Il mercato mobiliare è visto alla stregua del mercato azionistico. L’investimento nella proprietà è uno dei passatempi maggiori degli australiani che vedono il possesso di un gran numero di case come passaporto verso una vita di rendita.

mercato immobiliare australia

Quando arrivai in Australia nel 2002, il prezzo del case era già salito in pochi anni del 50%. Questo fu possibile grazie all’introduzione, da parte del governo australiano, del ‘First Home Owner Grant’, un sussidio di alcune migliaia di dollari per coloro che compravano la prima casa. La funzione di questo ammontare di soldi doveva essere quella di aiutare chi era agli inizi. In realtà si tradusse in un boom immobiliare che aumentò i prezzi a dismisura in pochi anni. I prezzi sono poi continuati a salire grazie al fatto che le perdite finanziarie sulla casa di investimento sono deducibili dalle tasse. Questo spinse moltissimi australiani a vedere il mercato immobiliare come una strategia di gestione delle tasse. Il risultato è che ci troviamo con uno dei mercati immobiliari più sopravvalutati del mondo. Il rapporto tra salari e costo della casa è uno dei più sfavorevoli del mondo ed anche il mercato dell’affitto è particolarmente difficile per coloro che vogliono vivere a pochi kilometri dal centro della metropoli.

☞ Leggi la nostra Guida Completa per trasferirsi a vivere in Australia

Il governo australiano, inoltre, vede il settore edilizio come uno dei motori trainanti dell’economia e lo sostiene anche in tempi difficili. Con un’immigrazione che aggiunge una cittadina di medie dimensioni ad ogni Stato dell’Australia ogni anno, il fabbisogno di case nuove garantisce una sorgente di lavoro per il settore edilizio. Le grandi metropoli continuano ad espandersi utilizzando una fetta di territorio sempre più grande.

mercato immobiliare australia

Il vivere nella stessa casa per generazioni qui in Australia non è molto diffuso in quanto la mobilità sul territorio è notevole. Le famiglie vanno dove c’è il lavoro anche se si tratta solo di trasferirsi di qualche sobborgo all’interno della stessa metropoli.

✈✈✈ Trovare lavoro in Australia: ecco tutti i consigli utili da seguire ✔

Di conseguenza anche le case vengono costruite e distrutte con una certa facilità. Ricordatevi che l’Australia è una nazione “giovane”, con soli duecento anni di storia, per cui esistono pochi edifici da mantenere in quanto “storici”. Il valore della transazione immobiliare è fondamentalmente basato sul valore del terreno quindi la casa viene smantellata se non risponde più ai requisiti e allo stile di vita delle famiglie odierne. Una casa australiana di 30 o 40 anni è considerata vecchia. Siccome le case vengono costruite con un orizzonte temporale simile, è più facile smantellare la casa e costruirne una nuova sulle macerie.

Negli ultimi anni sono diventate molto in voga le cosiddette “McMansion”, così chiamate perché sembrano tutte uguali almeno nello stile, “alla MCDonalds”. Sono case enormi, soprattutto secondo gli standard europei, che massimizzano la propria presenza sul terreno a scapito di giardini. In genere sono case di due piani con stanze apposite per l’intrattenimento, lavanderie, camera giochi per i bambini e spazi interni enormi. Un altro stile di costruzione molto popolare negli ultimi anni è quello della villetta, senza giardino. In pratica gli australiani adesso vogliono case con stanze grandi, molto spazio interno ma un’area esterna molto ridotta rispetto a quella che si può trovare nelle case costruite 50 anni fa. Allora il “sogno australiano” richiedeva una casetta con un grandissimo giardino su un rettangolo di terreno delle dimensioni di un “quarto di acro”.

✎ Approfondimento: tutte le info utili per andare a studiare in Australia

mercato immobiliare australia

Una particolarità del mercato immobiliare australiano, soprattutto nello stato del Victoria, è quello di vendere le case all’asta. La vendita avviene con un’asta che si tiene sulla strada davanti alla casa ed aperta al pubblico. Questo metodo in teoria consente a chi vende la casa di massimizzare il prezzo ottenuto. Secondo me, opinione molto personale, i soldi vengono fatti dal banditore e dall’agente immobiliare. Fatto sta che l’esperienza di acquistare una casa e Australia è molto diversa dall’esperienza che si fa in Europa.

Legato al mercato mobiliare si trova il settore di ristrutturazione delle case. Appena comprato la casa, se non la si distrugge per costruirne una nuova, ci si dedica al rinnovamento interno. I muri vengono abbattuti, le cucine vengano tolte e ricostruite, la casa viene completamente trasformata.

Riassumendo, il mercato immobiliare australiano è molto diverso ma magari offre molte più possibilità a chi lo vede sotto una luce diversa rispetto al mercato immobiliare italiano.

Aldo Mencaraglia