Eleonora: qui a Tenerife ho imparato a vivere con meno

A cura di Maricla Pannocchia

Dopo aver viaggiato molto, specialmente nell’America dell’Ovest, Eleonora è approdata a Tenerife dove gestisce la sua azienda, che opera anche in Italia, e dove si sente “a casa”. Lì la donna è stata accolta benissimo dalla gente del posto, sempre sorridente e in vena di far festa. Il costo degli affitti ultimamente è aumentato però, con un po’ di accortezza, è possibile affittare un appartamento a prezzi buoni e godersi Tenerife. “Qui c’è lavoro per tutti”, racconta Eleonora,

“Basta aver voglia di darsi da fare e rivolgersi a professionisti competenti se si desidera lavorare in maniera autonoma o aprire un’impresa.

Uno degli errori più diffusi, infatti, è affidarsi a delle persone improvvisate che possono farvi finire nei guai”. Lo stile di vita a Tenerife è molto rilassato, tanto che Eleonora ha imparato a “vivere con meno”, e si è resa conto di non aver bisogno di un armadio zeppo di cose per essere felice! A chi sogna di cambiare vita, Eleonora suggerisce di fare prima di tutto un lavoro introspettivo perché capire le motivazioni dietro quel bisogno renderà possibile il superamento delle difficoltà.

Eleonora Zoccoletti Tenerife

Ciao Eleonora, raccontaci qualcosa di te. Chi sei, da dove vieni…

Sono Eleonora, ho quasi 49 anni e sono originaria della Riviera del Brenta, un territorio ricco di arte, cultura e fascino tra Padova e Venezia. Essa è conosciuta come la terra delle Ville Venete, situate lungo il fiume Naviglio del Brenta. Sono sempre stata una gran viaggiatrice. Durante le superiori ho fatto degli stages a Montpellier, in Francia, e a Kassel, in Germania.

✧✧✧ Scopri come investire a Tenerife: i requisiti e i documenti, i costi e molto altro! ✧✧✧

Dopo aver conseguito la maturità, ho lavorato in gelateria in Germania. Il mio scopo era imparare bene il tedesco. Ho fatto varie stagioni come barista e cameriera in giro per l’Italia. Ho visitato in lungo e in largo gli Stati Uniti, sopratutto l’Ovest. Ho persino corso la maratona di New York!! La mia prima!

In Italia, dopo anni da dipendente, ho aperto prima un bar con mio fratello e poi un piccolo boutique hotel, sempre nella Riviera del Brenta, che ho tenuto per 5 anni. L’animo da nomade però si faceva sentire sempre di più, fino a quando non deciso di cedere la gestione dell’hotel e cominciare a fare la consulente di web e social media marketing in giro per l’Italia. Avevo voglia di viaggiare e di vedere posti al di fuori dalla mia zona di comfort. Inoltre, ho sempre lavorato quasi esclusivamente per il settore turismo & hospitality.

Vivi fra l’Italia e Tenerife, come mai questa scelta?

Ho deciso di trasferirmi a Tenerife nel 2016. Volevo vivere in un posto caldo, con colori accesi e fronte oceano. Sono una persona dal mood estivo. Amo il caldo, il sole, il tepore sulla pelle. Non mi piace essere vestita tanto, mi piace indossare abiti leggeri perché mi dà una sensazione di libertà. Tenerife regala questa opportunità.

Poi, per la fiscalità, avevo bisogno di un Paese dove aprire la mia azienda da poter far crescere in maniera sana, senza troppe difficoltà, dove pagare le tasse fosse persino una piacevole esperienza. E ci sto riuscendo.

Il terzo motivo è perché Tenerife mi ricorda l’America dell’Ovest. Le palme, l’oceano, i cieli, i tramonti… Un’America più vicina a casa. Ecco perché l’ho scelta:)

Di cosa ti occupi?

Sono la proprietaria di un’agenzia di marketing e comunicazione. Un’agenzia fluida, come mi piace definirla, perché il team é sparso tra Italia e Tenerife, così come lo sono i nostri clienti.

L’agenzia si chiama Swing Strategies e ha sede qui a Tenerife, anche se siamo molto presenti in tutta Italia, e ha la missione di aiutare le aziende, i personal brands e i business a crescere in maniera etica e consapevole e a fatturare di più! Il vero obiettivo è creare ricchezza, intesa come abbondanza, per i clienti, per il mio team, per la mia azienda e, di conseguenza, per me e la mia famiglia.

