Lavorare in Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda con la sua natura selvaggia, i suoi 14 parchi nazionali, i 20 parchi forestali e le sue 21 riserve marine, è una delle mete più ambite degli italiani, non solo per trascorrere le proprie vacanze, ma anche per trovare una propria dimensione ed un futuro professionale, infatti ha un PIL procapite annuo di 21 mila euro ed è molto attiva nell’informatica, nel turismo e nella postproduzione digitale cinematografica. Per lavorare in Nuova Zelanda è possibile seguire differenti strade: ottenere un visto lavoro oppure una Working Holiday Visa o ancora il Long Term Business Visa. Qualunque strada si scelga di intraprendere è necessario possedere dei requisiti.

Per ottenere una Working Holiday Visa è necessario avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni; essere in possesso del passaporto italiano; disporre di un biglietto aereo a/r o di documenti comprovanti che il richiedente ha mezzi economici sufficienti per acquistare un biglietto aereo per ritornare nel Paese di origine; un estratto conto bancario o altro documento comprovante che il richiedente abbia almeno 4.200 dollari neozelandesi per soddisfare le proprie esigenze di vita; disporre di un’assicurazione sanitaria e di un certificato medico comprovante l’assenza di tubercolosi. Inoltre, non bisogna avere figli a carico.

Lavorare in Nuova Zelanda

Attraverso il programma Working Holiday è possibile ottenere un contratto di lavoro una volta giunti sul posto e coloro che ne sono titolari possono lavorare per l’intera durata del visto oppure anche solo per tre mesi. Oltre i 12 mesi concessi dal visto, è possibile rinnovarlo per altri 12, allo scadere dei quali, è necessario tornare nel proprio Paese d’origine. La domanda può essere presentata a partire dal 1° aprile ed ha un costo di 70 euro. Per i cittadini italiani e maltesi il visto può essere richiesto direttamente online. I posti messi a disposizione dal programma Working holiday sono circa 30mila ogni anno, di cui un migliaio destinati agli italiani.

✍ Consigliato: leggi la nostra Guida per andare a vivere in Nuova Zelanda! ☆

Per ottenere maggiori informazioni e per inoltrare la propria domanda, è possibile collegarsi qui: Italy Working Holiday Scheme.

Per ottenere il Long Term Business Visa, invece, è importante avere un bravo commercialista che conosca le leggi interne e la lingua inglese e che sappia come presentare un buon progetto d’investimento. Al seguente link è possibile trovare tutte le indicazioni in merito: www.immigration.govt.nz/

Per quanto riguarda invece il visto Lavoro, potete consultare il seguente sito web: www.immigration.govt.nz/migrant/stream/work, in cui è possibile ottenere maggiori informazioni a riguardo e avere informazioni circa i requisiti da possedere per ottenerlo.

Le figure più ricercate in Nuova Zelanda, sono gli insegnanti e i medici. Ecco qui di seguito due link, dove poter ottenere maggiori informazioni circa le possibilità lavorative per queste due professioni:

Per lavorare come insegnante: www.teachnz.govt.nz/

Per lavorare come medico: www.mcnz.org.nz/

Navigando in rete, è possibile trovare diversi annunci di lavoro per la Nuova Zelanda, ma un aspetto importante da non sottovalutare è la conoscenza della lingua. La maggior parte dei datori di lavoro neozelandesi richiede la conoscenza della lingua inglese, quindi è consigliabile partire con un bagaglio linguistico ottimale perché la vostra esperienza di lavoro e di vita si riveli un successo. Inizialmente potreste cercare lavoro nel campo della ristorazione, così da cominciare quanto meno ad inserirvi nel nuovo contesto, familiarizzando con la lingua. Successivamente, una volta integrati perfettamente, vi sarà più facile valutare la scelta professionale successiva. Potrebbe esservi di grande aiuto frequentare un corso di inglese di qualche settimana, per poi fare richiesta per uno stage aziendale. Se l’azienda ospitante sarà soddisfatta delle vostre competenze e del vostro lavoro, potrà assumervi, dandovi così la possibilità di richiedere un Temporary Working Visa, che vi permetterà di soggiornare nel Paese, grazie alla sponsorizzazione del vostro datore di lavoro che garantirà per voi.

Se invece intendete soggiornare nel Paese per un periodo temporaneo, potreste cercare un lavoro stagionale, infatti le fattorie della Nuova Zelanda sono sempre alla ricerca di manodopera. Questo è un lavoro che, oltre a regalarvi la possibilità di vivere a stretto contatto con la natura, vi permetterà di esplorare l’isola lavorando. Questo di seguito è il link di un sito dove potrete trovare informazioni in merito al lavoro stagionale: www.picknz.co.nz.

Per chi invece intende trasferirsi definitivamente ed è quindi alla ricerca di un lavoro a tempo indeterminato, la cosa migliore è quella di visionare il sito ufficiale dell’immigrazione www.immigration.govt.nz.

Per ulteriori informazioni potete consultare anche il sito dell’ambasciata della Nuova Zelanda a Roma: www.nzembassy.com

Oppure quello dell’ambasciata italiana a Wellington:

www.nzembassy.com/it/italia/a-proposito-dell%E2%80%99ambasciata/contattaci-0

Altre info sulla Nuova Zelanda su www.mollaretutto.com

A cura di Nicole Cascione