Federica: vivere a Londra è difficile ma non impossibile!

A cura di Maricla Pannocchia

Federica, originaria di Foggia, è arrivata nella capitale inglese più di 10 anni fa, dopo qualche esperienza lavorativa nella sua zona, un trasferimento al Nord ma, come dice la donna stessa, “neanche quello è bastato!”. Ecco che, per andare a vivere da una parte della famiglia, in Spagna, e avere una marcia in più – ovvero la conoscenza della lingua inglese – una giovanissima Federica ha pensato di concedersi una parentesi a Londra, proprio per imparare la lingua, “e sono ancora qui.”

Londra, specialmente negli ultimi tempi, è diventata davvero cara, “basta pensare che le spese sono raddoppiate”, ma essa offre di tutto. Federica racconta dei musei gratuiti, dei monumenti e luoghi più famosi, da visitare almeno una volta nella vita, e dalla possibilità di conoscere cibi e culture di persone provenienti da ogni dove, “all’inizio, sono stata aiutata da altri stranieri che vivevano qui da tempo. Adesso è il mio turno di dare una mano a chi è appena arrivato!”

La Brexit, naturalmente, rappresenta un bel problema per chi sogna di trasferirsi a Londra, ma Federica consiglia d’informarsi bene sul sito del governo e di non desistere, se lo si vuole veramente. “Chi, invece, cerca un posto in cui andare a imparare l’inglese, può optare per la bellissima Irlanda”, conclude la donna.

Federica Rabbaglietti Londra

☞ Investimenti all'estero? Scopri come fare per aprire un'attività a Londra! ♕

Ciao Federica, raccontaci qualcosa di te. Chi sei, da dove vieni…

Ciao, sono Federica e vengo da Foggia (Puglia), ho famiglia un po’ in Italia e un po’ in Spagna e, anche se i nostri incontri sono principalmente in video chat, siamo davvero una famiglia molto unita.

Vivo a Londra da diversi anni, ormai. Tutto è partito come un sorta di gioco-avventura. Non nego che la mia famiglia, i miei amici d’infanzia e il mio luogo di origine mi mancano, ma Londra è ormai la mia casa!

Quando e perché hai deciso di lasciare l’Italia?

Dopo una laurea magistrale ed esperienze di lavoro a contratti determinati, ho lasciato prima la città, poi la regione, trasferendomi al Nord, ma neanche quello è bastato! Così, più di 10 anni fa, ho lasciato l’Italia per trasferirmi dalla mia famiglia in Spagna. Lì in Spagna volevo avere una marcia in più con una terza lingua, l’inglese, che non sono mai riuscita a imparare, così ho programmato un’esperienza di 1 anno in Inghilterra! E sono ancora qui!

Adesso vivi a Londra, cosa ti ha portata proprio nella capitale inglese?

Migliorare la lingua.

Come ti sei organizzata prima della partenza?

Ero molto giovane. Ho contattato una famiglia che potesse ospitarmi come au-pair per almeno 1 anno. Zainetto in spalla e 300 Euro in tasca.

Come hanno reagito amici, parenti e conoscenti davanti alla tua decisione?

Non ricordo bene le loro reazioni, ma ricordo quella di mio padre, che mi chiese,”Dov’è che vai?”. Io risposi, “ A Londra, papà”, e lui, “ma se non sai neanche l’inglese!”. La mia risposta fu, “Lo imparo”.

Di cosa ti occupi?

Lavoro da casa come Digital Marketing Executive per un’azienda di fibra veloce!

Federica Rabbaglietti Londra

Londra è famosa per essere una delle città più care al mondo, sei d’accordo?

Sì, non so dirti se è classificata come una delle prime, ma, soprattutto di recente, vivere qui, dal punto di vista economico, è da brividi! Le spese sono raddoppiate!

Quanto costa, in media, un affitto mensile?

Dipende dalla zona. Una stanza doppia puo costare in media sulle £750. Io vivo in uno studio (monolocale) in zona 3 e pago sulle 1000£. Lo so, suona pazzesco!

Quali sono, secondo te, le spese che hanno un maggior impatto sulla vita di un italiano a Londra?

Gli affitti e i mezzi di trasporti.

Potrebbe interessarti: tutto ciò che c'è da sapere per frequentare un Master a Londra

Che quartieri consiglieresti per vivere bene spendendo il giusto?

Amo la mia zona, Muswell Hill, un piccolo gioiello alle porte di Alexandra Palace e ci vivo da sempre! Ma la zona è soggettiva. Ad ogni modo, il Nord di Londra è un’area dove si vive bene.Non saprei risponderti allo “spenendo il giusto”. Io preferisco vivere in una zona più sicura e spendere di più, invece di vivere in una zona ad alto rischio ma più economica.

