Come si festeggia la Pasqua a Malta

Ciao! Oggi voglio un po’ raccontarti di come si festeggia la Pasqua a Malta visto che siamo nel periodo. La Pasqua, oltre ad essere uno dei momenti migliori dell’anno per organizzare una bella e indimenticabile vacanza a Malta, è anche uno dei modi migliori per vivere la loro festa e cimentarsi nei riti maltesi.

Essendo un’isola cattolica, non è una sorpresa che la Pasqua sia una festa particolarmente sentita in tutte le città, ed i villaggi iniziano con largo anticipo a prepararsi per le celebrazioni del Venerdì Santo e della Domenica di Pasqua.

I riti della Pasqua a Malta sono piuttosto elaborati, e rappresentano uno degli eventi più caratteristici da vedere nell’arcipelago a cui ogni anno partecipano molte persone, perché tutte le città e i villaggi maltesi organizzano la propria processione, ed è sorprendente vedere come si possano mettere in opera delle processioni così ricche, anche in paesini piccoli.

Durante la settimana Santa, le vie di Malta vengono addobbate con bandiere ed illuminazioni, fuochi d’artificio e lungo le strade si svolgono numerose processioni e riti caratteristici, immutati nei secoli, come puoi vedere nel video. Si può partecipare a questi eventi con gli occhi del credente, oppure con quelli del viaggiatore e, in ogni caso, si tratta di uno scenario ed evento straordinario.

La Pasqua a Malta inizia già ad essere celebrata il venerdì precedente al Venerdì Santo. In questa giornata, per le vie viene portata in processione, sostenuta sulle spalle da forti persone, la statua della Madonna Addolorata. La processione più popolare e famosa è quella di Valletta, la capitale di Malta, dove i penitenti camminano a piedi scalzi o con pesanti catene alle caviglie.

★ Non perderti la nostra guida completa per trovare lavoro a Malta

Vengono allestiti gli Altari della Reposizione, dove si ripongono le ostie consacrate il giovedì per il Venerdì Santo. La domenica della Pasqua inizia con una processione in cui la statua di Cristo Risorto viene portata per le vie del paese dai cittadini. Poi ci sono le bande locali che accompagnano il corteo con canzoni di festa e dai balconi e dalle finestre vengono gettati coriandoli al passaggio della statua.

I bambini seguono la processione portando con loro la “figolla”, che viene benedetta al passaggio della statua di Cristo. Si tratta di un tipico dolce maltese, fatto con le mandorle e ricoperto di zucchero a velo e può avere la forma di un coniglio, un pesce, un agnello o un cuore.

Piatti tipici pasquali

La Pasqua a Malta è celebrata anche con particolari piatti locali, fra questi, oltre al dolce figalla, ci sono il kusksu, cioè una zuppa di fave e il Qaghaq ta l’appostli, ovvero un particolare tipo di pane che si mangia solo il Giovedì e il Venerdì Santo. Il Kwarezimal è un dolce molto popolare, ovvero è una piccola torta fatta di miele nero, latte, spezie e mandorle.

Durante la settimana Santa non si possono non assaggiare le Qassatat tal-incova, ovvero delle tortine rotonde di pasta sfoglia ripiene di spinaci e acciughe guarnite con olive nere. Oppure un altro piatto tipico pasquale è lo Sfineg tal-bakkaljaw, ovvero il baccalà fritto avvolto in una morbida pastella.

processione_venerdi-santo-malta

La portata principale di Pasqua è invece l’agnello, come nella classica tradizione mediterranea, sempre accompagnato da patate arrosto. Viene preparato arrosto, oppure in fricassea.

☞ Scopri la nostra Guida su come trasferirsi a vivere a Malta

Concludo il mio articolo sulla Pasqua a Malta con la Ftira, un piatto tipico per eccellenza della gastronomia maltese. Per tutti gli amanti della pizza, è una classica pizza che ricorda quella tipica italiana.

Quindi, dopo averti raccontato un po’ come si celebra la Pasqua qui sull’isola di Malta e, dopo averti fatto venire l’acquolina in bocca anche parlando di mangiare, adesso non ti resta altro che assaporare e gustare tutte queste prelibatezze dal vivo magari facendo una toccata e fuga qui a Malta nel periodo di Pasqua.

Oppure se la tua intenzione è quella di venire direttamente qui a vivere, perché per varie ragioni ti sei stancato di stare in Italia e vuoi vivere una vita dignitosa, felice, tranquilla, insieme anche alla tua famiglia, ti consiglio vivamente di visionare questo mio link: http://copygirlonline.com/Sales/l-d-v-come-trasferirsi-a-malta-senza-stress/. All’interno troverai un form da compilare per ricevere subito in omaggio 2 capitoli del mio ebook su Malta “Come trasferirsi a Malta senza stress”, così almeno inizi già a documentarti. Cliccando trovi in fondo una guida pratica e completa e molto semplice per te che vuoi cambiare casa e vuoi venire a vivere a Malta.

Detto questo, ora non mi resta altro che salutarti e augurando una buona Pasqua a te e alla famiglia.

Al prossimo articolo su Malta

Ciao e grazie

Chiara Talin

HOTEL E APPARTAMENTI TURISTICI A MALTA