E se si pensa ad una indimenticabile vacanza in Francia, qual è la prima tappa che viene in mente? Ovviamente la capitale, Parigi. Città romantica per antonomasia, non esiste persona che non abbia sognato un indimenticabile soggiorno a Parigi: Champs-Élysées, una gita in bateau-mouche lungo la Senna, un tour della Torre Eiffel. La città dell’amore è solo la destinazione più famosa del territorio francese, ma non certamente l’unica degna di nota. Come non parlare degli scorci mozzafiato che vanno da Nord a Sud, o della Corsica.

vacanze in francia

Un passaggio in Bretagna

Alla punta a est della Francia, c’è la Bretagna, una terra ricca di storia e di mistero, con il più alto numero di monumenti megalitici di tutta Europa, e centinaia di siti. Del resto, bretoni sono anche i nomi con cui classifichiamo queste pietre: menhir infatti deriva dalle parole men, con cui si intende la pietra, e hir, ossia lungo. Invece dolmen deriva da dol, tavola e ancora da men, ancora pietra. Ma in Bretagna troviamo anche i cairn, eretti durante il periodo Neolitico. In Bretagna sorge anche il villaggio di Asterix, noto personaggio che ha preso vita dal genio di René Goscinny e Albert Uderzo, il protagonista di innumerevoli battaglie insieme al grande Obelix, a Panoramix e al cane Idefix. La costa bretone è quella più lunga della Francia, con un’estensione che va per più di duemila chilometri, frastagliata da baie, isole e aber. Questi scenari hanno ispirato artisti del calibro di Paul Signac e Marc Chagall.

✈ Viaggiare all'estero nel 2020? Scopri i Paesi dove si può viaggiare dall'Italia in epoca di Coronavirus! ✈

Se ancora non ci si potesse ritenere soddisfatti, ci si potrebbe spostare un po’, e raggiungere la Normandia, dove sarà possibile assistere ad uno dei fenomeni più strani e affascinanti che la natura possa produrre, ovvero l’effetto delle maree.

vacanze in francia

In particolare Mont Saint Michel, ma anche della baia in cui si trova questo isolotto roccioso, che però nel periodo di bassa marea si scopre, per rivelare la sua congiunzione alla terraferma. C’è un dislivello tra le due fasi di ben 14 metri, che rendono non raggiungibile l’abbazia ed il monte quando il mare è alto, ma che consentono al contrario di fare una passeggiata sulla sabbia quando il livello è al minimo. Il consiglio ovviamente è di fare attenzione al ritorno della marea, tanto improvvisa quanto per ovvie ragioni pericolosa.

➤➤ Stai pensando di trasferirti in Francia? Leggi la nostra Guida per andare a vivere a Parigi!

Da non perdere? Corsica e Costa Azzurra

Anche se a malincuore, se è il mare che si sta cercando, lasciamo la Normandia per puntare su mete che potremmo definire decisamente imperdibili, ovvero la Costa Azzurra e la Corsica. Per capirne le ragioni, basterà cercare un po’ di foto in rete. Mare splendido, azzurro e pulito, strutture organizzatissime, gente serena, cordiale, ben lontana dagli standard cui siamo abituati nel quotidiano. Se a questo ci aggiungiamo che la Corsica vanta una rinomata tradizione culinaria, anche gli ultimi dubbi crolleranno definitivamente. I gourmand non potranno non conoscere la rinomata salumeria corsa, con l’influenza della cucina ligure e toscana (vista la vicinanza e la secolare dominazione sull’isola della Repubblica di Pisa e Genova). Dal salamu al lonzu, o al prisuttu, da gustare in abbinamento al brocciu, un formaggio fresco a base di latte di pecora o di capra prodotto secondo una ricetta tradizionale.

Insomma, come si potrebbe non gradire una vacanza in Francia?