Jobvite, piattaforma di ricerca lavoro e recruiting utilizzata in tutto il mondo, ha pubblicato un sondaggio annuale sulle tendenze relative alla ricerca di lavoro ed ha mostrato che circa il 48% delle persone in cerca di lavoro utilizza i Social Media, quanto meno nella più recente delle ricerche di lavoro.

A dire il vero, a molti di voi (come del resto anche a noi), tale numero potrà sembrare un po’ basso, ma molto probabilmente gli intervistati hanno contato l’uso dei Social nella specifica azione di ricerca del lavoro e non in generale come strumento di ricerca di un nuovo impiego. Infatti, i Social Media sono uno strumento importantissimo per la ricerca di lavoro, non solo per la ricerca di annunci o di offerte, ma piuttosto come strumento in generale da curare e da monitorare costantemente sia quando si ha un impiego sia quando se ne sta cercando uno diverso.

Approfondimento consigliato → Tutto sul lavoro di magazziniere: corsi, offerte di lavoro, ecc.

Vediamo quindi quali sono i 7 modi per usare i Social Media nella vostra ricerca di lavoro:

 

Inserisci una copertina al profilo LinkedIn

Sì, molto spesso non è il tuo curriculum che viene analizzato durante un processo di selezione ma anche, e soprattutto, il tuo profilo di LinkedIn. Perciò, cerca di tenere sempre il tuo profilo aggiornato e presentati con una copertina, uno sfondo, che sia piacevole e che sia effettivamente significativa. Lasciarla vuota sarebbe un errore.

Dimostra la tua esperienza

I tuoi post, aggiornamenti di stato, tweets, etc. sono strumenti utili non solo per far capire che tipo di persona sei agli HR ma anche per comunicare quali sono le tue competenze e passioni. Condividi quindi link ad articoli rilevanti ed a approfondimenti utilizzando anche i commenti e post specifici. Partecipa ad eventi di settore o a conferenze e mostra sui Social la tua presenza e competenza.

Mostra personalità

Oltre a trasmettere competenze, il tono dei post o commenti mostreranno la tua personalità. Si può decidere di essere leggeri, oppure un po’ provocatori, focalizzati, etc. Insomma, rendi i tuoi profili Social un pochino più specchio di te stesso.

Individua l’azienda in cui vorresti lavorare e monitora la sua l’attività sui Social

Quando si segue una società o azienda su LinkedIn, è importante sia capire se sta assumendo sia che tipo di persone impiega e soprattutto se si nota un cambio di ruoli repentino oppure no. Inoltre, è imperativo tenere d’occhio le figure professionali di alto livello, ad esempio i direttori marketing o di unità, in modo da capire se sono alla ricerca di un nuovo team oppure no e farsi avanti immediatamente.

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

Identifica le tendenze o i temi caldi

Seguire l’attività di una azienda sui Social o i suoi temi più trattati ti aiuterà, in caso di un colloquio, a capire come approcciarti e cosa dire in caso si trattino argomenti caldi o tematiche di tendenza del settore.

Adotta un approccio più caldo

È più difficile ottenere un contatto diretto con una mail piuttosto che con un messaggio LinkedIn o un tweet. Provate a scrivere tramite Social oppure a invitare un profilo su LinkedIn e, molto probabilmente, vi farete notare.

Non darti per vinto, segui il primo contatto

Se per caso incontri un HR o una persona che lavora in una azienda in cui vorresti lavorare anche tu, non pensare che questa persona non si ricorderà di te oppure che non vale la pena scriverle o contattarla tramite Social, anzi! Prova un secondo contatto dopo il primo e tenta sui Social che è di sicuro l’ambiente adatto a questo tipo di cose.

Anna Scirè Calabrisotto