Il ristorante che assume solo nonne

 

Come cucina nonna, nessuno al mondo. Noi italiani lo sappiamo bene, quando la nonna si mette ai fornelli non ce n’è per nessuno, nemmeno per gli chef stellati.

Deve averla pensata così anche il proprietario di un ristorante a New York che ha lanciato una iniziativa alquanto singolare. Nella sua cucina gli chef sono banditi, si assumono solo nonne.

L’Enoteca Maria, questo il nome del locale a Staten Island, appartiene – non a caso – all’italo americano Jody Scaravella che fin dal 2007, anno in cui inaugurò il ristorante, decise che a preparare i piatti dovevano essere le nonne. Solo in questo modo, infatti, avrebbe potuto offrire ai clienti i sapori genuini e le ricette tradizionali tipiche della cucina italiana.

☆ Scopri la nostra Guida Completa per trasferirsi a vivere a New York

In pochi anni le “nonnas”, come le chiamano negli Usa, hanno conquistato i media, non solo a New York, ma in tutti gli Stati Uniti e all’estero, con ospitate in diversi talkshow: dal Today al Rachael Ray, da Fox & Friends fino ad Eatocracy della CNN. Scaravella nel 2015 pubblica anche un libro, “Nonna’s House”, in cui svela i segreti delle ricette delle nonne italiane che cucinano nel suo ristorante.

Una scelta che potrebbe sembrare soltanto una trovata pubblicitaria, ma che in realtà è stata fortemente voluta dal proprietario sin dall’inizio, grazie alla passione per la cucina trasmessagli proprio da sua nonna.

♕ Ecco la classifica dei 10 migliori chef italiani nel mondo

E ora dopo più di dieci anni, gli affari sembrano proprio dargli ragione.

Basti pensare che arrivano telefonate da tutto il mondo – dall’Australia, dall’Inghilterra e dall’Italia – per accaparrarsi con molto anticipo un tavolo e prenotare un “pasto da nonna”.

Al principio il ristorante offriva solo specialità italiane, rigorosamente cucinate dalle nonne che Jody reclutava attraverso annunci pubblicati su giornali italiani in cui cercava: “Casalinghe italiane per cucinare piatti regionali“.

Reduce da un successo inatteso, adesso il menù spazia proponendo piatti da tutto il mondo.

E naturalmente anche le cuoche ai fornelli parlano lingue diverse, tanto che sotto l’insegna Enoteca Maria è apparsa la scritta: “Nonnas in the world”.

C’è nonna Teresa, italiana e famosa per i suoi ravioli, l’argentina nonna Maria, nonna Lyubov di origine russa e nonna Fatima dalla Turchia.

★ Un MUST! ★ Leggi la nostra guida su come lavorare nella ristorazione in Italia e all'estero

Ognuna di loro prepara i piatti tipici del paese di provenienza, per offrire agli ospiti un’esperienza culinaria dal sapore nostalgico.

Il risultato è un vero e proprio viaggio nel gusto, con uno staff davvero insolito e tutto al femminile. Fatta eccezione per nonno Giuseppe Freya, calabrese ed esperto di pasta fatta a mano: ravioli, gnocchi di ricotta, tagliatelle, lasagne le sue specialità.

Non sappiamo voi, ma noi abbiamo già l’acquolina in bocca.

Per dare un’occhiata al sito e scoprire tutte le nonne ai fornelli questo il sito web di Enoteca Maria:

www.enotecamaria.com/wp