Come ottenere il rimborso del biglietto o il risarcimento in caso di ritardo aereo?

Se hai subito un danno per ritardo aereo prolungato ci sono delle normative a difenderti. AirHelp ti guida nel riconoscere le situazioni in cui hai diritto a rimborso volo o a compensazione pecuniaria.

Hai programmato tutto fino all’ultimo dettaglio. La meta dei sogni ti aspetta per le tanto desiderate vacanze, ma accade qualcosa che non avevi preventivato. Il tuo aereo è in forte ritardo e rischia di far saltare i tuoi piani.

In casi come questo, meglio non perdere la calma e capire come fare per assicurarti il rimborso del biglietto aereo o il risarcimento. Per aiutarti a risolvere il problema abbiamo realizzato una breve guida con alcuni consigli ai viaggiatori aerei per ottenere il rimborso o il risarcimento per ritardo del volo con AirHelp.

Imparerai così a conoscere cosa ti spetta a seconda dell’entità del ritardo volo e del paese in cui stai viaggiando. Ti indicheremo la legislazione di riferimento per voli in ritardo in Europa, negli USA, e internazionali. Ma soprattutto, ti diremo cosa fare per far valere i tuoi diritti.

I diritti dei passeggeri aerei in Europa

Se il tuo volo avviene all’interno dell’UE o arriva nella stessa area, la normativa di riferimento è il Regolamento UE(CE) 261/2004. Lo stessa cosa accade se il tuo aereo arriva in UE da un paese extra UE, ma solo se gestito da una compagnia aerea europea.

La norma è stata trasposta in Itala nella Carta dei Diritti del Passeggero, una guida pratica ai diritti dei viaggiatori in aereo predisposta dall’ENAC – Ente nazionale per l’aviazione civile. Che cosa succede quindi secondo la norma europea in caso di volo in ritardo? Oltre le due ore di ritardo, la compagnia aerea dovrà innanzitutto fornirti assistenza gratuita. Ovvero pasti e bevande secondo l’attesa, la possibilità di fare due chiamate o mandare due messaggi fax o di posta elettronica, e il trasferimento e pernottamento in albergo se necessario.

Dai 250 ai 600 euro di risarcimento per un volo in ritardo

Forse non sai che per un volo in ritardo potrai chiedere un risarcimento. Si può arrivare a 600 euro se il ritardo del volo supera le tre ore e la tratta oltrepassa a i 3500 chilometri.

Se la distanza del volo è compresa tra i 1500 e i 3500 chilometri, la somma che ti spetta può essere di 400 euro. Si scende a 250 euro se il percorso del volo è inferiore a 1500 chilometri.

Oltre al risarcimento, se il ritardo aereo supera le cinque ore, puoi aver diritto a un rimborso totale o parziale del biglietto e a un volo di ritorno verso il punto di partenza, se necessario. Lo stesso accade anche in casi di cancellazione del volo o di negato imbarco per overbooking. Sempre che la causa non sia una “circostanza eccezionale”.

Come chiedere rimborso del biglietto aereo o risarcimento?

→ Leggi il nostro articolo e scopri quali sono le 5 cose utili per un viaggio in aereo! ✈

Ma cosa si intende per “circostanze eccezionali”? Si tratta di situazioni che sfuggono al controllo effettivo della compagnia aerea, che può declinare così ogni responsabilità per ritardi e cancellazione di voli. I passeggeri, ad esempio, non vanno indennizzati per condizioni meteorologiche avverse, come le forti piogge. Tra gli altri rientrano nella stessa categoria i motivi aeroportuali e gli scioperi non riguardanti il personale della compagnia aerea, come ad esempio i controllori del traffico aereo.

Se il ritardo del tuo volo non è legato a una di queste circostanze, dovrai rivolgerti direttamente alla compagnia aerea, inviando una lettera di richiesta indennizzo per ritardo aereo.

Se la compagnia aerea non risponde entro sei settimane, puoi scrivere direttamente all’ENAC, utilizzando il modulo di reclamo disponibile anche sul sito dell’ente.

Un modo più semplice è fare tutto tramite AirHelp, a partire dalla verifica dalla sussistenza delle condizioni che permettono di ottenere una compensazione pecuniaria per il ritardo del volo aereo.

Cosa prevede la legislazione USA per ritardo volo

I diritti dei viaggiatori tra rimborso del volo e risarcimento in caso di ritardo aereo

AirHelp ti segue se hai subito danni per ritardo volo anche al di fuori dell’Europa.

In caso di ritardo per un volo interno USA, devi sapere che ogni singolo caso è affidato alla compagnia aerea con cui stai viaggiando. Fanno eccezione i ritardi in pista, durante i quali la compagnia è obbligata a fornirti acqua e cibo, oltre all’accesso alla toilette e ad eventuali forme di assistenza medica. Oltre le tre ore di ritardo, saranno obbligati a farti uscire dall’aeromobile, salvo impedimenti legati alla sicurezza.

Se il tuo volo in ritardo parte dagli USA ma ha una destinazione differente, la sussistenza e l’ammontare del danno in caso di ritardo o cancellazione del volo sono stabiliti dalla Convenzione di Montreal.

Se il tuo volo in ritardo è internazionale

In caso di voli internazionali, la Convenzione di Montreal stabilisce che hai un massimo di due anni per reclamare i tuoi diritti per ritardo prolungato del volo. Ma ricordati che dovrai sempre poter dimostrare di essere stato effettivamente a bordo di quel volo e che il ritardo non sia stato dovuto a cause di forza maggiore.

Ricordati, quindi, di conservare la carta di imbarco o altri documenti in cui appaia il codice di prenotazione. E poi, chiedi dettagli sui motivi del ritardo aereo per capire se la compagnia aerea ha adottato tutte le misure del caso per evitare il disservizio.

Definire questo aspetto non è semplice, e potresti aver bisogno di un supporto legale. Ma, anche in questo caso, potrai verificare velocemente tramite il modulo online di AirHelp se hai diritto o meno a un risarcimento per ritardo volo e scegliere quindi se proseguire.