Come aprire un centro scommesse

In Italia da sempre un gran numero di persone tenta la sorte scommettendo su una corsa di cavalli o una partita di calcio. Non sorprende quindi che molti desiderino entrare in questo enorme mercato e aprire un centro scommesse.

Un business, quello dei centri scommesse sportive, che pare non conoscere crisi e il cui giro d’affari parla di cifre da capogiro che superano i 10 miliardi di euro.

Aprire un’agenzia di scommesse richiede però un processo burocratico molto lungo e dettagliato. Quindi, occorre una buona dose di pazienza prima di iniziare. In questa guida vi illustreremo i passi da seguire per aprire un negozio di scommesse, dai documenti ai requisiti, da dove conviene aprire una sala scommesse fino alle possibilità offerte dal franchising.

Cosa serve per aprire un’agenzia di scommesse? Documenti e tempistica

Prima di vedere cosa serve per aprire un’agenzia piuttosto che un corner di scommesse sportive (spazio dedicato alle scommesse all’interno di un’altra attività), è bene chiarire la normativa al riguardo del gioco legale in Italia.

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli è il garante della legalità e della sicurezza in materia di apparecchi e congegni da divertimento e intrattenimento per assicurare la trasparenza del gioco. L’AAMS, l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, è l’ente che rilascia le licenze per aprire la sala scommesse o video slot. Il rilascio delle autorizzazioni è subordinato alla verifica di conformità della piattaforma di gioco e del singolo gioco alle prescrizioni normative.

SCOMMESSE

Avere il consenso di AAMS, che rilascia periodicamente delle specifiche autorizzazioni ai bookmakers, permette agli stessi di operare in totale legalità nel nostro paese.

Come ottenere permessi e licenze

Per aprire un centro scommesse, dunque, serve innanzitutto presentare la richiesta di avvio all’AAMS, a cui segue la licenza di pubblica sicurezza rilasciata dal Questore competente per territorio. Entrambe seguono un preciso iter, per il quale servono in media dai 30 ai 90 giorni. Requisito indispensabile in questa prima fase è il possesso di una fedina penale pulita.

Le richiesta all’AAMS e alla Questura devono essere presentate entro il 31 dicembre dell’anno in corso. Per la richiesta basta andare sul sito della Polizia di Stato e avviare la pratica. Poi c’è da aspettare che venga emanato il bando dall’AAMS (potete controllare sul sito dell’ADM) e naturalmente vincerlo.

Per quanto riguarda la richiesta presentata presso la Questura, è necessario disporre da subito dei locali dove si svolgerà l’attività: possono essere di proprietà oppure affittati con regolare contratto di locazione. Non serve un locale enorme, bastano 10mq per un corner e 60 mq per un centro, e si può arrivare fino a 150 mq. Una buona idea è cercare un locale in un centro commerciale. In ogni caso, deve essere una zona di passaggio e con pochi competitor attorno.

È inoltre necessario possedere per i locali il certificato di agibilità ed allegare alla richiesta anche la planimetria. È obbligatorio che i centri scommesse siano situati lontani da scuole o centri di culto.

Altri documenti

Superata la fase delle licenze, per aprire un centro scommesse gli altri documenti che servono sono:

  • Iscrizione alla Camera di Commercio;
  • Apertura della partita Iva;
  • Sottoscrizione delle convenzioni con i concessionari delle licenze di gioco.

I principali concessionari delle licenze di gioco sono: Sisal, Lottomatica e Snai. Solitamente si procede ad aderire alle proposte presentate dai concessionari, limitandosi a firmare i contratti da loro proposti. L’intera procedura comporta un periodo di circa quattro mesi e più.

Requisiti

I principali requisiti, dunque, per aprire un centro scommesse sono:

  1. Fedina penale pulita
  2. Licenza AAMS
  3. Autorizzazione della Questura
  4. Un locale che abbia il certificato di agibilità.
  5. La sala scommesse deve trovarsi lontano da scuole e luoghi di culto.
  6. Iscrizione alla Camera di Commercio.
  7. Apertura della partita Iva.
  8. Convenzioni con i concessionari delle licenze di gioco.

