Beirut

La capitale del Libano è perfetta per cominciare un viaggio all’esplorazione di questo paese affacciato sul Mediterraneo. Anche se la sua architettura non è delle migliori, Beirut offre ai suoi viaggiatori musei d’eccellenza, ristoranti da leccarsi i baffi e la possibilità di incontrare una popolazione davvero ospitale e amichevole. Beirut è una città dove cristianesimo e islam si fondono e dove quasi tutti i turisti rimangono affascinati dalle sue imponenti moschee.

Baalbek

Baalbek è un impressionante sito archeologico patrimonio dell’UNESCO situato all’interno della valle di Beqa. Il tempio dedicato al dio Bacco è maestoso, più grande del Partenone e perfettamente conservato. Anche il tempio di Giove è un edificio storico di inimmaginabile bellezza che, ogni anno, ospita il famoso Festival Internazionale di Baalbek dove moltissimi artisti internazionali si ritrovano per creare musica, arte e molto altro.

libano

La grotta di Jeita

Vicino a Beirut si trova la valle di Nahr al-Kalb all’interno della quale potrete visitare la famosa grotta di Jeita. Questa grotta è rimasta chiusa per moltissimi anni, per via della guerra, ma, da qualche anno, è stata riaperta ai turisti ed è perfetta per un’escursione con i bambini. Il tour all’interno della grotta viene svolto a piedi e con un’imbarcazione ed è possibile visitare ben due diversi livelli della grotta che vanta alcune delle più belle stalattiti e stalagmiti di tutto il mondo.

La città di Jbeil

✈ Viaggiare all'estero nel 2020? Scopri i Paesi dove si può viaggiare dall'Italia in epoca di Coronavirus! ✈

Anticamente conosciuta come Biblo, questa città della Libia, situata sulla costa del Libano a soli trentasette chilometri dalla capitale Beirut, è una delle città più antiche del Mediterraneo e del mondo intero. Jbeil possiede un prezioso e interessantissimo sito archeologico e alcuni ristoranti davvero d’eccellenza.

Il Palazzo di Beiteddine

Il Palazzo di Beiteddine, costruito nel diciannovesimo secolo, è un esempio della magnifica architettura libanese e si trova a solo 40 chilometri da Beirut e, come le rovine di Baalbek, ogni anno ospita un importante Festival artistico che, durante i mesi estivi, propone ai viaggiatori e ai locali alcune importanti mostre e la possibilità di ammirare mosaici di epoca bizantina all’interno del museo situato vicino al Palazzo.

libano

La città di Tiro

Anche questa città, come Baalbek, ospita un altro importante sito archeologico patrimonio dell’UNESCO sin dal 1984. La città di Tiro, situata sulla costa libanese, si trova a più di ottanta chilometri da Beirut e sorge dalle antiche mura di una città di epoca fenicia.

Deir el-Qamar

Il nome Deir el-Qamar significa “Monastero della Luna” ed è un pittoresco villaggio maronita oltre che patrimonio dell’UNESCO. Anche questo villaggio possiede un meraviglioso palazzo che, al pari del Palazzo di Beiteddine, merita una giornata d’escursione.

La città di Sidone

Quest’antichissima città, situata a quaranta chilometri dalla capitale del Libano, era un vecchio insediamento fenicio e, oltre alle stupende rovine di castelli, le strutture di culto e le affascinanti moschee, è possibile visitare il pittoresco Museo del Sapone dove comprerete sicuramente souvenir e olio locale da portare a casa ai vostri amici e parenti.