In Italia e all’estero: così Barbara aiuta le persone a comprare immobili

A cura di Enza Petruzziello

In un momento di incertezza economica e finanziaria sono sempre più le persone che decidono di investire nel settore immobiliare. Mettere al sicuro i propri risparmi e acquistare in Paesi con più certezze e meno problemi: sono i motivi principali che spingono gli italiani a guardare soprattutto oltrefrontiera per acquistare casa e beni immobili.

Ne sa qualcosa, Barbara De Cesari che da 15 anni si occupa di consulenza per investimenti immobiliari nel mondo. Responsabile per l’Italia di Real Estate World Investment Ltd, Barbara propone investimenti immobiliari con gestione delle rendite in molti Paesi.

Barbara De Cesari

La R.E.W.I. si occupa e gestisce tre canali di business diversi fra loro ma complementari, ognuna con le sue peculiarità e obiettivi.

  1. The Challenge Experience: un percorso di formazione con 2 tipi di corsi. Il primo è un nuovo metodo di lavoro per agenti immobiliari che mette al centro di tutto il cliente e i suoi bisogni. Si basa sull’implementare la consulenza, l’assistenza a 360°, i servizi accessori e aiuta gli agenti immobiliari a risolvere i problemi di conferimento degli incarichi in esclusiva di vendita e di property. Mira inoltre a favorire la collaborazione fra agenzie e azzerare gli scavalchi aumentando la professionalità degli agenti immobiliari italiani agli occhi dei clienti. Il secondo è un corso rivolto agli agenti che vogliono diventare consulenti professionisti per proporre gli investimenti immobiliari all’estero. I consulenti vengono formati, ad ognuno viene fornito già un pacchetto di immobili ed offerta una completa assistenza e servizi in ogni paese trattato.
  2. Holiday dreams: è un portale che pubblicizza case vacanze e si avvale in loco di servizi di gestione turistica nelle destinazioni di Canarie, Mar Rosso e Versilia.
  3. Real Estate World Investment REWI: società professionista nella consulenza per investimenti immobiliari nel mondo. Offre assistenza a 360° in Spagna, Cipro, Londra, Stati Uniti, Panama, Egitto. Tanti i servizi offerti: dalla ricerca di una casa fino al disbrigo di tutte le pratiche per chi intende aprire un’attività ricettiva.

Ecco cosa ci ha raccontato Barbara.

Barbara parlaci un po’ di te: dove sei nata, dove vivi, quando scopri la passione per il settore immobiliare?

«Sono nata a Barcellona da mamma spagnola e papà italiano. Da sempre mi sono piaciute le case, pensa che da piccola guardavo gli interni delle belle case e mi immaginavo le persone che ci abitavano dentro e come potesse essere viverci, e questo in ogni parte del mondo. Sai che in molti paesi non usano le tende, quindi da fuori puoi vedere dentro, come sono arredate, i giardini, le piscine… La passione per il settore immobiliare in realtà arriva per caso, partecipando all’acquisto di una casa in Egitto assieme ad un amico. Al momento, infatti, non potevo permettermi di comprarla da sola così lo convinsi a fare questo investimento. La casa venne, poi, rivenduta, nel giro di pochissimi mesi al doppio del valore di acquisto e allora mi chiesi “Chissà se esiste una società che vende case all’estero? Se c’è voglio mandare il mio cv e spero mi prendano!”. Parlo 6 lingue per cui fu facile farmi assumere, ma molto dura imparare come funzionava il lavoro. Sono felice di aver fatto gavetta e aver imparato tanto, lavorando a testa bassa. Purtroppo, poi, i nostri valori iniziarono a differire così tanto da farmi lasciare l’azienda e fare la pazzia di ricominciare da sola e da zero. Conoscevo molto bene l’Egitto, visto che ci avevo lavorato tanti anni come animatrice, ed infatti è da lì che ho iniziato».

Ti sei sempre occupata di questo?

«In verità no, ho fatto tanti lavori anche quelli più umili come distribuire i volantini o fare il porta a porta… Tutto fa esperienza. Prima di dedicarmi a questo, lavoravo come consulente mutui per una nota banca italiana ma non ero felice: non mi brillavano gli occhi. Da sempre amo il rapporto con le persone, i clienti e poter essere loro utile e oggi lo faccio, viaggiando e facendo uno dei lavori, per me, più belli del mondo».

Come e quando nasce l’idea di Real Estate World Investment Ltd?

«La fusione fra me e la Rewi è stata quasi 10 anni fa e da allora non ci siamo più separati».

