Le spiagge più belle delle Isole Canarie

Dalle più incontaminate alle più frequentate, da quelle dedicate ai naturisti a quelle gay-friendly. Sono tante le spiagge che rendono uniche le Canarie. Lanzarote, Tenerife, Gran Canaria, Fuerteventura, La Palma, La Gomera e El Hierro – le sette isole che compongono dell’arcipelago – ospitano alcune delle spiagge più belle al mondo che ogni anno attirano migliaia di turisti di ogni nazionalità. Bianche, oppure di sabbia nerissima, bagnate da un mare trasparente.

E ancora, solitarie, selvagge, o anche attrezzate e adatte per famiglie e, soprattutto, godibili in ogni stagione, inverno compreso, grazie a un clima mite e temperature sempre primaverili.

A renderle così speciali è la diversità del loro ambiente: si va dai paesaggi lunari ai vulcani, dai parchi naturali fino alle dune sahariane. Proprio per questa loro particolarità le Canarie rappresentano, per i tanti vacanzieri che ogni anno la popolano, un vero e proprio paradiso immerso nell’Oceano Atlantico.

▶ Sogni le Isole Canarie? Scopri come investire o aprire un'attività a Fuerteventura! ☀

Ma quali sono le spiagge assolutamente da non perdere? Ecco la nostra proposta delle spiagge più belle delle Canarie. Ne abbiamo individuato una per ogni isola.

Iniziamo da Gran Canaria. È qui che si trova Maspalomas, una riserva naturale famosissima per le sue dune di sabbia finissima, alte fino a 10 metri, e i palmeti. Sembra un deserto affacciato sull’Oceano, e si organizzano escursioni a dorso di cammello. Famoso è anche il faro di Maspalomas, nel punto più a sud dell’isola. Con questo tour in italiano potrete scoprire Maspalomas a bordo di una bicicletta e partecipare a una degustazione di tapas tipiche.

Vuoi lavorare alle Canarie? Leggi la nostra Guida!

Se vi trovate a Fuerteventura non potete perdervi Playa De Sotavento, una delle spiagge più famose dell’intero arcipelago. Si trova lungo la costa sudorientale di Fuerteventura, subito dopo la località turistica di Costa Calma, all’interno del Parco naturale di Jandia. Una distesa di sabbia bianca, soggetta alle maree e sempre spazzata dal vento che richiama centinaia di appassionati di windsurf e kitesurf.

☀ Ecco quali sono le 25 spiagge più belle del mondo

Piccola e accogliente è Playa Papagayo a Lanzarote. Si tratta di una caletta a mezzaluna con acqua cristallina e immobile, quasi come fosse una piscina. Molto frequentata, ma bellissima. Ideale per lo snorkeling e per i bambini. Con questa escursione in barca a fondo di vetro potrete scoprirne anche i fondali marini insieme a tutta la famiglia.

Dalla piccola caletta di Lanzarote a Playa de las Teresitas a Tenerife, una lunga lingua di sabbia dorata che sorge pochi chilometri a nord-est di Santa Cruz de Tenerife. Questa spiaggia rappresenta il giusto compromesso tra comodità, servizi e spettacolarità del paesaggio. Gli scogli posti davanti alla playa permettono di nuotare nelle acque blu dell’Atlantico in tutta sicurezza. Il suggestivo borgo di San Andrés domina la baia all’estremità meridionale della spiaggia.

Come si vive alle Canarie da pensionato? Scopritelo nella nostra guida! ↤

La Palma ospita invece la bellissima Puerto Naos. Bandiera blu dal 2007, la particolarità di questa spiaggia è la sua sabbia vulcanica nera. Il colore, infatti, cambia con il passare delle ore e assume sfumature diverse a seconda della luce del sole. E, proprio per questa sua peculiarità, negli ultimi anni è diventata una destinazione ambita da molti. È anche la più vicina agli alberghi e per questo una delle meglio attrezzate, perfetta per immersioni notturne.

Se amate invece i paesaggi più selvaggi allora l’isola El Hierro fa proprio al caso vostro. Qui la spiaggia più famosa è Playa de las Arenas Blancas, ma non aspettavi le sabbie bianche suggerite dal nome, si tratta di un luogo selvaggio e isolato, ma dal fascino straordinario.

SPIAGGE CANARIE

↦  Vado a vivere alle Canarie ! Leggi qui per sapere come fare ↤

Celebri alle Canarie anche le spiagge per i nudisti. In particolare segnaliamo Playa del Ingles a La Gomera. Mecca negli anni ’70 di moltissimi hippy, oggi nonostante sia vicina ad alberghi e ristoranti è ancora frequentata da nudisti. La Gomera, inoltre, custodisce numerose spiagge di ciottoli vulcanici davvero molto suggestive che vale la pena visitare.

Senza dimenticare i nutriti punti di aggregazione e ritrovo gay, lesbian e LGBT. Famose per la loro accoglienza, Gran Canaria per prima e poi Tenerife, Lanzarote e Fuerteventura ospitano numerose strutture, spiagge, locali, soluzioni, alloggi e contesti organizzati in funzione del turista gay tanto da diventare mete e riferimenti anche in occasione di eventi e manifestazioni dedicate e in sintonia con il mondo gay e non solo.

Per ulteriori approfondimenti sulle spiagge più belle delle Canarie si rimanda al link di InfoCanarie:

www.infocanarie.com/canarie/spiagge-e-villaggi-turistici.

Articolo redatto con la collaborazione di “InfoCanarie” (InfoCanarie Promotion and Consulting SLU); Azienda Specializzata nella promozione turistica, culturale ed economica dell’arcipelago delle Isole Canarie. Spagna.