Addio vita frenetica di Milano

A cura di Nicole Cascione

“Abbiamo azzerato tutto e ricominciato da zero. Senza fretta ma con molto entusiasmo siamo riusciti, dopo 2 anni, a crearci la vita che volevamo”. Laura, suo marito e i loro due figli di 9 e 12 anni, nel 2020 hanno deciso di cambiare vita.

Hanno lasciato Milano e il loro lavoro e si sono trasferiti a Finestrat, una provincia di Alicante, dove attualmente si occupano di vendita e gestione degli immobili: “Ad oggi siamo molto contenti e crediamo ancora di aver fatto la scelta giusta”

Laura, facendo un salto indietro nel tempo, cosa vi ha portati a questo cambiamento di vita?

Cosa ci ha portati a questo cambiamento di vita? Il desiderio di staccarsi dal totale assorbimento della vita frenetica che si conduce in una città come Milano.

La voglia di respirare un’aria diversa e allentare le catene della burocrazia quotidiana che ci sottraeva tempo prezioso.

▶▶ Scopri perchè conviene aprire un'attività ad Alicante ◀◀

Conoscevate già il posto?

Sì, conoscevamo già il posto. Siamo venuti in vacanza qui un paio di volte e ci siamo immediatamente innamorati.

Dal momento in cui avete deciso di trasferirvi al momento in cui avete messo per la prima volta piede in Spagna quanto tempo è passato? Come vi siete organizzati logisticamente per il trasloco e per la ricerca di una casa?

Abbiamo acquistato la nostra “casa vacanza” ad agosto 2019. A novembre 2019 io e mio marito ci siamo guardati e abbiamo detto ANDIAMO!

Il lockdown ci ha regalato tempo per preparare il nostro trasloco e non appena terminato a luglio, quando hanno dato il via libera ai voli, siamo partiti con il primo aereo.

All’epoca i vostri figli avevano 7 e 10 anni, un’età particolare per un trasferimento. Come l’hanno affrontato emotivamente?

Martina e Francesco hanno affrontato tutto con grande entusiasmo, ma anche con la tristezza nel lasciare gli amici e la famiglia alla quale siamo tutti molto legati.

Durante tutta l’estate hanno approfittato per iniziare ad apprendere una lingua nuova cercando di fare nuove amicizie. Il resto è stato tutto molto naturale, complice la scuola che si è messa a disposizione per inserirli al meglio tranquillizzandoci sulla riuscita.

Oggi conducono una vita che permette loro di godere di più tempo libero, tra attività sportive, spiagge, sole e aria buona grazie anche al clima di questa zona che ci regala più di 300 giorni di sole l’anno.

Di cosa vi occupate?

Siamo da sempre imprenditori e al nostro arrivo qui abbiamo iniziato a costruire la nostra impresa nel settore immobiliare dividendola in due rami d’azienda di cui ci occupiamo distintamente io e mio marito Giovanni.

Io mi dedico alla parte di vendita e gestione di investimenti immobiliari. Nello specifico aiuto i miei clienti nella creazione e gestione del loro patrimonio immobiliare qui, piccolo o grande che sia (affitti e vendita case vacanza, rendita immobiliare, compravendita di immobili ecc): www.elitespainhouses.com

☞ Ecco quello che c'è da sapere per trovare lavoro in Spagna

Inoltre aiuto le persone che desiderano trasferirsi qui a livello burocratico e servizi.

L’altro ramo d’azienda lo segue mio marito. Si occupa di tutto quel che riguarda la decorazione, ristrutturazione e costruzione di immobili con l’impronta, il design e i materiali made in Italy occupandosi anche di importare prodotti di aziende italiane del settore.

Abbiamo azzerato tutto e ricominciato da zero. Senza fretta ma con molto entusiasmo siamo riusciti dopo 2 anni a crearci la vita che volevamo”. Come e in cosa è cambiata la vostra vita?

Oggi riusciamo a gestire il tempo e i nostri figli. Non è più un ricorrere gli impegni quotidiani, ma viviamo le nostre giornate anche lavorative in modo sereno e fluido. Lo stress è un lontano ricordo!

Le nostre pause pranzo settimanali si svolgono nella nostra terrazza di casa al sole guardando il mare o in un ristorantino sulla spiaggia. E a fine giornata abbiamo ancora del tempo da dedicare alle nostre passioni e alle attività all’aperto.

Il ricordo che abbiamo di quello che ci siamo lasciati alle spalle lo definirei un meccanismo inceppato.

Un consiglio a chi, come voi, sta valutando l’idea di mollare tutto e ricominciare da zero:

Un consiglio a chi ci sta pensando?

Bisogna avere il coraggio di guardare fuori dal proprio giardino e non compromettersi con la propria comfort zone, perchè il cambiamento può regalare delle grandi soddisfazioni.