Italia a chi ben sappiamo. Un imprenditore in Marocco conduce una vita molto più ricca, inoltre conduce una vita sociale più easy, più distesa. “Lavorare per vivere, non vivere per lavorare” è il proverbio che meglio rappresenta il desiderio degli italiani. Vivere per lavorare deve essere una scelta, non un obbligo come avviene in Italia. Il Marocco è un Paese che può offrire tutto questo. A chi non c’è mai stato consiglio sempre di recarcisi prima di iniziare ogni consulenza, perché so che dopo farò molta meno fatica ad elencargli le potenzialità di questo Paese.

Cosa proponete a chi vi si rivolge?

Offriamo ai potenziali imprenditori ed investitori informazioni presso il nostro ufficio di rappresentanza in Veneto. Presentiamo una panoramica del mercato locale, al fine di delineare le potenzialità dei consumi, i migliori veicoli di promozione e la presenza di eventuali barriere commerciali sul territorio. Questi sono i cardini necessari per intraprendere un efficace percorso di internazionalizzazione finalizzato all’export di prodotti Made in Italy oppure ad un eventuale insediamento aziendale, industriale o commerciale in Marocco. Oltre alle analisi di fattibilità e rischio, prospettiamo piani di investimento, supportati da informazioni sulle normative legali e fiscali, sulla scelta dell’ubicazione, sulla ricerca degli immobili, sulle modalità per ottenere finanziamenti e contributi pubblici, etc. I nostri clienti possono usufruire del nostro supporto in Marocco tramite i nostri servizi oppure richiederci una consulenza approfondita che permetta loro di potersi impegnare da soli nell’avviamento del loro progetto. Se il cliente lo desidera, a mezzo della nostra consulenza gli creiamo le basi e le conoscenze per poter agire con i propri mezzi nell’apertura di una qualsivoglia società operante in qualsiasi settore. Se il cliente invece è un neofita o non ha a disposizione il tempo necessario per potersi muovere da solo, lo accompagniamo in tutto il suo percorso.

 

Che supporto offrite loro?

Come primo step offriamo innanzitutto agli investitori un supporto morale ed umano, di cui necessita qualsiasi imprenditore che si misura con un Paese che probabilmente non conosce, un Paese con diversa cultura e diverse abitudini, ma nel contempo molto simili alle nostre, lingua diversa, diverse usanze nel gestire le trattative commerciali e professionali. Nel secondo step prestiamo tutto il supporto amministrativo e legale di cui necessita l’apertura di una società, recarsi negli uffici amministrativi pubblici e privati in Marocco è compito del nostro team. Nel terzo step forniamo il supporto tecnico in fase avanzata del progetto, cioè mettiamo a disposizione della nuova azienda quelle relazioni necessarie all’avviamento del commercio. I supporti commerciali che offriamo sono: ricerche di mercato, ricerche partner, analisi opportunità immobiliari, finanza agevolata, zone economiche speciali, temporary management, piani strategici di inserimento, ricerca di personale e consulenza organizzativa, piani integrati di marketing. Nel corso della consulenza, assicuriamo la massima professionalità, trasparenza e riservatezza, garantendo un unico consulente di fiducia per tutta la durata della collaborazione.

【 Scopri i nostri consigli su come investire 10.000 euro

Operate solo in Marocco?

Il Gruppo “Liberi di Investire” esercita in Marocco, Dubai, Quatar e Senegal. In ogni Paese abbiamo un team di professionisti che si adoperano per offrire tutti i servizi aziendali sopra descritti, al fine di creare e/o migliorare il business dei nostri clienti.

Da chi è composto il vostro team di professionisti?

In ogni Paese in cui operiamo che sia Marocco, Dubai, Quatar e Senegal, ci sono i nostri manager italiani, un pool di professionisti con un curriculum che va dai 15 ai 35 anni di esperienza in business e consulenza aziendale internazionale. I nostri collaboratori e le nostre collaboratrici, facenti parte del Gruppo “Liberi di Investire”, sono in grado di offrire un servizio di traduzione in tutti i Paesi arabi e africani.

Quali sono i costi da sostenere?

I costi da sostenere per l’apertura di una società semplice come una SARL, SNC, SCS, corrispondenti rispettivamente alle nostre SRL, SNC, SAS, non sono onerosi, i costi li valutiamo singolarmente sulla base dei servizi che il cliente vuole includere nel pacchetto. I costi di apertura e gestione delle attività in Marocco non sono nemmeno paragonabili a quelli italiani. Il costo più alto per un italiano oggi è il “tempo”, il “tempo” per recarsi in Marocco a prendere visione del Paese, il “tempo” che deve dedicare a più permanenze nel Paese per lanciare la sua attività. In Italia ci hanno rubato il “tempo”, ci hanno resi schiavi del nostro lavoro. In Marocco hai la possibilità di essere un imprenditore libero. Concludendo, mi sento di richiamare l’attenzione degli italiani sul fatto che in Italia purtroppo la situazione andrà solo peggiorando e ne avremo per circa 20 anni prima di uscire da questo declino inarrestabile, quindi: non aspettate che sia troppo tardi.

Per contattare Herbert Babetto:

hbabetto@gmail.com

http://liberidiinvestire.it/