Maurizio: frequento la Repubblica Dominicana da più di 20 anni

A cura di Maricla Pannocchia

Nell’ormai lontano 1999, dopo una separazione, Maurizio è andato in vacanza da solo in Repubblica Dominicana, per svagarsi e divertirsi. Anni dopo, quando ha conosciuto in Italia una donna dominicana, di cui si è innamorato e con cui è sposato da 21 anni, l’uomo ha cominciato a frequentare regolarmente la Repubblica Dominicana, per ottenere, nel 2021, la residenza.

“Al momento non consiglierei ad altri italiani di trasferirsi qui”, racconta l’uomo, “perché il costo della vita non è più basso come un tempo. Trovare lavoro come dipendente è sconsigliato per via delle paghe molto basse mentre se uno è capace di svolgere un mestiere, come il fabbro, allora è meglio.”

Per chi, come lui, è un pensionato, il Paese non presenta benefici fiscali. “Per il futuro, vorrei trasferirmi in Spagna o in Tunisia, anche per via dell’avanzare dell’età” racconta Maurizio che, non lavorando, passa le sue giornate in spiaggia, con la moglie e gli amici ed esplorando la zona.

↪ Ecco  i nostri consigli su come trasferirsi all'estero da pensionato

“Spesso Santo Domingo viene dipinto come un posto pericoloso” aggiunge l’uomo “ma, frequentando le persone e i posti “giusti”, è possibile stare alla larga dai pericoli. A chi viene in vacanza, consiglio di soggiornare in zone turistiche, dove la sicurezza è molto elevata.”

MAURIZIO RIVA REPUBBLICA DOMINICANA

Ciao Maurizio, quando e perché sei andato in Repubblica Dominicana per la prima volta?

Ciao a tutti, mi chiamo Maurizio e, nel 1999, sono andato da solo in un resort a Bavaro, 9 giorni dopo la separazione, per una vacanza di svago e divertimento.

Adesso vivi lì e torni in Italia una volta l’anno, giusto?

Sì, adesso vivo nella repubblica Dominicana e vado in Italia una volta all’anno. Prima ci tornavo una volta all’anno per vacanze di 30 giorni.

Sei residente a Santo Domingo dal 2021. Come funziona per prendere la residenza lì?

Ci sono varie opzioni. Io l’ho richiesta per il matrimonio, quindi non sono molto informato sulle altre possibilità. Per prima cosa ho dovuto registrare il matrimonio fatto in Italia all’ufficio anagrafe della RD, poi ho richiesto il visto per residenza all’ambasciata della RD in Italia, però seguito da una professionista italiana che svolge l’attività in RD, seria e professionale, che consiglio sicuramente. Ottenuto il visto, sono andato all’ufficio immigrazione presentando i vari documenti e, dopo qualche mese, ho ottenuto la residenza.

Quali documenti bisogna avere per vivere e lavorare a Santo Domingo?

Come turista puoi stare 30 giorni prorogabili a 90, sempre tramite l’ufficio immigrazione, presentando il volo di ritorno. Se non fai così sei illegale e, per uscire dal Paese, devi pagare una multa all’ufficio dogana aereoporto. Non saprei dire quail documenti servono per lavorare perchè non sono aggiornato.

Di cosa ti occupi?

Sono pensionato quindi mi occupo di andare in spiaggia e cercare di riempire la giornata.

Quando sei lì, alloggi in una casa di tua proprietà oppure vai in affitto?

Vivo in una casa di proprietà, acquistata anni fa da mia moglie e ristrutturata in seguito.

Quali sono i costi medi per un alloggio e le zone in cui è consigliabile stare per vivere bene spendendo il giusto?

i costi variano molto. In zona residenziale vanno dai 300 a 1000 Euro il mese mentre in zona popolare paghi massimo 200 Euro il mese. Diciamo che, per la prima volta, meglio scegliere una zona residenziale molto sicura e confortevole.

È facile, secondo te, per un italiano, avviare un’impresa lì? Come funziona?

Ho poche informazioni al riguardo, tuttavia, basandomi su queste, direi che è più facile rispetto ad avviarne una in Italia.

Se avessi un amico che vive in Italia e vorrebbe aprire una sua attività a Santo Domingo, che settore gli consiglieresti?

Ora come ora non consigliere di aprire un’attività qui perchè la situazione non è facile. Nel caso, comunque, suggerisco di farlo in zone turistiche o nella capitale.

È semplice, nella tua opinione, trovare lavoro lì, per un italiano?

