Carpigiani Gelato University: l’università del gelato

Carpigiani Gelato University è un centro internazionale di formazione, al servizio di chi già opera o desidera operare nel settore della gelateria e pasticceria artigianale. Nata con l’obiettivo di diffondere la cultura del gelato artigianale fresco nel mondo, la scuola (www.gelatouniversity.com) offre corsi aperti a tutti coloro che desiderano intraprendere la dolce strada del gelato artigianale. In quest’intervista, la direttrice  della Gelato University, Kaori Ito, darà informazioni in merito ai corsi e alle competenze fornite dalla scuola.

Direttrice, è semplice accedere alla “Carpigiani Gelato University”?

Certamente! La scuola è aperta a tutti coloro che desiderano avvicinarsi al mondo del gelato artigianale. Basta accedere al sito: www.gelatouniversity.com (15.000 visitatori unici al mese) e iscriversi al corso che si vuole frequentare.

Quali sono le finalità della scuola?

La mission di Carpigiani Gelato University è quella di diffondere la cultura del gelato artigianale fresco nel mondo. Il marchio Carpigiani, come leader globale nella manifattura dell’attrezzatura per la produzione di gelato artigianale, contribuisce alla crescita di questo alimento. La Carpigiani Gelato University è nata per fornire una preparazione completa a tutti coloro che desiderano diventare gelatieri ed avere successo nel mondo imprenditoriale.

Carpigiani University gelato

A proposito dei corsi, in cosa consistono? Qual è il percorso formativo?

Il percorso formativo “Diventa Gelatiere” è suddiviso in 4 settimane di formazione intensiva (90 ore in aula, 30 ore di esercitazione pratica, 32 ore di stage in gelateria). Il Corso di Gelateria si divide in 3 parti, da una settimana ciascuna, più una settimana di Stage in una vera gelateria, gestita da Carpigiani.

Quanto dura un corso e quali sono le competenze fornite?

Ciascun corso settimanale dura 5 giorni, iniziando alle 9.00 fino alle 17.30.

Le competenze fornite a fine corso (4 settimane) sono:

  • Comprensione delle materie prime e della corretta procedura per la produzione di gelato artigianale, granite/cremolate, pasticceria di gelato, piccola pasticceria, cioccolateria di gelatiere, gelato su stecco..ecc. Tutti i prodotti principali e complementari che vengono offerti in una gelateria moderna di successo.
  • Capacità di sviluppare le ricette autonomamente, bilanciando le materie prime correttamente.
  • Conoscenza del funzionamento e di pulizia/manutenzione delle attrezzature professionali, presenti nel laboratorio della gelateria.
  • Comprensione delle norme igieniche per la gestione del laboratorio.
  • Nozioni basiche della progettazione del punto vendita.
  • Conoscenza dei conti economici della gelateria e lo sviluppo del business plan.
  • Programmazione di lavoro presso una gelateria (da preparazione, apertura, fino alla chiusura).

In quali città vengono svolti i suddetti corsi?

➭ Voglia di metterti in proprio? Leggi la nostra guida su come aprire una gelateria! ❆

La sede principale si trova in Anzola dell’Emilia (BO) e offre la formazione completa di 4 settimane. Altre sedi in Italia (80 concessionari) e nel mondo (12 filiali), offrono un programma di formazione più breve.

Ci sono dei costi da sostenere? In tal caso, a quanto ammontano?

Corso di Gelateria: (Parte 1 – 3) 1.100 euro (IVA escl) cadauno.

Stage in Gelateria: 1.000 euro (IVA escl).

Ci sono dei pacchetti promozioni per ottenere lo sconto, prenotando almeno 2 moduli in una volta sola.

Cosa viene rilasciato a fine corso?

Alla fine di ciascun corso viene rilasciato un attestato di partecipazione. A coloro che svolgono una formazione completa viene rilasciato un certificato di qualifica per completamento del programma. I partecipanti ricevono anche un voucher per lo sconto di 900 euro sull’acquisto delle attrezzature Carpigiani, in questo modo, recuperano il loro investimento nella formazione attraverso l’apertura di una nuova attività.

Ad oggi sono in molti ad avvicinarsi a quest’antica e dolce professione?

Sì, nonostante la crisi economica, il numero dell’apertura di gelaterie artigianali è in aumento sia in Italia che all’estero. Basta immaginare che, dal 2009, c’è stato un incremento delle partecipazioni al corso di Carpigiani Gelato University del 400%.

Se si intende aprire una gelateria all’estero, oltre alla frequenza del corso quali sono gli altri step da affrontare?

I cinque punti chiave per aprire una gelateria dopo il corso sono: Ideazione del concept e strategia di comunicazione; creazione del business plan; ricerca della location; individuazione dei mezzi di finanziamento del progetto e la progettazione del punto vendita. Per chi vuole aprire una sede all’estero, è importante ottenere anche il permesso di soggiorno/residenza in loco, cosa che in alcuni Paesi è relativamente facile, mentre in altri risulta molto difficile.

Qual è il supporto che offrite a coloro che, dopo aver frequentato il corso, intendono avviare un’attività nel settore?

La rete di Carpigiani consiste in oltre 250 distributori e più di 500 punti di assistenza nel mondo. I corsisti vengono messi in contatto con il distributore locale della destinazione dell’apertura. Ciascun distributore, che conosce il mercato locale, offre uno supporto completo, necessario per l’apertura dell’attività. Inoltre, gli alunni sono seguiti anche dall’ufficio Carpigiani Gelato University e dall’ufficio commerciale della sede legale in Italia.
Per ricevere maggiori informazioni è possibile contattare la Carpigiani Gelato University al seguente indirizzo email: [email protected]

 

A cura di Nicole Cascione