Ricerca di opportunità, desiderio di autonomia, indipendenza, voglia di fare carriera… sono tante le ambizioni che accomunano questi giovani che non vogliono rinunciare al sogno o al progetto di una migliore qualita’ della vita.

Ultimamente si sta diffondendo in Italia un fenomeno sociale che potremmo definire, parafrasando il vecchio “sogno americano”, il sogno dell'”Australian Dream”.

rifarsi una vita in australia

I dati non lasciano incertezze: 66.198 gli italiani che nel corso dell’anno 2008/2009 sono venuti in Australia per periodi piu’ o meno lunghi con aspettative e progetti piu’ o meno differenti.

☞ Leggi la nostra Guida Completa per trasferirsi a vivere in Australia

Molti partiti magari con un working holiday o per frequentare un corso di inglese, hanno poi deciso di approfondire la relazione con questo paese, intraprendendo un nuovo e avvincente percorso di studio o cercando un inserimento stabile nel mondo del lavoro.

Ma perché l’Australia?

I motivi possono essere i piu’ disparati: le meraviglie di una natura selvaggia, sconfinata, sempre eterogenea e affascinante, un clima che – dipende da citta’ e citta’ e latitudine e latitudine – e’ spesso inviadiabile, ma forse sopratutto uno stile di vita rilassato, meno stressante, ripagato paradossalmente da stipendi e qualita’ della vita superiori a fronte di un costo della vita inferiore a quello a cui si e’ abituati in Italia e spesso in Europa.

L’economia australiana e’ stabile (ha superato brillantemente la crisi finanziaria globale) ed altresi’ ricca di opportunita’ per i giovani italiani: ricchezza giustificata spesso grazie alla scarsità di certo personale specializzato.

✈✈✈ Trovare lavoro in Australia: ecco tutti i consigli utili da seguire ✔

Tuttavia accarezzare il sogno di trasferirsi in Australia anche per breve periodo, magari per fare un ‘sopralluogo’ necessita di un piano; innanzitutto c’e’ bisogno di un visto adeguato: working holiday se hai meno di 30 anni o, in caso contrario, student visa.

rifarsi una vita in australia

Poi, molto probabilmente, sopratutto all’inzio, avrai bisogno di un buon corso di inglese: i corsi di inglese in Australia hanno generalmente un’ottima qualita’, possono richiedere una presenza di 20 ore a settimana e ti lasciano quindi il tempo di mantenerti trovandoti un lavoro part time.

E qui si vede la grandezza del sistema australiano! Anche considerando di trovare un ‘casual job’, un ‘lavoretto’ per mantenerti i tuoi studi, la paga oraria in Australia si aggira tra i 15 e i 20 dollari australiani l’ora (cerca su google “20 aud in eur” e fai il paragone con quanto prendi in Italia…) a fronte di un costo della vita totale di 347 a settimana (stimato dal governo locale), affitto, trasporti e vitto inclusi.

✎ Approfondimento: tutte le info utili per andare a studiare in Australia

In pratica con un lavoro part time puoi vivere dignitosamente in questa tua prima fase in Australia.

Nel frattempo puoi cercarti un lavoro piu’ specializzato, cercare qualcosa nel tuo campo e magari farti assumere con una sponsorship (uno delle possibilita’ per ottenere la cittadinanza dopo qualche anno). Un lavoro base per esempio nel campo dell’IT si aggira intorno ai 25/30 dollari l’ora.

Quindi perché non iniziare subito a pianificare la propria avventura in Australia? La buona notizia e’ che ci sono agenzie specializzate che ti possono aiutare a costo zero a realizzare il tuo progetto: Go Study Australia e’ un’agenzia nata in Australia e con sede proncipale a Sydney ma con personale anche italiano e soprattutto con un nuovo ufficio, aperto da pochi mesi, a Milano e quindi contattabile in orario di ufficio ore italiane.

Personalmente e’ l’agenzia che ho scelto io e che mi ha assistito in questo mio anno e mezzo di permanenza in Australia, Sydney. E che mi assistera’ almeno fino a Novembre 2011, data di scandenza del mio attuale visto…

di Jonathan Pochini

www.vaustralia.it/lettere-australia/vuoi-informazioni-sull-australia/