Trovare lavoro all’estero: le professioni più ricercate

A cura di Enza Petruzziello

Trasferirsi all’estero per cercare fortuna – ma soprattutto un lavoro – è diventata ormai negli anni una consuetudine per molti giovani italiani e non solo. D’altronde in un contesto nazionale ancora difficile e incerto, non stupisce che tanti ragazzi preparino le valigie per tentare la sorte oltre frontiera alla ricerca di nuove occasioni lavorative. Secondo l’ultimo rapporto Migrantes, infatti, in dieci anni a lasciare l’Italia sono stati ben 5 milioni di nostri connazionali. Uomini e donne, adulti e anziani. A fare i bagagli però è soprattutto la “meglio gioventù”, i cosiddetti “millennials” ragazzi che erano appena nati o adolescenti allo scoccare del Duemila. Oggi hanno tra i 18 e i 34 anni e si trovano protagonisti dei nuovi flussi migratori.

Partire sì, ma per dove? A dire quali sono i Paesi al mondo che offrono le maggiori opportunità lavorative ci ha pensato il “Talent Shortage 2016”, una ricerca condotta da ManpowerGroup, multinazionale americana specializzata in consulenze sulle risorse umane. L’idea è nata dalla necessità di mettere in evidenza le lacune del mercato del lavoro su scala globale e di poter così contribuire a rimettere in equilibrio domanda e offerta. La multinazionale, dopo aver contattato 42mila responsabili di risorse umane in 42 Paesi diversi, ha dunque scoperto che sono soprattutto Giappone, Taiwan, Romania, Hong Kong e Turchia a non trovare sui loro mercati le qualifiche di cui, invece, avrebbero particolarmente bisogno.

Come si legge nel report: “La carenza di talenti è diventata tra il 2015 e il 2016 un problema in 6 delle 9 maggiori economie globali”. Come nel 2014 e nel 2015, i datori di lavoro giapponesi segnalano la maggiore difficoltà nel riempire le posizioni vacanti, mentre quelli della Cina registrano solo un 10% di difficoltà di assunzione. In generale sono gli Stati Uniti, però, ad avere avuto l’aumento più notevole di difficoltà di assunzione salendo dal 32% del 2015 al 45% di quest’anno.

Per molte di queste nazioni, la ricerca ha stilato un elenco molto utile relativo alle professionalità maggiormente richieste. Vediamo nel dettaglio la top ten dei posti in cui conviene lavorare e quali figure sono le più richieste.

GIAPPONE – La palma d’oro va al Giappone che per il secondo anno consecutivo risulta essere il Paese che ha le difficoltà maggiori a reperire personale, con una percentuale dell’86%. Qui si cercano soprattutto di agenti di commercio, ingegneri, medici, infermiere, operai, ma anche esperti di contabilità e segretarie.

TAIWAN – Al secondo posto troviamo il Taiwan che non riesce a trovare più del 73% delle professionalità di cui avrebbe bisogno. Quest’isola della Repubblica cinese stupisce per la sua modernità e per essere uno dei posti che negli ultimi anni ha attratto molti expat, anche italiani. Ebbene se volete cercare lavoro in Taiwan sappiate che a mancare sono soprattutto agenti di commercio, tecnici, ingegneri, ricercatori e autisti. Potrebbe dunque essere una destinazione per chi è alla ricerca di un’occupazione ed è qualificato in una di queste professioni.

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

ROMANIA – Medaglia di bronzo per la Romania, meta negli ultimi anni soprattutto di investitori e pensionati. A quanto si apprende dalla ricerca di ManpowerGroup, la Romania ha bisogno soprattutto di artigiani specializzati, ingegneri, autisti, dirigenti e tecnici informatici.

HONG KONG – Carenza, invece, di agenti di commercio, ingegneri, operatori informatici, addetti alle vendite, esperti di contabilità, collaboratori domestici e autisti ad Hong Kong.

TURCHIA – Quinto posto per la Turchia che probabilmente sconta il difficile momento storico e politico che sta attraversando, soprattutto per via dei rapporti tesi tra il Paese e gli Stati Uniti. In Turchia si rileva una difficoltà crescente a reperire ingegneri, tecnici, esperti di contabilità e finanza, operai, autisti e operatori per il comparto dell’hospitality.

BULGARIA – Situata nel cuore dell’Europa Orientale, anche in Bulgaria le figure più richieste sono esperti dell’IT, ingegneri, autisti, tecnici, operai, personale di ristoranti e hotel, dirigenti, medici e infermieri, operai specializzati.

ARGENTINA – Dalla Bulgaria arriviamo in America Latina, più precisamente in Argentina che si classica al settimo posto della top ten con una difficoltà a reperire personale del 59%. Nel Paese, che in passato è stata una delle mete predilette degli italiani, si cercano attualmente tecnici, ingegneri, personale contabile e finanziario, rappresentanti di vendita, segretari, accompagnatori, addetti alla reception, assistenti amministrativi e personale di supporto dell’ufficio, personale IT, autisti e responsabili vendite.

GRECIA – Da anni impegnata ad affrontare una delle più grandi crisi economica europee, adesso la Grecia deve vedersela anche con la mancanza di forza lavoro qualificata. Se siete interessati a trasferirvi in Grecia, sappiate che il Paese è alla ricerca principalmente di agenti di commercio e segretarie, ma anche di dirigenti e ingegneri. Senza dimenticare le opportunità nel settore del turismo e delle strutture ricettive: da chef a camerieri, fino al personale amministrativo addetto alla reception e agli uffici amministrativi e contabili, sono tante le figure professionali di cui ha bisogno la Grecia in questo momento.

UNGHERIA – Ancora Europa. Al nono posto, con il 57% di difficoltà a reperire personale qualificato, troviamo infatti l’Ungheria. Quali sono i lavori piú richiesti? Autisti, ingegneri, personale di ristoranti e hotel, medici e altri operatori sanitari, personale IT, autorità di vigilanza, esperti del settore contabile e finanziario, infermieri e operai.

ISRAELE – La top ten si conclude con Israele, stato del Medio Oriente affacciato sul Mediterraneo. Qui a restare scoperto è il 56% delle figure richieste dal mercato. Nel dettaglio si tratta di ingegneri, autisti, operai, rappresentanti di vendita, tecnici, personale IT, infermieri e medici.

Per prendere visione della ricerca e di tutti gli altri Paesi che in questo momento hanno bisogno di figure professionali è possibile collegarsi a questo indirizzo:

MANPOWERGROUP