Eleonora Zoccoletti Tenerife

Dove vivi precisamente a Tenerife e com’è la tua vita quotidiana?

Vivo a Las Galletas, un piccolo paesino di pescatori nel punto più a Sud dell’isola. Mi sveglio presto e vado a correre lungo l’oceano. Medito ascoltando le onde. Torno a casa, faccio colazione e mi metto a lavorare per qualche ora. Preparo il pranzo in casa, lavoro ancora un po’ poi, a metà pomeriggio, esco a fare una passeggiata lungo l’oceano per poi lavorare ancora. Cena a casa o fuori con amici e passeggiata serale, un must.

✎ Cercare un lavoro a Tenerife: ecco come fare

Nel fine settimana giro l’isola, visito angoli non ancora esplorati, fotografo e creo, con il mio compagno, video con i droni.

A volte esco in escursione anche durante la settimana, dipende dagli impegni di lavoro.

Non sto comunque sempre in casa, durante la settimana la routine cambia spesso: sono in giro per clienti, per commissioni o, invece di correre, vado a camminare o a nuotare.

Dipende dalla temperatura e da cosa ho voglia di fare quel giorno.

La mia è una vita semplice, fatta di buon umore, sole, temperatura eccezionali e colori e sensazioni meravigliose.

È facile fare questa vita “divisa” fra due Paesi diversi?

All’inizio non è stato facile perché, vivendo un po’ in Italia e un po’ a Tenerife, devi avere tutto doppio e cercare di viaggiare leggero.

Inoltre, ogni volta che sei da qualche parte, ti viene in mente che quello che ti serve per la vita o per il lavoro ce l’hai nell’altro Paese. Basta comunque organizzarsi. Io mi sento più viva da quando abito in due Paesi diversi.

Le persone mi dicono addirittura che vedono in me una luce diversa. Non è stato facile nemmeno per il cibo. Io ho una dieta molto ristretta e qui a Tenerife all’inizio ho dovuto fare una grande ricerca sugli alimenti che volevo e potevo mangiare. Dopo un po’ ho trovato il mio equilibrio.

Anche per la pelle e i capelli, l’acqua qui è diversa, il corpo deve abituarsi alle nuove condizioni, quindi all’inizio sono diventata letteralmente matta per far stare bene sopratutto i miei capelli…poi ho trovato buone parrucchiere, ottimi prodotti e ora…sono come nuova 🙂

Come hanno reagito amici, parenti e conoscenti quando hai preso questa decisione?

Tutti felici per me e invidiosi, nel senso buono della parola. I miei genitori hanno subito detto: “Veniamo a trovarti!” Idem gli amici. E lo hanno fatto davvero. Ogni volta che sono a Tenerife, qualcuno viene a farmi visita.

Eleonora Zoccoletti Tenerife

Come sei stata accolta dalla gente del posto?

Consideriamo prima di tutto che sono una persona molto solitaria. Mi piace stare molto da sola, amo godermi gli ambienti, girare, visitare. Passeggio molto per le vie del mio paesino, compro la frutta nella frutteria di fronte a casa, prendo il caffè nella caffetteria a due passi dal mio appartamento e compro vestiti nella boutique qui vicino. Ovvio che le persone ti vedono tutti i giorni e cominciano a sorriderti, a salutarti, a chiederti una cosina, a essere incuriosite da te.

Ciò mi ha permesso di entrare nella quotidianità di quest’isola a piccole dosi, giorno dopo giorno, senza sforzo. E qui mi sento a casa, come forse in nessun altro Paese dove sono stata. Ho costruito anche varie amicizie molto profonde e belle. Qui ognuno racconta la propria storia, la si condivide e si condivide un’avventura quotidiana.

☞ Ecco la Guida per chi cerca lavoro alle isole Canarie

Inoltre, una volta che sanno che lavoro fai, chi ha bisogno arriva da te.

Il passaparola qui è molto potente.

Quali sono, secondo te, le differenze e quali gli eventuali punti d’incontro fra lo stile di vita in Italia e quello a Tenerife?

A Tenerife si vive fuori, si sta tanto all’aria aperta. Le feste sono importanti: si festeggia e si celebra tutto ciò che è possibile festeggiare. Si fa amicizia facilmente.