Londra offre molto da fare in ogni ambito. Cosa ti piace fare nel tempo libero e quali esperienze/posti consiglieresti per svagarsi ma anche per imparare?

Esatto, Londra esaudisce ogni tuo desiderio! Se ti va di pattinare sul ghiaccio in piena estate, puoi farlo! Se ti va di provare una cucina particolare del mondo, puoi trovarla (e puoi assaggiare anche il cibo tradizionale).Io di solito esco con gli amici, frequento pub, locali, facciamo uscite fuori porta (una vita normale, quella di tutti).Londra è sempre bella, ogni posto e ogni angolo t’incanta! Se sei un turista, consiglio i tipici posti, da vedere almeno una volta nella vita. I musei sono gratuiti e impari tanto grazie alle sale interattive. Se vieni nel periodo natalizio non puoi perderti il festival delle luci a Kew Gardens! È meraviglioso!

Come sei stata accolta dalla gente del posto?

All’inizio, ho avuto molte difficoltà e disavventure, ma stranieri come me mi hanno aiutato! Loro stessi sono stati aiutati in passato da altri stranieri e quindi in qualche modo ti senti in dovere di ricambiare il favore, aiutando altri appena arrivati. Sono stata sostenuta e accolta a braccia aperte da bulgari, polacchi, ungheresi e greci. Ora è il mio turno di dare una mano a chi è appena arrivato.

Pensi che sia necessario sapere già bene l’inglese prima di arrivare a Londra?

Adesso sì, ma fosse solo la lingua il problema! Ora, con la Brexit, hai bisogno di molto di più per vivere e lavorare qui – è dura, ma, comunque, non impossibile! Io sono partita con un inglese davvero basico, comunicavo scrivendo domande e risposte su pezzi di carta!

Adesso, come hai accennato, per via della Brexit, vivere e lavorare nel Regno Unito è diventato molto difficile. Cosa consiglieresti ai tuoi connazionali che sognano ancora di trasferirsi a Londra?

Informatevi bene su ogni punto visitando il sito del governo (gov.co.uk) perché le spese per ottenere il visto sono alte ( e non sempre è possibile ottenerlo). Se davvero lo desiderate, non arrendetevi! Se volete invece, vivere una lunga esperienza per imparare la lingua, l’Irlanda è una buona opzione!

Che suggerimenti hai, invece, per chi sta pianificando il primo viaggio lì?

✔ Come si vive e quanto costa vivere a Londra? Ve lo raccontiamo nella nostra guida! ✔

Il suggerimento che darei per qualsiasi viaggio: fate un bel programma e non seguitelo alla lettera, vestitevi a strati e partite leggeri!

Hai scoperto dei luoghi poco gettonati dai turisti da suggerire ai nostri lettori?

Tendenzialmente visito quartieri locali per incontrare gli amici che vivono in determinate zone (fuori dalla zona 1 – prettamente turistica). Ogni zona è unica e non saprei suggerirne una in particolare. Primorose Hill ha una bella vista, i parchi sono tutti meravigliosi, Hampstead Heath è un paradiso e, ovviamente, anche Muswell Hill lo è, ma sono di parte.

Hai avuto modo di visitare dei luoghi fuori Londra?

Certo, ho visto tanti posti raggiungibili con treno o macchina anche a meno di un’ora dalla città. Cambridge è un gioiello, difficile da dimenticare!

Cos’hai imparato, finora, vivendo lì?

Chiunque imaparerebbe qualcosa di nuovo dopo aver trascorso più di 10 anni all’estero! Più che aver imparato, credo di essere cambiata molto! Lo vedo ogni volta che rientro a casa e mi relaziono con la realtà foggiana!

Cosa ti manca dell’italia?

Il mare e le passeggiate sulla spiaggia, la mozzarella e i pomodorini locali, le colazioni italiane alle 2 di notte e Il caffè al bancone.

Londra è la città perfetta per chi…

… è aperto all’inclusione, è flessibile, capace di adattarsi, di rispettare le file e le regole ma anche per chi è aperto a nuove esperienze, culinarie e di vita.

Progetti per il futuro?

Tutti abbiamo dei progetti ma, in una città dove la vita corre più veloce del normale, spesso non è facile progettare! I progetti ci sono, ma sarà quel che sarà!

Per seguire e contattare Federica:

Facebook: http://www.facebook.com/federica.rabbaglietti

Instagram:https://www.instagram.com/scalza_fe/

E-mail: federabba@gmail.com