Daniele e la sua vita in Sudafrica

“Ricordo ancora con emozione il momento in cui, al rientro da un viaggio in Italia, passai il controllo e l’ufficiale in servizio chiuse il passaporto e consegnandolo mi guardò e con un sorriso mi disse: “Welcome home my friend”. Pensai: “Questo è il posto, questa è casa”. Per Daniele seguire i propri sogni è la cosa giusta da fare, anche se questi sembrano impossibili da realizzare. Ecco perché tre anni fa, dopo aver vissuto per quarant’anni in Friuli, si è trasferito in Sudafrica, dove si occupa di promozione e vendita di immobili. Tramite la Greenbay Trading, Daniele propone opportunità immobiliari sudafricane a clientela italiana, fornendo anche altri servizi. Cura anche un blog: vivereallestero.blogspot.com  dove pubblica notizie, curiosità e info, utili per chi desidera visitare il Sud Africa.

sudafrica

“Da anni coltivavo il sogno di spostarmi in Paesi quali Spagna, Stati Uniti o Australia. Sentivo l’esigenza di fare nuove esperienze e conoscere realtà diverse da quella in cui sono cresciuto. Ma gli impegni lavorativi e personali hanno contribuito da un lato ad alimentare il sogno e dall’altro ad impedirne la realizzazione. Finché, nel 2008, con la mia compagna, abbiamo deciso di fare un viaggio in Sud Africa, durante il quale abbiamo visitato diverse località tra cui St. Helena Bay, un villaggio a nord di Città del Capo, dove viveva una coppia di conoscenti che ci ha ospitato. Qui sono rimasto incantato dalla bellezza del paesaggio e dall’incredibile qualità di vita che la zona aveva da offrire. In quei pochi giorni di permanenza, ho talmente apprezzato l’atmosfera che mi circondava da ripromettere a me stesso che quello era il posto e lo stile di vita che volevo. Da quel giorno ho sempre saputo dove mi sarei trasferito”.

Di cosa ti occupi?

Mi occupo di promozione e vendita di immobili. Tramite la Greenbay Trading, propongo opportunità immobiliari sudafricane a clientela italiana, fornendo anche altri servizi, quali la consulenza per l’immigrazione, la gestione degli immobili e la progettazione e realizzazione delle case. In pratica metto a disposizione la mia esperienza per coloro che vogliono venire ad investire, vivere e fare business qui in Sud Africa. Curo anche un Blog: vivereallestero.blogspot.com e una pagina su Google+, dove pubblico notizie, curiosità e info utili per chi vuole venire a visitare o vivere il Western Cape.

Cosa può offrire in più professionalmente e socialmente il Sud Africa rispetto all’Italia?

Fondamentalmente qui la vita può essere ancora semplice e a misura d’uomo, sia dal punto di vista professionale che personale. Socialmente ci sono ancora degli squilibri tra la popolazione, ma da un lato gli sforzi delle istituzioni e dall’altro un‘economia in crescita, stanno allargando sempre di più la fascia del cosiddetto “ceto medio”, oramai praticamente estinto in Italia.

sudafrica

Cosa consiglieresti a coloro che desiderano investire sul posto? In quale settore ci sono maggiori possibilità di investimento?

Il consiglio è quello di vivere per un periodo nel posto dove si intende avviare un proprio business, così da capirne le potenzialità e mettere a punto il progetto di business che si vuole realizzare. Gli ambiti dove investire sono tantissimi, il Sud Africa offre opportunità nel turismo, nell’industria, nel settore servizi, nelle nuove tecnologie, ecc. E’ molto importante però non avere fretta e farsi supportare da professionisti competenti.

Per quel che riguarda invece l’apertura di una qualsivoglia attività, un italiano avrebbe difficoltà ad ottenere il rilascio di permessi?

Dipende molto dall’ambito in cui si vuole operare, se si vuole lavorare con gli enti pubblici è indispensabile avere un partner sudafricano, altrimenti basta aprire una ditta sudafricana per operare nell’ambito privato.

E il permesso di soggiorno, è complicato ottenerlo?

Gli italiani possono venire in Sud Africa senza bisogno di visto per poter soggiornare fino ad un massimo di 90 giorni. Per permanenze superiori o definitive, va richiesto un permesso che viene concesso per motivi coniugali, di studio, lavoro, pensionamento e business. La richiesta può essere presentata all’Ambasciata a Roma o al Consolato Generale di Milano, in alternativa ci sono agenzie specializzate che si prendono cura della pratica.

sudafrica

☞ Leggi la nostra Guida per andare a vivere, lavorare o investire in Africa

Se una persona decidesse di trasferirsi, quali aspetti non dovrebbe assolutamente sottovalutare affinché il trasferimento non si riveli un autentico fallimento?