In Italia, almeno per quanto mi riguarda, vivo molto la casa, esco poco, o giusto il necessario. Se si ha voglia si festeggia, altrimenti non ha importanza. Qui c’è una comunità molto viva di’italiani, quindi, anche se non si conosce la lingua, all’inizio trovi comunque un gran pezzo d’Italia anche qui.

A Tenerife c’è un modo diverso di concepire la vita, il lavoro, il tempo libero, le amicizie. All’inizio per me è stata dura perché ero abituata a lavorare e basta, e a concedermi poco tempo per me e per esplorare. Ora invece è diventata una sana abitudine che mi dà energia e mi ricarica. Mi rende persino più produttiva.

È facile trovare alloggio a Tenerife? Qual è il costo medio e ci sono delle zone che consiglieresti?

Non è facile. I prezzi degli affitti sono aumentati tanto nell’ultimo anno perché c’è tanta richiesta. Io ho in affitto un piccolo appartamentino di 50 mq nel centro di Las Galletas a 700 Euro al mese. Non ho garage (ne ho affittato uno a parte), non ho piscina residenziale (molti appartamenti ce l’hanno), non ho il bidet (qui è difficilissimo trovarlo!), non ho un terrazzo e ho solo una camera da letto!

In Italia, con lo stesso prezzo, ho una villetta a schiera di 130 mq con giardino, garage e terrazze ovunque.

La differenza però è che qui, in quei 700 Euro al mese, sono comprese le bollette e le spese condominiali. Io pago quello e nulla più!

700 euro al mese è un prezzo medio abbastanza buono per il Sud di Tenerife. Se vai in centro o al Nord dell’isola paghi molto meno o lo stesso prezzo ma per una casa molto più grande!

Comunque, dipende anche dal periodo in cui l’affitti, se è bassa o alta stagione e per quanti mesi.

Se la vuoi “a larga temporada” è più difficile e chiedono un sacco di garanzie.

E per quanto riguarda il lavoro? È facile, per un italiano, trovare un impiego o aprire un’azienda?

Cercano ovunque e di qualsiasi mansione. Cameriere, pizzaiolo, commesso, ecc… Se uno ha voglia di fare, trova!

Aprire un’azienda o lavorare in maniera autonoma è relativamente facile! Basta affidarsi a un bravo commercialista e farsi aiutare in tutti i vari passaggi. La cosa a cui prestare molta attenzione è a chi ti affidi: meglio vedere più di un professionista prima di “sposarsi” con qualcuno. È facile capitare in mano a persone che sono improvvisate nel mestiere e possono crearti guai.

Cosa si fa a Tenerife in ambito culturale, artistico e ricreativo?

Mostre, festival, concerti, eventi e feste paesane. A Tenerife ogni occasione è quella giusta per festeggiare.

C’è molta street art, che io adoro. Le persone di qui sono molto religiose e per le varie feste (Madonna di Candelaria, Sant’Antonio, ecc.) organizzano delle processioni molto belle, anche al mare.

☞ Scopri la nostra Guida su come fare per andare a vivere a Tenerife

Molte feste paesane ti coinvolgono tra musica, balli latini e cibo saporito. Qui sorridono sempre tutti.

Cos’hai imparato, finora, vivendo lì?

– Ad ascoltare me stessa. A rispettare i miei ritmi e non quelli del mondo esterno. Mi sveglio con la luce del sole, mangio quando sento fame, esco quando ho bisogno d’aria, lavoro quando mi sento produttiva.

– Lo spagnolo! Lo sto imparando bene! Prima non lo conoscevo e stavo sull’app Duolinguo tutti i giorni per fare pratica. Ora continuo a studiarlo con l’app ma anche uscendo e parlando con le persone. A Tenerife ci sono molte scuole d’idioma per gli stranieri che vogliono imparare la lingua a prezzi davvero accessibili.

– A vivere con molto meno! Qui ho pochi vestiti, poche scarpe, meno accessori, meno trucchi. Mi sono accorta che per stare bene o sentirmi bella non ho bisogno di avere armadi zeppi di cose.

Pensi di aver insegnato qualcosa alla gente del posto?

