Gloria e Tony e la loro vita in Senegal

Ciao siamo Gloria e Tony, una giovane coppia italiana trasferitasi in Africa, precisamente in Senegal.

La nostra esperienza è iniziata non molto tempo fa in questo magico Paese, ma era già qualche anno che sentivamo l’esigenza (come tanti altri giovani) di lasciare la nostra madrepatria per trovare un luogo che ci desse la possibilità di un futuro migliore.

In Italia ci siamo reputati anche fortunati perchè io, Gloria 29 anni, lavoravo presso un giornale di finanza a tempo indeterminato mentre io, Tony 31 anni lavoravo in nero tenendo l’amministrazione di una piccola società.

Ma questo ci permetteva comunque di avere una propria indipendenza e una piccola casa in affitto nella maremma laziale, perchè io Tony sono di Tuscania mentre io Gloria sono di Roma, e decidemmo sia per la qualità di vita sia per economia di andar a vivere a Tuscania, quindi io Gloria facevo la pendolare dato che lavoravo a Roma, ma a causa di strazianti orari di lavoro e pressione a non finire spesso ero costretta a rimanere a Roma a casa dei miei per far si che riposassi per il giorno lavorativo successivo.

soleil senegal

→ Vuoi far fruttare i tuoi risparmi all'estero? Leggi la nostra guida per investire in Senegal! ☼

La nostra vita è stata sempre abbastanza serena, dura come per tutti i giovani, ma abbiamo sempre lavorato e siamo riusciti a esaudire tutto ciò che abbiamo sempre desiderato e sopratutto viaggiare. Aspettavamo le ferie estive o qualche festività (ponti non se ne parlavamo per Gloria) per scoprire nuove culture e luoghi, come le grandi capitali europee o nord europa, l’ India, il Centro America, ma il nostro cuore si è fermato in Africa dopo una vacanza estiva ed ecco che inizi a farti delle domande a prima vista retoriche ma al quale ancora non siamo riusciti a dare delle risposte.

Perchè in questa terra che ci fanno credere povera sono cosi felici e noi che abbiamo tutto siamo costretti ad andare dal neurologo per continui mal di testa dovuti al nervoso o pagare un avvocato per essere risarciti da un brutto infortunio lavorativo? Già, io Tony qualche anno fa lavoravo presso una marmeria con un buon contratto e un buon stipendio ma un giorno lavorando una lastra di marmo di circa 4 quintali mi cadde su un piede e da lì subii diverse operazioni fino all’amputazione delle dita rimanendo con un invalidità nel camminare ma sotto il punto di vista burocratico non sufficente per entrare nelle categorie protette per un nuovo posto di lavoro e cosi mi ritrovai licenziato e non più idoneo a certi mestieri e da qui l’accontentarsi di qualsiasi nuovo posto di lavoro e udienze legali a non finire.

soleil senegal

Dopo circa sei anni sono riuscito a prendere un piccolo risarcimento ma non certo sufficente per l’acquisto di una casa o per avviare un attività in proprio in Italia, nello stesso periodo Gloria lavorava in tour de force guadagnando bene ma non mai a casa e sempre malata… Allora abbiamo deciso di iniziare a concretizzare il nostro sogno, il nostro più grande sogno : trovare un posto che amiamo, costruire un piccolo b&b e promuovere il luogo dove abbiamo deciso di vivere.

Beh il posto era palese che fosse l’Africa inizialmente avevamo optato per Tanzania o Kenya, ma ci siamo accorti che sono luoghi saturi e cari per la nostre tasche in più non certo molto sicuri rispetto a dove ci troviamo ora. E cosi informandoci qua e là ci siamo documentati sul Senegal, paese in via di sviluppo, stabile a livello politico e religioso e sopratutto affascinante e non conosciuto in Italia.

O meglio nel nostro paese quando si parla di Senegal viene subito attribuita l’immagine di tutti quei giovani ragazzi senegalesi che cercano in Italia un futuro migliore, beh noi il viaggio lo abbiamo fatto nel senso inverso perchè il Senegal non è solo questo; non possiamo nascondere la nostra scetticità inziale e la paura nel dire della nostra scelta ai propri genitori, ma già dal primo viaggio di ispezione abbiamo capito il significato della teranga, ovvero il valore dell’ospitabilità inviolabile in questi luoghi.

✎ Leggi la nostra Guida Definitiva per andare a vivere in Africa

soleil senegal

Arrivati ci siamo affidati ad alcuni italiani già qui da parecchio tempo ma chi per un motivo chi per un altro non erano idonei per il nostro progetto ma solo mal intenzionati sui nostri pochi soldi. Ci siamo sentiti stupidi in un primo momento ma con il senno di poi era palese che ci affidassimo a dei connazionali ma quando ci siamo accorti delle loro intenzioni abbiamo trovato un appoggio familiare e risolutivo dalle persone locali.

Ed è stato proprio questo a convincerci che fosse qui dove avremmo deciso di vivere e costruire il nostro futuro. Abbiamo acquistato un terreno dove presto inizieremo la costruzione del nostro b&b con bungalow e piscina e cucina italiana nella zona della Petite Cote, nel frattempo gestiamo comunque soluzioni di vacanza per tutti gli italiani che ci scrivono e seguono la nostra pagina Facebook e il prossimo sito.

inalmente abbiamo iniziato ad assaporare la felicità e la realizzazione di quello che sempre abbiamo sognato nella vita, non abbiamo mai avuto grandi pretese ma solo l’esigenza di essere felici e qui finalmente possiamo farlo. Ci siamo integrati con la popolazione con rispetto ed umiltà portando quello che di meglio potevamo offrire dal nostro paese, un turismo pronto a conoscere una nuova storia, una nuova cultura e dei nuovi luoghi stupendi e magici rispettando le tradizioni.

P.s. tengo a precisarti che io, Gloria, non ho più avuto mal di testa da quando mi trovo in Senegal.

La mail di Gloria e Tony

gloria.diotallevi@yahoo.it

La loro pagina Facebook: SOLEIL SENEGAL