L’aspetto più importante è la conoscenza del luogo dove si sceglie di vivere. Quando si è in vacanza è tutto bellissimo, ma viverci poi è sempre diverso. Consiglio quindi un periodo di prova e di ascoltare i consigli di chi già ci vive, così da non fare scelte avventate. L’altro aspetto importantissimo da non sottovalutare è quello finanziario; farsi supportare e consigliare da chi ha già vissuto un’esperienza simile può davvero fare la differenza.

Quali sono i pro e i contro del vivere in Sud Africa?

Tra i contro c’è che ti devi adeguare ai ritmi e alle abitudini che sono completamente diversi da quelli italiani; tra i pro c’è l’immensità di questo Paese, ci vogliono anni di vacanze e viaggi per scoprirlo tutto. La stampa e i media danno prevalentemente risalto alle brutte notizie, pertanto l’immagine che arriva all’estero del Sud Africa non è delle migliori, dal punto di vista della sicurezza.

Va però detto che effettivamente alcuni si sono lamentati della scarsa sicurezza, cosa puoi dirci in merito?

Anche qui, come in tutti i Paesi europei, i centri urbani più affollati sono quelli con i più grossi problemi di criminalità. Ritengo che scegliere un posto tranquillo dove abitare ed evitare zone e situazioni potenzialmente pericolose, sono regole che valgono dovunque. Per chi non vuol correre rischi qui c’è la possibilità di vivere all’interno di strutture e di villaggi con servizio di sicurezza 24h, mentre per gli spostamenti basta seguire alcune semplici raccomandazioni per evitare di incorrere in potenziali guai. Personalmente mi sono sentito meno sicuro in alcune piccole città italiane che nella capitale Cape Town.

E per quel che riguarda la sanità?

In Sud Africa ci sono due tipologie di strutture: quelle pubbliche e quelle private. Generalmente quelle pubbliche non vengono considerate dalle persone benestanti, che si rivolgono alle strutture private; tuttavia ci sono zone in cui le strutture pubbliche erogano servizi di buona qualità. Le strutture private mediamente garantiscono prestazioni qualitativamente molto elevate, per accedervi vengono stipulate assicurazioni mediche che coprono totalmente o parte delle eventuali necessità assistenziali. Va detto che, come la sicurezza, anche la sanità è un grosso business in Sud Africa, ecco perché è opportuno valutare con attenzione e razionalità le proprie esigenze e necessità in materia, evitando così di gettare via risorse che potrebbero essere invece accantonate con ottimi rendimenti.

sudafrica

Qual è il tenore di vita? Cambia effettivamente il costo della vita e di quanto?

A parità di stile di vita, il Sud Africa è sicuramente più conveniente rispetto all’Italia. L’affitto e la benzina sono i settori in cui c’è il maggior risparmio, ma anche il cibo e le spese legate al tempo libero, come ristoranti e cinema. Altri costi sono allineati a quelli italiani, come i prodotti importati, quali le automobili e gli apparecchi elettronici. Per farti un esempio, un coppia con €1.200 al mese e una casa di proprietà vive benissimo. Da non trascurare il fatto che i depositi bancari danno rendimenti davvero interessanti. Ciò che però non ha eguali è lo stile di vita più spensierato e leggero, dove, anche chi vive nella frenesia della grande città, ha la possibilità e il tempo da dedicare ai propri interessi e alle proprie passioni.

Ci racconti qualche episodio o qualche aneddoto che rappresenti al meglio la tua vita in Sud Africa?

Ricordo ancora con emozione il momento in cui, al rientro da un viaggio in Italia, passai il controllo e l’ufficiale in servizio chiuse il passaporto e consegnandolo mi guardò e con un sorriso mi disse: “Welcome home my friend”. Pensai: “Questo è il posto, questa è casa”.

La tua è una scelta permanente o pensi di rientrare prima o poi nel Bel Paese?

Certo che ritornerò in Italia…a fare il turista! Per vivere ci sono moti Paesi che offrono stili di vita decisamente migliori e il Sud Africa è uno di questi.

In conclusione, qual è il bilancio di questa esperienza di vita e quale il messaggio che vorresti rivolgere a tutti coloro che leggeranno la tua storia?

È stata una delle tante esperienze della mia vita che mi ha confermato che seguire i propri sogni è la cosa giusta da fare, anche se sembrano impossibili da realizzare. Mandela ha detto: ”It seams impossible until it’s done” e, nonostante il suo fosse un sogno bello grande, si è realizzato.

[email protected]

 

A cura di Nicole Cascione