Da Roma a Guadalupa: Marco e Alessia si raccontano

Matteo Melani

Nei momenti di incertezza possono nascere nuove idee che possono cambiare in meglio la propria vita. Lo sanno bene Marco Mazza e Alessia Callari, che in un periodo di inattività lavorativa si sono trasferiti a Saint – François, nell’arcipelago di Guadalupa, dove hanno aperto la gelateria Gwadita. Entrambi romani, si sono conosciuti quando lavoravano come commessi a MediaWorld.

La storia di Marco e Alessia

La storia di Marco e Alessia non è quella comune alla maggior parte degli imprenditori della ristorazione, tanto che nessuno dei due ha frequentato la Scuola alberghiera né tantomeno ha lavorato in ristoranti o bar nella loro giovinezza.

➟ Ti piacerebbe avviare una tua attività? Scopri come aprire una gelateria artigianale! ❆

Marco, addirittura, ha sempre avuto il pallino dello spettacolo.

➤ Vuoi trasformare la tua passione in professione? Scopri come aprire un'attività artigianale! ❂

Marco Mazza e Alessia Callari

Ho studiato all’Istituto Rossellini – dice a Voglioviverecosi.come mi sono diplomato come Tecnico operatore di Ripresa, poi mi sono iscritto alla Sapienza alla facoltà di Musica e Spettacolo e ho tentato di entrare al Centro sperimentale di Cinecittà, ma non sono passato all’esame di ammissione”.

Mai abbattersi

Senza abbattersi Marco cerca fortuna Oltreoceano, facendo domanda per la New School of Modern Art a New York e riuscendo a passare. Entra così all’università, dove ha la possibilità di studiare ciò che in Italia non è riuscito a fare. Di giorno trascorre il suo tempo nelle aule e sui libri, mentre di sera lavora come cameriere in un ristorante italiano.

▶ Scopri la Guida Definitiva per andare a vivere a Santo Domingo

Quel lavoro mi ha permesso di pagare l’iscrizione all’università e l’affitto, che a New York non sono certo tra i più bassi”, ricorda Marco. Con gli attacchi dell’11 settembre del 2001 l’America viene colpita al cuore e fra i residenti nella Grande Mela, oltre alla tensione, si respira grande preoccupazione.

Marco Mazza e Alessia Callari

☀☀ Sogni di vivere al caldo tutto l'anno? Ecco la Guida Definitiva per trasferirsi ai Caraibi! ☀☀

Poco dopo scoppia lo scandalo di Envron, la multinazionale di energia che nella città ha delle filiali. Insomma New York non è più la città dove tutto è possibile e Marco decide di rientrare in Italia.

La parentesi MediaWorld

Inizia a lavorare a MediaWorld, prima in sostituzione e poi con il posto fisso, dove conosce la sua futura moglie Alessia. Nel 2013 però l’azienda è costretta a gestire il nodo degli esuberi e Marco e Alessia perdono il lavoro.

I due non si danno per vinti e iniziano a esplorare nuovi orizzonti: Alessia si iscrive all’Università del gusto a Perugia e sceglie il corso di Gelateria; Marco si interessa a nuove opportunità imprenditoriali.

L’Italia è ancora attanagliata dalla crisi, con imprese che ogni giorno sono costrette a licenziare i lavoratori. Il pensiero di aprire un’attività all’estero, in cui possano mettere al servizio le loro qualità, diventa sempre più forte.

➤ Vuoi investire fuori dall'Italia in un luogo paradisiaco? Scopri come investire in Costa Rica! ☀

Nel 2016 Marco parte per Guadalupa e una volta atterrato a Saint-François si accorge che è il posto perfetto per una gelateria.

vivere in guadalupa

Innanzitutto perché tutto l’anno è visitata da turisti provenienti da ogni parte del mondo, e poi perché si tratta di una zona con un mare incantevole e un gelato dopo una nuotata ci sta bene.

La svolta

In poco tempo Marco e Alessia si trasferiscono sull’isola e aprono la loro attività che chiamano Gwadita, un nome di fantasia che racchiude le iniziali di Guadalupa (Gwad in francese) dell’Italia (Ita).

✈ Stai pensando di comprare casa ai Caraibi? Scopri come! ☜

Dal 2017 viviamo in pianta stabile sull’isola e ogni giorno ci impegniamo per soddisfare i palati dei nostri clienti”, spiega Marco. Per promuovere l’attività lanciano un’iniziativa promozionale dedicata ai bambini, invitandoli a consegnare alla gelateria dei disegni in cambio di un gelato gratis. La campagna ha successo e nel giro di poco tempo Gwadita serve coni e coppette ai turisti e agli abitanti dell’isola.

Noi – osserva Marco – facciamo gelato italiano, abbiamo il pastorizzatore del latte e importiamo dall’Italia i pistacchi. Proprio il pistacchio è uno dei gusti che vendiamo di più, anche perché la tradizione culinaria italiana qui è molto apprezzata”.

Marco e Alessia stanno rispettivamente al bancone e al laboratorio, ma da quest’anno si è aggiunta la sorella di Alessia. Insomma dopo tre anni l’attività sta andando bene, tanto che hanno fatto anche qualche fornitura come grossisti.

La pandemia

La pandemia però arriva anche in questa perla dei Caraibi e la gelateria è costretta a chiudere per via delle norme sul lockdown. Dopo due mesi l’attività riprende, prima con le consegne a domicilio e l’asporto e poi la vendita al dettaglio. “Abbiamo reagito bene alla crisi dovuta al Coronavirus”, dice Marco.

Oggi –conclude – siamo concentrati sulla nostra attività e sia dai residenti che dai turisti vediamo soddisfazione per i nostri prodotti”.