Tempi, costi e guadagni

I tempi per completare la procedura si aggirano intorno ai 4 mesi. L’acquisto della licenza è piuttosto oneroso: tra i 4 e i 5mila euro.

Ma ci sono sicuramente altri costi per aprire un’agenzia di scommesse. Bisogna considerare le spese per:

  • Affitto del locale, che aumenta o diminuisce a seconda della grandezza e della posizione.
  • Adsl.
  • Arredi: tv, sedie, sgabelli, attrezzature specifiche e così via.
  • Utenze.
  • Stipendi dell’eventuale personale.

Volendo fare una media, per aprire un centro scommesse serviranno dai 25 ai 35mila euro circa. Un investimento non da poco, come si può ben capire. Per affrontare i costi e le spese potreste cercare un socio oppure richiedere i finanziamenti.

Le varie forme di finanziamenti alle imprese, infatti, potrebbero permettere di raggiungere la cifra che serve per aprire il centro scommesse. I finanziamenti attualmente disponibili sono di vario genere. Ci sono finanziamenti europei, statali e regionali, i finanziamenti a fondo perduto oppure i prestiti delle banche.

Per quanto concerne i guadagni della sala scommesse, dipendono sicuramente dai clienti e dalle giocate. Maggiore è il volume d’affari, maggiori saranno i guadagni del titolare. In genere il guadagno di un centro scommesse va dal 3% fino al 40%. Varia comunque da bookmaker a bookmaker.

Aprire un centro scommesse PVR

Molto diversi sono i requisiti necessari per aprire un centro scommesse PVR. Per PVR si indica, infatti, un Punto Vendita Ricarica per cui basta avere già un’attività commerciale aperta, come ad esempio bar, edicola, internet point, rivendita di tabacchi e qualsiasi attività commerciale rivolta al pubblico.

Un centro PVR può essere aperto senza alcun vincolo e senza limiti di distanze dai centri sensibili come scuole o chiese, come invece accade per le agenzie con licenze da banco, e con l’autorizzazione a utilizzare i PC nel vostro bar o attività commerciale

Tramite queste attività di Punto Vendita Ricariche (PVR) potrete attivare il vostro conto affiliato e ricaricare direttamente i conti dei vostri giocatori, dando vita alla vostra rete di scommettitori. Si gioca online, quindi basterà avere un pc e una connessione.

Questo tipo di servizio legato alle scommesse dà la possibilità ad una vasta gamma di attività commerciali di lavorare tramite piattaforme gioco con concessione dei Monopoli di Stato e registrare utenti sotto la propria rete. Questi ultimi, tramite internet e con qualsiasi terminale (PC, Smartphone, Tablet) possono collegarsi sul loro account e giocare con diversi giochi (Scommesse, Casinò, Poker, Virtual Games, Ippica, ecc), ogni azione di gioco svolta sulla piattaforma creerà dei guadagni al Punto in cui hanno aperto il conto.

▶ Potrebbe interessarti anche: Cos'è e come funziona il matched betting

Aprire un’agenzia di scommesse in franchising

Il centro scommesse più conveniente da aprire oggi è quello in franchising. L’affiliazione, infatti, vi permette di contenere i costi e di avere anche un’adeguata formazione per avviare un business di successo.

Ci sono molte realtà in Italia di franchising di scommesse che si occupano di sostenervi nell’apertura. In questo modo, vi basterà investire 20000 euro come cifra massima. I costi, infatti, vanno da un minimo di 8mila a un massimo di 15/20mila euro.

I vantaggi di aprire una sala scommesse in franchising

Appoggiarsi ai brand del settore, alcuni dei quali molto forti sul mercato, è un modo per avviare un centro scommesse in modo semplice e con una serie di vantaggi da non sottovalutare.