Con sede a Londra, la società segue 3 canali diversi ma complementari fra loro con obiettivi specifici: dalla vendita di immobili in Italia e all’estero ai corsi di formazione. Tu nello specifico di cosa ti occupi?

«Di tutto insieme al mio socio e a tutti i nostri collaboratori, ma diciamo che le idee più folli, più azzardate e che poi si sono dimostrate le più vincenti sono per lo più le mie. Sono una degli ideatori e formatori di The Challenge Experienze e per Rewi gestisco la parte relativa all’estero, per le vendita in Italia invece collaboriamo con una rete di agenzie immobiliari nostre partner in tutta la Penisola, che seguono e gestiscono il cliente in tutti i passaggi della compravendita sempre con il nostro metodo C.A.S.E.».

In che cosa consiste questo metodo?

«Coniato da noi, il metodo C.A.S.E. consiste in: CONSULENZA (completa, trasparente e a 360°nostra e dei nostri tecnici e professionisti specializzati), ASSISTENZA e SERVIZI fino al rogito. Ci occupiamo dell’assistenza per l’apertura del conto corrente, richiesta mutuo, traduzione e richiesta documenti che servono per l’acquisto, della traduzione quando necessaria, traduttore certificato all’atto, e siamo gli unici a dare un’assistenza nei primi 12 mesi dopo la compravendita, diamo assistenza per la dichiarazione dell’immobile, il pagamento delle tasse annuali sulla casa e sugli affitti sia in Italia che all’estero. I miei servizi vengono prestati all’estero, mentre in Italia abbiamo i nostri professionisti e consulenti che poi seguono i clienti assieme alla nostra stretta collaborazione e supervisione. E poi c’è la E di ESSERE UMANO: mettiamo il cliente, i suoi bisogni, i suoi sogni, le sue necessità e le sue richieste al centro di tutto il nostro lavoro. Cerchiamo investimenti immobiliari che abbiamo la caratteristica delle “3R” ovvero RENDITA, RIVALUTAZIONE E RIVENDIBILITA’. Ai nostri clienti proponiamo solo investimenti che abbiano almeno 2 delle 3R altrimenti li scartiamo. Abbiamo rifiutato collaborazioni o progetti proprio per questo motivo».

La vostra è una grande squadra formata da professionisti specializzati. Che cosa vi differenzia dai competitor?

«Quello che ci differenzia è il modo con cui lavoriamo:

  • Mettiamo sempre al centro il cliente con i suoi bisogni, le sue aspettative e le sue richieste.
  • Forniamo consulenza personalizzata in tutti gli aspetti dell’investimento sia commerciale, fiscale e legale grazie al nostro pool di professionisti che collaborano con noi sia in Italia che all’estero in ogni paese.
  • Forniamo assistenza in Italia e all’estero per tutti i processi della compravendita come: visita degli immobili in loco, apertura conto corrente, richiesta mutuo, traduttore all’atto, traduzione documentazione, assistenza voltura bollette, gestione immobili con affitti lungo o breve termine.
  • Forniamo un’assistenza illimitata per i primi 12 mesi! Questa è una novità che abbiamo voluto inserire per differenziarci dagli altri.

In Italia, inoltre, abbiamo i nostri consulenti dislocati in tutta la penisola per chi volesse incontrarci di persona per una consulenza di persona».

☛ Investire all'estero? Scopri tutto quello che devi sapere per evitare l'esterovestizione societaria

Sono sempre più numerosi gli italiani che decidono di investire all’estero in immobili. Che tipo di clientela si rivolge alla vostra società? E quali sono i motivi principali che spingono i nostri connazionali a guardare oltreconfine?

«Si rivolgono a noi investitori che vogliono ottenere un guadagno in termini di rivalutazione e rendita degli immobili, cosi come persone che vogliono trasferirsi a vivere all’estero perché stanchi dell’Italia per vari motivi, soprattutto in questo momento. Trattiamo insomma diverse fette di mercato che vogliono acquistare immobili per i motivi più diversi».

Ci sono richieste particolari oppure case che in generale piacciono più delle altre?

«Si rivolgono a noi soprattutto investitori che cercano una rivalutazione dell’immobili, una rendita e una facile rivendibilità: le 3 famose R dell’investimento. Quando sono presenti queste “3R” allora l’investimento è perfetto. Negli ultimi anni la Spagna e le sue isole sono andate per la maggiore, assieme alla Florida e da qualche tempo è tornato in auge anche il Mar Rosso».

Quali sono le destinazioni migliori per investire nel settore immobiliare?

