Germania, un arcobaleno sulle auto per un mondo più pulito

Di Gianluca Ricci

 

Si chiama Umweltplakette: è un bollino da applicare sul parabrezza della propria autovettura per certificare che le emissioni inquinanti legate al rilascio di polveri sottili non superano i limiti di legge.

⇢  Leggi la nostra GUIDA per trovare lavoro in Germania ⇠

Una sorta di lasciapassare ambientale che molte città della Germania hanno adottato per spingere i loro automobilisti a rinnovare il parco auto o, alla peggio, per tenere fuori dalla cintura urbana i mezzi datati dai cui tubi di scappamento escono sostanze che finiscono per peggiorare la qualità dell’aria.

Il bollino, a seconda del colore, offre indicazioni chiare alle forze dell’ordine sul livello di inquinamento generato dal mezzo e permette l’accesso a diverse zone della città: in realtà si tratta di un provvedimento alla base del quale non sta un puntuale controllo delle emissioni con appositi apparecchi; per ottenere un bollino basta recarsi presso uno dei numerosi uffici del locale automobil club o addirittura accedere ad appositi siti web e mostrare il libretto di circolazione.

A seconda dell’anno di produzione dell’auto, si otterrà un bollino che, male che vada, permetterà comunque di avvicinarsi al centro di molte località senza timore di multe (previsti 80 euro di sanzione a chi ne fosse sprovvisto) o infrazioni.

La procedura va applicata anche dagli automobilisti stranieri, che prima di partire per la Germania possono dotarsi del bollino via web pagando o, scelta più economica, possono recarsi presso una sede dell’Adac e ottenere l’adesivo senza pagare un euro.

➤ Costo della vita, pro e contro e molto altro... Scopri come vivere in Germania ! ✔

Giallo, rosso e verde sono i tre colori che garantiscono accessi differenti alle aree ambientali delle città tedesche: ad essi si è aggiunto il blu solo di recente ed è destinato a tutti i veicoli diesel che rispettino i parametri previsti per la categoria euro 6 e a tutti i veicoli a benzina euro 3.

Ad oggi le città che hanno individuato specifiche zone ambientali blu sono Aquisgrana, Berlino, Düsseldorf, Francoforte, Amburgo, Colonia, Lipsia, Dresda, Monaco, Osnabrück e Stoccarda.

Occhio, dunque, per non sperimentare l’inflessibilità dei poliziotti tedeschi…