L’Australia, conosciuta anche come il Nuovo Continente, è il sesto paese più grande per estensione del nostro pianeta, nonché il continente più arido. È anche l’isola più grande del mondo, bagnata dall’Oceano Pacifico e dall’Oceano Indiano e circondata a sua volta da 8.222 isole minori. L’Australia è divisa in territori: la Western Australia, il Northern Territory, il South Australia, il Queensland, il New South Wales, il Victoria e la Tasmania. È incredibile pensare che se la Western Australia (lo stato dell’Ovest australiano) fosse uno stato a sé, sarebbe addirittura il decimo paese più grande al mondo.

Ma parliamo ora della geografia di questo meraviglioso continente. Innanzitutto devi sapere che la geografia australiana è in assoluto tra le più varie e mutabili del nostro pianeta. Solo in questo continente è possibile trovare cinque diversi territori ambientali che sarebbero la foresta tropicale australiana (anche chiamata foresta pluviale), il bush, l’outback, il black stamp (alias never-never) e la grande barriera corallina australiana. Vogliamo conoscerli meglio?

✈✈✈ Trovare lavoro in Australia: ecco tutti i consigli utili da seguire ✔

Iniziamo con la foresta tropicale. È bene che tu sappia che l’Australia, nonostante sia uno dei paesi più aridi del pianeta, conta il 19% di foreste pluviali le quali, con circa 147 milioni di ettari, sono state dichiarate patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO. Un bel risultato, non trovi?

Scopriamo ora il bush. Per trovarlo è sufficiente allontanarsi di un po’ dalle coste e spostarsi nell’entroterra. In questo ambiente eucalipti, cespugli e rovi caratterizzeranno il paesaggio. La cosa non stupisce se andiamo a tradurre la parola bush che in lingua inglese ha il significato di “arbusti”; in italiano, invece, la parola andrebbe tradotta come “entroterra”. È curioso sapere che questo termine è anche molto frequente nel gergo australiano perché viene usato anche al di fuori di un contesto meramente geografico. Gli australiani, infatti, usano questa stessa parola per indicare anche quei territori estesi e dall’aspetto rurale nei quali le case sono separate da grandi distanze.

Ma allora, ti chiederai, come si chiama il vero e proprio entroterra australiano? Si chiama outback, ed è anche il simbolo della terra australiana. L’outback è geograficamente una delle zone meno ospitali del paese. Ha infatti un clima arido e quasi privo di vegetazione motivo per il quale nel suo territorio sono andati a formarsi nel tempo solo piccoli villaggi che, però, raggruppati, contano quasi 700.000 australiani, in gran parte composti da popolazioni aborigene. Non credere, però, che l’outback non abbia delle notevoli attrazioni. L’incantevole Ayers Rock, in lingua aborigena conosciuto come Uluru, nonché la cittadina di Alice Springs si trovano proprio qui e sono luoghi incomparabili che dovresti visitare. A tal proposito voglio consigliarti due possibili soluzioni. Puoi prendere un volo interno, una scelta semplice e pratica, oppure puoi organizzare dei road trip che ti assicureranno un’esperienza davvero avventurosa. Inoltre, devi sapere che questo territorio così particolare ha ispirato il mondo del cinema che qui ha girato parecchi film. Hai visto la pellicola La generazione rubata? Se non l’hai fatto, ti consiglio di darci un’occhiata così avrai chiaro lo scenario del quale ti ho parlato.

✎ Approfondimento: tutte le info utili per andare a studiare in Australia

geografia australiana antonino loggia

Se ti stai chiedendo se possa esistere un luogo ancora meno ospitale dell’outback australiano, la risposta è sì, ed è il black stamp. A dare il nome a questo territorio, si narra, sono stati i primi avventurieri i quali presero l’abitudine di lasciare dei paletti di color nero con lo scopo di disegnare una linea immaginaria oltre la quale si sarebbe trovato il never-never (in italiano: mai, mai), cioè il deserto. Tuttavia, è qui che nel sottosuolo risiedono ricchi giacimenti importantissimi per l’economia australiana.

A questo punto non mi resta che parlarti della grande barriera corallina australiana e lo faccio con piacere perché anch’essa, autentico spettacolo, è stata riconosciuta dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità.

Geograficamente la grande barriera corallina australiana si estende per circa 2.500 chilometri sull’Oceano Pacifico al largo del Queensland ed è la casa di una flora e di una fauna acquatiche uniche.  Ma non si può pensare all’Oceano senza chiedersi delle sue spiagge. In Australia ce ne sono 10.865 (dati del Costal Studies Unit dell’Università di Sydney) e sono tutte notoriamente bellissime, motivo per il quale l’australiano medio vive proprio nelle vicinanze di una spiaggia. Devi poi sapere che è nella Boomerang Coast, ovvero il tratto di costa che si estende da Brisbane sino ad Adelaide, che la maggior parte della popolazione australiana si concentra. Lo stile di vita australiano è definito Beach Culture, un’espressione che vuole tradurre il senso di una vita ricca di attività all’aria aperta e che include il jogging e il surf, ma anche fare BBQ e feste con gli amici. Presta però attenzione al sole! È sopra l’Australia il buco dell’ozono, perciò è assolutamente necessario avere una crema solare ad alta protezione sempre con sé.

☞ Leggi la nostra Guida Completa per trasferirsi a vivere in Australia

A questo punto mi sembra giusto che tra i prossimi consigli che ti darò, ci sia come preparare la valigia per venire in Australia. Forse sai che le stagioni in Australia sono invertite rispetto a quelle in Italia: a gennaio inizia l’estate, poi arriva l’autunno, l’inverno e infine la primavera. Tieni conto di questa informazione quando pianifichi il tuo viaggio, in particolare se vuoi venire in Australia per trovare lavorare nel settore dell’hospitality e hai inserito la Gold Coast tra le tue mete. A giugno rischieresti di trovare la stessa folla che trovi a febbraio a Riccione!

Anche questo video è giunto al termine. Ti è stato utile? Lo spero. Ma se hai domande o bisogno di altre informazioni, contattaci a Portale Australia: abbiamo sia un numero italiano (+39 389 252 7751) sia un numero australiano (+61 479 127 068). Ti aspettiamo!

Antonino Loggia