Trovare lavoro come dipendente è sconsigliato perché le paghe sono molto basse mentre se sai fare un lavoro, per esempio fabbro, meccanico, idraulico ecc., è consigliabile.

MAURIZIO RIVA

Quali settori assumono più facilmente e quali requisiti è necessario avere (es. conoscere la lingua)?

Sicuramente quelli inerenti il turismo. Sì, quindi, ad assunzioni di cuochi, pizzaioli, camerieri, ecc.

Sei sposato con una donna di Santo Domingo. Ti va di raccontarci qualcosa di voi?

Ci siamo conosciuti nel 2001 tramite una mia amica dominicana che lavorava in Italia e lei accudiva sua figlia in RD in attesa del ricongiungimento. Io le ho portato una valigia di vestiti e giocattoli, poi siamo usciti qualche sera e ci siamo innamorati. Nel 2002 è venuta in Italia come turista e ci siamo sposati, in seguito sono venuti anche i suoi 2 figli, di 5 e 7 anni, quindi sono 21 anni di matrimonio.

▶ Scopri la Guida Definitiva per andare a vivere a Santo Domingo

Come funziona per sposare una persona del posto?

Non so, io l’ho sposata in Italia.

Che consigli daresti a chi vorrebbe trasferirsi lì?

Sinceramente oggi non mi sento di consigliare un trasferimento qui per l’aumento del costo della vita e della delinquenza . Anche per I pensionati non c’è alcun vantaggio. Qualche anno fa, invece, il costo della vita era circa 1\3 in meno.

E quali a chi, invece, vorrebbe andarci in vacanza?

Consiglierei, invece, di venire in vacanza, anche se tutto dipende dalle esigenze e possibilità personali.

Ci sono dei posti poco conosciuti ma meritevoli di una visita che vorresti consigliare ai nostri lettori?

Ci sono posti poco turistici ma bellissimi: Miches, Azua, Cabrera, Baraona, Pedernales, ecc. Io li ho visitati tutti in moto in compagnia di amici.

Ho già intervistato persone che vivono o passano molto tempo a Santo Domingo e alcune mi hanno detto che è un posto pericoloso. Tu cosa ne pensi? Ti sei mai sentito personalmente in pericolo?

Generalmente è pericoloso girare soprattutto di sera. Come in Italia, dipende molto dai luoghi. Certo non ti devi avventurare in posti di periferia. Nelle zone turistiche non è pericoloso, io fortunatamente non mi sono mai trovato in pericolo nonostante frequenti il Paese da oltre 20 anni. Probabilmente chi ha risposto che è pericoloso è incappato in brutte avventure, altrimenti è solo per sentito dire. A essere sincere, molti sono incappati in brutte storie, soprattutto per la frequentazione di ragazze poco raccomandabili e per la loro ingenuità.

Come sei stato accolto dalla gente del posto?

Io sono stato accolto molto bene perché vivo in un quartiere popolare, sono sposato e passo tempo con loro. Ormai in zona mi conoscono tutti, sanno che sono un tipo tranquillo, umile e rispettoso.

Com’è la tua vita quotidiana?

Al mattino vado in spiaggia per la colazione e scambiare quattro chiacchiere con altri italiani residenti, nel pomeriggio faccio qualche giretto in bici o scooter con moglie o amici, spesa giornaliera e cucina. La sera a volte frequento gente o parenti della mia zona, sabato sera locale da ballo non turistico con mia moglie e amici, la domenica pranzo in spiaggia nelle zone vicine come Juan dolio e Guayacane. Adesso ho comprato la macchina e quindi ci spostiamo in altre zone.

MAURIZIO RIVA

Se potessi tornare indietro, faresti qualcosa diversamente?

Francamente io avrei preferito Paesi dove la tassazione della pensione è più vantaggiosa, come la Spagna, soprattutto per avere una copertura sanitaria, mentre in RD sei vuoi stare tranquillo o quasi devi fare un’assicurazione private. Ci sono anche ospedali pubblici ma sono un po’ carenti. Mia moglie vuole vivere qui, in futuro vedremo.

Cos’hai imparato, finora, vivendo lì?

Ho imparato ad adattarmi a un Paese dove i servizi non sono il massimo, a frequentare persone dominicane serie ed evitare molti italiani poco raccomandabili e a essere rispettoso delle loro regole e del loro modo di vivere.

Progetti futuri?

Attualmente non ne ho, tranne, con l’avanzare dell’età, un trasferimento in un Paese europeo come la Spagna, oppure in Tunisia.

Per seguire e contattare Maurizio:

Facebook: https://www.facebook.com/rmaurizio50