Me lo auguro, sarebbe bellissimo scoprire di sì. Io metto tutta me stessa nelle relazioni che sto creando qui e vedo che queste persone sono molto presenti e interessate a crescere con me, quindi penso che, pian piano, sto contribuendo alla vita della gente del posto. Io, se posso, aiuto sempre tutti! E ho un sorriso sulle labbra ogni volta che esco di casa. Spero che questo sia già considerato un contributo e un piccolo insegnamento!

Che consigli daresti a chi vorrebbe cambiare vita ma non sa da dove cominciare?

Credo che le prime cose da fare prima di cambiare vita siano:

1. Ascoltarsi davvero e capire perche si vuole cambiare vita e cosa si vuole davvero. Cambiare vita significa tante cose, per te cosa significa? Cambiare lavoro? Posto in cui vivi? Stile di vita? È fondamentale capirlo e fare molta introspezione, perche se hai una motivazione forte, superi tutti gli ostacoli di un trasferimento o di un “cambio vita”.

2. Visitare il posto dove si pensa di voler stare e starci un po’ prima di decidere definitivamente. Non tutti lo fanno, molti partono e via…poi spesso si trovano incastrati in un Paese che non amano o che ha deluso le loro aspettative.

3. Informarsi tantissimo e, se possibile, farlo direttamente sul posto. Cercare di capire quali sono le persone giuste da cui prendere le informazioni corrette.

4. Buttare giù una lista di cosa devi fare, comprendente aspetti come viaggio, casa, lavoro, documenti ecc…Un passo alla volta, senza fretta. Tutti i passi devono essere fatti bene e legalmente.

Il punto 1 per me resta comunque il più importante 🙂

Quali luoghi di Tenerife suggeriresti a chi sta pianificando il primo viaggio lì?

Tenerife è bella in ogni suo angolo e molto dipende dal tempo che uno ha e dall’obiettivo del suo viaggio.

Il Sud è più caldo e più turistico. Le mete più ambite sono Las Americas e Los Cristianos per le spiagge, la movida, i negozi e i ristoranti.

Ci sono anche tante spiagge appartate, o di gran lunga meno turistiche ma comunque stupende, come Alcala’, La Caleta, Playa de Benijo, Las Teresitas ecc.

» Dove vivere alle Canarie? Andiamo alla scoperta dell'arcipelago «

Il vulcano Teide è un must! Non si può venire a Tenerife e non andare sul Teide.

Il Nord è meraviglioso, più fresco del Sud ma carico di natura: Puerto de La Cruz, icod de los Vinos, La Orotava.

Io sono letteralmente innamorata de La laguna de Cristobal. È una città universitaria patrimonio dell’UNESCO. Anche questa merita sicuramente del tempo. E che dire della capitale Santa Cruz o di Candelaria e dei bronzi dei guanchi? O, ancora, di El Medano e della possibilità di fare surf e kite surf?

Masca, il luogo dei pirati, Los Gigantes…c’è l’imbarazzo della scelta.

E quali a chi, invece, magari ci è già stato tante volte e ha voglia di vedere qualcosa di meno gettonato?

Posti particolari da visitare ce ne sono, che di solito anche chi vive qui e non ha mai visto.

Ad esempio: il sanatorio di Tenerife, un luogo strano, mistico, quasi triste ma con qualcosa che lascia di stucco. Ancora, suggerisco Villa Flor e la sua fonte di acqua potabile, l’osservatorio solare vicino al Teide, il faro di Poris, il faro di Punta de Rasca, la Montana Amarilla… davvero, c’è qualcosa per chiunque.

Sono a disposizione per consigli e ulteriori suggerimenti 

Progetti per il futuro?

Per quanto riguarda Tenerife, sto sviluppando un portale totalmente dedicato all’isola. Ci sono già i social aperti, il portale sarà pronto a breve e ho un progetto di business da sviluppare, dedicato ai nomadi digitali che desiderano lavorare alle isole Canarie.

Per il resto…ho tante ambizioni e progetti importanti da realizzare sia nella vita sia con la mia azienda. Desidero lasciare un’impronta in questo mondo.

Per seguire e contattare Eleonora:

Facebook:

Personale:

https://www.facebook.com/zoccolettieleonora

Progetto su tenerife:

https://www.facebook.com/vadoetornoatenerife

Sito web:

personale: www.eleonorazoccoletti.it

aziendale: www.swing-strategies.com

E-mail:

aziendale: eleonora@swing-strategies.com

personale: info@eleonorazoccoletti.it