Vivere di turismo in Sardegna

E’ possibile vivere di turismo in Sardegna? La risposta è senza dubbio affermativa, vediamo dunque in che modo ci si può costruire una nuova vita in questa splendida isola sfruttando le notevoli potenzialità turistiche del territorio sardo. E’ assolutamente noto come la Sardegna rappresenti una notevole attrattiva dal punto di vista turistico: ogni estate, infatti, tantissimi viaggiatori italiani e stranieri scelgono quest’isola per le loro vacanze, affascinati dallo splendido mare e dai paesaggi di natura che si rivelano eccezionali praticamente ovunque, da Nord a Sud.

A livello di collegamenti, la Sardegna è certamente una meta turistica impeccabile: in estate, infatti, i voli destinati agli aeroporti sardi sono numerosissimi, ed è possibile assicurarsene anche a buon mercato, senza dimenticare i traghetti, mezzo di trasporto per eccellenza per i viaggiatori italiani che raggiungono l’isola sarda per le loro vacanze.

vacanze in sardegna

E’ possibile imbarcarsi per la Sardegna da molteplici località diverse, dal momento che i traghetti per la Sardegna partono da numerosi porti quali quello di Napoli, quello di Civitavecchia, quello di Livorno, ed ancora Piombino, Palermo e varie località estere quali Marsiglia, Barcellona, ed anche dalla vicinissima Corsica. Le società che propongono collegamenti in traghetto sono numerose, di conseguenza si può scegliere con grande facilità la soluzione più adatta al proprio caso, sia a livello di comfort che di tempi e di logistica.

Se ci si vuol trasferire in Sardegna per vivere di turismo le possibilità sono floride, dunque, ma bisogna anche considerare un limite che contraddistingue il turismo di queste zone: il turismo, infatti, è fondamentalmente limitato alla stagione estiva, dunque i mesi in cui il lavoro è cospicuo non sono più di tre. Ciò, tuttavia, non deve scoraggiare, dal momento che il fascino ed il blasone della Sardegna è tale da renderla un’attrattiva turistica assolutamente intramontabile. Alla luce di quanto detto, dunque, verrebbe da pensare che vivere di turismo in Sardegna facendo un lavoro dipendente non è una soluzione ideale, ed effettivamente non è semplice immaginare di costruirsi un buon tenore di vita tramite il solo lavoro stagionale.

▶ Tutto quello che devi sapere per trovare lavoro nel turismo

Bisogna considerare tuttavia che il turismo in Sardegna richiede, ogni estate, anche numerose figure professionali di alta qualifica, di tipo manageriale, e in tal caso le opportunità di guadagno salgono al punto tale da rendere assolutamente concreta la possibilità di vivere di turismo in Sardegna. Allo stesso tempo, la Sardegna è una meta molto gettonata da turisti molto facoltosi, basti pensare infatti che la Costa Smeralda, peraltro opportunamente attrezzata con porti privati, accoglie tantissimi yacht appartenenti a magnati ed a clienti con altissime disponibilità economiche, dunque disposti a pagare notevoli cifre per poter usufruire di un servizio all’altezza. Questo importante aspetto ha dei risvolti importanti soprattutto per quanto riguarda la sfera imprenditoriale: riuscendo a proporre dei servizi di grande eccellenza, infatti, è possibile rispondere alle necessità di questo preciso target, e sono numerose le aziende che scelgono di rivolgersi in modo esclusivo verso questo tipo di clientela, piuttosto che verso un mercato piuttosto generalista.

Qualunque sia il tipo di servizio offerto, che si tratti di strutture ricettive, ristoranti, attività di intrattenimento o altro, è necessario in tal caso essere fortemente competitivi, se si vuole puntare a questo tipo di business. Anche il turismo di livello medio, ad ogni modo, ha grande successo in Sardegna, di conseguenza per quel che riguarda l’imprenditorialità è assolutamente possibile avviare un’azienda operante in ambito turistico assicurandosi un buon business, per quanto il lavoro, come detto, sia in genere limitato alla sola stagione estiva. E’ questo, dunque, il quadro da considerare se si desidera vivere di turismo in Sardegna, un’isola può offrire ottime opportunità soprattutto per quanto riguarda l’imprenditorialità.