Lavorare in una fattoria australiana

Stai cercando lavoro e hai sentito parlare delle farm australiane ma non sai come trovare una possibilità lavorativa, dove cercare gli annunci e a chi chiedere informazioni? Il seminario “Australia in diretta” oggi ti informerà sulle farm: ecco quali documenti ti servono, di chi fidarti e come comportarti per trovare lavoro in questo ambito.

Innanzitutto ci sono 3 passaggi fondamentali che devi compiere per entrare nel mondo delle farm:

Scarica dal sito del governo australiano il “form 1263”, cercando su internet dovresti trovarlo facilmente. Si tratta di un documento di poche pagine fondamentale per trovare lavoro in una farm e per il rinnovo del tuo Working Holiday Visa (visto di vacanza e lavoro in Australia). Nel documento troverai:

– le informazioni generali sul form;

– i lavori che ti rendono eleggibile (l’elenco comprende: “plan and animal coltivation”, cioè tutti i lavori riguardanti il farming; “fishing and pearling”, ossia la pesca e la raccolta di perle; “mining”, il lavoro in miniera; “construction”, ovvero i lavori relativi alla costruzione);

– le aree nelle quali puoi svolgere i tipi di mansione elencati precedentemente, individuate con i propri poste code (codici di avviamento postale);

– i tuoi dettagli personali e di contatto;

– diversi form da far compilare al tuo datore o ai tuoi datori di lavoro.

Ricorda che questo form è molto importante, quindi non dimenticarti di procurartelo;

Scarica da internet la National Harvest Guide: si tratta di un elenco aggiornato di farm nelle quali puoi lavorare, emanato direttamente dallo stato australiano e quindi affidabile. Se ti stai domandando quale sia il periodo migliore per lavorare in una fattoria australiana, la risposta è che non ce n’è uno preciso: lo stato è talmente esteso che c’è sempre un territorio che in una determinata stagione richiede manodopera. Sulla guida troverai anche le informazioni legate ai periodi in cui lavorare in ogni zona.

Sul forum di Portale Australia puoi trovare un elenco di working hostels con una sezione specifica dedicata alle recensioni di chi ha avuto un’esperienza in farm. I working hostels sono strutture situate nei centri urbani presso alcune fattorie dove puoi recarti per chiedere un lavoro e nel frattempo soggiornare. In un paio di settimane i gestori dovrebbero indirizzarti verso una farm. Oggi per trovare questo tipo di lavoro è assolutamente necessario soggiornare in un working hostel: non ti puoi presentare direttamente nella farm con i tuoi documenti perché il fattore ti rimanderebbe indietro dicendo di aver preso accordi con l’ostello. Quindi non saltare questo passaggio fondamentale.

☞ Leggi la nostra Guida Completa per trasferirsi a vivere in Australia

Ho provato a chiamare un mio amico che ha lavorato per molto tempo in una farm, chiedendogli in cosa consistesse il suo lavoro e se si era trovato bene in quel luogo. Mi ha parlato del suo impiego in una farm di Gatton, dove ha svolto tutte le mansioni relative alla campagna e alla coltivazione, a seconda di cosa gli chiedeva il suo datore di lavoro. La vita in una farm non è semplice: a seconda del luogo in cui ti trovi potresti essere costretto ad alzarti anche nel cuore della notte per andare a coltivare i campi. In ogni caso si tratta di una bella esperienza, gratificante e remunerativa.

Il mio amico ha trovato lavoro facilmente grazie ad un conoscente che ha potuto ospitarlo per un certo periodo e l’ha introdotto nella farm. Ha avuto la fortuna di lavorare a lungo nella stessa fattoria, dove viene pagato regolarmente e non ha mai subito delle truffe. Al contrario, molti backpackers vengono pagati in nero e rischiano di non avere le carte in regola per il rinnovo del visto. Ti consiglio di assicurarti che il tuo datore di lavoro abbia tutti i documenti del caso prima di farti cominciare.

✈✈✈ Trovare lavoro in Australia: ecco tutti i consigli utili da seguire ✔

Per capire come funziona il mondo delle farms ho provato a contattare qualche working hostel. Nel periodo in cui ho chiamato purtroppo non c’erano posti disponibili per il lavoro, quindi mi è stato chiesto di richiamare successivamente con la promessa che nel giro di un paio di settimane le cose sarebbero migliorate. Per curiosità ho anche chiesto i prezzi delle camere. In un ostello mi è stato detto che le share rooms (camere condivise con altri ragazzi) costavano 150 sterline a settimana. In un altro mi hanno risposto che il prezzo da pagare era di 100 sterline più 165 a settimana.

Per concludere, quando si cerca lavoro in questo campo si deve avere un po’ di fortuna e ci si deve fidare del working hostel al quale ci si rivolge, perché non si può mai sapere dove si va a finire. Ti suggerisco di controllare le recensioni, ma tieni a mente che dove si è trovata bene una persona non è detto che ti troverai bene tu. Per questa ragione suggerire gli ostelli in cui soggiornare è una grande responsabilità.

Sappi in ogni caso che il lavoro nelle farm non richiede un’esperienza specifica e per questo si tratta di un impiego molto ricercato dagli stranieri in Australia.

Ora che sai tutto sulle farms non mi resta che augurarti buona fortuna!

Ci vediamo in Australia!

E ricorda: se puoi sognarlo, puoi farlo!

Antonino Loggia