Progettare un trasferimento a Capo Verde: i siti utili per trovare lavoro

A quanti di noi è successo, dopo aver vissuto un periodo di vacanza in un posto esotico, di desiderare di trasferirsi in quel posto paradisiaco per vivere per sempre una vita in pantaloncini ed infradito? Tra i posti più belli al mondo senza dubbio rientrano le meravigliose isole dell’arcipelago di Capo Verde. Santiago, Boa Vista, Sal, Maio, sono solo alcune tra le mete più gettonate degli amanti dell’estate tutto l’anno.

Ma quali sono i passi da fare per affrontare al meglio un trasferimento ed un mutamento di vita? Come per ogni trasferimento, che sia su di un’isola lontana o in un posto a noi vicino, è consigliabile in primis possedere una buona conoscenza della lingua del posto e in questo caso del portoghese, in secondo luogo è bene intraprendere un viaggio perlustrativo, al fine di capire in quale isola di Capo Verde stabilirsi.

Approfondimento consigliato → Tutto sul lavoro di magazziniere: corsi, offerte di lavoro, ecc.

Per poter entrare a Capo Verde, i cittadini italiani hanno bisogno di un passaporto valido per il periodo di soggiorno e di un visto.

I visti sono concessi per un soggiorno massimo di 90 giorni. Nel momento in cui si decide di trasferire la propria residenza, ci sarà l’obbligo di iscriversi all’A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero), per poi successivamente richiedere, presso il Servizio Stranieri della Direzione di Immigrazione e Frontiere, l’Autorizzazione di Residenza. I cittadini stranieri possono ottenere la residenza se dimostrano di avere un reddito sufficiente per vivere dignitosamente al di fuori del proprio Paese ed una propria assicurazione medica; se lavorano per un commerciante locale; se assumono un numero minimo di cittadini capoverdiani o se investono più di una certa somma in una nuova impresa. Per trovare maggiori informazioni riguardo le leggi, le condizioni lavorative e la situazione politica di Capo Verde, si può consultare il sito istituzionale del Governo (www.governo.cv).

Il settore in cui è più facile trovare lavoro è senz’altro quello del turismo, un settore in piena espansione in grado di offrire posti di lavoro nei villaggi, negli alberghi, nei ristoranti e nei bar dislocati nelle varie isole dell’arcipelago. Se si cerca un lavoro dipendente sarà indispensabile restare su isole come Santiago, Sao Vicente, Sal o Bovista, essendo le più sviluppate e quindi in grado di offrire molteplici opportunità lavorative. E’ importante però considerare che non ci si deve aspettare una situazione simile a quella europea, poiché si tratta di una realtà lavorativa completamente diversa da quella a cui si è abituati, infatti gli stipendi sono piuttosto bassi e non sempre riescono a soddisfare le spese legate all’affitto e alle bollette. Per trovare lavoro in strutture turistiche, è consigliabile rivolgersi alle agenzie italiane, al fine di reperire contatti di tour operator e strutture ricettive della zona. Ma se desiderate lavorare come dipendenti in altri settori, dovrete concorrere con i capoverdiani che si accontentano di stipendi di 150/200 euro al mese. A Capo Verde vi è soprattutto richiesta di idraulici, elettricisti, maestranze edili, tecnici elettronici, medici, meccanici, ingegneri, architetti, ecc.

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

Se invece desiderate investire a Capo Verde, qui vi sono molti incentivi, poiché, una volta raggiunto lo status di “investitore esterno”, si potrà beneficiare di numerosi privilegi, come la riduzione delle tasse doganali sull’importazione e l’esportazione di materiali in franchigia, tasse alquanto elevate che possono raggiungere il prezzo dello stesso prodotto; inoltre le imprese beneficerebbero di una semplificazione burocratica doganale e di un’esenzione totale delle tasse per i primi 5 anni, dopo i quali saranno tenute a pagare solamente il 10% di tasse. Un altro aspetto positivo riguarda i costi d’impresa, che vengono annullati in caso venga assunto del personale capoverdiano. La richiesta per avviare investimenti stranieri esteri deve essere depositata al Capo Verde Investments: www.virtualcapeverde.net, da cui è possibile ottenere cifre ed informazioni. Una volta ottenuto il certificato di “investitore esterno” si ha accesso agli incentivi fiscali.

Cliccando sui seguenti link, potrete consultare numerose offerte di lavoro:

http://concursoseturismocv.com/it/empregos.php

https://portoncv.gov.cv/portal/page?_pageid=118,188566&_dad=portal&_schema=PORTAL&p_dominio=52

www.iefp.cv

Oltre ai siti in lingua portoghese, è possibile trovare diversi annunci di lavoro anche sui siti in italiano, come i seguenti:

http://lavoro.mitula.it/lavoro/capo-verde

http://it.jobrapido.com/

http://www.infojobs.it/

Vivere a Capo Verde, può essere come vivere in un paradiso, ma significa anche dover rinunciare a diverse comodità. E’ bene sapere che l’accesso a internet è parecchio costoso ed è attualmente disponibile solo su Sal, Santiago, San Vicente e Boa Vista; il servizio postale generalmente è lento e i servizi per l’Europa richiedono tempi alquanto lunghi.

Ma se tutto questo non vi spaventa, allora siete pronti per partire!

A cura di Nicole Cascione