  • Soluzioni chiavi in mano. I franchisor propongono spesso soluzioni “chiavi in mano“ in cambio di una fee mensile e di un investimento iniziale.
  • Assistenza e formazione.
  • Possibilità di sfruttare un marchio già conosciuto che può dare quella spinta in più, decisiva per il successo dell’impresa.
  • Spesso i franchisor concedono sconti, assistenza fiscale, arredi e strutture con un pagamento a rate.

Come aprire un centro scommesse in franchising: i requisiti

Anche in questo caso, naturalmente, bisogna possedere dei requisiti per affiliarsi a un franchisor:

  1. Un locale di minimo 10 mq per un corner, 50 mq per un centro scommesse completo con servizi igienici sia ad uso del personale che dei clienti.
  2. Il centro scommesse deve trovarsi in una zona con buona visibilità ed alto afflusso pedonale o veicolare, con ampio parcheggio e un’alta concentrazione di possibili clienti.
  3. Per aprire un centro scommesse in franchising è necessario ottenere la concessione, richiedendola all’AAMS e partecipando all’apposito bando con esito positivo.
  4. Non è richiesta un’esperienza pregressa, poiché la formazione sarà offerta dalla casa madre.

Quale centro scommesse aprire? I migliori marchi

Il miglior centro scommesse da aprire? Ce ne sono diversi tra cui scegliere per potersi affiliare: molto dipende dalle vostre preferenze e dal budget a disposizione. Di seguito vi indicheremo i principali centri scommesse in Italia.

Planetwin365

Affiliandovi a Planetwin365 vi saranno forniti gratuitamente assistenza, materiale promozionale, arredi e diversi piani di affiliazione. In questa pagina troverete maggiori informazioni e potrete contattare l’azienda.

SNAI

È di sicuro uno dei marchi più famosi, con la più ricca offerta di scommesse sportive: ippiche, sport virtuali e prodotti di gioco. SNAI rende disponibile la propria concessione a coloro che sono interessati ad affiliarsi al servizio.

Una volta ottenuta la concessione per l’apertura di un negozio o un corner, la vostra attività commerciale potrà diventare una ricevitoria SNAI, oltre che un ambiente di intrattenimento. Quanto costa aprire un centro SNAI? Dipende dal tipo di attività che avete intenzione di aprire: negozio, corner e gaming hall. Qui potrete trovare e richiedere maggiori informazioni.

Eurobet

Aprire un centro scommesse Eurobet è piuttosto semplice. Inoltre l’agenzia offre a quanti si affiliano la possibilità di poter contare sul suo know-how. Potete consultare la sezione Affiliati del loro sito ufficiale per maggiori informazioni.

Better

Circuito appartenente a Lottomatica, Better opera nel settore delle scommesse sportive. Sono perlopiù corner scommesse posizionati all’interno di esercizi commerciali già esistenti, di solito bar o tabaccherie. Better offre la possibilità di effettuare scommesse sia online che nei punti vendita o nei corner Better su tutti i più importanti eventi e campionati sportivi, automobilistici e tanti altri eventi.

Per aprire un punto Better in franchising occorre contattare la società attraverso il portale web ufficiale e possedere alcuni requisiti: una location in zona centrale e con buon afflusso dalla dimensione minima di 70mq. Better offre ai suoi affiliati la fornitura completa dell’arredamento, delle attrezzature e l’allestimento del locale. Richiede inoltre royalty mensili e quote fisse sulle giocate, oltre ai diritti di licenza.

Stanleybet

Il Gruppo Stanleybet è attualmente tra i maggiori operatori di gaming in Europa, ed opera nel mercato B2C in Belgio, Cipro, Danimarca, Italia, Malta, e Regno Unito con un totale di oltre 2000 sportelli e uffici e 3000 dipendenti e collaboratori.

Aprire un’agenzia Stanleybet è facile dal momento che la compagnia fornisce ai nuovi ricevitori tutto il supporto necessario per diventare operativi: dalla selezione del locale commerciale alla preparazione e inoltro dei documenti, dalla progettazione e arredo dello shop fino alla formazione.

