Il clima migliore per la salute umana

Quali sono i climi migliori per stare bene? Dove li possiamo trovare? Ci avventuriamo in una breve ricerca per avere le risposte a queste due domande.

A cura di Enza Petruzziello per Voglio Vivere Così Magazine

Quanto è importante il clima per la salute umana? Tanto. Anzi è fondamentale. Ne sono convinti esperti e scienziati che hanno dedicato al rapporto clima e salute moltissimi studi. Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità ritiene che gli effetti sulla salute attesi nel futuro a causa dei cambiamenti climatici, in particolare quelli dovuti al progressivo riscaldamento del pianeta, saranno tra i più rilevanti problemi sanitari da affrontare nei prossimi decenni. I cambiamenti climatici – avvertono gli esperti – stanno determinando variazioni della temperatura, delle precipitazioni, del livello del mare e della frequenza di eventi estremi che hanno effetti diretti sulla salute. A questi si aggiungono quelli indiretti associati ad alterazioni nella qualità di acqua, aria, cibo, disponibilità di risorse idriche e, più in generale, negli ecosistemi naturali. L’esposizione a questi fattori determinerà inevitabilmente risvolti sulla salute della popolazione.

Dello stesso avviso la recente Conferenza Nazionale su clima, inquinamento atmosferico e salute, tenutasi a Taranto e organizzata dalla Federazione nazionale dell’Ordine dei Medici e dall’Associazione medici per l’ambiente. Durante la conferenza è stato messo in luce come l’inquinamento dell’aria conseguente a processi di combustione di biomasse, contribuisca non solo alle modificazioni climatiche, ma rappresenti un indiscusso fattore di rischio per malattie cardiovascolari, bronco-pneumopatie, tumori e numerose altre patologie specie nelle frange più suscettibili della popolazione.

Vuoi rimetterti in forma? 🍚 Scopri i nostri 10 consigli per un'alimentazione sana! 🥦

A OGNI PATOLOGIA IL SUO CLIMA

E se i continui cambiamenti climatici stanno peggiorando le nostre condizioni di salute, esiste viceversa un clima migliore dell’altro per curare e tenere sotto controllo determinate malattie. Ne sono convinti medici che fin dall’antichità consigliavano ai propri pazienti di recarsi in determinate località per favorire la guarigione. Per gli ipertesi, ad esempio, è meglio un posto di mare, ma anche in montagna senza esagerare con l’altezza e prestando attenzione quando si prende la funivia. Per i diabetici, è ottima qualunque meta se si fa attenzione al lato enogastronomico. Asmatici e malati di Bpco devono invece stare lontani dalla montagna, fiorita anche a luglio e agosto. E se gli psoriasici possono pianificare serenamente ferie stesi al sole, infine per chi soffre di scompenso cardiaco infine l’ideale è fermarsi in collina.

CLIMA E FELICITA’

Non solo malattie fisiche. Il clima incide inevitabilmente anche sul nostro benessere psicofisico. Certo non è una novità. È risaputo, infatti, che il sole renda più sereni e rilassati con risvolti positivi sul nostro umore, rispetto a un clima uggioso e giornate di pioggia. Merito della sua luce che colpisce determinate regioni cerebrali come l’ipotalamo, che regola la produzione di serotonina e cortisolo, e l’epifisi, una ghiandola endocrina in grado di influire sul ciclo sonno-veglia attraverso la produzione di melatonina. Grazie alla luce solare, il sistema neuroendocrino segue la ciclicità che ci fa sentire bene e che regola, in modo costante, tempi e meccanismi fisiologici in relazione a umore, appetito e sonno.

Nel 2014 la rivista Weatherwise, fondata da David M. Ludlum, grande appassionato di meteo, ha fatto però un passo avanti mettendo in relazione meteo e felicità, e definendo il clima ideale per l’umanità. Il risultato è una mappa dei luoghi al mondo dove si vive molto meglio che in altri e dove a sorpresa figura al quarto posto una città italiana: Sassari. Preceduta solo da Vina del Mar (Cile), Las Palmas (Gran Canaria) e Nordovest del Marocco. Seguono: Barcellona, Lisbona, San Diego, Adelaide, Città del Capo e l’estremo Sud dell’Australia. Addirittura si legge nel rapporto che la città sarda «sperimenta alcune delle previsioni più comode e favorevoli del pianeta».

Lo studio si è spinto oltre, ha incrociato una serie di dati statistici, spulciato studi internazionali, verificato segnalazioni delle stazioni meteorologiche e le reazioni chimiche di diverse popolazioni alle variazioni climatiche. È nata così «Antrho Weathertopia», la città virtuale e ideale dove non c’è mai nebbia, niente smog, gli uragani non hanno cittadinanza, il tasso di umidità non supera il 50 per cento e la temperatura non si allontana mai dalla media di 20 gradi.

Naturalmente è tutto molto soggettivo. Tanti preferiscono il freddo al caldo, ma i ricercatori hanno delineato dei tratti comuni condivisi da gran parte dell’umanità, sulla base «di criteri meteorologici migliori per la salute fisica, mentale ed emozionale». Come le temperature medie prese nell’arco di un anno, l’umidità, il numero di giornate di sole, la quantità di pioggia, il vento, l’aria secca e l’alternarsi delle stagioni. E hanno appurato che c’è un desiderio trasversale, a diverse latitudini, di trovare ispirazione da arcobaleni e brezze fugaci. Ecco dove colpisce il meteo: nei bisogni fisici, mentali ed emotivi. Per David M. Ludlum, comunque, non ci sono dubbi, la temperatura ideale si attesta intorno ai 20 gradi. Proprio quelli che si trovano nelle località dove il sole splende almeno 300 giorni l’anno.

✎ Curiosità! Sai dove si trova il clima migliore dove vivere in Italia? Scoprilo! ☜

I PAESI CON IL CLIMA MIGLIORE AL MONDO

Oltre alle città presenti in questa lista, un’altra ricerca più recente ha individuato la top ten dei Paesi con il clima migliore al mondo. Il sondaggio è stato fatto da InterNations, network per expat con comunità locali in tutto il mondo. E, alla luce di quanto detto, non stupisce affatto se nella classifica dei Paesi al mondo con il clima migliore ci siano luoghi dove la temperatura è sempre mite e il sole splende sereno.

Al primo posto svetta la Costa Rica con il 71% degli intervistati che vi abita e che ha valutato meteo e il clima molto positivamente. Medaglia d’argento per Cipro che oltre al clima piace anche per la socievolezza degli abitanti. Sul terzo gradino del podio troviamo la Grecia che grazie al suo clima piacevole permette di svolgere numerose attività benefiche per la salute. E ancora: Malta, Uganda, Kenya, Sud Africa, Spagna, Portogallo e Messico. Destinazioni ideali per coloro che vogliono lasciarsi alle spalle il brutto tempo nel loro paese di origine. Un clima dolce permette di fare lunghe passeggiate e attività che fanno bene alla nostra salute. Stare all’aria aperta è, infatti, un antidepressivo eccezionale, migliora la memoria, e abbassa la pressione. Camminare tra i boschi e la natura può migliorare la pressione, aumentare la salute mentale e diminuire il rischio di tumore. Meglio ancora se in un posto dove il clima è caldo e la vita scorre serena. Parola di esperti.

Può interessarti anche:

Vivere al mare rende felici, la conferma arriva dalla scienza

Sogni di vivere al caldo tutto l’anno? Ecco la Guida Definitiva per trasferirsi ai Caraibi