Il programma si propone di offrire informazioni a tutti coloro che desiderano trasferirsi per lavoro o per studio negli USA. Interviste, consigli, note pratiche, curiosità, notizie e informazioni attendibili, tutto fuori dalle logiche del coro dell’informazione ufficiale, come ci spiega lo stesso Stefano in questa intervista.

Stefano, raccontaci qualcosa del tuo percorso professionale…

In Italia mi occupavo di marketing e pubblicità, ma anche di scrittura e infatti una delle mie attività a New York è stata ed è quella di corrispondente. L’ho fatto per giornali e riviste, ma anche per radio. Ho iniziato con Radio 105 Network quando aveva gli studi a New York e adesso proseguo con Radio Monte Carlo Network. Inoltre mi occupo di marketing e inserimento per aziende che si trasferiscono a New York; sono career advisor per donne in carriera e sul piano della beneficenza ho creato un gruppo molto particolare: le Tall Outstanding Women www.talloutstandingwomen.org, ragazze di oltre 1.83 m di altezza che vanno gratuitamente come volontarie ad eventi di beneficenza per aiutare a raccogliere fondi. Diversificare quello che fai credo sia il futuro di tutti. Ah, dimenticavo il mio libro: “Vado a vivere a New York” www.stefanosnetwork.com/site/modules/contents/index.php?content_id=32, che è considerata una vera e propria Bibbia da coloro che desiderano trasferirsi qui.

☆ Scopri la nostra Guida Completa per trasferirsi a vivere a New York

stefano spadoni america

Hai creato la web radio www.stefanospadonidanewyork.com. Quali sono gli argomenti trattati?

Notizie e commenti su cosa accade in America: business, immigrazione, lavoro, vita sociale, opportunità, trend, con testimonianze, interviste, consigli, note pratiche, curiosità, paragoni con l’Italia e tutto quello che i media ufficiali non dicono.

Quando e per quale motivo hai deciso di dare vita a questo progetto?

Il mio network www.stefanosnetwork.com, creato molti anni fa, è composto circa al 50% da italiani che vivono a New York o vivono in Italia, ma che comunque vogliono venire negli USA. Invece di scrivere per loro articoli che pubblicavo sul mio sito, ho deciso di dare un’informazione più viva, rapida e comoda e soprattutto contenente testimonianze utili. Insomma dare voce ai molti a cui l’Italia andava e va stretta. Il programma funziona anche come una sorta di banca di consigli utili, infatti si possono scaricare le puntate precedenti che interessano e ognuna ha una lista con i principali argomenti trattati.

Decisamente interessante! Che tipo di riscontro stai ottenendo?

Estremamente positivo, non solo perché non c’è nulla del genere, ma anche perché il tono del programma non è cattedratico, culturale, ma colloquiale, simpatico anche se pieno di informazioni utili. Il fatto poi che ogni puntata duri dai 10 ai 15 minuti, lo rende facile da scaricare ed ascoltare sul cellulare quando si vuole.

✎ Scopri la nostra Guida per trovare lavoro negli Stati Uniti d'America

Sono molti gli italiani che ti contattano? Quali sono le domande e i dubbi più frequenti?

Sono moltissimi e in grande aumento negli ultimi anni. Una volta erano giovani, spesso senza grandi mezzi finanziari, che volevano venire negli USA a fare qualunque cosa pur di fuggire dall’Italia. Poi ci sono stati i figli della borghesia, poi le imprese, i professionisti, oggi chiunque si renda conto della situazione senza speranza dell’Italia e vuole trovare un posto in cui esprimersi. Ultimamente, ci sono anche coloro che vogliono scappare dalla catastrofe che molti dicono si avvicina: molti temono disordini e magari l’arrivo di un potere forte che blocchi chi vuole andarsene e soprattutto che blocchi i beni.

vivere a New York america

Ti rivolgi specialmente a tutti gli italiani che desiderano trasferirsi a New York e fornisci loro consigli pratici e curiosità sulla Grande Mela, dando informazioni attendibili. Quanto lavoro c’è dietro ogni tua puntata?

In realtà mi rivolgo più in generale a chiunque abbia interesse per l’America. Ogni puntata è formata da due segmenti: nella prima parte ci sono le notizie del giorno, commentate nel contesto più ampio del Paese e della sua trasformazione, nella seconda parte invece, solitamente vengono trasmesse interviste con gente che si è trasferita a vivere qui, in grado di offrire informazioni e consigli per un eventuale trasferimento negli USA. Trovare notizie interessanti su TV, giornali, internet, non solo curiosità, andare ad eventi o semplicemente esplorare la città, richiede tempo e così anche selezionare le persone giuste da intervistare, poi c’è un lavoro di editing e messa in onda. Direi che impiego circa 6 ore al giorno per ogni puntata, ora che ci penso, forse di più.

Ti avvali dell’aiuto di qualche collaboratore?

Al momento faccio tutto da solo, anche perché voglio verificare personalmente ogni cosa che dico. E’ uno sforzo notevole e spero di reggerlo nel tempo. Di grande aiuto sono comunque gli ascoltatori con le loro proposte e i loro commenti che infatti hanno fatto evolvere il programma nel tempo.

Ecco come fare per andare a vivere in America: i documenti necessari e molto altro!

Quando vanno in onda le puntate?

Ogni giorno, dal lunedì al venerdì. Metto in onda le puntate alle 22:00 ora italiana su www.stefanospadonidanewyork.com, ma se ce la faccio, anche prima.

In base alla tua esperienza cosa può offrire New York al momento?

New York è ancora la Capitale del Mondo, con un tessuto sociale ed imprenditoriale molto dinamico in cui è possibile fare cose che in Italia sono considerate impossibili. Inoltre, il fatto che qualunque cosa accada a New York abbia poi risonanza mondiale, aiuta ad amplificare i successi imprenditoriali e a pubblicizzare ogni iniziativa.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Per prima cosa espandere l’audience del programma, facendone il punto di riferimento quotidiano non solo per chi vuole venire negli USA a vivere o a lavorare, ma anche per chi vuole capire meglio gli Stati Uniti al di là delle bugie e della soppressione di informazioni da parte dei media ufficiali. Insomma creare un servizio quotidiano utile a chiunque abbia interesse o interessi negli Stati Uniti.

Se qualcuno volesse contattarti, cosa dovrebbe fare?

Basta scrivermi a: podcast@stefanospadoni.com oppure al mio indirizzo storico: stefanony@stefanospadoni.com. Rispondo sempre a tutti anche se, occuparmi delle e-mail che ricevo quotidianamente, richiede in media un paio d’ore. Il lato positivo è che ci sono tantissimi italiani che sono riusciti a venire negli USA anche grazie alle mie informazioni e consigli.

Di Nicole Cascione