«Al momento consigliamo di diversificare e investire anche in aree non euro come l’Egitto, che sta vedendo una grande rivalutazione degli immobili e un’altissima rendita da affitto turistico. Le Canarie rimangono un buon investimento per la facilità della rivendita, in caso di bisogno, e per le buone rendite che offre. Consiglio anche le villette unifamiliari in America che rendono molto bene e hanno prezzi per tutte le tasche. La Spagna rimane una meta molto gettonata se parliamo di Costa del Sol e Costa Dorada, allo stesso modo le grandi capitali e/o città come Londra, Miami, New York. Molto interesse stiamo riscontrando anche per l’Albania che ha già visto quasi raddoppiare il valore delle case e per la zona di Cipro Nord dove le zone turistiche si stanno sviluppando molto velocemente e i prezzi delle case hanno subito e stanno subendo una grande rivalutazione».

Veniamo all’aspetto economico. C’è un budget minimo e uno massimo per acquistare un immobile all’estero?

«Partiamo da 30mila euro per l’Egitto con pagamento dilazionato in 2 anni, 70mila dollari per le villette negli Stati Uniti, 120mila per un bilocale alle Canarie e 65mila sterline per Cipro Nord. Questi sono gli investimenti con prezzi più bassi che abbiamo al momento. Non abbiamo un budget massimo perché arriviamo a trattare terreni edificabili, intere palazzine e complessi alberghieri in tutti i paesi di nostra competenza, per cui il budget può essere anche illimitato, non ci sono problemi.

Tanti anche gli stranieri che decidono di comprare casa in Italia. In che modo li aiutate e quali sono le mete più richieste?

«Per l’Italia ci appoggiamo alla nostra rete di agenzie immobiliari certificate che collaborano con noi da anni nel proporre gli immobili all’estero alla clientela italiana e gli immobili in Italia per gli stranieri. Agli stranieri che vogliono acquistare in Italia diamo la stessa assistenza, servizi e consulenza che offriamo agli italiani che intendono comprare all’estero. Per cui: apertura conto corrente, richiesta codice fiscale, traduttore all’atto, geometri, avvocati, commercialisti e notai. Pretendiamo che gli immobili proposti ai nostri clienti siano stati prima controllati dall’agenzia immobiliare e che non ci siano problemi di difformità planimetrica, abusi edilizi, sanatori ect. Qualora ci fossero delle problematiche del genere chiediamo che vengano risolte prima di andare all’atto. Lavoriamo nello stesso modo sia per lo straniero che vuole comprare casa in Italia che per l’italiano che desidera acquistare all’estero».

【 Scopri i nostri consigli su come investire 10.000 euro

Un’ultima domanda: perché oggi conviene investire nel settore immobiliare estero e quali sono i vantaggi economici e pratici di chi lo fa?

«In questo clima di incertezza politica ed economica globale conviene sempre di più mettere a riparo i propri capitali investendo in immobili all’estero, diversificando e comprando non solo in area euro. All’estero possiamo acquistare un immobile a prezzi molto più bassi che in Italia. Basti pensare all’Egitto dove abbiamo investimenti già da 30mila euro con pagamento dilazionato in 2 anni e che offrono una rendita anche fino al 15/18% annuo. Se parliamo di America abbiamo villette unifamiliari a partire da 70mila dollari con rendite fino a un 12%. Alle Canarie da 120mila euro compriamo un bilocale in complessi con piscina e vicino al mare, ma che viene affittato tutto l’anno a turisti con una rendita che arriva anche all’8%. Trattiamo paesi che offrono anche un’interessante rivalutazione, pensiamo alla Germania e in particolare a Berlino dove 10 anni fa si comprava anche a 40/50mila euro in pieno centro e oggi per le stesse case ci vogliono minimo 150mila euro. Alle Canarie in 7 anni abbiamo visto aumentare i prezzi delle case da 40/50 mila a 120/130 mila. All’estero è ancora possibile trovare una rivalutazione alta, rendite interessanti e la rivendibilità delle case è molto veloce. Per non parlare delle spese che sono più basse e, anche quando non lo sono, sono sempre scaricabili al 100% dalla dichiarazione delle tasse in loco permettendo di pagare le tasse adeguate e in base al reale guadagno ottenuto. Insomma oggi più che mai vale la pena pensare ad un investimento immobiliare all’estero».

Per contattare Barbara De Cesari ecco i suoi recapiti

Mail realestateworldinvestments@gmail.com

Whatsapp +393493013390

Pagina Facebook https://www.facebook.com/realestateworldinvestment/