Lottomatica

Concessionaria esclusiva dello Stato per il gioco del Lotto, Lottomatica offre attualmente una vasta gamma di servizi e prodotti: lotterie online e tradizionale, apparecchi per intrattenimento, scommesse sportive, giochi interattivi (bingo, poker, casinò), servizi commerciali come ricariche e pagamenti.

Il programma di affiliazione proposto da Lottomatica permette di scegliere tra diversi modelli di commissione, personalizzabile in base alle proprie esigenze.

Goldbet

Goldbet è un brand riconosciuto a livello nazionale ed internazionale, con una ricca offerta di scommesse sportive, virtual sport e prodotti di gioco in sala e online. Affiliarsi a Goldbet significa poter contare, tra gli altri servizi, su un supporto commerciale e legale. Per maggiori informazioni potete consultare questa pagina.

Bet365

CBet365 è una delle maggiori aziende di scommesse online a livello mondiale. Qui potete prendere visione dei termini e delle condizioni di affiliazione a Bet365.

Sisal

La Sisal, Sport Italia Società a Responsabilità Limitata, offre la possibilità di aprire un corner Sisal Match Point. Per diventare rivenditore e aprire un’agenzia di scommesse sportive Sisal occorre compilare il modulo presente sul sito e l’azienda vi contatterà.

Bwin

Bwin.it è una piattaforma di scommesse sportive e giochi online. Opera sul territorio italiano con la concessione AAMS per il gioco a distanza. Per aprire un centro Bwin occorre affiliarsi al programma presente sull’apposito sito.

Intralot

Il programma di affiliazione Intralot offre modelli di remunerazione differenti in base alla tipologia di affiliato ed alle sue singole esigenze. Per maggiori informazioni è possibile contattare l’agenzia a questa e-mail: affiliazione@intralot.it.

William Hill

Si tratta di una delle principali aziende autorizzate a ricevere scommesse sportive e non, ed ha sede a Londra. William Hill, oltre ad essere uno dei maggiori bookmakers, è anche quotata nella Borsa di Londra. William Hill Affiliates è il programma di affiliazione con cui poter aprire il vostro centro scommesse.

Betaland

Betaland è presente sul territorio italiano con più di 150 agenzie di scommesse. Se siete interessati ad aprire un punto vendita dedicato, è possibile richiedere maggiori informazioni direttamente alla compagnia.

Betfair

Sito di scommesse online, Betfair offre quote di scommesse su Serie A, UEFA Champions League e molti altri sport e mercati. In questa pagina potrete trovare tutte le informazioni sul loro programma di affiliazione.

Centri scommesse all’estero

Per chi desidera tentare la sorte fuori dall’Italia e investire all’estero, è possibile aprire centri scommesse anche oltreconfine. Ovviamente ogni Paese ha una sua legge e normativa riguardo le scommesse.

Aprire una sala scommesse a Dubai è certamente diverso da investire alle Canarie in un’attività del genere. Volendo prendere come esempio proprio i vicini spagnoli, possiamo dire che in Spagna le agenzie di scommesse sportive non smettono di crescere, sia quelle online che quelle fisiche. È un business che, nella penisola Iberica è arrivato un po’ tardi dal momento che, fino al 2011, non era legale fare scommesse sportive, o meglio lo era solo attraverso quelle monopolizzate dallo Stato spagnolo.

Adesso invece, dopo la regolamentazione, le licenze sono concesse ai bookmaker aperti in Spagna, attraverso il DGOJ, la Direzione Generale della Gestione dei Giochi.

In conclusione

Aprire un centro scommesse in Italia come all’estero può essere un’idea vincente per un business in proprio. Certo, proprio perché si parla di un giro di affari molto consistente, il consiglio come sempre è di farvi supportare da professionisti del settore, commercialisti e legali, per operare nel modo migliore e mettere a frutto il vostro investimento.