Vivere e lavorare in Australia: i primi due mesi di Antonio

Sono passati circa sessanta giorni da quando ho messo piede per la prima volta in questa fantastica terra ed è ora di iniziare a tirare le prime somme su com’è vivere e lavorare in Australia. Cosa sono riuscito a costruire in questi due mesi? Vediamo. Vivo in un appartamento spazioso ed accogliente, che condivido con altre due persone, in una tranquilla cittadina ad una trentina di km da Sydney. Ho un lavoro che mi ha permesso di acquistare un’auto, fondamentale per gli spostamenti in un paese come l’Australia, dove le distanze triplicano, data la vastità del territorio. Sto conoscendo nuove ed interessanti persone, in particolare italiani, ma non solo.

Come ho fatto a raggiungere tutti questi obiettivi in poco tempo? Semplice. L’Australia è un paese dove chi ha voglia di fare e di migliorare trova terreno fertile. È molto importante tenere a mente però, che, nonostante le difficoltà ci siano per tutti coloro che scelgono di fare un passo così grande nel corso della loro esistenza, una persona avrà più possibilità di riuscire nel proprio intento, se conosce la lingua del luogo e se sa fare qualcosa. Prendendo spunto dalla mia esperienza, posso infatti dire che il saper fare le pizze, mi ha permesso di bypassare un problema come quello di non conoscere perfettamente l’inglese. Conosco invece molte persone che sono state costrette a riprendere dopo poco l’aereo per tornare a casa, visto che non riuscivano a trovare un impiego adatto a mantenersi. Il primo consiglio che darei ad un giovane che ha intenzione di lasciare l’Italia è quello di non buttarsi a capofitto in questa esperienza, ma di prendersi un anno di pausa, durante il quale imparare un mestiere e magari anche un po’ di inglese.

✈✈✈ Trovare lavoro in Australia: ecco tutti i consigli utili da seguire ✔

lavorare in australia

☞ Leggi la nostra Guida Completa per trasferirsi a vivere in Australia

Un altro consiglio pratico, che mi sento di dare a chi ancora non ha lasciato il Belpaese è quello di organizzare bene la valigia e di non appesantirla, perché altrimenti una volta in Australia si troverà a dover girare per le strade delle città con valigie pesantissime e scomodissime da portare. Portate con voi il minimo indispensabile. Tutto il resto potrete poi comprarlo con calma.

Soprattutto nei primi tempi è molto facile che durante i vostri soggiorni presso gli ostelli, vera tragedia per noi italiani, vi troverete all’improvviso cacciati per strada con i vostri bagagli zavorra. Per quale motivo si rischia di essere buttati fuori dagli ostelli? Perché, soprattutto nei week end, se siete tra coloro che preferiscono pagare giorno per giorno il posto letto, non è raro che se arriva un nuovo avventore e voi non avete ancora pagato la giornata e i posti disponibili sono al limite, potreste appunto, dover cedere il vostro letto ai nuovi arrivati. Per evitare il problema, vi consiglio di scegliere la soluzione Monday to Monday per i pagamenti.

✎ Approfondimento: tutte le info utili per andare a studiare in Australia

Un ultimo consiglio, e forse è il più importante ed utile, è quello di iniziare già dall’Italia a costruirvi reti di contatti, non solo sui social network come Facebook, ma anche nella realtà. Andando a congressi, iscrivendovi a gruppi o addirittura, partecipando a messe e processioni o feste, potreste conoscere altri italiani che sono in Australia per fare fortuna. Tra questi troverete anche persone che sono riuscite a trovare la propria sistemazione, fino a trasformarsi in veri businessmen. Tutti loro potranno darvi le dritte giuste per costruire giorno dopo giorno la vostra vita australiana. Con il passaparola degli amici e delle vostre reti australiane, potrete infatti ricevere informazioni per affittare a buon prezzo una stanza o per trovare un impiego migliore.

L’Australia è una terra che permette di crescere e di crearsi un vero futuro, solido e sereno, basta avere la voglia di mettersi in gioco e non aver paura dei sacrifici.

Antonino Loggia

www.youtube.com/watch?v=lBOe31MfrkE

www.portaleaustralia.com