Aziende: l’agricoltura multifunzionale di Borgoluce

Di Alessandro Luongo

Lodovico Giustiniani, 46 anni, amministratore delegato di Borgoluce (6,5 milioni di euro di fatturato e 60 dipendenti in provincia di Treviso; azienda distribuita su 1200 ettari fra i comuni di Santa Lucia, Susegana, San Pietro di Feletto, Collalto e Pieve di Soligo; con produzione vitivinicola; zootecnica; in particolare bovini, suini e bufalini; equini ed ovini in maniera marginale, e cereali) , è una delle aziende che stanno cambiando da tempo l’immagine dell’agricoltura agli occhi del consumatore. Il chiodo fisso dell’uomo che la guida (insieme alla cognata Ninni) è mostrare difatti da dove arriva quel che si mangia e far capire quanto è importante il ruolo dell’agricoltura oggi. Una tracciabilità che si può quasi “toccare con mano”. Tutti i centri della vasta azienda sono, in effetti, strutturati per ricevere visite o svolgere attività didattiche. Persino nell’orto delle piante aromatiche c’è un percorso definito. E così, sopra la stalla dei 350 bufalini Giustiniani ci accompagna nella sala didattica, al primo piano, da dove ammirare l’allevamento.

Borgoluce aziende

→ Vuoi investire nell'agricoltura? Leggi la nostra guida per avviare una coltivazione idroponica!☀

Spazio che è spesso affollato da scolaresche e utilizzato per convegni sull’agroalimentare. Il museo di Rocca Gelsa è poi una vera chicca. Inaugurato da pochi mesi, ospita una ricostruzione della vita e dei mestieri d’inizio ‘900, con un percorso dedicato alla lavorazione del legno; gli ambienti della casa contadina; l’aula scolastica, l’ufficio del fattore e le stanze dei mestieri di una volta, dalla sarta al ciabattino. L’azienda agricola punta dunque sulla diversificazione delle attività, sulla sostenibilità ambientale e vendita diretta. Cercando appunto di interpretare le esigenze del consumatore e affiancando alcune importanti novità alle attività svolte tradizionalmente, come la viticoltura, la coltivazione di cereali, l’allevamento. “Quando mio suocero, il Principe Manfredi Collalto, mi chiese di collaborare con lui nel 1998, subito dopo la mia laurea in Agraria, fui molto colpito dal suo approccio alla tenuta e dalla lunga storia secolare di essa”. Azienda nata già a fine 700, e che ha superato due guerre mondiali. “Parlava di Borgoluce sempre in terza persona, a testimonianza che non si considerava il proprietario ma il custode di un bene che aveva ricevuto, che doveva far prosperare e tramandare alle future generazioni”. Borgoluce è stata sempre un’impresa florida e innovativa. “Quando negli anni ’60 c’è stata una grande spinta all’iper specializzazione, essa ha invece mantenuto una varietà di attività all’interno”. Altro tema di grande attualità quello delle fonti rinnovabili. Se ne parlava molto cinque- sei anni fa, o più. Borgoluce ha realizzato negli ultimi tre anni un impianto a biomassa per la produzione di energia elettrica da 1 megawatt, e due per la produzione di energia termica da 80 kwatt e 99kwatt.

Borgoluce aziende

Questi ultimi forniscono l’energia termica a un centro aziendale e a parte delle case del borgo del castello di San Salvatore. Un investimento da 4,5 milioni di euro, che va a sommarsi a quello da 1,5 dell’allevamento di bufalini. Spiegare alle generazioni l’importanza del ruolo dell’agricoltura, sempre sostenibile, e avvicinarle a essa, è un obiettivo che Giustiniani non perde mai di vista. Che gli ha portato ad aprire dal 2001 ad oggi: due agriturismi (Sfondo e Lentiner, appartamenti per vacanze con giardino privato, per 26 posti letto); la vendita diretta allo spaccio, dei vini; poi della carne bovina e suina; dei salumi; noci; latticini da latte di bufala; olio extra vergine; miele di acacia e millefiori; l’agri-osteria Borgoluce, di recente (per gustare le specialità dell’azienda cucinate dal bravo chef Jonnj Rui); e, infine, Frasca di Casa Rocca Gelsa, antico spaccio per la vendita di prodotti agricoli, recuperato mantenendo la funzione originaria. Ambiente rustico e accogliente, dove assaggiare taglieri di salumi e formaggi prodotti esclusivamente dall’azienda, abbinati ai vini.

www.borgoluce.it.