Vado a vivere in Marocco

di Roberto Stanzani

Nella rubrica CAMBIO VITA E VADO A VIVERE… di Voglio Vivere Così Magazine vengono analizzati, volta per volta, tutti i pro e i contro dei vari paesi del mondo, in modo chiaro e schematico.

Oggi descriverò i caratteri peculiari del Marocco, una nazione Africana molto vicina all’Europa. Siamo a nord/nord-ovest del continente Africano, a pochissimi chilometri dalla Spagna e questo è uno dei motivi per cui in tanti hanno deciso di trasferirsi in Marocco.

Con un costo della vita inferiore a quello Italiano, il Marocco viene spesso raggiunto durante le vacanze, anche in stagioni diverse da quella estiva. Chi non ha mai sentito parlare di Casablanca, Marrakech, Fes. Sono ormai entrati nell’immaginario popolare i gustosi pranzi a base di Couscous, così come è celebre il delizioso tè alla menta consumato durante rigeneranti pause dalla gente locale.

I modi di fare marocchini richiamano alla mente vecchi film. Ecco quindi la radicata abitudine di mercanteggiare per qualsiasi cosa; che più che un’abitudine è proprio uno stile di vita. Quando si entra in sintonia con questo modo di fare, non è raro concludere l’affare proprio sorseggiando tè alla menta in compagnia del mercante.

E poi il salutarsi sempre con la mano destra (la sinistra è considerata impura) e quel modo di portarsi la mano al cuore subito dopo il saluto in segno di rispetto…

Eppure, quanto detto fin qui, non rende un quadro completo di questo paese, così dopo aver esaminato le 50 tematiche chiave che influenzano la vita di ogni expat (che si trovano pienamente analizzate all’interno dell’ebook Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre) tra cui Clima, Rischio Sismico, Rischio Uragani, Costo della Vita, Livello Salariale, Pericolo di Guerre, Presenza di Malattie endemiche, Qualità della Sanità, Rispetto dei diritti Umani (e molti altri), ho selezionato i punti per i quali questa Nazione davvero eccelle (le qualità migliori) o al contrario pecca gravemente (le qualità peggiori).

✎ Leggi la nostra Guida Definitiva per andare a vivere in Africa

Iniziamo subito con le qualità migliori del Marocco

CLIMA

Per chi volesse spostarsi sulla parte costiera, il Marocco regala un clima mediterraneo con estate molto calda (simile a quello che si trova nel centro-sud Italia). Durante l’inverno non si scende sotto i 10gradi, infatti quasi nessuno ha il riscaldamento in casa. Diverso il discorso per le regioni interne dove il clima diventa più estremo (steppico e desertico).

RISCHIO SISMICO

A parte l’area prossima allo stretto di Gibilterra dove il rischio sismico è moderato, in tutto il resto del paese il rischio è molto basso poiché lì non ci sono faglie tettoniche in movimento. Quest’ultimo è il motivo per cui in Marocco non ci sono vulcani ed altre attività vulcaniche minori (fumarole, geyser ecc…).

RISCHIO URAGANI

Il Marocco è a tutti gli effetti una meta estiva molto ambita: il suo mare (Oceano Atlantico e Mar Mediterraneo) è più caldo rispetto al mare che bagna l’Italia, tuttavia questo non pregiudica la sua sicurezza. Normalmente gli uragani si sviluppano proprio sui mari caldi, ma ciò non rappresenta un problema per il Marocco che rimane immune da questo tipo di flagello.

CONSUMO ALCOLICO

Grazie soprattutto al fatto che siamo in un paese a maggioranza musulmana (solo 80.000 sono cristiani su una popolazione di quasi 34 milioni di abitanti), il problema dell’eccessivo consumo alcolico (sempre più sentito nei paesi occidentali e nei paesi dell’est), non è presente in Marocco. Qui ogni persona consuma mediamente meno di 1 litro di alcool all’anno. Per avere un termine di paragone, in Italia se ne consumano quasi 7 litri a persona. Non vedrete mai un ubriaco per strada e men che meno assisterete ad un incidente che coinvolga gente che ha alzato il gomito.

AIDS

Mentre in molti Stati del mondo l’AIDS è una malattia infettiva in aumento, qui in Marocco rimane confinata a pochissimi casi. Solo lo 0,1% della popolazione ne è affetta, contro per esempio il 17,8% della popolazione del Sudafrica (per rimanere nel continente africano).

Ed ora vediamo quali sono le qualità peggiori del Marocco

ISTRUZIONE

Se nei paesi occidentali ogni persona frequenta mediamente le scuole per 10/13 anni, in Marocco la media scende drasticamente a soli 4,4 anni. Sono infatti moltissime le persone analfabete, si tratta tuttavia degli individui più anziani. I giovani invece devono sottostare alla scuola dell’obbligo che, come in Italia, comprende le scuole elementari e le medie.

DIRITTI E LIBERTA’

Sotto molti punti di vista (Diritti politici, Libertà di Stampa, Libertà di Religione, Diritti delle Donne, degli Omosessuali) questa nazione non permette un pieno godimento dei diritti a cui spesso si è abituati nei paesi più avanzati. Non voglio scendere nel dettaglio, ma se per alcuni questo può non essere un problema, per certe categorie di individui invece potrebbe tradursi in un drastico cambiamento della propria vita (in peggio).

marocco

ACCESSO ALL’ACQUA POTABILE

In Italia si è abituati ad avere l’acqua nella totalità delle abitazioni e per la totalità della popolazione, sia che si viva in città, sia che si viva in campagna. In Marocco c’è ancora un gap da colmare: il 15% della popolazione non ha ancora accesso all’acqua potabile e si tratta perlopiù di persone che abitano lontano dai centri abitati principali. Pensaci se stai pensando di trasferirti nella campagna marocchina…

→ Leggi il nostro articolo e scopri come si prepara il caffè in Marocco!

AUTOSUFFICIENZA ENERGETICA

Quando si parla di Africa si pensa a produzioni illimitate di petrolio, export di greggio per guadagni stratosferici. Niente di tutto questo accade in Marocco. Il Paese è costretto ad importare le proprie fonti energetiche non essendo in grado di produrre autonomamente la propria energia. Questa situazione non è mai positivo per l’autonomia di una nazione che sarà sempre sotto l’influenza più o meno manifesta dei paesi fornitori.

Dopo aver vagliato tutte le tematiche-chiave che, piaccia o non piaccia, condizionano la vita di ogni persona quando decide di andare ad abitare in Marocco, ho messo in evidenza gli aspetti che a mio modo di vedere contraddistinguono questa nazione, sia in positivo che in negativo.

Si tratta di un’analisi sintetica che certamente può e deve essere approfondita voce per voce da chi sia realmente interessato a questo paese. Ad ogni buon conto, gli Stati del mondo sono 196 e non è sensato sceglierne uno per viverci senza aver precedentemente analizzato le 50 tematiche chiave che influenzano la vita di ogni expat, aspetti che inevitabilmente condizioneranno anche la tua vita futura.

Secondo i dati appena analizzati, il Marocco non risulta essere solo una meta per vacanze a basso costo, ma può rappresentare una valida alternativa alla sempre più globalizzata eppure soffocante Europa. Non a caso è stato scelto da numerosi italiani in questi ultimi anni. Per ulteriori approfondimenti visita mypersonaleden.com.

Scopri Hotel e appartamenti turistici in Marocco: Scoprendo il Marocco